26 October 2021

Ryanair denuncia la Sas per aiuti di Stato. La prossima è Air France

[ 0 ]
Ryanair

Ryanair ha presentato una denuncia dinanzi alla giustizia europea contro gli aiuti di Stato concessi dalla Svezia ai vettori del paese.

Il vettor irlandese lo aveva preannunciato già la scorsa settimana: contenderà tutti gli aiuti di Stato nei tribunali dell’Ue per «proteggere una concorrenza leale sul mercato dell’aviazione in Europa».  Ora è il momento della Svezia, che si è impegnata ad aiutare sotto forma di garanzie sui prestiti SAS Scandinavian Airlines e altre compagnie nel paese. Senza ulteriori commenti, la denuncia di Ryanair afferma che la Svezia «ha violato il diritto dell’Ue». limitando le garanzie statali sui prestiti alle sole società titolari di una licenza svedese il 1 ° gennaio. Ciò esclude effettivamente le altre compagnie presenti nel paese ma con aerei con sede altrove in Europa.

 SAS Scandinavian Airlines ha confermato di aver ottenuto una linea di credito revolving di 3,3 miliardi di corone ( 308 milioni di euro ) garantita al 90% dai governi svedese e danese, consentendole di prelevare fondi per sostenere la propria liquidità. per 3 anni. «L’accordo rafforza la nostra situazione finanziaria in un periodo difficile in cui la maggior parte della nostra flotta è a terra», ha detto il cfo Torbjorn Wist in una dichiarazione. SAS ora «si concentrerà sulla riduzione dei costi» e chiederà anche una garanzia statale norvegese di 1,7 miliardi di corone norvegesi ( 152 milioni di euro ).

Michael O’Leary, ceo di Ryanair Holdings, ha accusato i governi europei di sostenere la loro compagnia aerea nazionale. Il caso Air France-KLM potrebbe essere il prossimo ad approdare davanti alla giustizia europea, ma la Commissione ha promesso di difendere la sua posizione.



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti