17 April 2021

AirAsia Japan dichiara bancarotta

[ 0 ]

AirAsia Japan ha presentato istanza di fallimento presso il tribunale distrettuale di Tokyo dopo aver segnalato il mese scorso che avrebbe cessato le operazioni nel paese, a causa della pandemia da Covid-19 che ha fatto crollare la domanda di viaggio a livello globale.
“Data l’attuale posizione finanziaria di AirAsia Japan, siamo spiacenti di informare che AirAsia Japan non è attualmente in grado di saldare i rimborsi in sospeso – si legge in una nota ufficiale -. Ci scusiamo sinceramente per gli eventuali disagi causati ai clienti che hanno utilizzato o prenotato voli AirAsia Japan”.

AirAsia, che nel secondo trimestre terminato il 30 giugno ha registrato la peggiore perdita della sua storia, è stata sottoposta a un’enorme pressione da quando il Covid-19 ha sconvolto l’industria del trasporto aereo.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353921 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Oman è il protagonista della serata “A taste of Oman” organizzata da Clup Viaggi presso lo spazio Feeling Food a Milano. L’evento, rivolto ai clienti più affezionati di Clup Viaggi e realizzato in collaborazione con Oman Air, Anantara Jabal Akhdar e Anantara Al Baleed in Oman e l'ufficio del Turismo del Sultanato dell'Oman, ha presentato la destinazione nelle sue molteplici sfaccettature, con anche uno show cooking ispirato ai piatti tipici omaniti . «L’Oman, come la Giordania, è una destinazione in decisa crescita, sicura, versatile e in linea con la nostra filosofia di lavoro: organizzare viaggi, non soggiorni - afferma Laura Lonati, product manager di Clup Viaggi -: viaggi di scoperta e tailor made, la nostra specializzazione». Grazie alla stretta collaborazione con l’ente del turismo l’operatore propone programmi classici, ma con qualcosa in più, per esempio esperienze culinarie con i locali o avventure tra natura, spiagge e deserto. «È una meta per tutti. Lo si può visitare in 5-6 giorni per un viaggio breve, oppure con soggiorni più lunghi, che prevedono anche itinerari più impegnativi, come la traversata del deserto». [post_title] => Alla scoperta dell'Oman di Clup Viaggi [post_date] => 2019-05-31T16:04:43+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559318683000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353747 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo volo diretto da Roma a Shenzhen per Hainan Airlines. Il nuovo collegamento sarà effettuato con un Boeing 787-dreamliner,  due volte a settimana, che si aggiunge ai tre diretti già operativi: Roma-Chongqing, Roma-Haikou (via Chongqing) e Roma-Xi’an. «Shenzhen è una delle città più sviluppate della Cina - dichiara Wang Yequan, general manager di Hainan Airlines Shenzhen Branch  -. Questa nuova rotta offrirà un livello elevato di comodità ai passeggeri di business tra l'Europa e la Cina, ed in particolare ai viaggiatori italiani che potranno facilmente raggiungere altre località cinesi, usufruendo anche del trasferimento via Shenzhen, oltre a quello via Chongqing e Xi'an. Anche i viaggiatori cinesi potranno scoprire un’ altra “strada” per raggiungere altre città europee». Delle megalopoli cinesi, Shenzhen è quella che ha avuto una crescita economia esponenziale, porta di accesso alla moda ed alla tecnologia, la città si trova sulla costa meridionale della provincia del Guangdong, a 160 km da Guangzhou e a 35 km da Hong Kong. «Crediamo fortemente nel potenziale di questo nuovo collegamento di Hainan Airlines che, da oggi, aggiungerà Shenzhen al già ampio network di destinazioni cinesi collegate con Roma - sottolinea Federico Scriboni, head of airline traffic development di ADR -. L’apertura di questo volo testimonia l’efficacia della strategia di sviluppo avviata da ADR su questo mercato target e conferma il successo della partnership tra ADR e Hainan. La compagnia, che ha iniziato ad operare su Roma nel 2015, è gradualmente cresciuta completando oggi una presenza su base giornaliera e servendo quattro importanti destinazioni. Oltre Shenzhen, che celebriamo oggi, il vettore collega Roma con Chongqing, Xi’an e Haikou».     [post_title] => Hainan Airlines, nuovo volo diretto Roma - Shenzhen [post_date] => 2019-05-30T14:05:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559225132000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353693 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un sistema premiante per i dipendenti, un'assicurazione sanitaria per i  lavoratori non solo fissi ma anche stagionali e maggiore attenzione per la tutela dell'ambiente e della salute degli stessi lavoratori. Sono queste le novità inserite nel contratto sottoscritto da Fisascat Cisl e Filcams Cgil con la Riva del Sole Spa, azienda del comparto alberghiero che gestisce l'omonimo villaggio turistico a Castiglione della Pescaia. Con questo accordo i lavoratori potranno ottenere premi di risultato da 600 a 2 mila euro, ovvero dall'8 all'11 percento del compenso e potranno godere di un'assicurazione sanitaria integrativa, grazie all'iscrizione al fondo Fast. Il rinnovo contrattuale, appena siglato è di secondo livello e interessa complessivamente fino a 180 persone, impiegate dall'azienda nei diversi servizi offerti. «Siamo molto soddisfatti. La nostra struttura è tra le principali realtà turistiche della regione. Siamo perciò orgogliosi di offrire un contributo decisivo non solo allo sviluppo dell'economia locale e nazionale, e dell'occupazione, ma anche al miglioramento delle prestazioni lavorative dei nostri dipendenti. Un traguardo, quest'ultimo, direttamente connesso al raggiungimento degli obiettivi fissati da Riva del Sole secondo diversi requisiti di produttività ed efficienza organizzativa, nell'ottica anche di una maggiore e omogenea valorizzazione dei dipendenti» , dichiara Carlo Castelli, direttore generale del resort [post_title] => Riva del Sole Resort&SPA crede nel welfare aziendale come fattore di sviluppo [post_date] => 2019-05-30T11:09:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559214540000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353678 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Delphina hotels & resorts,  vincitrice del premio Italia Travel Awards 2019 e presente in Gallura con 12 hotel 4 e 5 stelle, due residence esclusivi, sei spa e 23 ville, si prepara ad entrare nel clou della stagione estiva. Libero Muntoni, responsabile comunicazione e marketing di Delphina hotels & resorts, dichiara: «Per il momento siamo soddisfatti, ma ancora non possiamo fare un bilancio definitivo. Stiamo riscontrando un incremento degli ospiti provenienti dal Nord Europa, a discapito forse di clienti francesi. Abbiamo visto anche un aumento delle giovani coppie in cerca di hotel romantici». Ottimo successo per i pacchetti con il viaggio in nave o in aereo e per le escursioni alla scoperta delle autenticità del territorio. Il benessere degli ospiti e dell’ambiente rimane una prerogativa grazie ai centri specializzati nella talassoterapia e all’utilizzo in tutte le strutture di energia certificata 100% verde proveniente da fonti rinnovabili.   [post_title] => Ottimo inizio di stagione per Delphina hotels & resorts [post_date] => 2019-05-30T08:00:03+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559203203000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353456 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Thailandia, Indonesia, Iran, Perù, Colombia, Bolivia e Cuba si confermano le destinazioni top dell’estate 2019 di Mappamondo, che propone numerose partenze garantite tra il 3 e il 22 agosto, con voli di linea da Milano, Roma, Venezia, Firenze, Pisa e Napoli. L'operatore ha deciso di offrire alle adv un prodotto in allotment sia sui voli sia sui servizi a terra, nel mese di altissima stagione, da proporre ai propri clienti con la sicurezza della conferma immediata e garantita. Sono numerosissime, infatti, le date di partenza proposte dal to per il mese di agosto con un’ampia gamma di destinazioni lungo raggio tra cui scegliere. Thailandia, Indonesia Perù e Cuba sono in particolare le mete con il maggior numero di opportunità di partenze. A ciò si aggiunge una data secca per Colombia (10 agosto) e Iran (11 agosto), mentre sulla Bolivia si può scegliere tra l’8 e il 22 agosto. «Anche quest'anno - dichiara il direttore commerciale Francesco Maio - abbiamo lavorato moltissimo per aumentare il prodotto a conferma immediata a disposizione delle agenzie nel periodo di altissima stagione: una strategia che negli anni ci ha portato a essere identificati e riconosciuti come punto di riferimento proprio sulle destinazioni coinvolte nel nostro allotment estivo».     [post_title] => Mappamondo rafforza gli allotment su voli e alberghi [post_date] => 2019-05-28T12:06:17+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559045177000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353438 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un pool di cinque istituti di credito, guidato da Ubi Banca, ha messo a punto un’operazione di finanza strutturata per supportare il piano di investimenti di Aeroporti di Puglia mirato alla crescita del traffico aereo, agli investimenti sulle infrastrutture e all’accesso a nuove rotte internazionali. «Con Il finanziamento per il quale firmiamo il relativo contratto – dichiara Tiziano Onesti, presidente di Aeroporti di Puglia – creiamo le condizioni per rafforzare la situazione patrimoniale aziendale orientata al raggiungimento degli obiettivi di lungo periodo definiti dal nostro piano strategico. Parliamo di investimenti in infrastrutture, organizzazione interna e sviluppo del network che consentiranno di rendere gli scali pugliesi generatori di ricchezza per il territorio più ancora di quanto già non lo siano. Ma, a nostro avviso,  vi è un aspetto ancor più importante da sottolineare: la decisione di Aeroporti di Puglia di acquisire una propria autonomia finanziaria ha comportato la necessità di confrontarsi sul mercato e di verificare il proprio livello di credibilità, affidabilità e valore reputazionale». ll finanziamento, di durata 12 anni, ha lo scopo di supportare il piano di investimenti previsto nel contratto di programma di AdP con Enac 2019-2022 (di circa 101 milioni) e di sostenere lo sviluppo di nuove rotte. AdP ha adottato il piano strategico con orizzonte 2028 ridisegnando le strategie di sviluppo per garantire ulteriori margini di crescita e valorizzare il brand “Puglia” attraverso la qualità delle infrastrutture, l’attrazione dei passeggeri e l’interesse dei vettori a sviluppare traffico aereo a beneficio dei cittadini e delle imprese. Il raggiungimento dell’obiettivo al 2028 di circa 11 milioni di passeggeri sugli scali pugliesi, consentirà un utilizzo ottimale della capacità ricettiva delle infrastrutture aeroportuali pugliesi che già dispongono delle potenzialità necessarie a soddisfare l’ulteriore domanda.     [post_title] => Aeroporti di Puglia: 60 milioni da un pool di banche per lo sviluppo degli scali [post_date] => 2019-05-28T08:53:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559033634000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ostello Bello organizza per la prima volta un viaggio, accompagnando due gruppi di partecipanti alla scoperta della sua seconda casa: il Myanmar. Dodici giorni in giro tra i luoghi, le persone e i sapori di questa terra dove la catena di ostelli milanese è presente con quattro strutture. Il viaggio toccherà Yangon, Mandalay, Bagan e Inle Lake, usando come base le case di Ostello Bello e dando la possibilità di vivere la filosofia di viaggio di Ostello insieme ai ragazzi dello staff. Due i periodi di viaggio, dal 25 luglio all’6 agosto il primo e dall’8 al 20 agosto il secondo, a un prezzo più che competitivo (699 euro escluso i voli), che comprende spostamenti interni e soggiorni, drink in omaggio, tasse, cibo, escursioni e intrattenimenti. Il ritrovo sarà alla Shwedagon Pagoda di Yangon, dove il gruppo si formerà, per poi spostarsi a Mandalay, capitale commerciale del Paese e città ricca di spiritualità. Dopo alcuni giorni, si ripartirà alla volta di Bagan con la sua leggendaria Valle dei templi per completare il viaggio nell’incantevole area di Inle Lake, dove assaporare a pieno la vita quotidiana, i rituali e le tradizioni del popolo del Myanmar. Ai partecipanti sarà data l’opportunità di vivere alcune esperienze assolutamente uniche, possibili grazie alla profonda conoscenza del Paese di chi lavora negli Ostelli del Myanmar ormai da anni. «La filosofia di viaggio di Ostello Bello - commenta  Carlo dalla Chiesa, a.d. di Ostello Bello - è diversa da quella dei tour organizzati e delle vacanze-safari: questa nuova serie di viaggi vuole regalare a chi la vivrà con noi non solo la conoscenza dei luoghi del Myanmar che amiamo di più, ma l’esperienza e il valore dell’essere viaggiatori, non turisti, per assaporare al meglio le bellezze e le ricchezze dei paesi che ci ospitano ed entrare davvero in contatto con persone, usanze, culture e modi di vivere». [post_title] => Ostello Bello lancia i viaggi alla scoperta del Myanmar [post_date] => 2019-05-27T15:35:58+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558971358000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353386 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sartorialità, proposta di itinerari esclusivi e una grande esperienza sull'Oriente. Sono questi i punti di forza di DGV Travel, il tour operator nato nel 2006 dalla visione di Michele Vignieri e che ha ormai consolidato la sua leadership nel segmento di viaggi su misura per viaggiatori amanti dell'indipendenza e dell'originalità. «DGV Travel nasce proprio dalla passione per l'Oriente - racconta Michele Vignieri, managing director - e dal desiderio di non vendere solo viaggi, ma sogni. Tre le nostre destinazioni di punta: Cina, da cui tutto è partito, Vietnam e India, ma negli anni abbiamo esteso la nostra offerta ad altre affascinanti Paesi come Thailandia, Nepal, Cambogia, Giappone, Corea del Sud, ma anche al Medio Oriente, con Emirati Arabi, Oman e Armenia». Non mancano le estensioni mare, con un focus sull'Oceano Indiano, in particolare Maldive e Seychelles. I Tour della Birmania [gallery columns="2" ids="353604,353610"]   La Birmania offre ai suoi visitatori atmosfere lontane ed esotiche, nella cornice di paesaggi unici. Per immergersi nella bellezza affascinante di questo Paese, DGV Travel ha studiato itinerari più particolari: i visitatori potranno vivere un'esperienza da cartolina sulle mongolfiere colorate sospese sulla suggestiva Valle dei Templi di Bagan, o tornare indietro nel tempo tra siti archeologici, monasteri e antiche pagode, o ancora trovare pace e relax in un contesto naturalistico unico, quello del lago di Inle. Sul sito, sono prenotabili tre viaggi di gruppo: ✔️ Birmania Magica 11 giorni e 9 notti ✔️ Perle di Birmania 9 giorni e 7 notti ✔️ Birmania magica e Angkor 14 giorni e 12 notti L'offerta sulla destinazione di DGV Travel è a questo link: www.dgvtravel.com/viaggi/Birmania   Le bellezze dell'Oceano Indiano I viaggiatori che sono alla ricerca di una vacanza sulle spiagge più belle dell'Oceano Indiano, potranno scegliere tra tre destinazioni di incredibile bellezza: Maldive, Sri Lanka e Seychelles. «Abbiamo aperto queste tratte per rispondere ad una richiesta crescente da parte del mercato - racconta Michele Vignieri -, perché si tratta di destinazioni perfette per chi desidera fuggire dalla frenesia delle nostre città per immergersi nella pace e nel relax, ma anche per chi vuole entrare a contatto con culture diverse e lontane». Sulle Maldive, DGV Travel propone viaggi privati in resort a 4 e 5 stelle, con trattamenti che vanno dalla colazione all'all inclusive, passando per la mezza pensione. Tutta l'offerta di DGV Travel sulle Maldive è a questo link: www.dgvtravel.com/viaggi/Maldive Sartorialità, esperienze, innovazione Ma è la vocazione alla sartorialità l'asso nella manica di DGV Travel. «Il nostro valore aggiunto è senza dubbio l'approccio consulenziale - spiega Vignieri -. Siamo specializzati nell'offrire risposte personalizzate a ogni tipo di esigenza per ogni tipologia di viaggiatore, compresa la ricerca di esperienze esclusive, autentiche, uniche, come le cooking class in Vietnam e Giappone, o le sessioni di yoga nei luoghi di meditazione e spiritualità dell'India».  Tutte le proposte sono raggiungibili attraverso il sito www.dgvtravel.com, su cui l'azienda ha focalizzato molti investimenti. «Tutti i nostri prodotti sono visibili sul web - sottolinea il managing director - e, in un solo clic, si arriva ad una richiesta di preventivo. Puntiamo molto sul web marketing, sui social e sulla digitalizzazione, per un'offerta che sia sempre di appeal e al passo con i tempi».    [post_title] => L'Oriente tailor made di DGV Travel [post_date] => 2019-05-27T14:37:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558967846000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353278 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «C'è un importante ritorno in agenzia: vi racconto come sfruttare questa occasione con il nostro aiuto». In chiusura del roadshow di 15 tappe dal nord al sud dell'Italia e a pochi giorni dall'apertura di tutti i villaggi italiani Nicolaus e Valtur, Roberto Pagliara alza il velo sui prossimi step del piano di sviluppo del gruppo e racconta, per la prima volta, gli investimenti nel digital e nell'innovazione che l'azienda ha messo in campo per portare il cliente in agenzia. «Siamo vicini al traguardo dei primi 10 milioni di fatturato per il brand Valtur» dichiara con un sorriso. Un obiettivo che sarà raggiunto prima del previsto, grazie alle ottime performance di alcuni prodotti, come Bodrum e Djerba. Buone notizie anche per il Mar Rosso, su cui Nicolaus è riuscito a mantenere un buon margine. «Abbiamo avuto tante richieste - spiega Pagliara - e portato circa 2 mila clienti durante i ponti di primavera». L'obiettivo di fatturato per il 2019, a livello di gruppo, è di 100 milioni di euro, «e siamo già al 40 per cento», precisa il presidente. Attenzione, però, a fare il passo più lungo della gamba. «Non ci interessano i volumi senza margine - avverte Pagliara -. Vogliamo una crescita graduale e sostenibile, anche per Valtur». Solidità, lungimiranza, vicinanza al mercato. Sembrano essere queste le direttrici su cui i Pagliara vogliono muoversi. «Stiamo valutando l'inserimento di nuove strutture per il prossimo inverno - anticipa il presidente -, ma senza forzature». L'obiettivo è di arrivare a 10 villaggi Valtur nel 2020.«Da Natale probabilmente avremo un villaggio neve e poi lavoreremo sul lungo raggio, con una struttura nell'Oceano Indiano e una alle Maldive». Le vendite del gruppo sono veicolate al 95 per cento dalla distribuzione ed è anche per questo motivo che i fratelli Pagliara vogliono rafforzare ulteriormente l’alleanza con le adv. «Quello che proponiamo alla distribuzione è una ‘partnership for leadership’ - sottolinea il presidente -. Aiuteremo le agenzie a dotarsi degli strumenti più innovativi per intercettare il cliente finale, grazie anche ad un modulo di intelligenza artificiale e ad un algoritmo che permetterà di prevedere la domanda di mercato e di fare revenue». L'investimento messo in campo è di 1 milione di euro in tre anni. «È così  che si può vincere la concorrenza di grandi portali come Booking ed Expedia - conclude Pagliara -. Questo è il momento giusto, perché c’è un ritorno importante in agenzia». [post_title] => Roberto Pagliara: «I primi 10 mln di Valtur e il ritorno in agenzia» [post_date] => 2019-05-27T13:51:19+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => agenzia-di-viaggi [1] => animazione [2] => in-evidenza [3] => mar-rosso [4] => mare-italia [5] => montagna [6] => nicolaus [7] => offerte-estate [8] => pacchetti [9] => roberto-pagliara [10] => valtur [11] => villaggi [12] => villaggi-valtur ) [post_tag_name] => Array ( [0] => agenzia di viaggi [1] => animazione [2] => In evidenza [3] => Mar Rosso [4] => Mare Italia [5] => montagna [6] => Nicolaus [7] => offerte estate [8] => pacchetti [9] => Roberto Pagliara [10] => Valtur [11] => villaggi [12] => villaggi Valtur ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558965079000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti