29 January 2023

British cancella solo l’1% dei voli a causa dello sciopero

[ 0 ]

British Airways«Uniremo un piccolo numero di voli corto raggio, che porterà alla cancellazione solamente dell’1% del totale voli programmato nell’arco dei tre giorni di sciopero»: British Airways ha comunicato il piano di emergenza previsto per fronteggiare l’annunciato sciopero degli equipaggi di “flotta mista” che durerà per tre giorni, a partire da giovedì 19 gennaio, e che produrrà comunque un impatto limitato sull’operatività dell’intera compagnia. Tutti i voli lungo raggio da e per Londra Heathrow così come quelli da Gatwick, London City e Stansted saranno operati normalmente. «Probabilmente i passeggeri sui voli coinvolti potrebbero partire leggermente prima o dopo». Il sindacato Unite ha indetto lo sciopero per la discussione ancora aperta con il vettore sul fronte salariale.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437936 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo marchio per Eurostar dalla fine del 2023: l'annuncio del rinnovato brand, che prevede la fusione tra Thalys ed Eurostar, arriva mentre la società rende noto di voler raggiungere i 30 milioni di passeggeri trasportati all'anno entro il 2030, rispetto ai 19 milioni del 2019. Una decisione che segue il già avviato processo di integrazione delle due realtà sotto la holding Gruppo Eurostar, varato il 1° maggio 2022. In pratica, i treni che oggi collegano Parigi, Bruxelles, Amsterdam e Colonia cambieranno nome a favore di Eurostar. Attualmente, però, Eurostar trasporta il 30% di passeggeri in meno sui treni tra il Regno Unito e Parigi: secondo Gwendoline Cazenave, ceo della società, il risultato negativo è conseguenza dei controlli di frontiera post-Brexit e degli attuali livelli del personale di frontiera, che creano "colli di bottiglia" nelle stazioni. Sono 14 i servizi giornalieri tra Londra e Parigi, rispetto ai 18 del 2019 e la ceo anticipa che la compagnia potrebbe non ripristinare alcuni collegamenti sospesi lo scorso anno. "Abbiamo problemi nei principali terminal Eurostar a causa delle nuove condizioni di imbarco tra Regno Unito e Unione europea, ma anche per le conseguenze del Covid, e con il personale operativo nelle stazioni" ha affermato la ceo, ripresa da Bbc News, sottolineando le tante iniziative in corso per trovare soluzioni, tra cui un maggior numero di persone in servizio alle frontiere. L'anno scorso Eurostar aveva annunciato l'interruzione del servizio diretto da Londra a Disneyland Paris nonché la sospensione dei servizi con scalo nelle stazioni internazionali di Ebbsfleet e Ashford. [post_title] => Eurostar: nuovo marchio entro l'autunno, sparirà il brand Thalys [post_date] => 2023-01-25T13:34:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674653641000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437898 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_336927" align="alignright" width="300"] Johan Lundgren, ceo di easyJet[/caption] La domanda di viaggio "forte e sostenuta" nonostante la crisi del costo della vita, consente a easyJet di stimare il ritorno all'utile annuale dopo tre anni di pesanti perdite, a causa della pandemia. La compagnia aerea, come riportato dal Financial Times, ha reso noto di aver registrato tre fine settimana da record in termini di ricavi e che i passeggeri sembrano "dare priorità alle spese per le vacanze per l'anno a venire". EasyJet sta di fatto ampliando l'operativo per l'estate e conta di tornare ai livelli di volo precedenti alla pandemia entro i mesi del picco di traffico estivo, tra luglio e settembre. Di conseguenza la compagnia aerea si trova "saldamente posizionata sulla strada del conseguimento di un profitto per l'intero anno" ha dichiarato il ceo, Johan Lundgren. "Abbiamo registrato una domanda di viaggi forte e sostenuta". Il vettore stima che le perdite del primo semestre fiscale,  da ottobre a marzo, saranno "significativamente migliori" rispetto all'anno precedente, quando la compagnia aerea aveva registrato una perdita ante imposte di 557 milioni di sterline proprio a causa delle conseguenze della pandemia sul settore del trasporto aereo. [post_title] => EasyJet vede il ritorno all'utile dopo tre anni: "Domanda di viaggio forte e sostenuta" [post_date] => 2023-01-25T10:32:34+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674642754000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437887 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Eurowings allunga il passo verso la stagione estiva che vedrà la compagnia del gruppo Lufthansa tornare ai numeri del 2019 in termini di posti disponibili. La compagnia, come evidenziato dal ceo Jens Bischof, durante l'estate opererà con circa 125 velivoli che voleranno verso oltre 140 destinazioni in 37 Paesi. "Guardando al numero di posti disponibili, siamo di nuovo al livello del 2019". La compagnia aerea supererà del 10% l'ultimo anno pre-pandemia in termini di posti-chilometro grazie a un maggior numero di rotte a lungo raggio e a nuovi servizi a corto raggio. Grecia, Italia e Spagna saranno le tre principali destinazioni del vettore, con voli verso 16 aeroporti in Grecia, 15 in Italia e 14 in Spagna. Maiorca sarà la più grande destinazione singola con 400 voli settimanali da 20 aeroporti di partenza.  Il ceo conferma che le tariffe saranno più elevate rispetto al passato, con aumenti tra il 10% e il 20% rispetto all'anno scorso a causa dell'inflazione e dei maggiori costi per il carburante, il personale e le tasse aeroportuali. Malgrado ciò la domanda di viaggio per l'estate, in questo primo scorcio dell'anno, è buona e le prenotazioni sono in anticipo dell'80% rispetto all'anno scorso.  Massima cautela, però, sull'affidabilità dei voli durante l'estate, dopo i numerosi disservizi verificatisi negli aeroporti nel 2022: Bischof conferma che settore dell'aviazione nel suo complesso sta "lavorando per migliorare la situazione". [post_title] => Eurowings corre verso i livelli pre-Covid. Quindici le destinazioni servite in Italia [post_date] => 2023-01-25T10:09:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674641349000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437876 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal ha raggiunto l'accordo sugli stipendi con il personale di bordo con la conseguente revoca dello sciopero programmato tra oggi e il 31 gennaio; una mobilitazione che avrebbe costretto il vettore alla cancellazione di 1.316 voli. "C'è stato un accordo ma c'è ancora molta insoddisfazione", ha dichiarato il presidente del sindacato SNPVAC, Ricardo Penarroias, a margine di un'assemblea generale e ripreso da Reuters. Il sindacato aveva indetto sette giorni di sciopero per chiedere stipendi più alti e migliori condizioni di lavoro. Tap avrebbe per ora soddisfatto una dozzina delle 14 richieste del sindacato. Secondo Penarroias, la compagnia aerea non ha migliorato i contratti di lavoro, che ha definito "precari", e non ha aggiunto un ulteriore membro dell'equipaggio sui voli a lungo raggio. [post_title] => Tap Air Portugal: revocato lo sciopero, dopo un primo accordo con i sindacati [post_date] => 2023-01-25T09:03:26+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674637406000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437733 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal si appresta a cancellare 1.316 voli a causa dello sciopero programmato dal 25 al 31 gennaio, che coinvolgerà quasi 160.000 passeggeri. Secondo quanto reso noto dalla stessa compagnia aerea, ripresa da Reuters, la mobilitazione costerà al vettore circa 48 milioni di euro di entrate. Tap, attualmente sottoposta a un piano di salvataggio da 3,2 miliardi di euro approvato dall'Ue, ha inoltre previsto un'ulteriore perdita di 20 milioni di euro a causa del potenziale impatto sulle vendite. Il sindacato del personale di cabina SNPVAC chiede l'aumento degli stipendi e migliori condizioni di lavoro; lo sciopero dei prossimi giorni segue quello più breve dell'8-9 dicembre 2022, che ha portato alla cancellazione di 360 voli. "La decisione di andare avanti con lo sciopero (...) getta alle ortiche tutto il lavoro di riavvicinamento tra le parti, lasciando migliaia di passeggeri in difficoltà e compromettendo seriamente i risultati della compagnia", si legge in un comunicato della compagnia portoghese. [post_title] => Tap Air Portugal: oltre 1.300 voli cancellati per lo sciopero dal 25 al 31 gennaio [post_date] => 2023-01-23T10:35:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674470136000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437707 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da una parte l'attesa per il via libera del Mef che porterà all'avvio della trattativa in esclusiva con Lufthansa. Dall'altra l'inasprirsi dei rapporti con i sindacati sul fronte delle retribuzioni del personale navigante. Ita Airways affronta l'ennesimo ostacolo dopo l'incontro dello scorso venerdì con le rappresentanze sociali. Secondo queste ultime gli stipendi sono stati dimezzati rispetto a quelli di Alitalia. Che al tempo del passaggio a Cai erano ampiamente al di sotto a quelli della compagnia di bandiera. In pratica, come evidenzia il Sole 24 Ore, la retribuzione sarebbe sul livello di una start up. Nell’accordo raggiunto con i sindacati il 2 dicembre 2021, su valori inferiori anche rispetto a quanto percepito dai colleghi delle low cost.  Chiesta l'applicazione del ccnl del trasporto Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Uglta nel sollecitare un aumento delle retribuzioni, con la piena applicazione del Ccnl del trasporto aereo, hanno prodotto delle slides al tavolo con l’azienda. Un comandante di Ita Airways con 15 anni di anzianità 18 giorni di lavoro in un mese e 70 ore di volo ha una retribuzione lorda di 6.500 euro (93 euro per ora volata). Contro le 11.520 di Ryanair (165 euro per ora di volo), 15.200 di easyJet (217 euro per ora), 8.700 di Wizz Air (124 euro), 13.900 di Vueling (199 euro). I sindacati spiegano che, rispetto a dicembre 2021, quando era stato siglato l’accordo start up di Ita Airways, la realtà è del tutto cambiata. Il settore è ripartito, recuperando quasi i livelli di traffico pre pandemia. Di conseguenza questi livelli retributivi non sono più giustificati né accettabili. Tutte le sigle hanno quindi deciso di attivare una forma di allarme. «Le procedure di raffreddamento e conciliazione - quelle che anticipano la dichiarazione di uno sciopero - per rivendicare formalmente quanto richiesto. Ricorrendo a tutte le azioni per traguardare i risultati attesi, coerenti con le aspettative e a tutela di tutti i dipendenti». Il nuovo incontro è programmato per il prossimo 31 gennaio.   [post_title] => Ita: scontro coi sindacati su stipendi. Piloti pagati meno delle low cost [post_date] => 2023-01-23T09:30:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674466258000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437651 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Korean Air riposiziona capacità in modo massiccio sulle rotte verso l'Europa con il ripristino, dalla fine di marzo, di altre quattro rotte. Dopo la pausa di tre anni a causa della pandemia, la compagnia aerea tornerà infatti prima a Praga e Zurigo e, verso fine aprile, anche a Istanbul e Madrid. Nel dettaglio, dal 27 marzo, la compagnia aerea riprenderà a operare su Praga tre volte alla settimana, il lunedì, il mercoledì e il venerdì. I voli tra Incheon e Zurigo inizieranno il 28 marzo e saranno operati tre volte a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato.  Dal 24 aprile, i voli per Istanbul riprenderanno ad essere operati tre volte alla settimana, il lunedì, il mercoledì e il venerdì. La rotta Incheon-Madrid riprenderà invece dal 25 aprile con collegamenti tre volte a settimana, il martedì, il giovedì e la domenica.  La nota di Korean Air sottolinea come Praga, Zurigo, Istanbul e Madrid siano "tutte destinazioni turistiche molto popolari e amate dai coreani per la loro ricchezza storica e culturale".   [post_title] => Korean Air aumenta la capacità sull'Europa: tornano Praga, Zurigo, Istanbul e Madrid [post_date] => 2023-01-20T10:32:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674210758000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437583 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Amsterdam Schiphol eliminerà la limitazione al numero di viaggiatori giornalieri, tuttora in vigore, dal prossimo 26 marzo, in concomitanza all'introduzione dell'orario estivo 2023. Schiphol aveva ridotto la capacità di quasi il 20% lo scorso settembre, in seguito alle problematiche che durante l'estate avevano provocato pesanti disservizi per i passeggeri, costretti ad affrontare lunghe file per i controlli di sicurezza a causa della carenza di personale. L'aeroporto di Amsterdam ha intanto chiuso il 2022 con un totale di 52,5 milioni di passeggeri, pari ad una crescita del 106% rispetto al 2021, (25,5 milioni di viaggiatori) ma ancora il 27% in meno rispetto al 2019, quando i viaggiatori erano stati ben 71,7 milioni. [post_title] => Amsterdam Schiphol: stop al limite giornaliero di passeggeri dal 26 marzo [post_date] => 2023-01-19T10:21:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674123668000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437499 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aeroitalia affronta una generale revisione delle attività rispetto a quanto precedentemente annunciato. Quindi fa marcia indietro dalle due basi di Firenze e Milano Bergamo. Come risulta già da qualche giorno dalla pagina web del vettore. Ecco allora che Ryanair non perde tempo e ribadisce la propria presenza e operatività dagli scali in questione. "Ryanair - dichiara il country manager Italia, Mauro Bolla, in una nota - sta ancora una volta salvando la situazione. Dopo le cancellazioni dei voli da parte di Aeroitalia, avendo ora cancellato tutte le sue rotte da Firenze tranne una oltre a quasi la metà delle sue rotte da Milano Bergamo". Tariffa salvataggio La low cost irlandese ha quindi lanciato una tariffa di salvataggio (rescue fare) a partire da 29,99 euro su 19 rotte per accogliere i viaggiatori italiani interessati dalle cancellazioni di Aeroitalia  da/per Milano Bergamo e Firenze: i passeggeri italiani che hanno prenotato voli su queste rotte possono viaggiare su uno degli oltre 40 collegamenti settimanali di Ryanair da Milano Bergamo o dalla vicina Pisa (per i clienti che avevano prenotato voli da Firenze), per viaggiare nei mesi di febbraio e marzo 2023. La low cost ha da poco annunciato l'apertura di 12 nuove rotte estive e l’aggiunta di due ulteriori aeromobili basati a Milano per l'estate 2023; a Pisa, invece, opererà quest'estate oltre 470 voli verso 52 rotte. [post_title] => Aeroitalia: marcia indietro su Firenze e Milano Bergamo: arriva Ryanair [post_date] => 2023-01-18T11:13:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674040412000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "british cancella solo l1 dei voli a causa dello sciopero" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":89,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1187,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437936","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo marchio per Eurostar dalla fine del 2023: l'annuncio del rinnovato brand, che prevede la fusione tra Thalys ed Eurostar, arriva mentre la società rende noto di voler raggiungere i 30 milioni di passeggeri trasportati all'anno entro il 2030, rispetto ai 19 milioni del 2019. Una decisione che segue il già avviato processo di integrazione delle due realtà sotto la holding Gruppo Eurostar, varato il 1° maggio 2022. In pratica, i treni che oggi collegano Parigi, Bruxelles, Amsterdam e Colonia cambieranno nome a favore di Eurostar.\r\n\r\nAttualmente, però, Eurostar trasporta il 30% di passeggeri in meno sui treni tra il Regno Unito e Parigi: secondo Gwendoline Cazenave, ceo della società, il risultato negativo è conseguenza dei controlli di frontiera post-Brexit e degli attuali livelli del personale di frontiera, che creano \"colli di bottiglia\" nelle stazioni. Sono 14 i servizi giornalieri tra Londra e Parigi, rispetto ai 18 del 2019 e la ceo anticipa che la compagnia potrebbe non ripristinare alcuni collegamenti sospesi lo scorso anno.\r\n\r\n\"Abbiamo problemi nei principali terminal Eurostar a causa delle nuove condizioni di imbarco tra Regno Unito e Unione europea, ma anche per le conseguenze del Covid, e con il personale operativo nelle stazioni\" ha affermato la ceo, ripresa da Bbc News, sottolineando le tante iniziative in corso per trovare soluzioni, tra cui un maggior numero di persone in servizio alle frontiere.\r\n\r\nL'anno scorso Eurostar aveva annunciato l'interruzione del servizio diretto da Londra a Disneyland Paris nonché la sospensione dei servizi con scalo nelle stazioni internazionali di Ebbsfleet e Ashford.","post_title":"Eurostar: nuovo marchio entro l'autunno, sparirà il brand Thalys","post_date":"2023-01-25T13:34:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674653641000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437898","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_336927\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Johan Lundgren, ceo di easyJet[/caption]\r\n\r\nLa domanda di viaggio \"forte e sostenuta\" nonostante la crisi del costo della vita, consente a easyJet di stimare il ritorno all'utile annuale dopo tre anni di pesanti perdite, a causa della pandemia.\r\n\r\nLa compagnia aerea, come riportato dal Financial Times, ha reso noto di aver registrato tre fine settimana da record in termini di ricavi e che i passeggeri sembrano \"dare priorità alle spese per le vacanze per l'anno a venire\".\r\n\r\nEasyJet sta di fatto ampliando l'operativo per l'estate e conta di tornare ai livelli di volo precedenti alla pandemia entro i mesi del picco di traffico estivo, tra luglio e settembre. Di conseguenza la compagnia aerea si trova \"saldamente posizionata sulla strada del conseguimento di un profitto per l'intero anno\" ha dichiarato il ceo, Johan Lundgren. \"Abbiamo registrato una domanda di viaggi forte e sostenuta\".\r\n\r\nIl vettore stima che le perdite del primo semestre fiscale,  da ottobre a marzo, saranno \"significativamente migliori\" rispetto all'anno precedente, quando la compagnia aerea aveva registrato una perdita ante imposte di 557 milioni di sterline proprio a causa delle conseguenze della pandemia sul settore del trasporto aereo.","post_title":"EasyJet vede il ritorno all'utile dopo tre anni: \"Domanda di viaggio forte e sostenuta\"","post_date":"2023-01-25T10:32:34+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674642754000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437887","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Eurowings allunga il passo verso la stagione estiva che vedrà la compagnia del gruppo Lufthansa tornare ai numeri del 2019 in termini di posti disponibili. La compagnia, come evidenziato dal ceo Jens Bischof, durante l'estate opererà con circa 125 velivoli che voleranno verso oltre 140 destinazioni in 37 Paesi. \"Guardando al numero di posti disponibili, siamo di nuovo al livello del 2019\". La compagnia aerea supererà del 10% l'ultimo anno pre-pandemia in termini di posti-chilometro grazie a un maggior numero di rotte a lungo raggio e a nuovi servizi a corto raggio.\r\n\r\nGrecia, Italia e Spagna saranno le tre principali destinazioni del vettore, con voli verso 16 aeroporti in Grecia, 15 in Italia e 14 in Spagna. Maiorca sarà la più grande destinazione singola con 400 voli settimanali da 20 aeroporti di partenza. \r\n\r\nIl ceo conferma che le tariffe saranno più elevate rispetto al passato, con aumenti tra il 10% e il 20% rispetto all'anno scorso a causa dell'inflazione e dei maggiori costi per il carburante, il personale e le tasse aeroportuali. Malgrado ciò la domanda di viaggio per l'estate, in questo primo scorcio dell'anno, è buona e le prenotazioni sono in anticipo dell'80% rispetto all'anno scorso. \r\n\r\nMassima cautela, però, sull'affidabilità dei voli durante l'estate, dopo i numerosi disservizi verificatisi negli aeroporti nel 2022: Bischof conferma che settore dell'aviazione nel suo complesso sta \"lavorando per migliorare la situazione\".","post_title":"Eurowings corre verso i livelli pre-Covid. Quindici le destinazioni servite in Italia","post_date":"2023-01-25T10:09:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674641349000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437876","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal ha raggiunto l'accordo sugli stipendi con il personale di bordo con la conseguente revoca dello sciopero programmato tra oggi e il 31 gennaio; una mobilitazione che avrebbe costretto il vettore alla cancellazione di 1.316 voli.\r\n\r\n\"C'è stato un accordo ma c'è ancora molta insoddisfazione\", ha dichiarato il presidente del sindacato SNPVAC, Ricardo Penarroias, a margine di un'assemblea generale e ripreso da Reuters.\r\n\r\nIl sindacato aveva indetto sette giorni di sciopero per chiedere stipendi più alti e migliori condizioni di lavoro. Tap avrebbe per ora soddisfatto una dozzina delle 14 richieste del sindacato. Secondo Penarroias, la compagnia aerea non ha migliorato i contratti di lavoro, che ha definito \"precari\", e non ha aggiunto un ulteriore membro dell'equipaggio sui voli a lungo raggio.","post_title":"Tap Air Portugal: revocato lo sciopero, dopo un primo accordo con i sindacati","post_date":"2023-01-25T09:03:26+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674637406000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437733","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal si appresta a cancellare 1.316 voli a causa dello sciopero programmato dal 25 al 31 gennaio, che coinvolgerà quasi 160.000 passeggeri.\r\n\r\nSecondo quanto reso noto dalla stessa compagnia aerea, ripresa da Reuters, la mobilitazione costerà al vettore circa 48 milioni di euro di entrate. Tap, attualmente sottoposta a un piano di salvataggio da 3,2 miliardi di euro approvato dall'Ue, ha inoltre previsto un'ulteriore perdita di 20 milioni di euro a causa del potenziale impatto sulle vendite.\r\n\r\nIl sindacato del personale di cabina SNPVAC chiede l'aumento degli stipendi e migliori condizioni di lavoro; lo sciopero dei prossimi giorni segue quello più breve dell'8-9 dicembre 2022, che ha portato alla cancellazione di 360 voli.\r\n\r\n\"La decisione di andare avanti con lo sciopero (...) getta alle ortiche tutto il lavoro di riavvicinamento tra le parti, lasciando migliaia di passeggeri in difficoltà e compromettendo seriamente i risultati della compagnia\", si legge in un comunicato della compagnia portoghese.","post_title":"Tap Air Portugal: oltre 1.300 voli cancellati per lo sciopero dal 25 al 31 gennaio","post_date":"2023-01-23T10:35:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674470136000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437707","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Da una parte l'attesa per il via libera del Mef che porterà all'avvio della trattativa in esclusiva con Lufthansa. Dall'altra l'inasprirsi dei rapporti con i sindacati sul fronte delle retribuzioni del personale navigante. Ita Airways affronta l'ennesimo ostacolo dopo l'incontro dello scorso venerdì con le rappresentanze sociali. Secondo queste ultime gli stipendi sono stati dimezzati rispetto a quelli di Alitalia. Che al tempo del passaggio a Cai erano ampiamente al di sotto a quelli della compagnia di bandiera. In pratica, come evidenzia il Sole 24 Ore, la retribuzione sarebbe sul livello di una start up. Nell’accordo raggiunto con i sindacati il 2 dicembre 2021, su valori inferiori anche rispetto a quanto percepito dai colleghi delle low cost. \r\n\r\nChiesta l'applicazione del ccnl del trasporto\r\nFilt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Uglta nel sollecitare un aumento delle retribuzioni, con la piena applicazione del Ccnl del trasporto aereo, hanno prodotto delle slides al tavolo con l’azienda. Un comandante di Ita Airways con 15 anni di anzianità 18 giorni di lavoro in un mese e 70 ore di volo ha una retribuzione lorda di 6.500 euro (93 euro per ora volata). Contro le 11.520 di Ryanair (165 euro per ora di volo), 15.200 di easyJet (217 euro per ora), 8.700 di Wizz Air (124 euro), 13.900 di Vueling (199 euro).\r\nI sindacati spiegano che, rispetto a dicembre 2021, quando era stato siglato l’accordo start up di Ita Airways, la realtà è del tutto cambiata. Il settore è ripartito, recuperando quasi i livelli di traffico pre pandemia. Di conseguenza questi livelli retributivi non sono più giustificati né accettabili. Tutte le sigle hanno quindi deciso di attivare una forma di allarme. «Le procedure di raffreddamento e conciliazione - quelle che anticipano la dichiarazione di uno sciopero - per rivendicare formalmente quanto richiesto. Ricorrendo a tutte le azioni per traguardare i risultati attesi, coerenti con le aspettative e a tutela di tutti i dipendenti».\r\n\r\nIl nuovo incontro è programmato per il prossimo 31 gennaio.\r\n ","post_title":"Ita: scontro coi sindacati su stipendi. Piloti pagati meno delle low cost","post_date":"2023-01-23T09:30:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674466258000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437651","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Korean Air riposiziona capacità in modo massiccio sulle rotte verso l'Europa con il ripristino, dalla fine di marzo, di altre quattro rotte. Dopo la pausa di tre anni a causa della pandemia, la compagnia aerea tornerà infatti prima a Praga e Zurigo e, verso fine aprile, anche a Istanbul e Madrid.\r\n\r\nNel dettaglio, dal 27 marzo, la compagnia aerea riprenderà a operare su Praga tre volte alla settimana, il lunedì, il mercoledì e il venerdì. I voli tra Incheon e Zurigo inizieranno il 28 marzo e saranno operati tre volte a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato. \r\n\r\nDal 24 aprile, i voli per Istanbul riprenderanno ad essere operati tre volte alla settimana, il lunedì, il mercoledì e il venerdì. La rotta Incheon-Madrid riprenderà invece dal 25 aprile con collegamenti tre volte a settimana, il martedì, il giovedì e la domenica. \r\n\r\nLa nota di Korean Air sottolinea come Praga, Zurigo, Istanbul e Madrid siano \"tutte destinazioni turistiche molto popolari e amate dai coreani per la loro ricchezza storica e culturale\".\r\n\r\n ","post_title":"Korean Air aumenta la capacità sull'Europa: tornano Praga, Zurigo, Istanbul e Madrid","post_date":"2023-01-20T10:32:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674210758000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437583","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Amsterdam Schiphol eliminerà la limitazione al numero di viaggiatori giornalieri, tuttora in vigore, dal prossimo 26 marzo, in concomitanza all'introduzione dell'orario estivo 2023.\r\n\r\nSchiphol aveva ridotto la capacità di quasi il 20% lo scorso settembre, in seguito alle problematiche che durante l'estate avevano provocato pesanti disservizi per i passeggeri, costretti ad affrontare lunghe file per i controlli di sicurezza a causa della carenza di personale.\r\n\r\nL'aeroporto di Amsterdam ha intanto chiuso il 2022 con un totale di 52,5 milioni di passeggeri, pari ad una crescita del 106% rispetto al 2021, (25,5 milioni di viaggiatori) ma ancora il 27% in meno rispetto al 2019, quando i viaggiatori erano stati ben 71,7 milioni.","post_title":"Amsterdam Schiphol: stop al limite giornaliero di passeggeri dal 26 marzo","post_date":"2023-01-19T10:21:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674123668000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437499","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aeroitalia affronta una generale revisione delle attività rispetto a quanto precedentemente annunciato. Quindi fa marcia indietro dalle due basi di Firenze e Milano Bergamo. Come risulta già da qualche giorno dalla pagina web del vettore.\r\n\r\nEcco allora che Ryanair non perde tempo e ribadisce la propria presenza e operatività dagli scali in questione. \"Ryanair - dichiara il country manager Italia, Mauro Bolla, in una nota - sta ancora una volta salvando la situazione. Dopo le cancellazioni dei voli da parte di Aeroitalia, avendo ora cancellato tutte le sue rotte da Firenze tranne una oltre a quasi la metà delle sue rotte da Milano Bergamo\".\r\nTariffa salvataggio\r\nLa low cost irlandese ha quindi lanciato una tariffa di salvataggio (rescue fare) a partire da 29,99 euro su 19 rotte per accogliere i viaggiatori italiani interessati dalle cancellazioni di Aeroitalia  da/per Milano Bergamo e Firenze: i passeggeri italiani che hanno prenotato voli su queste rotte possono viaggiare su uno degli oltre 40 collegamenti settimanali di Ryanair da Milano Bergamo o dalla vicina Pisa (per i clienti che avevano prenotato voli da Firenze), per viaggiare nei mesi di febbraio e marzo 2023.\r\n\r\nLa low cost ha da poco annunciato l'apertura di 12 nuove rotte estive e l’aggiunta di due ulteriori aeromobili basati a Milano per l'estate 2023; a Pisa, invece, opererà quest'estate oltre 470 voli verso 52 rotte.","post_title":"Aeroitalia: marcia indietro su Firenze e Milano Bergamo: arriva Ryanair","post_date":"2023-01-18T11:13:32+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674040412000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti