6 October 2022

Alitalia, nel decreto la nazionalizzazione e 600 milioni di euro

[ 0 ]

«In considerazione della situazione determinata sulle attività di Alitalia – Società Aerea Italiana e di Alitalia Cityliner entrambe in amministrazione straordinaria dall’epidemia da Covid-19, è autorizzata la costituzione di una nuova società interamente controllata dal Ministero dell’economia e delle Finanze ovvero controllata da una società a prevalente partecipazione pubblica anche indiretta». Questo è il passaggio del decreto “Cura Italia” che riguarda l’Alitalia. In pratica il governo punta alla nazionalizzazione della compagnia aerea. 

Sempre nel decreto il governo istituisce un fondo da 600 milioni di euro i danni subiti dal settore aereo in questo mese di crisi emergenziale. «È istituito un fondo con una dotazione di 600 milioni di euro per l’anno 2020. Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da adottare di concerto con il Ministro dello sviluppo economico si prevede che siano stabiliti gli importi da destinare alle singole finalità previste dal presente articolo». Quindi in pratica si tratta di questo: 600 milioni per sanare le situazioni che si sono create e la nazionalizzazione del vettore.

Diciamo che, sebbene molti non siano d’accordo, io penso che era una cosa da fare. In questo momento la stessa British Airways, campione del privatismo in campo di aviazione, chiedo gli aiuti di stato. Come del resto Lufthansa e tutte le altre compagnie che hanno fatto margini e utili eccezionali in questi anni. Ritengo che la grandezza o la miseria di un’azienda non dipenda da chi ha in mano il portafoglio, ma da chi lo gestisce. Mettano un manager con i controcoglioni e anche Alitalia ripartitrà.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431800 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una cifra pari a 85 milioni di euro: è arrivata la conferma di quanto il Ministero del Turismo mette a disposizione per la digitalizzazione delle agenzie di viaggio e tour operator, secondo quanto già previsto dal Pnrr. Le domande potranno essere presentate a partire da mercoledì prossimo, 12 ottobre, sul sito di Invitalia: avranno diritto ad accedere anche gli operatori che avevano già beneficiato del precedente bando. “Si tratta di un intervento che punta ad utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione del Pnrr per migliorare l’efficienza dell’offerta turistica" commenta Massimo Garavaglia, ministro del Turismo. [post_title] => Agenzie e to: dal Pnrr arrivano 85 milioni di euro per la digitalizzazione [post_date] => 2022-10-06T13:31:51+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665063111000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431797 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_412544" align="alignright" width="300"] Roberta Garibaldi, ad Enit[/caption] Enit porta l'offerta congressuale italiana sul palcoscenico di Imex America, in calendario dall’11 al 13 ottobre prossimi. Ottime le performance dell’Europa per numero di meeting internazionali promossi dalle associazioni: nella Top 20 Destination Performance Index di Icca, il 70% dei paesi e l’80% delle città sono destinazioni europee. Seguono i Paesi asiatici (15%) e i Paesi nordamericani (10%), mentre l’Oceania, rappresentata dall'Australia, ha una quota di mercato del 5%. La Spagna balza di 2 posizioni rispetto al 2019 e diventa la seconda destinazione per meeting a livello globale, dopo gli Stati Uniti che restano saldi al primo posto per numero di congressi ospitati. Dopo la Germania al 3° e la Francia al 4°, l'Italia nel 2021 ottiene il 5° posto, scavalcando il Regno Unito che scende di una posizione rispetto al 2019.     Nella classifica delle città, Roma entra nelle prime 20 posizioni e si piazza al 16° posto. Nel 2021 in Italia sono stati realizzati complessivamente 86.438 eventi in presenza o in formato ibrido con una crescita del +23,7% rispetto al 2020, per un totale di 4.585.433 partecipanti (+14,7% sul 2020). Sempre lo scorso anno, la spesa internazionale per viaggi d’affari in Italia nel 2021, circa 4,3 miliardi di euro (+50,8% sul 2020), è cresciuta più di quella per vacanze (+16,8%).  Sono 10,8 milioni i viaggiatori internazionali in Italia per motivi di lavoro/affari nel 2021 (+18,2% sul 2020) per un totale di circa 33 milioni di notti (+16,7%). (Fonte Ufficio Studi su dati Banca d’Italia)    Nei primi 6 mesi del 2022, i viaggiatori dall’estero in Italia per motivi di lavoro spendono quasi 3 miliardi di euro (fonte: Ufficio Studi su dati Banca d’Italia – 2022 provvisori).     Il settore mice troverà il vigore di un tempo nel 2026. "Il successo dei meeting face to face dovrà essere basato in futuro sulla qualità dei contenuti e l’apporto che la destinazione può dare al raggiungimento degli obiettivi dell’evento, l’affiancamento di elementi virtuali, l’offerta di un’effettiva esperienza di networking, la sostenibilità" dichiara l'ad Enit, Roberta Garibaldi. "Se analizziamo i dati disponibili ci rendiamo conto di quanto sia aumentata la determinazione di fattori come la reputazione, l’accessibilità dei luoghi, i fattori ambientali, il clima, le opportunità extra conferenze, le caratteristiche delle strutture ricettive per qualità e standard di sicurezza e come ci si orienti anche su strutture con meno camere con un’ospitalità più familiare. E’ cresciuto l’interesse per strutture con aree esterne con flessibilità degli spazi, attenzione alla sostenibilità e all’enogastronomia e con avanzata dotazione tecnologica”. [post_title] => Enit porta l'Italia a Imex America: il nostro Paese è la quinta destinazione Mice al mondo [post_date] => 2022-10-06T12:41:01+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665060061000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431783 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un bilancio dell’anno positivo, anche se i numeri non sono ancora tornati a quelli del 2019. È quanto afferma Originaltour. “Alcune delle nostre destinazioni hanno riaperto soltanto ad anno già iniziato e nonostante una buona domanda e una altrettanto soddisfacente vendita, non siamo ancora ai livelli pre-pandemia - commenta Loredana Arcangeli, direttore generale del to -. Abbiamo venduto numerosi itinerari in Oman, abbinati alle isole dell’oceano Indiano, in particolare Seychelles e Maldive, soprattutto nel caso dei viaggi di nozze che, come prevedevamo, sono ripresi alla grande. L’Oman, che programmiamo da oltre trent’anni, continua a essere richiesto soprattutto per i sit in coach con piccoli gruppi. Relativamente alla fascia alta, sono molto gettonati gli itinerari della nostra linea Tour Avventura, che prevedono di visitare il paese in modo differente, scoprendo località insolite e con pernottamenti in campi mobili”. Buoni risultati anche per la Malesia che ha decisamente ripreso soprattutto in versione mare con molte richieste, sempre di viaggi di nozze, per l’eco-isola di Lankayan, nel mare di Sulu, a nord del Borneo Malese, che offre un ambiente intatto ed è da poco parco marino protetto, con una sola struttura, il Lankayan Dive, 24 chalet tutti realizzati con materiali naturali. “L’estate è stata caratterizzata dai cambiamenti e dagli annullamenti dei voli che hanno causato disagi se non veri e propri problemi alla nostra clientela e in molti casi ci siamo fatti carico anche di pagare gli hotel ai clienti anche se questo sarebbe stato compito delle compagnie aree, che spesso non sono intervenute - prosegue Loredana Arcangeli -. Una situazione spiacevole che è stata vissuta anche da altri colleghi tour operator. Adesso i problemi sono il rapporto euro-dollaro che ci penalizza con un cambio sfavorevole e l’aumento dei costi dei voli dovuto alla crisi energetica. Attualmente non stiamo ricorrendo ad adeguamenti prezzi e nemmeno a blocco a pagamento del prezzo del viaggio”. In estate, l’operatore ha già inserito online sul suo sito le proposte per le festività di Natale e Capodanno. Per l’Oman, partenze tra il 26 e il 30 dicembre per chi desidera festeggiare l’anno nuovo nel paese, con itinerari a bordo di fuoristrada, capodanno nel deserto ospiti di campi tendati, cenone compreso. Per queste speciali partenze sono inclusi anche i voli da Milano Malpensa con Oman Air. Quote a partire da 2.790 euro. Online anche il tour per trascorrere il Capodanno in Vietnam, con un itinerario che tocca tutte le principali località, Hanoi, Ho Chi Minh, Halong Bay, Lang Co, Da Nang e il delta del Mekong. Si parte da Milano Malpensa il 30 dicembre con volo Korean Airways e rientro l’8 gennaio; la quota parte da 2.490 euro, con trattamento di pensione completa, guida locale in italiano. [post_title] => Originaltour chiude una buona estate e si prepara all'inverno senza adeguamenti carburante [post_date] => 2022-10-06T10:59:02+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665053942000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431769 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet vola alto verso l'estate 2023 mettendo in vendita circa 32.000 voli per viaggiare tra il 9 maggio e il 30 settembre 2023 dall’Italia verso numerose destinazioni del network. Un scelta fra circa 70 destinazioni raggiungibili con i collegamenti diretti di easyJet in 18 diversi Paesi tra Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Le tariffe partono da 29,99 euro. Tornano dunque disponibili per le prenotazione le spiagge più belle del Mediterraneo, come quelle delle isole greche, raggiungibili dalle tre basi italiane di easyJet – Milano Malpensa, Napoli e Venezia. Ma anche la costa croata con le città di Dubrovnik e Spalato disponibili da Milano e da Napoli, così come le spiagge italiane della Puglia, della Campania, della Sicilia e della Sardegna. Intanto, in attesa dell'estate, dal prossimo 4 dicembre decollerà da Milano Malpensa il primo volo easyJet verso l'isola di Madeira; in calendario anche i voli per Rovaniemi che saranno disponibili per gli interi mesi di dicembre e gennaio. [post_title] => EasyJet: in vendita i voli per viaggiare dall'Italia nell'estate 2023 [post_date] => 2022-10-06T10:36:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665052579000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431771 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non c'è soltanto il Nord America, con le sue preziose rotte, tra i mercati che Certares mira a far diventare strategici per Ita Airways, ma assumono rilievo anche America Latina e Africa. Nel primo caso si scommette sulla vasta presenza di discendenti italiani nella regione, nonché sull'emigrazione sudamericana quale zoccolo duro di clientela; nel secondo sulla capacità per alcune destinazioni di trasformarsi in rotte redditizie in tempi solitamente più veloci di quanto normalmente accada al lancio delle new entry. Sono questi gli ultimi dettagli che emergono dal piano del fondo Usa per il futuro di Ita Airways, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, oltre a un possibile maggior peso di Delta Air Lines che viene dato come partner industriale e una partecipazione del 10-15% nel capitale della compagnia aerea, con un investimento di 80-100 milioni di euro.  La grande attenzione alle regioni del sud del mondo pone poi l'aeroporto di Roma Fiumicino in una posizione centrale quale hub per i collegamenti con l’America Latina e l’Africa.  Intanto, Certares si appresta a incontrare il prossimo 11 ottobre i sindacati del settore, mentre l'intero dossier Ita verrà "personalmente attenzionato da Giorgia Meloni" come sottolineato da Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia: l'ennesima sfida per il nuovo esecutivo che si appresta a governare il paese. [post_title] => Ita Airways-Certares e quel progetto che fa rotta verso il Sud del mondo [post_date] => 2022-10-06T10:25:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665051941000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431749 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Binter promuove una volta di più i collegamenti dall'Italia alle isole Canarie: fino al 12 ottobre è possibile prenotare voli di andata e ritorno a partire da 117.75 euro a tratta, per viaggiare dal 1° novembre al 18 dicembre 2022. La promozione è valida per i voli diretti tra le città di Torino, Firenze e Venezia e le Isole Canarie. Binter opera tra l’aeroporto di Firenze e le isole Canarie ogni sabato, con partenza alle 15:30. Viceversa, la partenza da Gran Canaria sarà alle ore 09.30, con arrivo a Firenze per le ore 14:45 del sabato. La compagnia collega ogni settimana Torino, Venezia e le Isole Canarie, rispettivamente ogni martedì alle ore 16:40 e ogni sabato alle 16:25. I voli di ritorno per queste tratte decollano alle ore 11:00 di martedì per Torino e alle ore 10:20 di sabato per Venezia. Tutti i collegamenti sono operati dagli Embraer E195-E2: il velivolo a corridoio unico, è il più silenzioso, sostenibile ed efficiente della sua categoria. Si caratterizza per una configurazione in cui l’assenza dei posti centrali assicura più spazio tra le file. Inoltre, distintiva è l’assistenza a bordo di primo livello, che include, ad esempio, un aperitivo gourmet, servito durante il viaggio a tutti i passeggeri. Binter assicura collegamenti gratuiti tra le isole dell’arcipelago per i passeggeri che partono dall’Italia. [post_title] => Binter incentiva le vendite sulle rotte Italia-Isole Canarie per i viaggi d'autunno [post_date] => 2022-10-06T09:11:06+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665047466000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431739 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Korean Air è tornata a volare nei cieli italiani, con collegamenti diretti su Seul da Milano e Roma,  a frequenza trisettimanale: da Malpensa, mercoledì, venerdì e domenica e da Fiumicino martedì, giovedì e sabato. Con l'entrata in vigore dell’orario invernale, su Malpensa dal 2 novembre sarà operativo il Boeing 787-9 con 24 posti in business e 245 in economica, da gennaio e fino alla fine di marzo è previsto l’utilizzo del B777-200 con 26 posti in business e 225 in economy; da Roma in inverno opererà il B777-300 con 64 posti business e 227 in economy. Al momento i voli non dispongono della first class. “I due collegamenti si distinguono per la tipologia di traffico - sottolinea Mihyang Seo, responsabile ufficio Korean Air Milano - I voli da Milano sono caratterizzati principalmente da una clientela business, che rappresenta la domanda del mercato del Nord Italia, mentre Roma risponde al flusso leisure”. Intanto, la flotta di 155 aeromobili con cui Korean ha trasportato nel 2019 oltre 27 milioni di passeggeri su 120 città in 43 paesi del mondo, sta ritornando alla normalità, dopo il difficile periodo della pandemia. “Non sono state ancora riaperte tutte le destinazioni. Stiamo lavorando per riattivare gradualmente tutto il network. Incrementeremo le frequenze settimanali e l’arrivo di nuovi aeromobili” sottolinea Gianfranco Antonello Pizzolla, ufficio commerciale Korean Air. Prospettive positive anche per l'aeroporto di Seul, che si è riscoperto come hub ideale sull’Asia. “Una novità da cui dobbiamo trarre vantaggio considerando la situazione asiatica, al momento stagnante – conclude Pizzolla -. Korean Air è molto appetibile, sia per la qualità dei servizi, sia per l’ampiezza del network. Abbiamo avuto ottime vendite sui proseguimenti per Bali, Ho Chi Minh, Hanoi, Manila e Sydney”. [post_title] => Korean Air vola di nuovo dall'Italia verso Seul, hub ideale sull'Asia [post_date] => 2022-10-06T09:07:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1665047278000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431722 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Land of Fashion sbarca alla prossima edizione di Ttg Travel Experience con tutte le novità dei cinque Village del gruppo: Franciacorta Village, Mantova Village, Palmanova Village, Valdichiana Village e Puglia Village (stand 076, padiglione C5). Cinque indirizzi inseriti in alcune fra le più belle destinazioni del nostro Paese, con oltre 150.000 mq di superficie commerciale e più di 600 boutique, che rendono Land of Fashion il più grande gruppo italiano di Village. Focus sulla proposta pensata per i gruppi italiani in visita nei centri dello shopping che potranno usufruire di una guida turistica completamente gratuita, per ogni destinazione, che consentirà di partire alla scoperta (anche) del territorio con tour della durata di due ore che includerà, a seconda del Village di riferimento, visite delle città di Brescia (Capitale della Cultura 2023), Mantova, Palmanova, Cortona e Matera. In ambito internazionale, proseguono i contatti con i principali dmc e to che lavorano e gestiscono gruppi in arrivo nel Belpaese, soprattutto per ciò che concerne il mercato israeliano che, ad oggi, sta conseguendo ottimi risultati, in particolar modo per il Franciacorta Village che ospita gruppi numerosi ogni settimana. Per quanto riguarda il Valchiana Village, invece, si è riscontrato un aumento degli arrivi di turisti provenienti dalla Turchia, mentre il Palmanova Village ha ricominciato a ospitare numerosi gruppi di turisti provenienti dall’est Europa. Partnership interessanti anche con i player internazionali operanti nel digital, come Booking, Musement, Tiquets, Waze e Weward che stanno facendo registrare ottimi risultati. Infine, proseguono le collaborazioni con compagnie aree: nel portafoglio di Land of Fashion entreranno, a breve, realtà internazionali come Air Arabia e Air Asia, che andranno ad aggiungersi ai sodalizi già intrapresi con Air France-Klm, Transavia e Ita Airways. [post_title] => Land of Fashion torna in fiera a Rimini con tutte le novità dei 5 Village [post_date] => 2022-10-05T13:30:10+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664976610000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431700 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_422793" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, il responsabile booking e operativo Volonline, Luca Frolino, Luca Adami, la project manager Teorema, Gessica Di Natale e Luigi Deli, al momento della presentazione del brand Teorema lo scorso aprile[/caption] Sono mar Rosso, Messico, Repubblica Dominicana, Cuba e, nell’oceano Indiano, le Maldive, le destinazioni più richieste per l'autunno inverno di Teorema Vacanze. Per quanto riguarda invece gli altri due brand della compagnia fondata da Luigi Deli, Volonclick registra una crescita esponenziale per il corto raggio sulle capitali europee in generale, ma anche un crescente interesse per gli Emirati Arabi, tra cui Abu Dhabi e Dubai, e per Sharm El Sheik e il Marocco. Infine, Volonline conferma richieste su destinazioni di lungo raggio, e in particolare oceano Indiano, Medio Oriente, Stati Uniti e Africa, soprattutto Sud Africa. L’unica area che stenta ancora a riprendersi è quella dell’Estremo Oriente, semplicemente perché i paesi hanno aperto tardi al turismo rispetto ad altre aree nel mondo. Il gruppo Volonline sarà quindi presente alla fiera di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3 - stand 185-186), insieme al network partecipato Mister Holiday, per presentare le novità delle stagione in arrivo. "Avendo peraltro già caricato da fine luglio su tutte le piattaforme del gruppo gran parte delle proposte per le partenze invernali e per le festività - sottolinea il cmo e cto, Luca Adami -, le prenotazioni sono partite a fine agosto, in modo decisamente positivo con numeri importanti per tutti e tre i marchi”. “Nelle ultime settimane, però, abbiamo notato un forte aumento delle prenotazioni sotto data e un ritardo generalizzato nelle prenotazioni su Natale e Capodanno, probabilmente dovuto a una serie di fattori esterni di incertezza come la crisi energetica, l’aumento del costo dei voli, il cambio alla pari tra euro e dollaro Usa - osserva al contempo Deli, come aveva già rivelato in una precedente intervista con noi di Travel Quotidiano in cui però si mostrava leggermente meno ottimista. "In ogni caso - prosegue infatti il ceo - si tratta di un ritardo che sta interessando tutto il comparto dei viaggi organizzati. Siamo dunque fiduciosi, in quanto se gli indici saranno anche solo paragonabili a quelli del sotto data ci aspettano mesi veramente interessanti. Porteremo perciò in fiera le nostre novità, puntando sulla programmazione autunno inverno di Teorema Vacanze con le partenze settimanali e le nuove linee di prodotto che abbiamo appena finalizzato come i tour e gli itinerari. Per Volonclick presenteremo nuovi strumenti dedicati alle agenzie di viaggi per semplificare il loro lavoro”.   [post_title] => Volonline: molto sotto data ma la fiducia sulla stagione invernale resta alta [post_date] => 2022-10-05T12:59:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664974779000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "alitalia nel decreto la nazionalizzazione e 600 milioni di euro" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":50,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3248,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431800","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una cifra pari a 85 milioni di euro: è arrivata la conferma di quanto il Ministero del Turismo mette a disposizione per la digitalizzazione delle agenzie di viaggio e tour operator, secondo quanto già previsto dal Pnrr.\r\nLe domande potranno essere presentate a partire da mercoledì prossimo, 12 ottobre, sul sito di Invitalia: avranno diritto ad accedere anche gli operatori che avevano già beneficiato del precedente bando.\r\n“Si tratta di un intervento che punta ad utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione del Pnrr per migliorare l’efficienza dell’offerta turistica\" commenta Massimo Garavaglia, ministro del Turismo.","post_title":"Agenzie e to: dal Pnrr arrivano 85 milioni di euro per la digitalizzazione","post_date":"2022-10-06T13:31:51+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1665063111000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431797","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_412544\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Roberta Garibaldi, ad Enit[/caption]\r\n\r\nEnit porta l'offerta congressuale italiana sul palcoscenico di Imex America, in calendario dall’11 al 13 ottobre prossimi. Ottime le performance dell’Europa per numero di meeting internazionali promossi dalle associazioni: nella Top 20 Destination Performance Index di Icca, il 70% dei paesi e l’80% delle città sono destinazioni europee. Seguono i Paesi asiatici (15%) e i Paesi nordamericani (10%), mentre l’Oceania, rappresentata dall'Australia, ha una quota di mercato del 5%. La Spagna balza di 2 posizioni rispetto al 2019 e diventa la seconda destinazione per meeting a livello globale, dopo gli Stati Uniti che restano saldi al primo posto per numero di congressi ospitati. Dopo la Germania al 3° e la Francia al 4°, l'Italia nel 2021 ottiene il 5° posto, scavalcando il Regno Unito che scende di una posizione rispetto al 2019.  \r\n \r\nNella classifica delle città, Roma entra nelle prime 20 posizioni e si piazza al 16° posto. Nel 2021 in Italia sono stati realizzati complessivamente 86.438 eventi in presenza o in formato ibrido con una crescita del +23,7% rispetto al 2020, per un totale di 4.585.433 partecipanti (+14,7% sul 2020). Sempre lo scorso anno, la spesa internazionale per viaggi d’affari in Italia nel 2021, circa 4,3 miliardi di euro (+50,8% sul 2020), è cresciuta più di quella per vacanze (+16,8%).  Sono 10,8 milioni i viaggiatori internazionali in Italia per motivi di lavoro/affari nel 2021 (+18,2% sul 2020) per un totale di circa 33 milioni di notti (+16,7%). (Fonte Ufficio Studi su dati Banca d’Italia) \r\n \r\nNei primi 6 mesi del 2022, i viaggiatori dall’estero in Italia per motivi di lavoro spendono quasi 3 miliardi di euro (fonte: Ufficio Studi su dati Banca d’Italia – 2022 provvisori).  \r\n \r\nIl settore mice troverà il vigore di un tempo nel 2026. \"Il successo dei meeting face to face dovrà essere basato in futuro sulla qualità dei contenuti e l’apporto che la destinazione può dare al raggiungimento degli obiettivi dell’evento, l’affiancamento di elementi virtuali, l’offerta di un’effettiva esperienza di networking, la sostenibilità\" dichiara l'ad Enit, Roberta Garibaldi.\r\n\r\n\"Se analizziamo i dati disponibili ci rendiamo conto di quanto sia aumentata la determinazione di fattori come la reputazione, l’accessibilità dei luoghi, i fattori ambientali, il clima, le opportunità extra conferenze, le caratteristiche delle strutture ricettive per qualità e standard di sicurezza e come ci si orienti anche su strutture con meno camere con un’ospitalità più familiare. E’ cresciuto l’interesse per strutture con aree esterne con flessibilità degli spazi, attenzione alla sostenibilità e all’enogastronomia e con avanzata dotazione tecnologica”.","post_title":"Enit porta l'Italia a Imex America: il nostro Paese è la quinta destinazione Mice al mondo","post_date":"2022-10-06T12:41:01+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1665060061000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431783","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un bilancio dell’anno positivo, anche se i numeri non sono ancora tornati a quelli del 2019. È quanto afferma Originaltour. “Alcune delle nostre destinazioni hanno riaperto soltanto ad anno già iniziato e nonostante una buona domanda e una altrettanto soddisfacente vendita, non siamo ancora ai livelli pre-pandemia - commenta Loredana Arcangeli, direttore generale del to -. Abbiamo venduto numerosi itinerari in Oman, abbinati alle isole dell’oceano Indiano, in particolare Seychelles e Maldive, soprattutto nel caso dei viaggi di nozze che, come prevedevamo, sono ripresi alla grande. L’Oman, che programmiamo da oltre trent’anni, continua a essere richiesto soprattutto per i sit in coach con piccoli gruppi. Relativamente alla fascia alta, sono molto gettonati gli itinerari della nostra linea Tour Avventura, che prevedono di visitare il paese in modo differente, scoprendo località insolite e con pernottamenti in campi mobili”.\r\n\r\nBuoni risultati anche per la Malesia che ha decisamente ripreso soprattutto in versione mare con molte richieste, sempre di viaggi di nozze, per l’eco-isola di Lankayan, nel mare di Sulu, a nord del Borneo Malese, che offre un ambiente intatto ed è da poco parco marino protetto, con una sola struttura, il Lankayan Dive, 24 chalet tutti realizzati con materiali naturali.\r\n\r\n“L’estate è stata caratterizzata dai cambiamenti e dagli annullamenti dei voli che hanno causato disagi se non veri e propri problemi alla nostra clientela e in molti casi ci siamo fatti carico anche di pagare gli hotel ai clienti anche se questo sarebbe stato compito delle compagnie aree, che spesso non sono intervenute - prosegue Loredana Arcangeli -. Una situazione spiacevole che è stata vissuta anche da altri colleghi tour operator. Adesso i problemi sono il rapporto euro-dollaro che ci penalizza con un cambio sfavorevole e l’aumento dei costi dei voli dovuto alla crisi energetica. Attualmente non stiamo ricorrendo ad adeguamenti prezzi e nemmeno a blocco a pagamento del prezzo del viaggio”.\r\n\r\nIn estate, l’operatore ha già inserito online sul suo sito le proposte per le festività di Natale e Capodanno. Per l’Oman, partenze tra il 26 e il 30 dicembre per chi desidera festeggiare l’anno nuovo nel paese, con itinerari a bordo di fuoristrada, capodanno nel deserto ospiti di campi tendati, cenone compreso. Per queste speciali partenze sono inclusi anche i voli da Milano Malpensa con Oman Air. Quote a partire da 2.790 euro. Online anche il tour per trascorrere il Capodanno in Vietnam, con un itinerario che tocca tutte le principali località, Hanoi, Ho Chi Minh, Halong Bay, Lang Co, Da Nang e il delta del Mekong. Si parte da Milano Malpensa il 30 dicembre con volo Korean Airways e rientro l’8 gennaio; la quota parte da 2.490 euro, con trattamento di pensione completa, guida locale in italiano.","post_title":"Originaltour chiude una buona estate e si prepara all'inverno senza adeguamenti carburante","post_date":"2022-10-06T10:59:02+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1665053942000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431769","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet vola alto verso l'estate 2023 mettendo in vendita circa 32.000 voli per viaggiare tra il 9 maggio e il 30 settembre 2023 dall’Italia verso numerose destinazioni del network.\r\nUn scelta fra circa 70 destinazioni raggiungibili con i collegamenti diretti di easyJet in 18 diversi Paesi tra Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Le tariffe partono da 29,99 euro.\r\nTornano dunque disponibili per le prenotazione le spiagge più belle del Mediterraneo, come quelle delle isole greche, raggiungibili dalle tre basi italiane di easyJet – Milano Malpensa, Napoli e Venezia. Ma anche la costa croata con le città di Dubrovnik e Spalato disponibili da Milano e da Napoli, così come le spiagge italiane della Puglia, della Campania, della Sicilia e della Sardegna.\r\nIntanto, in attesa dell'estate, dal prossimo 4 dicembre decollerà da Milano Malpensa il primo volo easyJet verso l'isola di Madeira; in calendario anche i voli per Rovaniemi che saranno disponibili per gli interi mesi di dicembre e gennaio.","post_title":"EasyJet: in vendita i voli per viaggiare dall'Italia nell'estate 2023","post_date":"2022-10-06T10:36:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1665052579000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431771","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non c'è soltanto il Nord America, con le sue preziose rotte, tra i mercati che Certares mira a far diventare strategici per Ita Airways, ma assumono rilievo anche America Latina e Africa. Nel primo caso si scommette sulla vasta presenza di discendenti italiani nella regione, nonché sull'emigrazione sudamericana quale zoccolo duro di clientela; nel secondo sulla capacità per alcune destinazioni di trasformarsi in rotte redditizie in tempi solitamente più veloci di quanto normalmente accada al lancio delle new entry.\r\n\r\nSono questi gli ultimi dettagli che emergono dal piano del fondo Usa per il futuro di Ita Airways, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, oltre a un possibile maggior peso di Delta Air Lines che viene dato come partner industriale e una partecipazione del 10-15% nel capitale della compagnia aerea, con un investimento di 80-100 milioni di euro. \r\n\r\nLa grande attenzione alle regioni del sud del mondo pone poi l'aeroporto di Roma Fiumicino in una posizione centrale quale hub per i collegamenti con l’America Latina e l’Africa. \r\n\r\nIntanto, Certares si appresta a incontrare il prossimo 11 ottobre i sindacati del settore, mentre l'intero dossier Ita verrà \"personalmente attenzionato da Giorgia Meloni\" come sottolineato da Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia: l'ennesima sfida per il nuovo esecutivo che si appresta a governare il paese.","post_title":"Ita Airways-Certares e quel progetto che fa rotta verso il Sud del mondo","post_date":"2022-10-06T10:25:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1665051941000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431749","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Binter promuove una volta di più i collegamenti dall'Italia alle isole Canarie: fino al 12 ottobre è possibile prenotare voli di andata e ritorno a partire da 117.75 euro a tratta, per viaggiare dal 1° novembre al 18 dicembre 2022. La promozione è valida per i voli diretti tra le città di Torino, Firenze e Venezia e le Isole Canarie.\r\n\r\nBinter opera tra l’aeroporto di Firenze e le isole Canarie ogni sabato, con partenza alle 15:30. Viceversa, la partenza da Gran Canaria sarà alle ore 09.30, con arrivo a Firenze per le ore 14:45 del sabato. La compagnia collega ogni settimana Torino, Venezia e le Isole Canarie, rispettivamente ogni martedì alle ore 16:40 e ogni sabato alle 16:25. I voli di ritorno per queste tratte decollano alle ore 11:00 di martedì per Torino e alle ore 10:20 di sabato per Venezia.\r\nTutti i collegamenti sono operati dagli Embraer E195-E2: il velivolo a corridoio unico, è il più silenzioso, sostenibile ed efficiente della sua categoria. Si caratterizza per una configurazione in cui l’assenza dei posti centrali assicura più spazio tra le file. Inoltre, distintiva è l’assistenza a bordo di primo livello, che include, ad esempio, un aperitivo gourmet, servito durante il viaggio a tutti i passeggeri. Binter assicura collegamenti gratuiti tra le isole dell’arcipelago per i passeggeri che partono dall’Italia.","post_title":"Binter incentiva le vendite sulle rotte Italia-Isole Canarie per i viaggi d'autunno","post_date":"2022-10-06T09:11:06+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1665047466000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431739","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Korean Air è tornata a volare nei cieli italiani, con collegamenti diretti su Seul da Milano e Roma,  a frequenza trisettimanale: da Malpensa, mercoledì, venerdì e domenica e da Fiumicino martedì, giovedì e sabato. Con l'entrata in vigore dell’orario invernale, su Malpensa dal 2 novembre sarà operativo il Boeing 787-9 con 24 posti in business e 245 in economica, da gennaio e fino alla fine di marzo è previsto l’utilizzo del B777-200 con 26 posti in business e 225 in economy; da Roma in inverno opererà il B777-300 con 64 posti business e 227 in economy. Al momento i voli non dispongono della first class.\r\n\r\n“I due collegamenti si distinguono per la tipologia di traffico - sottolinea Mihyang Seo, responsabile ufficio Korean Air Milano - I voli da Milano sono caratterizzati principalmente da una clientela business, che rappresenta la domanda del mercato del Nord Italia, mentre Roma risponde al flusso leisure”.\r\n\r\nIntanto, la flotta di 155 aeromobili con cui Korean ha trasportato nel 2019 oltre 27 milioni di passeggeri su 120 città in 43 paesi del mondo, sta ritornando alla normalità, dopo il difficile periodo della pandemia. “Non sono state ancora riaperte tutte le destinazioni. Stiamo lavorando per riattivare gradualmente tutto il network. Incrementeremo le frequenze settimanali e l’arrivo di nuovi aeromobili” sottolinea Gianfranco Antonello Pizzolla, ufficio commerciale Korean Air.\r\n\r\nProspettive positive anche per l'aeroporto di Seul, che si è riscoperto come hub ideale sull’Asia. “Una novità da cui dobbiamo trarre vantaggio considerando la situazione asiatica, al momento stagnante – conclude Pizzolla -. Korean Air è molto appetibile, sia per la qualità dei servizi, sia per l’ampiezza del network. Abbiamo avuto ottime vendite sui proseguimenti per Bali, Ho Chi Minh, Hanoi, Manila e Sydney”.","post_title":"Korean Air vola di nuovo dall'Italia verso Seul, hub ideale sull'Asia","post_date":"2022-10-06T09:07:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1665047278000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431722","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Land of Fashion sbarca alla prossima edizione di Ttg Travel Experience con tutte le novità dei cinque Village del gruppo: Franciacorta Village, Mantova Village, Palmanova Village, Valdichiana Village e Puglia Village (stand 076, padiglione C5).\r\n\r\nCinque indirizzi inseriti in alcune fra le più belle destinazioni del nostro Paese, con oltre 150.000 mq di superficie commerciale e più di 600 boutique, che rendono Land of Fashion il più grande gruppo italiano di Village.\r\n\r\nFocus sulla proposta pensata per i gruppi italiani in visita nei centri dello shopping che potranno usufruire di una guida turistica completamente gratuita, per ogni destinazione, che consentirà di partire alla scoperta (anche) del territorio con tour della durata di due ore che includerà, a seconda del Village di riferimento, visite delle città di Brescia (Capitale della Cultura 2023), Mantova, Palmanova, Cortona e Matera.\r\n\r\nIn ambito internazionale, proseguono i contatti con i principali dmc e to che lavorano e gestiscono gruppi in arrivo nel Belpaese, soprattutto per ciò che concerne il mercato israeliano che, ad oggi, sta conseguendo ottimi risultati, in particolar modo per il Franciacorta Village che ospita gruppi numerosi ogni settimana. Per quanto riguarda il Valchiana Village, invece, si è riscontrato un aumento degli arrivi di turisti provenienti dalla Turchia, mentre il Palmanova Village ha ricominciato a ospitare numerosi gruppi di turisti provenienti dall’est Europa.\r\n\r\nPartnership interessanti anche con i player internazionali operanti nel digital, come Booking, Musement, Tiquets, Waze e Weward che stanno facendo registrare ottimi risultati.\r\n\r\nInfine, proseguono le collaborazioni con compagnie aree: nel portafoglio di Land of Fashion entreranno, a breve, realtà internazionali come Air Arabia e Air Asia, che andranno ad aggiungersi ai sodalizi già intrapresi con Air France-Klm, Transavia e Ita Airways.","post_title":"Land of Fashion torna in fiera a Rimini con tutte le novità dei 5 Village","post_date":"2022-10-05T13:30:10+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664976610000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431700","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_422793\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, il responsabile booking e operativo Volonline, Luca Frolino, Luca Adami, la project manager Teorema, Gessica Di Natale e Luigi Deli, al momento della presentazione del brand Teorema lo scorso aprile[/caption]\r\n\r\nSono mar Rosso, Messico, Repubblica Dominicana, Cuba e, nell’oceano Indiano, le Maldive, le destinazioni più richieste per l'autunno inverno di Teorema Vacanze. Per quanto riguarda invece gli altri due brand della compagnia fondata da Luigi Deli, Volonclick registra una crescita esponenziale per il corto raggio sulle capitali europee in generale, ma anche un crescente interesse per gli Emirati Arabi, tra cui Abu Dhabi e Dubai, e per Sharm El Sheik e il Marocco. Infine, Volonline conferma richieste su destinazioni di lungo raggio, e in particolare oceano Indiano, Medio Oriente, Stati Uniti e Africa, soprattutto Sud Africa. L’unica area che stenta ancora a riprendersi è quella dell’Estremo Oriente, semplicemente perché i paesi hanno aperto tardi al turismo rispetto ad altre aree nel mondo.\r\n\r\nIl gruppo Volonline sarà quindi presente alla fiera di Rimini dal 12 al 14 ottobre (pad C3 - stand 185-186), insieme al network partecipato Mister Holiday, per presentare le novità delle stagione in arrivo. \"Avendo peraltro già caricato da fine luglio su tutte le piattaforme del gruppo gran parte delle proposte per le partenze invernali e per le festività - sottolinea il cmo e cto, Luca Adami -, le prenotazioni sono partite a fine agosto, in modo decisamente positivo con numeri importanti per tutti e tre i marchi”.\r\n\r\n“Nelle ultime settimane, però, abbiamo notato un forte aumento delle prenotazioni sotto data e un ritardo generalizzato nelle prenotazioni su Natale e Capodanno, probabilmente dovuto a una serie di fattori esterni di incertezza come la crisi energetica, l’aumento del costo dei voli, il cambio alla pari tra euro e dollaro Usa - osserva al contempo Deli, come aveva già rivelato in una precedente intervista con noi di Travel Quotidiano in cui però si mostrava leggermente meno ottimista. \"In ogni caso - prosegue infatti il ceo - si tratta di un ritardo che sta interessando tutto il comparto dei viaggi organizzati. Siamo dunque fiduciosi, in quanto se gli indici saranno anche solo paragonabili a quelli del sotto data ci aspettano mesi veramente interessanti. Porteremo perciò in fiera le nostre novità, puntando sulla programmazione autunno inverno di Teorema Vacanze con le partenze settimanali e le nuove linee di prodotto che abbiamo appena finalizzato come i tour e gli itinerari. Per Volonclick presenteremo nuovi strumenti dedicati alle agenzie di viaggi per semplificare il loro lavoro”.\r\n\r\n ","post_title":"Volonline: molto sotto data ma la fiducia sulla stagione invernale resta alta","post_date":"2022-10-05T12:59:39+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664974779000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti