30 July 2021

Southwest Airlines: primi segnali positivi dalla domanda passeggeri

[ 0 ]

Southwest Airlines vede la luce in fondo al tunnel e – per la prima volta dopo un anno segnato dalla pandemia – registra un costante miglioramento della domanda passeggeri. La compagnia spiega che malgrado la domanda di gennaio e febbraio sia stata in linea con le aspettative, le prenotazioni per marzo sono più forti del previsto. La domanda leisure dovrebbe rafforzarsi fino a marzo, pur restando al di sotto dei livelli del 2019; per contro, la domanda di traffico business rimane ferma.

La compagnia basata a Dallas segnala comunque che i ricavi di gennaio sono diminuiti del 65% rispetto al 2019 e del 66% rispetto al 2020 (prima che il coronavirus iniziasse a diffondersi negli Stati Uniti). La capacità è diminuita del 40% a gennaio dal 2020 e del 42% dal 2019. Southwest prevede che la capacità del primo trimestre sarà inferiore del 35% rispetto al 2020 e del 38% rispetto al 2019.

Intanto però migliorano i dati del cashburn: a gennaio Southwest ha bruciato 15 milioni di dollari al giorno; si prevede che il flusso di cassa giornaliero per il primo trimestre si mantenga a $ 15 milioni, in calo rispetto alla precedente previsione di $ 17 milioni al giorno. Il vettore si aspetta di ricevere, in totale, 864 milioni di dollari di sostegno federale nel primo trimestre, in base ai supporti di legge approvati a dicembre.

Southwest riporterà in servizio anche la propria flotta di Boeing 737 Max l’11 marzo, dopo aver completato la formazione e gli aggiornamenti software.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti