19 January 2022

Mister Holiday: l’associazione in partecipazione si espande

[ 0 ]

Lo staff di Mister Holiday

Tra le tendenze in atto nella distribuzione turistica, una delle più evidenti è il ritorno all’associazione in partecipazione, formula premiata per la sua flessibilità e i bassi costi fissi, proposta da molti player per supportare gli agenti di viaggio in un momento ancora complesso e incerto. In questo contesto cresce l’interesse del mercato nei confronti di Mister Holiday, rete di agenzie che ha fatto della propria formula di associazionismo la sua carta vincente e che oggi conta 75 punti vendita, di cui l’80% proprio in Aip, a cui si affiancano 15 personal travel agents.

«Il mercato ci sta rivalutando e premia la nostra consolidata esperienza nell’AIP, formula che ci contraddistingue ormai da 18 anni – dichiara Fabio Bignotti, Responsabile Commerciale Mister Holiday -. Il nostro modello è basato sullo sviluppo di un rapporto di fiducia reciproca con gli associati: forniamo loro tutti gli strumenti necessari per essere competitivi e vendere, senza vincoli a lungo termine e, soprattutto, valorizziamo le iniziative imprenditoriali individuali”.

Proprio la formula contrattuale proposta sul mercato è alla base del trend di crescita della rete che negli ultimi due anni ha mantenuto le stesse dimensioni del passato ed è in procinto di annunciare nuove aperture.

«Riceviamo manifestazioni di interesse sia da parte di agenzie indipendenti, sia da parte di affiliati ad altri gruppi – prosegue Bignotti – che dimostrano di apprezzare anche la competitività del prodotto e dei servizi offerti, a cominciare dagli ottimi accordi commerciali con i principali tour operator e dalla partnership con Volonline, basata su programmazione tailor made, flight consolidation e tool b2b2c Volonclick. Puntiamo molto anche sulla tecnologia, con diversi software e piattaforme di prenotazione e una suite di strumenti per il digital marketing: tool per la gestione di liste nozze e liste regali online, sistemi per l’invio centralizzato di sms, social media, app con notifiche “push” per i clienti e la possibilità di ottenere un sito internet personalizzato».

Positivo altresì il riscontro sul fronte dei personal travel agents, soluzione proposta anche in forma temporanea agli agenti di viaggio che hanno la necessità di contenere i costi, nell’ottica di tornare al negozio non appena le condizioni esterne lo renderanno possibile.

Laura Sandrini, ceo Mister Holiday, conclude: «Nell’Aip si cresce insieme, anche per questo abbiamo eliminato da oltre un anno le fee di affiliazione e abbiamo condiviso con gli associati il 50% dei ristori ricevuti. Il nostro impegno è costante e siamo sempre accanto agli agenti per fornire formazione, assistenza professionale e tutti gli strumenti necessari per affrontare questo momento. Recentemente, ad esempio, alcune filiali, a fronte dell’ottimo lavoro svolto nel 2021, hanno ottenuto importanti riconoscimenti da diversi tour operator e questo ci riempie di soddisfazione».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti