22 February 2024

Air Dolomiti collegherà Francoforte a Londra, dal prossimo febbraio

[ 0 ]

Air Dolomiti amplia il network dei collegamenti internazionali, operati al di fuori dei confini italiani, con il debutto della nuova rotta da Francoforte a Londra. Il collegamento tra l’hub tedesco e l’aeroporto di London City sarà attivo dall’11 febbraio 2024, per tutta la stagione invernale (fino al successivo 30 marzo), sei giorni alla settimana.

Dallo scalo di Francoforte, servito dalla compagnia da diversi aeroporti d’Italia come Verona, Torino, Firenze, Pisa, Trieste, Milano Linate e Milano Malpensa, sarà dunque possibile atterrare a London City, il quinto aeroporto della capitale britannica per ordine d’importanza, inaugurato nel 1987 dalla Regina Elisabetta II.

Il volo, operato con l’Embraer 190 da 108 posti in codeshare con Lufthansa, sarà attivo dal lunedì al venerdì e la domenica per un totale di 11 frequenze a cui se ne aggiungeranno altre 10 operate dal Gruppo Lufthansa.

Questo volo, insieme alla nuova tratta su Ginevra, sempre da Francoforte, arricchisce l’offerta di tratte europee della compagnia che già vola dall’hub tedesco verso Graz, Linz, Innsbruck, Dresda, Katowice, Lussemburgo e Breslavia e dall’aeroporto di Monaco di Baviera verso Cluj, Ginevra, Lione, Nizza, Orly e Graz.

«Sono soddisfatto del nuovo collegamento che ci permette di raggiungere questa importante metropoli britannica operando su un aeroporto strategico, utilizzato in particolar modo dai viaggiatori business che si recano a Londra per affari – afferma Steffen Harbarth, ceo della compagnia aerea del gruppo Lufthansa -. Questa nuova tratta conferma la fiducia del gruppo in Air Dolomiti dando continuità allo sviluppo sulle tratte europee e intensificando ulteriormente il processo di completa armonizzazione delle operazioni della casa madre».

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462011 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alla fine, dopo un rinvio che ne ha ritardato il debutto di quasi un mese trattenendo la nave più a lungo del previsto negli stabilimenti Fincantieri di Monfalcone, la Sun Princess salperà per la sua crociera inaugurale il prossimo 28 febbraio da Civitavecchia. La conferma arriva da Gioco Viaggi, agente per l’Italia delle Love Boat Princess Cruises. Con 175.500 tonnellate di stazza lorda e 4.300 ospiti è la più grande nave da crociera mai costruita, con un'offerta inedita di ristorazione, intrattenimento e attività, oltre a cabine e suite in un’ampia varietà di categorie. Dopo il debutto del 28 febbraio, la Sun Princess continuerà la stagione nel Mediterraneo effettuando diversi itinerari: crociere di sette notti da Barcellona a Civitavecchia, da Civitavecchia ad Atene e da Atene a Barcellona, anche combinabili tra loro per comporre il proprio itinerario di 14 o 21 notti senza mai toccare gli stessi porti di scalo. Partenze previste da marzo a settembre 2024 con quote in super offerta Love Boat Sail da 999 euro a persona.   [post_title] => Sun Princess: confermato il debutto del 28 febbraio da Civitavecchia [post_date] => 2024-02-21T14:36:21+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708526181000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462001 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il certificato di operatore aereo di Air Moldova è stato revocato dall'autorità dell'aviazione civile del Paese, per il mancato rispetto dei requisiti minimi. Il provvedimento, adottato il 20 febbraio, è successivo alla sospensione del Coa del vettore avvenuta sei mesi prima (lo scorso agosto). Secondo l'autorità per l'aviazione civile, la compagnia aerea è in fase di ristrutturazione da oltre sei mesi, ma in questo periodo "non ha presentato alcuna prova" che dimostri la rimozione delle "non conformità". Inoltre, il vettore non dispone di aeromobili operativi e "non soddisfa i requisiti minimi" per detenere un Coa. L'incapacità della compagnia aerea di dimostrare, al termine dei sei mesi successivi, di avere almeno un aeromobile con un certificato di aeronavigabilità valido ha reso la revoca "inevitabile", afferma l'autorità. "Se la compagnia vuole riprendere i voli, può avviare un nuovo processo di certificazione, al fine di ottenere un nuovo Coa, in conformità con le normative nazionali". [post_title] => Air Moldova resta a terra: revocato il Coa, dopo la sospensione di sei mesi [post_date] => 2024-02-21T12:58:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708520318000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461988 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_382236" align="alignleft" width="300"] Un villaggio Club del Sole[/caption] Nuove figure per i reparti di ricevimento, sala, bar, cucina, direzione/amministrazione, market e manutenzione delle aree green, per un totale di 700 posizioni aperte. E' partita la campagna di selezione per la stagione 2024 di Club del Sole. La ricerca  è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero, ma anche ai profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; la compagnia si propone, infatti, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione. Primo importante appuntamento da segnare in agenda, il recruiting day di martedì 12 marzo 2024, organizzato da Club del Sole in collaborazione con la regione Friuli-Venezia Giulia, che si terrà in uno dei villaggi del gruppo, il Marina Julia Family Camping Village di Monfalcone. Nello specifico, nelle strutture del gruppo ubicate sul territorio della regione sono 80 le posizioni aperte. Per iscriversi occorre effettuare la registrazione e caricare il proprio curriculum entro domenica 3 marzo, collegandosi al sito della regione Friuli-Venezia Giulia, sezione Giovani Fvg. Qualche giorno prima, il 29 febbraio 2024, Club del Sole sarà anche a Napoli in occasione della job fair Tfp Summit, che si terrà presso l’hotel Ramada. Anche in questo caso l’iscrizione verrà effettuata esclusivamente online. Grande attenzione è destinata pure alla formazione del personale. Una volontà che si manifesta attraverso la promozione di attività di internal branding, l'istituzione della Club del Sole Academy come ente formativo interno e il continuo potenziamento dei modelli organizzativi e dei sistemi di performance e comunicazione interna. Nel 2023, il gruppo ha erogato oltre 8 mila ore di formazione attraverso lo stesso ente formativo interno, assunto più di 1.200 persone e firmato 172 contratti a tempo indeterminato. [post_title] => Al via la campagna di recruiting Club del Sole: 700 le posizioni aperte [post_date] => 2024-02-21T11:29:34+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708514974000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461972 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Austrian Airlines amplia il network di lungo raggio con la nuova rotta da Vienna a Boston, che sarà attiva dal prossimo luglio, inizialmente con fino a sei voli settimanali operati da un Boeing 767-300 da 211 posti, in una configurazione a tre classi. «Questa espansione migliora la nostra offerta di voli a lungo raggio e rafforza l'hub di Vienna - sottolinea Michael Trestl, chief commercial officer di Austrian Airlines -. Le università di fama mondiale di Boston, tra cui Harvard e Mit, i collegamenti commerciali e il fascino ineguagliabile della città la rendono una destinazione di viaggio affascinante e molto attrattiva. Inoltre, in futuro sarà ancora più facile per i visitatori e i turisti del New England venire a Vienna». Il tempo di viaggio tra Vienna e Bostan è di circa 9 ore, per un percorso di 6.500 chilometri. Il volo sarà operato il lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica e ogni due martedì. La partenza da Vienna è prevista alle 10:40, con arrivo a Boston alle 13:50 ora locale. Boston. Il volo di ritorno parte da Boston alle 17.10 e arriva a Vienna alle 19.25 ora locale. Con l'aggiunta di Boston, Austrian Airlines porta a quota 19 le destinazioni intercontinentali del proprio network, offrendo ai passeggeri collegamenti verso più di 125 città in tutto il mondo. «L'espansione del network a lungo raggio rafforza la nostra posizione di numero 1 a Vienna e contribuisce a collegare meglio l'Austria come hub per il business e il turismo». [post_title] => Austrian Airlines aggiunge Boston al network di lungo raggio che sale a 19 destinazioni [post_date] => 2024-02-21T10:55:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512956000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461964 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si svolgerà a  Firenze dal 23 al 25 febbraio prossimi la X edizione di tourismA - Salone Archeologia e Turismo Culturale.  «Un’iniziativa, ideata da Piero Pruneti - spiega il presidente di Regione Toscana Eugenio Giani -  che festeggia il decimo anno di vita e alla quale mi sento particolarmente legato perché vi ho partecipato fin dall’inizio. L’archeologia non è soltanto lo studio dei ritrovamenti in determinati siti, appartenenti al passato, ma è un elemento di estrema vitalità perché arricchisce il nostro patrimonio storico e di conoscenze, consente di capire chi siamo e da dove veniamo. La rassegna nel corso degli anni ha acquistato sempre maggiore importanza e visibilità, grazie ad un calendario di attività e relatori di primissimo piano. Un vero e proprio festival dell’archeologia, strettamente legato al turismo culturale e che vede coinvolta l’agenzia Toscana Promozione Turistica. Non dimentichiamo – conclude Giani - che il prossimo 5 marzo a Roma verrà scelta la Capitale italiana della cultura 2026 che vede tra le dieci finaliste l’Unione dei Comuni della Valdichiana senese, proprio in virtù della straordinaria scoperta di San Casciano dei Bagni del 2022». «Dieci anni – aggiunge il direttore di Archeologia Viva e del Salone Piero Pruneti  - sono un grande traguardo. La manifestazione è diventata punto di riferimento per gli operatori turistici alla ricerca di sempre nuove proposte in arrivo dal mondo dell’archeologia e del patrimonio ambientale. Al tempo stesso è una grande festa della cultura, aperta e gratuita per tutti».   [post_title] => Firenze, tra turismo e archeologia con TourismA dal 23 al 25 febbraio [post_date] => 2024-02-21T10:55:39+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512939000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461982 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461983" align="alignleft" width="300"] Il direttore commerciale, Ada Miraglia[/caption] L'apertura del Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu come hotel 4 stelle superior. Sono le principali novità 2024 del gruppo CdsHotels, che si presenta al doppio appuntamento con le fiere del Sud, il Btm di Bari dal 27 al 29 febbraio, e la Bmt di Napoli, dal 14 al 16 marzo, forte di un 2023 chiuso con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita del 16% rispetto al 2022. Con gli investimenti previsti dal piano strategico, CdsHotels nel 2024 conterà quindi in portfolio cinque villaggi tra Puglia e Sicilia (Porto Giardino, Riva Marina Resort, relais Masseria le Cesine, Costa del Salento Village e CdsHotels Terrasini in Sicilia, tutti 4 stelle), nonché sette Hotel Collection (il 5 stelle Marenea Suite Hotel, i 4 stelle superior Pietrablu, Basiliani, Grand Hotel Riviera, Marelive e Baia Taormina, il 4 stelle Corte di Nettuno). Al Btm di Bari, la partecipazione di CdsHotels prevede anche l’organizzazione di un panel dal titolo Green deal, digitalizzazione e hospitality. Prospettive al 2030, che si terrà il 28 febbraio (ore 10:45), in Arena, e che vede come relatori Gabriele Totisco, responsabile ricerca e sviluppo della compagnia, e Daniele Totisco, responsabile budget e controllo. [post_title] => CdsHotels alle fiere del Sud con la novità Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu [post_date] => 2024-02-21T10:54:38+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512878000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461985 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Capodanno cinese, anche conosciuto come Festa di Primavera, ha innescato "un nuovo ciclo di boom dei consumi". Lo scrive Xinhua, agenzia di stampa della Repubblica Popolare Cinese, ricordando che le vacanze ufficiali del Festival di Primavera di quest'anno sono durate dal 10 al 17 febbraio, un giorno in più rispetto agli anni precedenti. Gli otto giorni di vacanza hanno visto più persone in viaggio, più acquisti di articoli per le vacanze e più tempo di qualità trascorso in famiglia in attività ricreative. Secondo i dati del ministero della cultura e del turismo, durante le vacanze del Festival di Primavera sono stati effettuati 474 milioni di viaggi turistici, un aumento del 34,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e un aumento del 19% su base comparabile rispetto al periodo precedente il livello pandemico nel 2019. I turisti nazionali hanno speso in totale circa 632,69 miliardi di yuan (circa 89,07 miliardi di dollari), in aumento del 7,7% rispetto allo stesso periodo di vacanza del 2019. Dopo quattro anni, il Festival di Primavera è tornato a rappresentare il picco del consumo di viaggi globale. Secondo un rapporto pubblicato da Trip.com, gli ordini turistici in entrata e in uscita della Cina hanno entrambi superato lo stesso periodo del 2019, in particolare il turismo in entrata, che è aumentato del 48% rispetto al 2019. Secondo l'amministrazione nazionale per l'immigrazione, durante le vacanze sono state effettuate complessivamente 13,52 milioni di visite in entrata e in uscita. Il numero di visite medie giornaliere è stato di 1,69 milioni, un aumento di 2,8 volte rispetto allo stesso periodo festivo dell'anno scorso. [post_title] => Il turismo cinese riprende con il boom. 474 milioni di viaggi turistici [post_date] => 2024-02-21T10:54:06+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512846000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461968 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via un nuovo progetto di promozione turistica di Modena, che vede al centro i propri beni riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Ad aggiudicarsi infatti il bando di gara per la valorizzazione e promozione del patrimonio UNESCO e delle Media Arts per il potenziamento dell’attrattività turistica della città sono state Integra Solutions, agenzia di digital marketing e comunicazione con una lunga esperienza in progetti di marketing territoriale e promozione turistica, e Studiowiki, agenzia di comunicazione integrata specializzata nella promozione delle marche e dei territori, che hanno dato vita ad una ATI. Le due realtà, entrambe associate a UNA – Aziende della Comunicazione Unite, hanno dato vita ad una campagna ad alto impatto creativo che permette alla destinazione di dispiegare tutte le proprie risorse, incrementandone il posizionamento come meta del turismo artistico, culturale e del city break, andando a rafforzare i tradizionali segmenti dell’offerta, arte e cultura, enogastronomia, motori e Appennino. La campagna di promozione tematica prenderà il via nei prossimi giorni con la diffusione del nuovo brand turistico Modena UNESCO e della relativa offerta della città e si protrarrà fino ad Ottobre 2025. Cuore del progetto sarà l’evento “Modena patrimonio mondiale” che si tiene ogni anno nel mese di ottobre e attorno al quale saranno sviluppate nuove iniziative di promozione. Il nuovo brand verrà veicolato attraverso una campagna dedicata, alla quale faranno seguito altre campagne di comunicazione per la promozione del patrimonio culturale, legate anche ad eventi o stagionalità specifiche, e che si distribuiranno lungo tutto l’arco temporale oggetto di incarico. Cuore della promozione online sarà visitmodena.it, che raccoglierà le esperienze correlate ai siti turistici Patrimonio UNESCO (tutte prenotabili online ed oggetto di pacchetti rivolti a differenti target di turisti) ed il calendario degli eventi. «Siamo orgogliosi di aver vinto insieme a Integra Solutions la gara del Comune di Modena per la realizzazione della campagna di comunicazione integrata volta alla promozione e valorizzazione dei due riconoscimenti UNESCO della città. Sono iniziati due anni che ci vedranno impegnati in un intenso e ambizioso lavoro insieme al Servizio Promozione della città e Turismo – afferma Federico Alberto, founder e direttore creativo Studiowiki Brand & Land – La prima importante tappa è sicuramente rappresentata dal nuovo marchio MODENA UNESCO, segno distintivo destinato a durare nel tempo e a identificare in modo univoco le due certificazioni, il patrimonio mondiale del sito e la città creativa». «Il patrimonio UNESCO di Modena rappresenta un’opportunità straordinaria per arricchire il racconto della destinazione costruito negli anni, rendendola ulteriormente attrattiva nei confronti dei giovani anche grazie alla tecnologia ed alle Media Arts - aggiunge Francesco Ferro, CEO Integra Solutions -. La campagna creativa che abbiamo progettato, e che vedrà la luce a primavera, si propone di conquistare i visitatori, ma anche i cittadini, mostrando tutta l’imponenza del patrimonio UNESCO di Modena in modo unico e originale, uscendo dagli schemi dell’idea classica di campagna, realizzata e poi declinata, per indirizzare verso una che potesse vivere di vita propria su vari media». Il progetto di brand e comunicazione “Modena Unesco” è promosso dal Comune di Modena-Servizio di promozione della città e turismo ed è interamente finanziato dal Ministero del Turismo attraverso il “Fondo in favore dei Comuni a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità”.   [post_title] => Modena Unesco, il brand protagonista di una nuova campagna di promozione [post_date] => 2024-02-21T10:36:15+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708511775000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461963 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'aeroporto di Londra Heathrow prevede un numero record di passeggeri per quest'anno, dopo che il boom della domanda di viaggi sulle redditizie rotte transatlantiche ha riportato in profitto lo scalo, per la prima volta dopo la pandemia. Secondo quanto riferito dal Financial Times, nel mirino ci sono 81,4 milioni di passeggeri, in aumento rispetto ai 79,2 milioni del 2023. Il bilancio dell'anno scorso, che visto anche il dicembre più trafficato di sempre, ha registrato un utile ante imposte rettificato di 38 milioni di sterline per il 2023, rispetto alla perdita di 684 milioni di sterline dell'anno precedente e dopo tre anni consecutivi di perdite. Le rotte transatlantiche sono andate "particolarmente bene", ha sottolineato una nota della società di gestione di Heathrow, sottolineando anche una "significativa ripresa" del mercato dell'Asia e del Pacifico.   L'aeroporto ha dichiarato che potrebbe "plausibilmente" pagare ai suoi proprietari un dividendo quest'anno, anche se non è previsto. Heathrow è nel bel mezzo del più grande cambiamento di proprietà dalla sua privatizzazione negli anni '90, dopo che il gruppo infrastrutturale spagnolo Ferrovial lo scorso novembre ha deciso di vendere la propria quota del 25% al fondo sovrano dell'Arabia Saudita (Pif) e al gruppo francese Ardian per 2,4 miliardi di sterline. [post_title] => Londra Heathrow: lo scalo torna a fare utili, per la prima volta dopo la pandemia [post_date] => 2024-02-21T10:06:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708509993000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "air dolomiti colleghera francoforte a londra dal prossimo febbraio" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":56,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":4142,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462011","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alla fine, dopo un rinvio che ne ha ritardato il debutto di quasi un mese trattenendo la nave più a lungo del previsto negli stabilimenti Fincantieri di Monfalcone, la Sun Princess salperà per la sua crociera inaugurale il prossimo 28 febbraio da Civitavecchia. La conferma arriva da Gioco Viaggi, agente per l’Italia delle Love Boat Princess Cruises.\r\n\r\nCon 175.500 tonnellate di stazza lorda e 4.300 ospiti è la più grande nave da crociera mai costruita, con un'offerta inedita di ristorazione, intrattenimento e attività, oltre a cabine e suite in un’ampia varietà di categorie. Dopo il debutto del 28 febbraio, la Sun Princess continuerà la stagione nel Mediterraneo effettuando diversi itinerari: crociere di sette notti da Barcellona a Civitavecchia, da Civitavecchia ad Atene e da Atene a Barcellona, anche combinabili tra loro per comporre il proprio itinerario di 14 o 21 notti senza mai toccare gli stessi porti di scalo. Partenze previste da marzo a settembre 2024 con quote in super offerta Love Boat Sail da 999 euro a persona.\r\n\r\n ","post_title":"Sun Princess: confermato il debutto del 28 febbraio da Civitavecchia","post_date":"2024-02-21T14:36:21+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708526181000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462001","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il certificato di operatore aereo di Air Moldova è stato revocato dall'autorità dell'aviazione civile del Paese, per il mancato rispetto dei requisiti minimi. Il provvedimento, adottato il 20 febbraio, è successivo alla sospensione del Coa del vettore avvenuta sei mesi prima (lo scorso agosto).\r\n\r\nSecondo l'autorità per l'aviazione civile, la compagnia aerea è in fase di ristrutturazione da oltre sei mesi, ma in questo periodo \"non ha presentato alcuna prova\" che dimostri la rimozione delle \"non conformità\". Inoltre, il vettore non dispone di aeromobili operativi e \"non soddisfa i requisiti minimi\" per detenere un Coa.\r\n\r\nL'incapacità della compagnia aerea di dimostrare, al termine dei sei mesi successivi, di avere almeno un aeromobile con un certificato di aeronavigabilità valido ha reso la revoca \"inevitabile\", afferma l'autorità. \"Se la compagnia vuole riprendere i voli, può avviare un nuovo processo di certificazione, al fine di ottenere un nuovo Coa, in conformità con le normative nazionali\".","post_title":"Air Moldova resta a terra: revocato il Coa, dopo la sospensione di sei mesi","post_date":"2024-02-21T12:58:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708520318000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461988","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_382236\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Un villaggio Club del Sole[/caption]\r\n\r\nNuove figure per i reparti di ricevimento, sala, bar, cucina, direzione/amministrazione, market e manutenzione delle aree green, per un totale di 700 posizioni aperte. E' partita la campagna di selezione per la stagione 2024 di Club del Sole. La ricerca  è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero, ma anche ai profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; la compagnia si propone, infatti, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione.\r\nPrimo importante appuntamento da segnare in agenda, il recruiting day di martedì 12 marzo 2024, organizzato da Club del Sole in collaborazione con la regione Friuli-Venezia Giulia, che si terrà in uno dei villaggi del gruppo, il Marina Julia Family Camping Village di Monfalcone. Nello specifico, nelle strutture del gruppo ubicate sul territorio della regione sono 80 le posizioni aperte. Per iscriversi occorre effettuare la registrazione e caricare il proprio curriculum entro domenica 3 marzo, collegandosi al sito della regione Friuli-Venezia Giulia, sezione Giovani Fvg. Qualche giorno prima, il 29 febbraio 2024, Club del Sole sarà anche a Napoli in occasione della job fair Tfp Summit, che si terrà presso l’hotel Ramada. Anche in questo caso l’iscrizione verrà effettuata esclusivamente online.\r\n\r\nGrande attenzione è destinata pure alla formazione del personale. Una volontà che si manifesta attraverso la promozione di attività di internal branding, l'istituzione della Club del Sole Academy come ente formativo interno e il continuo potenziamento dei modelli organizzativi e dei sistemi di performance e comunicazione interna. Nel 2023, il gruppo ha erogato oltre 8 mila ore di formazione attraverso lo stesso ente formativo interno, assunto più di 1.200 persone e firmato 172 contratti a tempo indeterminato.","post_title":"Al via la campagna di recruiting Club del Sole: 700 le posizioni aperte","post_date":"2024-02-21T11:29:34+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708514974000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461972","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Austrian Airlines amplia il network di lungo raggio con la nuova rotta da Vienna a Boston, che sarà attiva dal prossimo luglio, inizialmente con fino a sei voli settimanali operati da un Boeing 767-300 da 211 posti, in una configurazione a tre classi.\r\n\r\n«Questa espansione migliora la nostra offerta di voli a lungo raggio e rafforza l'hub di Vienna - sottolinea Michael Trestl, chief commercial officer di Austrian Airlines -. Le università di fama mondiale di Boston, tra cui Harvard e Mit, i collegamenti commerciali e il fascino ineguagliabile della città la rendono una destinazione di viaggio affascinante e molto attrattiva. Inoltre, in futuro sarà ancora più facile per i visitatori e i turisti del New England venire a Vienna».\r\n\r\nIl tempo di viaggio tra Vienna e Bostan è di circa 9 ore, per un percorso di 6.500 chilometri. Il volo sarà operato il lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica e ogni due martedì. La partenza da Vienna è prevista alle 10:40, con arrivo a Boston alle 13:50 ora locale. Boston. Il volo di ritorno parte da Boston alle 17.10 e arriva a Vienna alle 19.25 ora locale.\r\n\r\nCon l'aggiunta di Boston, Austrian Airlines porta a quota 19 le destinazioni intercontinentali del proprio network, offrendo ai passeggeri collegamenti verso più di 125 città in tutto il mondo. «L'espansione del network a lungo raggio rafforza la nostra posizione di numero 1 a Vienna e contribuisce a collegare meglio l'Austria come hub per il business e il turismo».","post_title":"Austrian Airlines aggiunge Boston al network di lungo raggio che sale a 19 destinazioni","post_date":"2024-02-21T10:55:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708512956000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461964","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si svolgerà a  Firenze dal 23 al 25 febbraio prossimi la X edizione di tourismA - Salone Archeologia e Turismo Culturale.\r\n\r\n «Un’iniziativa, ideata da Piero Pruneti - spiega il presidente di Regione Toscana Eugenio Giani -  che festeggia il decimo anno di vita e alla quale mi sento particolarmente legato perché vi ho partecipato fin dall’inizio. L’archeologia non è soltanto lo studio dei ritrovamenti in determinati siti, appartenenti al passato, ma è un elemento di estrema vitalità perché arricchisce il nostro patrimonio storico e di conoscenze, consente di capire chi siamo e da dove veniamo. La rassegna nel corso degli anni ha acquistato sempre maggiore importanza e visibilità, grazie ad un calendario di attività e relatori di primissimo piano. Un vero e proprio festival dell’archeologia, strettamente legato al turismo culturale e che vede coinvolta l’agenzia Toscana Promozione Turistica. Non dimentichiamo – conclude Giani - che il prossimo 5 marzo a Roma verrà scelta la Capitale italiana della cultura 2026 che vede tra le dieci finaliste l’Unione dei Comuni della Valdichiana senese, proprio in virtù della straordinaria scoperta di San Casciano dei Bagni del 2022».\r\n\r\n«Dieci anni – aggiunge il direttore di Archeologia Viva e del Salone Piero Pruneti  - sono un grande traguardo. La manifestazione è diventata punto di riferimento per gli operatori turistici alla ricerca di sempre nuove proposte in arrivo dal mondo dell’archeologia e del patrimonio ambientale. Al tempo stesso è una grande festa della cultura, aperta e gratuita per tutti».\r\n\r\n ","post_title":"Firenze, tra turismo e archeologia con TourismA dal 23 al 25 febbraio","post_date":"2024-02-21T10:55:39+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708512939000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461982","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461983\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il direttore commerciale, Ada Miraglia[/caption]\r\n\r\nL'apertura del Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu come hotel 4 stelle superior. Sono le principali novità 2024 del gruppo CdsHotels, che si presenta al doppio appuntamento con le fiere del Sud, il Btm di Bari dal 27 al 29 febbraio, e la Bmt di Napoli, dal 14 al 16 marzo, forte di un 2023 chiuso con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita del 16% rispetto al 2022.\r\n\r\nCon gli investimenti previsti dal piano strategico, CdsHotels nel 2024 conterà quindi in portfolio cinque villaggi tra Puglia e Sicilia (Porto Giardino, Riva Marina Resort, relais Masseria le Cesine, Costa del Salento Village e CdsHotels Terrasini in Sicilia, tutti 4 stelle), nonché sette Hotel Collection (il 5 stelle Marenea Suite Hotel, i 4 stelle superior Pietrablu, Basiliani, Grand Hotel Riviera, Marelive e Baia Taormina, il 4 stelle Corte di Nettuno).\r\n\r\nAl Btm di Bari, la partecipazione di CdsHotels prevede anche l’organizzazione di un panel dal titolo Green deal, digitalizzazione e hospitality. Prospettive al 2030, che si terrà il 28 febbraio (ore 10:45), in Arena, e che vede come relatori Gabriele Totisco, responsabile ricerca e sviluppo della compagnia, e Daniele Totisco, responsabile budget e controllo.","post_title":"CdsHotels alle fiere del Sud con la novità Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu","post_date":"2024-02-21T10:54:38+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708512878000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461985","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Capodanno cinese, anche conosciuto come Festa di Primavera, ha innescato \"un nuovo ciclo di boom dei consumi\". Lo scrive Xinhua, agenzia di stampa della Repubblica Popolare Cinese, ricordando che le vacanze ufficiali del Festival di Primavera di quest'anno sono durate dal 10 al 17 febbraio, un giorno in più rispetto agli anni precedenti. Gli otto giorni di vacanza hanno visto più persone in viaggio, più acquisti di articoli per le vacanze e più tempo di qualità trascorso in famiglia in attività ricreative.\r\n\r\nSecondo i dati del ministero della cultura e del turismo, durante le vacanze del Festival di Primavera sono stati effettuati 474 milioni di viaggi turistici, un aumento del 34,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e un aumento del 19% su base comparabile rispetto al periodo precedente il livello pandemico nel 2019.\r\n\r\nI turisti nazionali hanno speso in totale circa 632,69 miliardi di yuan (circa 89,07 miliardi di dollari), in aumento del 7,7% rispetto allo stesso periodo di vacanza del 2019.\r\n\r\nDopo quattro anni, il Festival di Primavera è tornato a rappresentare il picco del consumo di viaggi globale. Secondo un rapporto pubblicato da Trip.com, gli ordini turistici in entrata e in uscita della Cina hanno entrambi superato lo stesso periodo del 2019, in particolare il turismo in entrata, che è aumentato del 48% rispetto al 2019.\r\n\r\nSecondo l'amministrazione nazionale per l'immigrazione, durante le vacanze sono state effettuate complessivamente 13,52 milioni di visite in entrata e in uscita. Il numero di visite medie giornaliere è stato di 1,69 milioni, un aumento di 2,8 volte rispetto allo stesso periodo festivo dell'anno scorso.","post_title":"Il turismo cinese riprende con il boom. 474 milioni di viaggi turistici","post_date":"2024-02-21T10:54:06+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708512846000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461968","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al via un nuovo progetto di promozione turistica di Modena, che vede al centro i propri beni riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.\r\n\r\nAd aggiudicarsi infatti il bando di gara per la valorizzazione e promozione del patrimonio UNESCO e delle Media Arts per il potenziamento dell’attrattività turistica della città sono state Integra Solutions, agenzia di digital marketing e comunicazione con una lunga esperienza in progetti di marketing territoriale e promozione turistica, e Studiowiki, agenzia di comunicazione integrata specializzata nella promozione delle marche e dei territori, che hanno dato vita ad una ATI.\r\n\r\nLe due realtà, entrambe associate a UNA – Aziende della Comunicazione Unite, hanno dato vita ad una campagna ad alto impatto creativo che permette alla destinazione di dispiegare tutte le proprie risorse, incrementandone il posizionamento come meta del turismo artistico, culturale e del city break, andando a rafforzare i tradizionali segmenti dell’offerta, arte e cultura, enogastronomia, motori e Appennino.\r\n\r\nLa campagna di promozione tematica prenderà il via nei prossimi giorni con la diffusione del nuovo brand turistico Modena UNESCO e della relativa offerta della città e si protrarrà fino ad Ottobre 2025. Cuore del progetto sarà l’evento “Modena patrimonio mondiale” che si tiene ogni anno nel mese di ottobre e attorno al quale saranno sviluppate nuove iniziative di promozione.\r\n\r\nIl nuovo brand verrà veicolato attraverso una campagna dedicata, alla quale faranno seguito altre campagne di comunicazione per la promozione del patrimonio culturale, legate anche ad eventi o stagionalità specifiche, e che si distribuiranno lungo tutto l’arco temporale oggetto di incarico.\r\n\r\nCuore della promozione online sarà visitmodena.it, che raccoglierà le esperienze correlate ai siti turistici Patrimonio UNESCO (tutte prenotabili online ed oggetto di pacchetti rivolti a differenti target di turisti) ed il calendario degli eventi.\r\n\r\n«Siamo orgogliosi di aver vinto insieme a Integra Solutions la gara del Comune di Modena per la realizzazione della campagna di comunicazione integrata volta alla promozione e valorizzazione dei due riconoscimenti UNESCO della città. Sono iniziati due anni che ci vedranno impegnati in un intenso e ambizioso lavoro insieme al Servizio Promozione della città e Turismo – afferma Federico Alberto, founder e direttore creativo Studiowiki Brand & Land – La prima importante tappa è sicuramente rappresentata dal nuovo marchio MODENA UNESCO, segno distintivo destinato a durare nel tempo e a identificare in modo univoco le due certificazioni, il patrimonio mondiale del sito e la città creativa».\r\n\r\n«Il patrimonio UNESCO di Modena rappresenta un’opportunità straordinaria per arricchire il racconto della destinazione costruito negli anni, rendendola ulteriormente attrattiva nei confronti dei giovani anche grazie alla tecnologia ed alle Media Arts - aggiunge Francesco Ferro, CEO Integra Solutions -. La campagna creativa che abbiamo progettato, e che vedrà la luce a primavera, si propone di conquistare i visitatori, ma anche i cittadini, mostrando tutta l’imponenza del patrimonio UNESCO di Modena in modo unico e originale, uscendo dagli schemi dell’idea classica di campagna, realizzata e poi declinata, per indirizzare verso una che potesse vivere di vita propria su vari media».\r\n\r\nIl progetto di brand e comunicazione “Modena Unesco” è promosso dal Comune di Modena-Servizio di promozione della città e turismo ed è interamente finanziato dal Ministero del Turismo attraverso il “Fondo in favore dei Comuni a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità”.\r\n\r\n ","post_title":"Modena Unesco, il brand protagonista di una nuova campagna di promozione","post_date":"2024-02-21T10:36:15+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708511775000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461963","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'aeroporto di Londra Heathrow prevede un numero record di passeggeri per quest'anno, dopo che il boom della domanda di viaggi sulle redditizie rotte transatlantiche ha riportato in profitto lo scalo, per la prima volta dopo la pandemia.\r\n\r\nSecondo quanto riferito dal Financial Times, nel mirino ci sono 81,4 milioni di passeggeri, in aumento rispetto ai 79,2 milioni del 2023. Il bilancio dell'anno scorso, che visto anche il dicembre più trafficato di sempre, ha registrato un utile ante imposte rettificato di 38 milioni di sterline per il 2023, rispetto alla perdita di 684 milioni di sterline dell'anno precedente e dopo tre anni consecutivi di perdite.\r\n\r\nLe rotte transatlantiche sono andate \"particolarmente bene\", ha sottolineato una nota della società di gestione di Heathrow, sottolineando anche una \"significativa ripresa\" del mercato dell'Asia e del Pacifico.\r\n\r\n \r\n\r\nL'aeroporto ha dichiarato che potrebbe \"plausibilmente\" pagare ai suoi proprietari un dividendo quest'anno, anche se non è previsto.\r\n\r\nHeathrow è nel bel mezzo del più grande cambiamento di proprietà dalla sua privatizzazione negli anni '90, dopo che il gruppo infrastrutturale spagnolo Ferrovial lo scorso novembre ha deciso di vendere la propria quota del 25% al fondo sovrano dell'Arabia Saudita (Pif) e al gruppo francese Ardian per 2,4 miliardi di sterline.","post_title":"Londra Heathrow: lo scalo torna a fare utili, per la prima volta dopo la pandemia","post_date":"2024-02-21T10:06:33+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708509993000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti