5 February 2023

Gruppo Lufthansa: Dcc anche per le prenotazioni gruppi via gds

[ 0 ]

Lufthansa groupIl Gruppo Lufthansa applicherà i 16 euro del Dcc (Distribution cost charge) anche a tutte le prenotazioni gruppi effettuate via gds, a partire dal prossimo 1° giugno. La mossa del gruppo, ripresa dalla testata Touristik Aktuell, punta ad armonizzare l’offerta, omologando condizioni e tariffe e combinabilità dei voli delle compagnie che lo compongono. Il Dcc sarà applicato anche alle prenotazioni effettuate online attraverso lo strumento “Book a Group” attivo dal 2015, visto che effettua richieste ai gds. Attualmente sono circa 14.000 le agenzie di viaggio nel mondo che utilizzano “Book a Group”. I biglietti di gruppo interessano circa 2 milioni di passeggeri Lufthansa ogni anno: il 30% provengono da Germania, Austria e Svizzera. Il vettore tedesco starebbe comunque studiando una connessione diretta per le prenotazioni di gruppo.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438643 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Dopo il covid stiamo entrando certamente in un periodo di consolidamento di quattro o cinque anni delle compagnie aere europee», ha detto a Reuters Michael O'Leary di Ryanair a margine di una conferenza stampa nella capitale del Portogallo, Lisbona. Secondo il ceo di Ryanair il governo italiano dovrebbe ottenere un impegno da parte del potenziale acquirente a far crescere il traffico delle compagnie aeree del 50% in un periodo di cinque anni. Quattro grandi compagnie «È inevitabile che venga acquistata Ita Airways» ha continuato O'Leary. «E poi penso che sia probabile che nei prossimi due anni anche easyJet e Wizz Air saranno prese dai vettori legacy». O'Leary ha affermato di ritenere che il settore in Europa si muoverà verso la presenza di quattro grandi compagnie aeree: Lufthansa, Air France-KLM, IAG e Ryanair. [post_title] => O'Leary: «Nei prossimi 2 anni easyJet e Wizz nelle mani dei vettori legacy» [post_date] => 2023-02-03T12:25:15+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675427115000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438607 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => British Airways riaprirà i collegamenti diretti con la Cina, dopo due anni di interruzione a causa della pandemia. Il vettore britannico ripristinerà i voli dal Regno Unito alla  Cina continentale il prossimo 23 aprile - verso Shanghai -, cui seguirà dal 3 giugno la rotta per Pechino. A partire dal 23 aprile, i voli tra Londra Heathrow e l'aeroporto internazionale di Shanghai Pudong saranno giornalieri; dal 3 giugno, i voli saranno operati quattro volte a settimana tra Londra Heathrow e l'aeroporto di Pechino Daxing. "Sappiamo che i nostri passeggeri non vedevano l'ora di riunirsi con la famiglia e gli amici, di venire a studiare nel Regno Unito e di riprendere gli affari tra la Cina e il Regno Unito - ha dichiarato Noella Ferns, responsabile vendite di British Airways per l'Asia e il Pacifico -. Abbiamo una storia incredibilmente ricca di voli verso la Cina continentale, avendo collegato i due Paesi per oltre 40 anni. Non vediamo l'ora di riprendere queste rotte". La compagnia aerea ha adottato una serie di misure in aeroporto e a bordo per garantire la sicurezza e il benessere dei clienti e dell'equipaggio. L'aria su tutti i voli British Airways viene completamente riciclata una volta ogni due o tre minuti attraverso filtri Hepa, che rimuovono batteri e gruppi di virus con un'efficienza superiore al 99,9%, equivalente agli standard delle sale operatorie degli ospedali. Inoltre, il vettore segue sempre le normative locali per garantire ai clienti un viaggio sicuro e senza problemi. [post_title] => British Airways ripristina i collegamenti per la Cina, con Shanghai e Pechino [post_date] => 2023-02-03T10:44:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675421045000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438595 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lufthansa impiegherà i suoi più nuovi Boeing 787-9 sulle rotte verso altre cinque destinazioni in Nord America, con l'introduzione dell'orario estivo, dal prossimo 26 marzo. Il Dreamliner volerà sei volte alla settimana da Francoforte a Dallas-Fort Worth; quattro volte a settimana per Montreal, che saliranno a voli giornalieri dal 1° maggio. Sempre all'inizio di maggio, la compagnia farà volare il suo Dreamliner ogni giorno a Denver, tre volte alla settimana ad Austin mentre il 13 febbraio inizierà a servire Detroit. E da ottobre dello scorso anno il Dreamliner vola quotidianamente a Newark. Attualmente, Lufthansa opera tre Boeing 787-9. Altri due saranno consegnati a breve: complessivamente, da qui al 2027, il vettore accoglierà in flotta 32 nuovi Boeing 787-9. l Dreamliner sono aeromobili più efficienti dal punto di vista dei consumi e più rispettosi dell'ambiente. In media, consumano 2,5 litri di cherosene per passeggero ogni 100 chilometri percorsi, ovvero il 30% in meno rispetto agli aerei della generazione precedente.  [post_title] => Lufthansa posiziona i B787-9 su altre cinque rotte verso il Nord America [post_date] => 2023-02-03T10:17:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675419429000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438599 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438600" align="alignleft" width="300"] Mauro Acquati[/caption] Attività e strategie negli ambiti business development, sales e incoming, sia leisure che business. Sarà questo il compito dell'agenzia di marketing, sales e pr Hubsolute, a cui Space Hotels ha deciso di affidare la promozione del brand sui mercati internazionali. “Il nostro obiettivo sarà quello di aumentare e riposizionare ulteriormente le strutture Space Hotels sul mercato trade, a livello internazionale - spiega Mauro Acquati, chief business development officer di Hubsolute -: un compito che svolgeremo rivolgendoci a diversi player, attraverso lo sviluppo di attività integrate, quali la vendita presso il canale agenziale e i consorzi del mercato Usa, favorendo l’utilizzo del gds. Ci impegneremo anche a rafforzare un piano fiere già ben definito dal management del brand, attivandoci sia in termini di presidi, sia di organizzazione di appuntamenti ad hoc con i più importanti player di mercato" Space Hotels vanta un portfolio di 50 proprietà situate in 30 destinazioni differenti distribuite su tutto il territorio nazionale. "Siamo un brand ormai consolidato in Italia e siamo fiduciosi che questa collaborazione sarà un'opportunità per rafforzare il business development anche su mercati internazionali come quello americano”, sottolinea il presidente del gruppo, Franco Coppini.     [post_title] => Va ad Hubsolute la promozione sui mercati internazionali di Space Hotels [post_date] => 2023-02-03T10:12:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675419132000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438427 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing. Core business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli. «Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia». La Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia. La Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa. «Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona». [post_title] => Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme [post_date] => 2023-02-02T10:19:37+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333177000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proposte di viaggio pensate per esplorare gli oceani e scoprire i tesori nascosti in ambienti naturali vergini. Sono i pacchetti Diving Comore realizzati dall'operatore torinese To Destinations, in collaborazione esclusiva sul mercato italiano e svizzero con la dmc Adore Comore. La destinazione offre in particolare la possibilità di fare immersioni con una visibilità che va dai 20 ai 40 metri, mentre la temperatura dell'acqua è stazionaria tra i 26 e i 30 gradi nel periodo migliore, che va da luglio a novembre. Strategicamente posizionate nell'oceano Indiano, al largo delle coste africane, tra il Madagascar e la parte settentrionale del Mozambico, le Comore sono una meta  isolata, tropicale e incontaminata, che sta sviluppando un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Le barriere coralline sono fiorenti, con uno sbiancamento minimo e danni occasionali causati solo da agenti atmosferici. Questo perché dal 2001 il parco nazionale di Moheli ha vietato la pesca con reti, fiocine e dinamite, dando la possibilità alla fauna e flora marina di trovare un ambiente ideale per svilupparsi in questa biosfera patrimonio Unesco. “I siti di immersione sono numerosi e adatti a ogni livello - spiega il general manager di To Destinations, Roberto Cagnasso -. Tra i più noti le Royal Itsandra e le Banc Vailheu, che scendono fino a 60 metri, nonché la Masiwa: una nave da carico lunga 80 metri che ora giace a 40 metri di profondità sul fondale a nord di Grand Comore. Sembra quasi di tuffarsi in un acquario, tra formazioni coralline, spugne a botte, anemoni e pesci pagliaccio, nuotando accanto a delfini, megattere, razze, banchi di barracuda, pesci leone, tartarughe marine e diverse specie di squali”. Insieme ai numerosi itinerari dedicati alla scoperta dell’interno delle isole e della cultura locale, la nuova programmazione 2023 di To Destinations propone quindi due tour Diving Comore, di otto e dieci giorni, con focus specifico sul mondo marino, oltre naturalmente alla possibilità di costruire pacchetti su misura per viaggiatori con richieste particolari. [post_title] => To Destinations: pacchetti diving per immergersi nelle acque delle Comore [post_date] => 2023-02-02T10:18:44+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333124000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438423 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cambio al vertice di Brussels Airlines: l'attuale ceo, Peter Gerber, si è dimesso ieri e lascerà il Gruppo Lufthansa. Gerber ha guidato la compagnia aerea belga dal 1° marzo 2021, oltre a ricoprire la posizione di rappresentante capo del Gruppo Lufthansa per gli affari europei. Ad assumere la guida della compagnia, ad interim, è Christina Foerster, membro del Comitato esecutivo del Gruppo Lufthansa e già chief commercial officer di Brussels Airlines (dal 2016) e ceo tra il 2018 e il 2020.  Peter Gerber ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Lufthansa nel 1992 e dal 1997 in poi è stato responsabile dell'area Group Accounting, Fees and Charges. Tra il 2001 e il 2004, Gerber è stato il project manager responsabile del programma "D-Check" a livello di gruppo per la salvaguardia degli utili. In seguito ha assunto responsabilità nell'ambito della politica di contrattazione collettiva e della sicurezza sociale del Gruppo Lufthansa. Nel giugno 2009, Gerber è stato nominato membro del Comitato esecutivo di Lufthansa Cargo AG e responsabile delle Finanze e delle Risorse umane. Nel giugno 2012 Gerber è passato al Comitato esecutivo di Lufthansa Passage Airlines ed è stato responsabile delle Risorse umane, dell'IT e dei Servizi. Da maggio 2014, Peter Gerber è presidente del Comitato esecutivo di Lufthansa Cargo AG. [post_title] => Brussels Airlines, Gerber lascia e Christina Foerster è la nuova ceo ad interim [post_date] => 2023-02-01T11:07:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675249625000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438393 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Notizie da Ita Airways. Il brand Alitalia potrebbe tornare a volare: una volta siglato l'ingresso di Lufthansa nella compagine del vettore italiano, una volta avviato il piano di rilancio e quando finalmente Ita inizierà a fare utili. Il ritorno del marchio storico sarebbe in effetti nel piano che sta prendendo forma e verrebbe riservato ai soli voli intercontinentali della compagnia aerea, che manterrebbe quindi la livrea azzurra sui collegamenti domestici ed europei.  L'indiscrezione - nulla è stato ancora deciso - viene riportata oggi da Il Corriere della Sera, a seguito dell'incontro che si è svolto ieri tra i sindacati e l'ad di Ita Airways Fabio Lazzerini: incontro che vede rimanere in stallo la vertenza sull'aumento delle retribuzioni dei dipendenti del vettore. La compagnia aerea, in realtà, ammette che un cambiamento sarebbe necessario, ma spiega però che serviranno dei "passaggi interni" - anche con l'azionista unico, il ministero dell'Economia - per decidere quando concedere i ritocchi salariali e in quale misura. Contratto preliminare La tabella di marcia della trattativa in esclusiva con i tedeschi avviata lo scorso 27 gennaio, punterebbe alla metà di marzo per la sigla del contratto preliminare tra il Mef e Lufthansa: spetterà poi all’Antitrust europeo dare il via libera in un arco di tempo di almeno 40 giorni se nessun altro soggetto presenterà obiezioni. Qualora ci fossero richieste di revisione da parte dei competitor la tempistica potrebbe allungarsi di qualche mese, per arrivare al closing non prima di fine luglio, inizio agosto. [post_title] => Ita Airways: il brand Alitalia potrebbe tornare a volare, sul lungo raggio [post_date] => 2023-02-01T09:59:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675245551000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438373 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un portale aggiornato, ancora più ricco di immagini e video, per iniziare l'anno italiano di Avalon Waterways, che inaugura il 2023 del mercato tricolore puntando su un concept slow tourism, supportato da incentivi e policy ad hoc dedicate alla catena distributiva nazionale. “Con il nostro prodotto di itinerari su Reno, Danubio e Mosella, nonché sui canali tra Olanda e Belgio, intendiamo rispondere a un’esigenza che, via via, è andata affiorando in questo ultimo anno, soprattutto a seguito di quanto abbiamo vissuto con la pandemia. Ovvero la voglia di ritmi più lenti, di assaporare appieno quanto si sta vivendo, di un luogo cui abbandonarsi perché sono gli altri a prendersi cura di noi. Ecco, una crociera fluviale con noi è tutto questo – spiega Barbara Baldini, product manager and sales European markets di Avalon Waterways –: un calmo fluire di piaceri alla scoperta degli angoli più affascinanti d’Europa. La nostra parola d’ordine è relax: tutto scorre lentamente per permettere ai nostri ospiti di vivere intensamente ogni momento”. Dal punto di vista commerciale, è quindi già partita la campagna Early booking, che prevede uno sconto di 750 euro a persona su tutte le partenze 2023, prenotando entro il prossimo 31 marzo. “E’ importante che gli agenti sappiano che avremo cinque partenze tra Reno e Danubio tutte in lingua italiana (sul Reno: 10 giugno, 08 luglio, 05 agosto, mentre sul Danubio 15 agosto e 30 ottobre). A queste se ne aggiungono altre 15, che sono un mix italiano/inglese", sottolinea sempre Barbara Baldini. Ma crescono anche i numeri di chi viaggia da solo e, a questo proposito, Avalon Waterways in Italia ha deciso di ridurre al 30% il supplemento singola, al contempo rilanciando una politica gruppi ben precisa. "Si tratta – conclude Barbara Baldini – della 20-20-20: commissione al 20%, ogni 20 paganti il 21esimo è free; infine, supplemento singola al 20% se l’individuale è parte del gruppo. In questa maniera, da un lato, agevoliamo le vendite individuali, offrendo un prezzo adeguato a chi sta in cabina da solo e, dall’altro, proponiamo le nostre crociere anche a piccoli gruppi incentive, al business travel o a gruppi familiari estesi”. [post_title] => Avalon Waterways: concept slow tourism per conquistare il mercato italiano [post_date] => 2023-02-01T09:25:53+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675243553000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "gruppo lufthansa dcc anche per le prenotazioni gruppi via gds" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":78,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":972,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438643","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Dopo il covid stiamo entrando certamente in un periodo di consolidamento di quattro o cinque anni delle compagnie aere europee», ha detto a Reuters Michael O'Leary di Ryanair a margine di una conferenza stampa nella capitale del Portogallo, Lisbona.\r\n\r\nSecondo il ceo di Ryanair il governo italiano dovrebbe ottenere un impegno da parte del potenziale acquirente a far crescere il traffico delle compagnie aeree del 50% in un periodo di cinque anni.\r\nQuattro grandi compagnie\r\n«È inevitabile che venga acquistata Ita Airways» ha continuato O'Leary. «E poi penso che sia probabile che nei prossimi due anni anche easyJet e Wizz Air saranno prese dai vettori legacy».\r\n\r\nO'Leary ha affermato di ritenere che il settore in Europa si muoverà verso la presenza di quattro grandi compagnie aeree: Lufthansa, Air France-KLM, IAG e Ryanair.","post_title":"O'Leary: «Nei prossimi 2 anni easyJet e Wizz nelle mani dei vettori legacy»","post_date":"2023-02-03T12:25:15+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1675427115000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438607","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"British Airways riaprirà i collegamenti diretti con la Cina, dopo due anni di interruzione a causa della pandemia. Il vettore britannico ripristinerà i voli dal Regno Unito alla  Cina continentale il prossimo 23 aprile - verso Shanghai -, cui seguirà dal 3 giugno la rotta per Pechino.\r\n\r\nA partire dal 23 aprile, i voli tra Londra Heathrow e l'aeroporto internazionale di Shanghai Pudong saranno giornalieri; dal 3 giugno, i voli saranno operati quattro volte a settimana tra Londra Heathrow e l'aeroporto di Pechino Daxing.\r\n\r\n\"Sappiamo che i nostri passeggeri non vedevano l'ora di riunirsi con la famiglia e gli amici, di venire a studiare nel Regno Unito e di riprendere gli affari tra la Cina e il Regno Unito - ha dichiarato Noella Ferns, responsabile vendite di British Airways per l'Asia e il Pacifico -. Abbiamo una storia incredibilmente ricca di voli verso la Cina continentale, avendo collegato i due Paesi per oltre 40 anni. Non vediamo l'ora di riprendere queste rotte\".\r\n\r\nLa compagnia aerea ha adottato una serie di misure in aeroporto e a bordo per garantire la sicurezza e il benessere dei clienti e dell'equipaggio. L'aria su tutti i voli British Airways viene completamente riciclata una volta ogni due o tre minuti attraverso filtri Hepa, che rimuovono batteri e gruppi di virus con un'efficienza superiore al 99,9%, equivalente agli standard delle sale operatorie degli ospedali. Inoltre, il vettore segue sempre le normative locali per garantire ai clienti un viaggio sicuro e senza problemi.","post_title":"British Airways ripristina i collegamenti per la Cina, con Shanghai e Pechino","post_date":"2023-02-03T10:44:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675421045000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438595","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lufthansa impiegherà i suoi più nuovi Boeing 787-9 sulle rotte verso altre cinque destinazioni in Nord America, con l'introduzione dell'orario estivo, dal prossimo 26 marzo.\r\n\r\nIl Dreamliner volerà sei volte alla settimana da Francoforte a Dallas-Fort Worth; quattro volte a settimana per Montreal, che saliranno a voli giornalieri dal 1° maggio. Sempre all'inizio di maggio, la compagnia farà volare il suo Dreamliner ogni giorno a Denver, tre volte alla settimana ad Austin mentre il 13 febbraio inizierà a servire Detroit. E da ottobre dello scorso anno il Dreamliner vola quotidianamente a Newark.\r\n\r\nAttualmente, Lufthansa opera tre Boeing 787-9. Altri due saranno consegnati a breve: complessivamente, da qui al 2027, il vettore accoglierà in flotta 32 nuovi Boeing 787-9.\r\n\r\nl Dreamliner sono aeromobili più efficienti dal punto di vista dei consumi e più rispettosi dell'ambiente. In media, consumano 2,5 litri di cherosene per passeggero ogni 100 chilometri percorsi, ovvero il 30% in meno rispetto agli aerei della generazione precedente. ","post_title":"Lufthansa posiziona i B787-9 su altre cinque rotte verso il Nord America","post_date":"2023-02-03T10:17:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675419429000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438599","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438600\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Mauro Acquati[/caption]\r\n\r\nAttività e strategie negli ambiti business development, sales e incoming, sia leisure che business. Sarà questo il compito dell'agenzia di marketing, sales e pr Hubsolute, a cui Space Hotels ha deciso di affidare la promozione del brand sui mercati internazionali. “Il nostro obiettivo sarà quello di aumentare e riposizionare ulteriormente le strutture Space Hotels sul mercato trade, a livello internazionale - spiega Mauro Acquati, chief business development officer di Hubsolute -: un compito che svolgeremo rivolgendoci a diversi player, attraverso lo sviluppo di attività integrate, quali la vendita presso il canale agenziale e i consorzi del mercato Usa, favorendo l’utilizzo del gds. Ci impegneremo anche a rafforzare un piano fiere già ben definito dal management del brand, attivandoci sia in termini di presidi, sia di organizzazione di appuntamenti ad hoc con i più importanti player di mercato\"\r\n\r\nSpace Hotels vanta un portfolio di 50 proprietà situate in 30 destinazioni differenti distribuite su tutto il territorio nazionale. \"Siamo un brand ormai consolidato in Italia e siamo fiduciosi che questa collaborazione sarà un'opportunità per rafforzare il business development anche su mercati internazionali come quello americano”, sottolinea il presidente del gruppo, Franco Coppini.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Va ad Hubsolute la promozione sui mercati internazionali di Space Hotels","post_date":"2023-02-03T10:12:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1675419132000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438427","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing.\r\n\r\nCore business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli.\r\n\r\n«Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia».\r\n\r\nLa Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia.\r\n\r\nLa Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa.\r\n\r\n«Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona».","post_title":"Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme","post_date":"2023-02-02T10:19:37+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1675333177000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proposte di viaggio pensate per esplorare gli oceani e scoprire i tesori nascosti in ambienti naturali vergini. Sono i pacchetti Diving Comore realizzati dall'operatore torinese To Destinations, in collaborazione esclusiva sul mercato italiano e svizzero con la dmc Adore Comore. La destinazione offre in particolare la possibilità di fare immersioni con una visibilità che va dai 20 ai 40 metri, mentre la temperatura dell'acqua è stazionaria tra i 26 e i 30 gradi nel periodo migliore, che va da luglio a novembre.\r\n\r\nStrategicamente posizionate nell'oceano Indiano, al largo delle coste africane, tra il Madagascar e la parte settentrionale del Mozambico, le Comore sono una meta  isolata, tropicale e incontaminata, che sta sviluppando un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Le barriere coralline sono fiorenti, con uno sbiancamento minimo e danni occasionali causati solo da agenti atmosferici. Questo perché dal 2001 il parco nazionale di Moheli ha vietato la pesca con reti, fiocine e dinamite, dando la possibilità alla fauna e flora marina di trovare un ambiente ideale per svilupparsi in questa biosfera patrimonio Unesco.\r\n\r\n“I siti di immersione sono numerosi e adatti a ogni livello - spiega il general manager di To Destinations, Roberto Cagnasso -. Tra i più noti le Royal Itsandra e le Banc Vailheu, che scendono fino a 60 metri, nonché la Masiwa: una nave da carico lunga 80 metri che ora giace a 40 metri di profondità sul fondale a nord di Grand Comore. Sembra quasi di tuffarsi in un acquario, tra formazioni coralline, spugne a botte, anemoni e pesci pagliaccio, nuotando accanto a delfini, megattere, razze, banchi di barracuda, pesci leone, tartarughe marine e diverse specie di squali”.\r\n\r\nInsieme ai numerosi itinerari dedicati alla scoperta dell’interno delle isole e della cultura locale, la nuova programmazione 2023 di To Destinations propone quindi due tour Diving Comore, di otto e dieci giorni, con focus specifico sul mondo marino, oltre naturalmente alla possibilità di costruire pacchetti su misura per viaggiatori con richieste particolari.","post_title":"To Destinations: pacchetti diving per immergersi nelle acque delle Comore","post_date":"2023-02-02T10:18:44+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675333124000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438423","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cambio al vertice di Brussels Airlines: l'attuale ceo, Peter Gerber, si è dimesso ieri e lascerà il Gruppo Lufthansa. Gerber ha guidato la compagnia aerea belga dal 1° marzo 2021, oltre a ricoprire la posizione di rappresentante capo del Gruppo Lufthansa per gli affari europei.\r\n\r\nAd assumere la guida della compagnia, ad interim, è Christina Foerster, membro del Comitato esecutivo del Gruppo Lufthansa e già chief commercial officer di Brussels Airlines (dal 2016) e ceo tra il 2018 e il 2020. \r\n\r\nPeter Gerber ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Lufthansa nel 1992 e dal 1997 in poi è stato responsabile dell'area Group Accounting, Fees and Charges. Tra il 2001 e il 2004, Gerber è stato il project manager responsabile del programma \"D-Check\" a livello di gruppo per la salvaguardia degli utili. In seguito ha assunto responsabilità nell'ambito della politica di contrattazione collettiva e della sicurezza sociale del Gruppo Lufthansa. Nel giugno 2009, Gerber è stato nominato membro del Comitato esecutivo di Lufthansa Cargo AG e responsabile delle Finanze e delle Risorse umane. Nel giugno 2012 Gerber è passato al Comitato esecutivo di Lufthansa Passage Airlines ed è stato responsabile delle Risorse umane, dell'IT e dei Servizi. Da maggio 2014, Peter Gerber è presidente del Comitato esecutivo di Lufthansa Cargo AG.","post_title":"Brussels Airlines, Gerber lascia e Christina Foerster è la nuova ceo ad interim","post_date":"2023-02-01T11:07:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675249625000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438393","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Notizie da Ita Airways. Il brand Alitalia potrebbe tornare a volare: una volta siglato l'ingresso di Lufthansa nella compagine del vettore italiano, una volta avviato il piano di rilancio e quando finalmente Ita inizierà a fare utili. Il ritorno del marchio storico sarebbe in effetti nel piano che sta prendendo forma e verrebbe riservato ai soli voli intercontinentali della compagnia aerea, che manterrebbe quindi la livrea azzurra sui collegamenti domestici ed europei. \r\nL'indiscrezione - nulla è stato ancora deciso - viene riportata oggi da Il Corriere della Sera, a seguito dell'incontro che si è svolto ieri tra i sindacati e l'ad di Ita Airways Fabio Lazzerini: incontro che vede rimanere in stallo la vertenza sull'aumento delle retribuzioni dei dipendenti del vettore. La compagnia aerea, in realtà, ammette che un cambiamento sarebbe necessario, ma spiega però che serviranno dei \"passaggi interni\" - anche con l'azionista unico, il ministero dell'Economia - per decidere quando concedere i ritocchi salariali e in quale misura.\r\nContratto preliminare\r\nLa tabella di marcia della trattativa in esclusiva con i tedeschi avviata lo scorso 27 gennaio, punterebbe alla metà di marzo per la sigla del contratto preliminare tra il Mef e Lufthansa: spetterà poi all’Antitrust europeo dare il via libera in un arco di tempo di almeno 40 giorni se nessun altro soggetto presenterà obiezioni. Qualora ci fossero richieste di revisione da parte dei competitor la tempistica potrebbe allungarsi di qualche mese, per arrivare al closing non prima di fine luglio, inizio agosto.","post_title":"Ita Airways: il brand Alitalia potrebbe tornare a volare, sul lungo raggio","post_date":"2023-02-01T09:59:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675245551000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438373","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un portale aggiornato, ancora più ricco di immagini e video, per iniziare l'anno italiano di Avalon Waterways, che inaugura il 2023 del mercato tricolore puntando su un concept slow tourism, supportato da incentivi e policy ad hoc dedicate alla catena distributiva nazionale.\r\n\r\n“Con il nostro prodotto di itinerari su Reno, Danubio e Mosella, nonché sui canali tra Olanda e Belgio, intendiamo rispondere a un’esigenza che, via via, è andata affiorando in questo ultimo anno, soprattutto a seguito di quanto abbiamo vissuto con la pandemia. Ovvero la voglia di ritmi più lenti, di assaporare appieno quanto si sta vivendo, di un luogo cui abbandonarsi perché sono gli altri a prendersi cura di noi. Ecco, una crociera fluviale con noi è tutto questo – spiega Barbara Baldini, product manager and sales European markets di Avalon Waterways –: un calmo fluire di piaceri alla scoperta degli angoli più affascinanti d’Europa. La nostra parola d’ordine è relax: tutto scorre lentamente per permettere ai nostri ospiti di vivere intensamente ogni momento”.\r\n\r\nDal punto di vista commerciale, è quindi già partita la campagna Early booking, che prevede uno sconto di 750 euro a persona su tutte le partenze 2023, prenotando entro il prossimo 31 marzo. “E’ importante che gli agenti sappiano che avremo cinque partenze tra Reno e Danubio tutte in lingua italiana (sul Reno: 10 giugno, 08 luglio, 05 agosto, mentre sul Danubio 15 agosto e 30 ottobre). A queste se ne aggiungono altre 15, che sono un mix italiano/inglese\", sottolinea sempre Barbara Baldini.\r\n\r\nMa crescono anche i numeri di chi viaggia da solo e, a questo proposito, Avalon Waterways in Italia ha deciso di ridurre al 30% il supplemento singola, al contempo rilanciando una politica gruppi ben precisa. \"Si tratta – conclude Barbara Baldini – della 20-20-20: commissione al 20%, ogni 20 paganti il 21esimo è free; infine, supplemento singola al 20% se l’individuale è parte del gruppo. In questa maniera, da un lato, agevoliamo le vendite individuali, offrendo un prezzo adeguato a chi sta in cabina da solo e, dall’altro, proponiamo le nostre crociere anche a piccoli gruppi incentive, al business travel o a gruppi familiari estesi”.","post_title":"Avalon Waterways: concept slow tourism per conquistare il mercato italiano","post_date":"2023-02-01T09:25:53+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675243553000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti