12 June 2021

El Al chiude il 2020 con un rosso da 531 milioni di dollari; segnali di ripresa nel quarto trimestre

[ 0 ]

El Al chiude il 2020 con una perdita netta di 531 milioni di dollari, su ricavi che si sono attestati a 623 milioni di dollari, un calo del 71% a livello complessivo e dell’84% per i soli ricavi passeggeri. La compagnia aerea israeliana spiega che le operazioni passeggeri di linea hanno iniziato a soffrire nel febbraio 2020 e che il trend “è notevolmente peggiorato” a marzo, quando i due terzi del traffico passeggeri sono andati persi, anticipando una “cessazione quasi completa” nel secondo e terzo trimestre.

La nota positiva dell’esercizio chiuso lo scorso 31 dicembre arriva dai ricavi dalla divisione cargo,  che sono aumentati notevolmente durante l’anno, di circa 132 milioni di dollari. La compagnia aerea ha ridotto le spese operative totali di oltre 1 miliardo di dollari: con la flotta praticamente a terra, i costi del carburante sono diminuiti di 348 milioni di dollari e i tagli di personale hanno ridotto le spese correlate di ulteriori 296 milioni di dollari.

L’ultimo trimestre del 2020 ha comunque fatto segnare una “lieve ripresa”, sottolinea El Al, con la riattivazione dei voli verso un “numero limitato” di destinazioni – ma la capacità è rimasta comunque in calo dell’87%.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti