5 December 2022

Borsa mediterranea del turismo archeologico, attesi 120 espositori

[ 0 ]

Il sito archeologico siriano di Palmira, gravemente danneggiato dall’Isis, rivive alla Borsa mediterranea del turismo archeologico, che celebrerà il suo ventennale a Paestum dal 26 al 29 ottobre 2017. Unica fiera del turismo al mondo in lingua araba, sia con il sito, sia con l’attività di divulgazione rivolta a 70 Paesi arabi, la manifestazione vedrà tra i partecipanti i tre figli archeologi di Khaled al-Asaad, l’archeologo custode del sito di Palmira trucidato dalle milizie dello Stato Islamico: Waleed (ultimo direttore dell’area archeologica di Palmira), Fayrouz e Omar, ma anche Mohamad Saleh, ultimo direttore per il turismo di Palmira. Attesi alla Borsa mediterranea del turismo archeologico 120 espositori con 25 Paesi (per la prima volta Etiopia, Mongolia, San Marino e Sudafrica), con oltre 70 tra conferenze e incontri con 400 relatori.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435342 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435343" align="alignright" width="300"] Berthold Trenkel, chief operating officer di Qatar Tourism[/caption] Il Qatar alza la posta sullo sviluppo turistico dei prossimi anni, nel pieno dello svolgimento dei tanto attesi Mondiali di calcio. Oltre un milione di visitatori stimati per la durata della kermesse, una miriade di novità fra attrazioni e infrastrutture tra cui spiccano la nuova metro di Doha e l’ampliamento dell’aeroporto. Nel mirino, i 6 milioni di visitatori l’anno entro il 2030, con una spesa turistica triplicata se non addirittura quadruplicata rispetto ai livelli del 2019. Così Berthold Trenkel, chief operating officer di Qatar Tourism, delinea la strategia di crescita che prevede "il potenziamento dell'intera catena del valore del turismo, l'aumento della domanda dei visitatori locali e internazionali. Il tutto attraendo investimenti e generando un effetto moltiplicatore nell'economia nazionale.  Continueremo ad aprire nuovi hotel e attrazioni. Tra questi, Raffles Doha e Fairmont Doha, The Ned Doha, Palais Vendôme, un Luxury Collection Hotel, Doha e Corniche Park Towers a West Bay”. Il Paese punta a "triplicare il numero di visitatori internazionali ricevuti nel 2019, per arrivare ad accogliere più di sei milioni di visitatori internazionali all'anno entro il 2030. Vogliamo anche aumentare la spesa dei visitatori nella destinazione da tre a quattro volte rispetto ai livelli del 2019, posizionare Doha tra le prime 20 città per spesa per turista e fare del Qatar un leader globale nell'eccellenza dei servizi”. In questo quadro c'è spazio per investimenti anche sul mercato Italia: “Nel 2019 abbiamo accolto un totale di 2,1 milioni di visitatori, tra cui circa 53.000 viaggiatori italiani - conclude Trenkel -. L'Italia è un mercato chiave per gli arrivi nel nostro Paese con un ulteriore, enorme potenziale di crescita: non vediamo l'ora di accogliere altri viaggiatori italiani in Qatar".   [post_title] => Qatar Tourism, Trenkel: "Triplicare la spesa dei turisti entro il 2030. Italia mercato chiave" [post_date] => 2022-12-02T12:14:55+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669983295000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435332 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui. “Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca. “Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”. “Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”. “Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”. “Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”. [post_title] => Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio [post_date] => 2022-12-02T11:33:58+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669980838000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435267 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435272" align="alignleft" width="300"] Thomas Fowler Ryanair, Michael OLeary Ryanair, Jan Toschka Shell and Ashleigh McDougall Shell[/caption] Ryanair e Shell hanno firmato un memorandum of understanding per promuovere la fornitura di carburante sostenibile per l'aviazione in oltre 200 aeroporti Ryanair in tutta Europa, con particolare attenzione alla fornitura Saf per le più grandi basi di Ryanair come Dublino e Londra Stansted. Sebbene il Saf sia un fattore chiave per la decarbonizzazione dell'aviazione, attualmente rappresenta solo una piccola parte consumo mondiale di carburante per aerei. Questo accordo con Shell offre a Ryanair un potenziale accesso a 360.000 tonnellate (120 milioni di galloni) di Saf tra il 2025 e il 2030, risparmiando oltre ca. 900.000 tonnellate di emissioni di CO2 (pari a oltre 70.000 voli da Dublino a Milano). Il Saf coperto da questo accordo potrebbe potenzialmente essere realizzato attraverso più processi tecnologici diversi e con un'ampia gamma di materie prime sostenibili. Questo accordo dimostra l'impegno sia di Ryanair sia di Shell a lavorare insieme per investire nella fornitura di carburanti SAF. Ryanair si è posta obiettivi ambiziosi puntando al 12,5% di SAF entro il 2030 e zero emissioni nette entro il 2050. «Il SAF svolge un ruolo chiave nella nostra strategia Pathway to Net Zero e anche nel nostro impegno per un obiettivo del 12,5% di SAF entro il 2030 - ha detto Thomas Fowler, director of sustainability di Ryanair -. L'accordo odierno con Shell aiuta Ryanair avere accesso a circa il 20% di questo ambizioso obiettivo. Shell è un partner chiave per la sostenibilità di Ryanair e non vediamo l'ora di rafforzare questa collaborazione con Shell mentre il nostro Gruppo cresce in modo sostenibile, con l’obiettivo di trasportare 225 milioni di passeggeri all'anno entro il FY26».   [post_title] => Ryanair e Shell firmano un accordo per il carburante sostenibile [post_date] => 2022-12-02T10:09:10+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669975750000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435261 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Vueling continua a cancellare preventivamente i voli per ridurre al minimo l'impatto dello sciopero del personale di cabina indetto dal sindacato Stavla, iniziato il 1° novembre e che durerà fino alla fine di gennaio. La low cost Iag, che sta affrontando la settimana più complicata dall'inizio delle mobilitazioni, ha cancellato per questo venerdì 2 dicembre 94 voli non tutelati dai servizi minimi decretati dal Governo. Opererà normalmente 507 dei 601 voli previsti. All'aeroporto di Barcellona opererà regolarmente l'80% dei voli programmati da Vueling (148 su 186). Nel resto della Spagna la percentuale sale all'89%, con 193 su 217, mentre a livello internazionale si attesta all'84%, con 166 su 198 programmati. Il 91% dei clienti interessati da queste cancellazioni è stato trasferito o ha richiesto un voucher o un rimborso, mentre il 9% è ancora in attesa di scegliere l'opzione più adatta a loro. [post_title] => Vueling riduce ancora i voli per lo sciopero del personale di cabina [post_date] => 2022-12-02T08:45:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669970752000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435135 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «La Bit è un evento fondamentale, che permette alla Lombardia di promuovere a livello internazionale il suo territorio e valorizzare le proprie eccellenze». Così Lara Magoni, assessore regionale al turismo, marketing territoriale e moda, intervenuta nel corso della conferenza stampa di presentazione della Borsa Internazionale del Turismo 2023, in programma a Milano dal 12 al 24 febbraio 2023. Alla conferenza hanno partecipato, tra gli altri: il ministro del turismo, Daniela Santanché, l'amministratore delegato di Fiera Milano, Luca Palermo; il direttore turismo e prossimità, DG Grow, della Commissione europea, Valentina Superti, la vicepresidente European travel commission, Magda Antonioli. «La Lombardia - ha aggiunto l'assessore Magoni - è una terra ad alta vocazione turistica e ha tutte le carte in regola per essere attrattiva a livello globale, grazie ai suoi aeroporti internazionali, ad una metropoli della moda e del design come Milano, al 40% del territorio fatto di montagne e alla zona lacustre più grande d'Europa. Senza dimenticare i 20 siti Unesco». «Il nostro obiettivo - ha concluso - è fare squadra: lavorare in sinergia tra istituzioni, enti ed associazioni per proporre esperienze innovative e ricercate, valorizzando anche le destinazioni meno blasonate. In Lombardia abbiamo ben chiaro che il turismo è trasversale; insieme a cultura, arte, enogastronomia e sport è strategico per promuovere i grandi eventi, a cominciare dalle Olimpiadi Invernali del 2026» [post_title] => Lara Magoni: «Con la Bit promuoviamo il nostro territorio» [post_date] => 2022-11-30T12:12:14+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669810334000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435127 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France e Klm sono partner del Master in Sustainable Business Administration promosso dall'Alta Scuola Impresa e Società (Altis) dell'Università Cattolica di Milano. Giunto alla quarta edizione, il master (che oltre al gruppo franco-olandese conta sulla partnership di Ashoka, Assolombarda, Liquigas, Maire Tecnimont e Sustainability Makers) risponde alle esigenze delle aziende e le coinvolge attivamente nella formazione di una vera e propria classe di giovani protagonisti del cambiamento sostenibile. Fin dal primo giorno d’aula, attraverso una didattica innovativa composta da business lab, workshop, focus di settore, testimonianze ed un percorso di potenziamento delle soft skills, le imprese partner possono interfacciarsi con gli studenti che, lavorando fianco a fianco di manager, imparano ad applicare le competenze di sostenibilità – ma anche a comprenderne rischi, sfide ed opportunità – all’interno delle diverse funzioni. «Il gruppo Air France-Klm è lieto di unire le forze con Altis protagonista autorevole e indiscusso nella gestione di temi legati alla Csr e alla sostenibilità, per riunire i principali stakeholder impegnati nella transizione ecologica del trasporto aereo, tema in cui il gruppo continua ad investire da anni - ha dichiarato Eléonore Tramus, general manager Air France-Klm East Mediterranean -. In particolare, questa collaborazione rappresenta un’occasione preziosa per condividere i valori di Air France-Klm con le nuove generazioni desiderose di cambiamento e per aprire un confronto con giovani talenti, futuri protagonisti dello sviluppo sostenibile in azienda». Le domande di ammissione dovranno pervenire online entro il 27 gennaio 2023. Sono disponibili borse di studio messe a disposizione da Air France Klm e Liquigas.   [post_title] => Air France-Klm partner della Cattolica di Milano per il master che forma professionisti della sostenibilità [post_date] => 2022-11-30T11:57:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669809478000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435078 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tre proposte di viaggio differenti, per un tour guidato di otto giorni che si concentra nel sud del Paese, un self-drive della medesima durata e un grand tour di 14 giorni che percorre, da nord a sud, l’intero Paese, spaziando da villaggi abbarbicati sulle montagne a stretti wadi ricchi di acqua, da soffici distese di deserto dai colori dorati ad antichi forti. Un’esperienza totalizzante, resa ancora più immersiva da alcuni pernottamenti tra le dune, sotto le stelle, in campo tendato mobile comfort. E' l'Oman targato Shiruq che tra le tappe più sorprendenti vanta anche Salalah, il punto di partenza per la scoperta del Dhofar e della parte meridionale del Rub'al-Khali. Arrivarci via terra regala tutto ciò che un viaggiatore desideri ammirare: altopiani, enormi spiagge di sabbia bianca e coste frastagliate, aree ricoperte da alberi e arbusti dai quali si ricava l’incenso, l’invitante e rinfrescante acqua dell’oceano Indiano, resti di città antiche, sorgenti e cascate strette in ripide vallate. "Dopo tre giorni davvero emozionanti nel deserto del Rub'al-Khali, ci lasciamo le alte dune alle spalle per varcare le porte di Salalah, principale centro abitato del sud del Paese e della regione del Dhofar, differente rispetto a tutto quanto visto finora per via del suo animo tropicale, dei suoi paesaggi verdeggianti e delle sue floride vallate - racconta Francesca Lorusso, product manager e direttrice di Shiruq -. Alla visita del sito Patrimonio Unesco di Al Baleed, primo insediamento del Dhofar e oggi piccolo parco archeologico affacciato sull’oceano Indiano, si affianca quella al museo dell’Incenso, che ci permetterà di conoscere la storia di questa regione dal 2000 a.C., storia fatta di tradizioni e commerci marittimi". Incredibilmente affascinanti anche i dintorni di Salalah: Taqah, un villaggio di pescatori rinomato per le sue case tradizionali e i prodotti ittici; Samharam (Khor Rohri, Unesco), antica città portuale tra le più importanti sulla rotta commerciale dell’incenso; Wadi Darbat, luogo suggestivo ove la presenza di acqua è imperante, sotto forma di cascatelle, ruscelli, grotte e laghetti contornati da una fitta vegetazione; la spiaggia di Mugsayl, meravigliosa dal punto di vista panoramico perché unisce il contrasto di colori tra il blu dell’oceano e il bianco candido della sabbia, con la presenza sullo sfondo di imponenti scogliere di roccia. "Gli elementi di questo dipinto naturale non sono finiti, perché sulle scogliere è presente perfino un geyser e si possono inoltre incontrare colonie di uccelli e cammelli intenti a cibarsi della bassa vegetazione ai margini della spiaggia" commenta ancora Francesca Lorusso. [post_title] => Tre declinazioni diverse per l'Oman griffato Shiruq. Salalah tra le mete più sorprendenti [post_date] => 2022-11-30T10:04:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669802645000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435041 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Welcome Travel Group torna a incontrare le agenzie con due grandi eventi in esclusiva che riuniscono rispettivamente gli agenti di viaggio di Geo Travel Network a bordo di Costa Firenze e di Welcome Travel a bordo di Costa Pacifica. Si è infatti appena concluso con successo "Geo4You Rinascimento Mediterraneo" il FamTrip dedicato alle agenzie Geo, che si è svolto a bordo di Costa Firenze dal 24 al 28 novembre. Mentre, parte oggi da Savona “WE PLAY Ritmo Mediterraneo”, a bordo di Costa Pacifica che ospiterà le agenzie Welcome Travel fino al 2 dicembre. Due importanti eventi organizzati per far vivere personalmente tutte le peculiarità e le attrazioni delle crociere Costa, dedicati alla scoperta del prodotto: durante entrambe le crociere, infatti, gli  agenti del Network hanno l’opportunità di toccare con mano, ancora una volta, la qualità delle crociere Costa, dalle esperienze gastronomiche uniche e indimenticabili, alle nuove escursioni a terra più lunghe di sempre, fino al ricchissimo palinsesto di intrattenimento a bordo. «La numerosa partecipazione e l’entusiasmo delle agenzie del Network per presenziare a questi due eventi ha superato ogni nostra aspettativa – commenta Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group - . Abbiamo voluto coinvolgere il massimo numero di colleghi per dare loro l’opportunità di interpretare al meglio le esclusive argomentazioni di vendita che il prodotto offre e, nel contempo, dedicarci al dialogo e all’ascolto di tutte le tematiche di Network». Un ricco programma di appuntamenti dedicati, accompagna gli agenti durante le due crociere; tra questi,  è stato riservato un momento di incontro con l’Ufficio del turismo del Sultanato dell’Oman per una dettagliata spiegazione di questa splendida destinazione, toccata anche dagli itinerari Costa e di grande trend in questa stagione di vendite. Immancabile, naturalmente, anche l’incontro a platea con la direzione del Network e Costa Crociere per fare il punto sull’anno che volge al termine e condividere, anche con i colleghi, le importanti novità del nuovo anno commerciale. Tutti i partecipanti hanno avuto, inoltre, la possibilità di organizzare appuntamenti individuali con lo staff e i membri della Direzione presenti a bordo, per discutere vis-à-vis di tematiche legate all’appartenenza al Network, ai servizi offerti, alle vendite in un’ottica di vicinanza e collaborazione.     [post_title] => Welcome Travel: su Costa Firenze e Costa pacifica l'incontro con le agenzie [post_date] => 2022-11-29T12:13:17+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669723997000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435004 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435008" align="alignleft" width="300"] Il citizenM Miami World Center[/caption] In attesa del debutto romano, previsto per il 2023, prosegue la crescita di citizenM a livello globale, con tre nuove aperture già in calendario nel corso del primo semestre del prossimo anno. A seguire ci sarà anche l'approdo a Dublino, nonché ulteriori sviluppi a Londra (quinto hotel), Miami (terzo hotel), Boston (secondo hotel), Washington (terzo hotel) e a Menlo Park, con un progetto per il campus di Facebook. Il numero delle strutture della compagnia presenti in tutto il mondo è raddoppiato dal 2018 e i piani di espansione prevedono un rafforzamento del brand in città strategiche del Nord America e dell’Europa, per raggiungere il numero di 40 hotel operativi entro il 2024. Ma ecco i dettagli delle prossime tre new entry: Prevista per la primavera del 2023, con il citizenM Paris Opera la compagnia  arriverà a cinque strutture nella Ville Lumière. Il nuovo hotel sarà una proprietà più intima rispetto alle altre, con 84 camere. Situato in rue du Croissant, si trova a pochi minuti a piedi dalla famosa Opera ed è stata realizzato in collaborazione con Concrete Amsterdam. La struttura aprirà nel secondo trimestre e sarà dotata anche di due sale riunioni societyM, una canteenM aperta 24/7 e una serie di opere d’arte di artisti locali, tra cui Amélie Bertrand. Il citizenM Miami World Center seguirà a inizio 2023 l’apertura del Miami Brickell avvenuta lo scorso luglio e sarà il secondo indirizzo del brand presso la destinazione della Florida. Inserito in un vivace contesto di shopping, servizi per l’intrattenimento e l’ospitalità, l’hotel è stato realizzato sempre in collaborazione con Concrete Amsterdam e sarà situato in una posizione centrale nel cuore commerciale e finanziario della città. L'edificio si contraddistinguerà per la presenza di una serie di opere scultoree collocate sulla facciata e realizzate da FriendsWithYou: l’iniziativa artistica con sede a Los Angeles nata dalla collaborazione tra Samuel Borkson e Arturo Sandoval III, noti per il loro lavoro con artisti del calibro di Pharrell Williams e Diplo. La proprità offrirà 351 camere, una facciata arricchita dalle opere d’arte di FriendsWithYou, una serie di opere di Katherine Bernhardt e Ajarb Bernard Ategwa, quattro sale riunioni societyM, una palestra, nonché una piscina e bar sul tetto. Previsto nell'estate del 2023, il citizenM Austin Downtown sarà la primo struttura del gruppo nella località texana. Sviluppato in collaborazione con Turnbridge Equities, il grattacielo di 17 piani ospiterà un hotel di 344 camere caratterizzato dal design che contraddistingue il brand in tutto il mondo, grazie alla collaborazione con lo studio Concrete di Amsterdam. Gli interni dell'hotel trarranno ispirazione dalla comunità locale, con un mix eclettico di arte contemporanea e oggetti di artisti locali. Il citizenM Austin Downtown sarà inoltre dotato di una piscina sul tetto, di un'area bar, progettata dall'artista Poni (Hilda Palafox), di una canteenM aperta 24/7 e di una palestra.     [post_title] => In attesa di Roma, saranno Parigi, Miami e Austin le prossime new entry griffate citizenM [post_date] => 2022-11-29T10:28:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669717716000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "borsa mediterranea del turismo archeologico attesi 120 espositori" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":40,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1550,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435342","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435343\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Berthold Trenkel, chief operating officer di Qatar Tourism[/caption]\r\n\r\nIl Qatar alza la posta sullo sviluppo turistico dei prossimi anni, nel pieno dello svolgimento dei tanto attesi Mondiali di calcio. Oltre un milione di visitatori stimati per la durata della kermesse, una miriade di novità fra attrazioni e infrastrutture tra cui spiccano la nuova metro di Doha e l’ampliamento dell’aeroporto. Nel mirino, i 6 milioni di visitatori l’anno entro il 2030, con una spesa turistica triplicata se non addirittura quadruplicata rispetto ai livelli del 2019.\r\n\r\nCosì Berthold Trenkel, chief operating officer di Qatar Tourism, delinea la strategia di crescita che prevede \"il potenziamento dell'intera catena del valore del turismo, l'aumento della domanda dei visitatori locali e internazionali. Il tutto attraendo investimenti e generando un effetto moltiplicatore nell'economia nazionale.  Continueremo ad aprire nuovi hotel e attrazioni. Tra questi, Raffles Doha e Fairmont Doha, The Ned Doha, Palais Vendôme, un Luxury Collection Hotel, Doha e Corniche Park Towers a West Bay”.\r\n\r\nIl Paese punta a \"triplicare il numero di visitatori internazionali ricevuti nel 2019, per arrivare ad accogliere più di sei milioni di visitatori internazionali all'anno entro il 2030. Vogliamo anche aumentare la spesa dei visitatori nella destinazione da tre a quattro volte rispetto ai livelli del 2019, posizionare Doha tra le prime 20 città per spesa per turista e fare del Qatar un leader globale nell'eccellenza dei servizi”.\r\n\r\nIn questo quadro c'è spazio per investimenti anche sul mercato Italia: “Nel 2019 abbiamo accolto un totale di 2,1 milioni di visitatori, tra cui circa 53.000 viaggiatori italiani - conclude Trenkel -. L'Italia è un mercato chiave per gli arrivi nel nostro Paese con un ulteriore, enorme potenziale di crescita: non vediamo l'ora di accogliere altri viaggiatori italiani in Qatar\".\r\n\r\n ","post_title":"Qatar Tourism, Trenkel: \"Triplicare la spesa dei turisti entro il 2030. Italia mercato chiave\"","post_date":"2022-12-02T12:14:55+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669983295000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435332","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per questo ponte dell’Immacolata saranno 12 milioni e 183 mila i concittadini che si metteranno in movimento nella festività dell’8 dicembre secondo l’indagine di Federalberghi, realizzata con il supporto tecnico dell’Istituto ACS Marketing Solutions ed effettuata tra il 23 ed il 28 novembre 2022 su un campione rappresentativo di oltre 3mila individui.\r\n\r\n“Grazie a un calendario favorevole, con la festività dell’8 dicembre che cade nella giornata di giovedì, molti italiani potranno concedersi una meritata vacanza. Ma il ponte dell’Immacolata è importante per tutta la comunità, perché genera un contributo importante per lo sviluppo del PIL e dell’occupazione” ha dichiarato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca a commento dei risultati della ricerca.\r\n\r\n“Non saremo altrettanto fortunati invece in occasione delle festività natalizie – ha aggiunto Bocca – Sia il 25 dicembre che il 1° gennaio 2023 infatti, coincidono con la domenica. Da questo punto di vista, seppure soddisfatti della performance di questo ponte lungo, siamo prudenti nel cantar vittoria, in attesa di verificare che cosa accadrà in occasione del Natale”.\r\n\r\n“Gli elementi di maggior effetto che io ritengo siano da sottolineare hanno a che fare con un nuovo atteggiamento dell’italiano che viaggia – afferma il presidente di Federalberghi – Alla tendenza già consolidata di restare nel proprio paese, si aggiunge la rinnovata curiosità di imparare a conoscere fino in fondo il proprio territorio. Dai parchi, ai borghi, alle tradizioni enogastronomiche, ogni cosa è importante per consolidare la propria conoscenza di luoghi che si sono avuti sempre a portata di mano ma che, con l’esperienza della pandemia, sembrano diventati più interessanti”.\r\n\r\n“Si evidenzia inoltre un ritorno all’antico: a giudicare dai dati, gli italiani hanno ricominciato a prenotare con un certo anticipo, strutturandosi in modo molto più solido prima di affrontare una vacanza e dimostrando maggiore determinazione nella realizzazione del viaggio”.\r\n\r\n“Certo – ha concluso Bocca – ancora una volta abbiamo dovuto guardare in faccia la realtà, e cioè che la stragrande maggioranza delle scelte sono state fortemente condizionate dal proseguire del conflitto in Ucraina e dai conseguenti e drammatici rincari energetici che stiamo tutti vivendo sulla nostra pelle. Si tratta di una criticità che grava enormemente sul sistema turistico ricettivo e richiede soluzioni tempestive per il bene di tutto il Paese”.","post_title":"Ponte dell'Immacolata: 12 milioni di italiani in viaggio","post_date":"2022-12-02T11:33:58+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669980838000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435267","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435272\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Thomas Fowler Ryanair, Michael OLeary Ryanair, Jan Toschka Shell and Ashleigh McDougall Shell[/caption]\r\n\r\nRyanair e Shell hanno firmato un memorandum of understanding per promuovere la fornitura di carburante sostenibile per l'aviazione in oltre 200 aeroporti Ryanair in tutta Europa, con particolare attenzione alla fornitura Saf per le più grandi basi di Ryanair come Dublino e Londra Stansted.\r\n\r\nSebbene il Saf sia un fattore chiave per la decarbonizzazione dell'aviazione, attualmente rappresenta solo una piccola parte consumo mondiale di carburante per aerei. Questo accordo con Shell offre a Ryanair un potenziale accesso a 360.000 tonnellate (120 milioni di galloni) di Saf tra il 2025 e il 2030, risparmiando oltre ca. 900.000 tonnellate di emissioni di CO2 (pari a oltre 70.000 voli da Dublino a Milano). Il Saf coperto da questo accordo potrebbe potenzialmente essere realizzato attraverso più processi tecnologici diversi e con un'ampia gamma di materie prime sostenibili.\r\n\r\nQuesto accordo dimostra l'impegno sia di Ryanair sia di Shell a lavorare insieme per investire nella fornitura di carburanti SAF. Ryanair si è posta obiettivi ambiziosi puntando al 12,5% di SAF entro il 2030 e zero emissioni nette entro il 2050.\r\n\r\n«Il SAF svolge un ruolo chiave nella nostra strategia Pathway to Net Zero e anche nel nostro impegno per un obiettivo del 12,5% di SAF entro il 2030 - ha detto Thomas Fowler, director of sustainability di Ryanair -. L'accordo odierno con Shell aiuta Ryanair avere accesso a circa il 20% di questo ambizioso obiettivo. Shell è un partner chiave per la sostenibilità di Ryanair e non vediamo l'ora di rafforzare questa collaborazione con Shell mentre il nostro Gruppo cresce in modo sostenibile, con l’obiettivo di trasportare 225 milioni di passeggeri all'anno entro il FY26».\r\n\r\n ","post_title":"Ryanair e Shell firmano un accordo per il carburante sostenibile","post_date":"2022-12-02T10:09:10+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669975750000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435261","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Vueling continua a cancellare preventivamente i voli per ridurre al minimo l'impatto dello sciopero del personale di cabina indetto dal sindacato Stavla, iniziato il 1° novembre e che durerà fino alla fine di gennaio.\r\n\r\nLa low cost Iag, che sta affrontando la settimana più complicata dall'inizio delle mobilitazioni, ha cancellato per questo venerdì 2 dicembre 94 voli non tutelati dai servizi minimi decretati dal Governo. Opererà normalmente 507 dei 601 voli previsti.\r\n\r\nAll'aeroporto di Barcellona opererà regolarmente l'80% dei voli programmati da Vueling (148 su 186). Nel resto della Spagna la percentuale sale all'89%, con 193 su 217, mentre a livello internazionale si attesta all'84%, con 166 su 198 programmati.\r\n\r\nIl 91% dei clienti interessati da queste cancellazioni è stato trasferito o ha richiesto un voucher o un rimborso, mentre il 9% è ancora in attesa di scegliere l'opzione più adatta a loro.","post_title":"Vueling riduce ancora i voli per lo sciopero del personale di cabina","post_date":"2022-12-02T08:45:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669970752000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435135","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«La Bit è un evento fondamentale, che permette alla Lombardia di promuovere a livello internazionale il suo territorio e valorizzare le proprie eccellenze».\r\n\r\nCosì Lara Magoni, assessore regionale al turismo, marketing territoriale e moda, intervenuta nel corso della conferenza stampa di presentazione della Borsa Internazionale del Turismo 2023, in programma a Milano dal 12 al 24 febbraio 2023.\r\n\r\nAlla conferenza hanno partecipato, tra gli altri: il ministro del turismo, Daniela Santanché, l'amministratore delegato di Fiera Milano, Luca Palermo; il direttore turismo e prossimità, DG Grow, della Commissione europea, Valentina Superti, la vicepresidente European travel commission, Magda Antonioli.\r\n\r\n«La Lombardia - ha aggiunto l'assessore Magoni - è una terra ad alta vocazione turistica e ha tutte le carte in regola per essere attrattiva a livello globale, grazie ai suoi aeroporti internazionali, ad una metropoli della moda e del design come Milano, al 40% del territorio fatto di montagne e alla zona lacustre più grande d'Europa. Senza dimenticare i 20 siti Unesco».\r\n\r\n«Il nostro obiettivo - ha concluso - è fare squadra: lavorare in sinergia tra istituzioni, enti ed associazioni per proporre esperienze innovative e ricercate, valorizzando anche le destinazioni meno blasonate. In Lombardia abbiamo ben chiaro che il turismo è trasversale; insieme a cultura, arte, enogastronomia e sport è strategico per promuovere i grandi eventi, a cominciare dalle Olimpiadi Invernali del 2026»","post_title":"Lara Magoni: «Con la Bit promuoviamo il nostro territorio»","post_date":"2022-11-30T12:12:14+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669810334000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435127","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Air France e Klm sono partner del Master in Sustainable Business Administration promosso dall'Alta Scuola Impresa e Società (Altis) dell'Università Cattolica di Milano.\r\n\r\nGiunto alla quarta edizione, il master (che oltre al gruppo franco-olandese conta sulla partnership di Ashoka, Assolombarda, Liquigas, Maire Tecnimont e Sustainability Makers) risponde alle esigenze delle aziende e le coinvolge attivamente nella formazione di una vera e propria classe di giovani protagonisti del cambiamento sostenibile. Fin dal primo giorno d’aula, attraverso una didattica innovativa composta da business lab, workshop, focus di settore, testimonianze ed un percorso di potenziamento delle soft skills, le imprese partner possono interfacciarsi con gli studenti che, lavorando fianco a fianco di manager, imparano ad applicare le competenze di sostenibilità – ma anche a comprenderne rischi, sfide ed opportunità – all’interno delle diverse funzioni.\r\n\r\n«Il gruppo Air France-Klm è lieto di unire le forze con Altis protagonista autorevole e indiscusso nella gestione di temi legati alla Csr e alla sostenibilità, per riunire i principali stakeholder impegnati nella transizione ecologica del trasporto aereo, tema in cui il gruppo continua ad investire da anni - ha dichiarato Eléonore Tramus, general manager Air France-Klm East Mediterranean -. In particolare, questa collaborazione rappresenta un’occasione preziosa per condividere i valori di Air France-Klm con le nuove generazioni desiderose di cambiamento e per aprire un confronto con giovani talenti, futuri protagonisti dello sviluppo sostenibile in azienda».\r\n\r\nLe domande di ammissione dovranno pervenire online entro il 27 gennaio 2023. Sono disponibili borse di studio messe a disposizione da Air France Klm e Liquigas.\r\n\r\n ","post_title":"Air France-Klm partner della Cattolica di Milano per il master che forma professionisti della sostenibilità","post_date":"2022-11-30T11:57:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669809478000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435078","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nTre proposte di viaggio differenti, per un tour guidato di otto giorni che si concentra nel sud del Paese, un self-drive della medesima durata e un grand tour di 14 giorni che percorre, da nord a sud, l’intero Paese, spaziando da villaggi abbarbicati sulle montagne a stretti wadi ricchi di acqua, da soffici distese di deserto dai colori dorati ad antichi forti. Un’esperienza totalizzante, resa ancora più immersiva da alcuni pernottamenti tra le dune, sotto le stelle, in campo tendato mobile comfort. E' l'Oman targato Shiruq che tra le tappe più sorprendenti vanta anche Salalah, il punto di partenza per la scoperta del Dhofar e della parte meridionale del Rub'al-Khali. Arrivarci via terra regala tutto ciò che un viaggiatore desideri ammirare: altopiani, enormi spiagge di sabbia bianca e coste frastagliate, aree ricoperte da alberi e arbusti dai quali si ricava l’incenso, l’invitante e rinfrescante acqua dell’oceano Indiano, resti di città antiche, sorgenti e cascate strette in ripide vallate.\r\n\r\n\"Dopo tre giorni davvero emozionanti nel deserto del Rub'al-Khali, ci lasciamo le alte dune alle spalle per varcare le porte di Salalah, principale centro abitato del sud del Paese e della regione del Dhofar, differente rispetto a tutto quanto visto finora per via del suo animo tropicale, dei suoi paesaggi verdeggianti e delle sue floride vallate - racconta Francesca Lorusso, product manager e direttrice di Shiruq -. Alla visita del sito Patrimonio Unesco di Al Baleed, primo insediamento del Dhofar e oggi piccolo parco archeologico affacciato sull’oceano Indiano, si affianca quella al museo dell’Incenso, che ci permetterà di conoscere la storia di questa regione dal 2000 a.C., storia fatta di tradizioni e commerci marittimi\".\r\n\r\nIncredibilmente affascinanti anche i dintorni di Salalah: Taqah, un villaggio di pescatori rinomato per le sue case tradizionali e i prodotti ittici; Samharam (Khor Rohri, Unesco), antica città portuale tra le più importanti sulla rotta commerciale dell’incenso; Wadi Darbat, luogo suggestivo ove la presenza di acqua è imperante, sotto forma di cascatelle, ruscelli, grotte e laghetti contornati da una fitta vegetazione; la spiaggia di Mugsayl, meravigliosa dal punto di vista panoramico perché unisce il contrasto di colori tra il blu dell’oceano e il bianco candido della sabbia, con la presenza sullo sfondo di imponenti scogliere di roccia. \"Gli elementi di questo dipinto naturale non sono finiti, perché sulle scogliere è presente perfino un geyser e si possono inoltre incontrare colonie di uccelli e cammelli intenti a cibarsi della bassa vegetazione ai margini della spiaggia\" commenta ancora Francesca Lorusso.","post_title":"Tre declinazioni diverse per l'Oman griffato Shiruq. Salalah tra le mete più sorprendenti","post_date":"2022-11-30T10:04:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669802645000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435041","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Welcome Travel Group torna a incontrare le agenzie con due grandi eventi in esclusiva che riuniscono rispettivamente gli agenti di viaggio di Geo Travel Network a bordo di Costa Firenze e di Welcome Travel a bordo di Costa Pacifica.\r\n\r\nSi è infatti appena concluso con successo \"Geo4You Rinascimento Mediterraneo\" il FamTrip dedicato alle agenzie Geo, che si è svolto a bordo di Costa Firenze dal 24 al 28 novembre. Mentre, parte oggi da Savona “WE PLAY Ritmo Mediterraneo”, a bordo di Costa Pacifica che ospiterà le agenzie Welcome Travel fino al 2 dicembre.\r\n\r\nDue importanti eventi organizzati per far vivere personalmente tutte le peculiarità e le attrazioni delle crociere Costa, dedicati alla scoperta del prodotto: durante entrambe le crociere, infatti, gli  agenti del Network hanno l’opportunità di toccare con mano, ancora una volta, la qualità delle crociere Costa, dalle esperienze gastronomiche uniche e indimenticabili, alle nuove escursioni a terra più lunghe di sempre, fino al ricchissimo palinsesto di intrattenimento a bordo.\r\n\r\n«La numerosa partecipazione e l’entusiasmo delle agenzie del Network per presenziare a questi due eventi ha superato ogni nostra aspettativa – commenta Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group - . Abbiamo voluto coinvolgere il massimo numero di colleghi per dare loro l’opportunità di interpretare al meglio le esclusive argomentazioni di vendita che il prodotto offre e, nel contempo, dedicarci al dialogo e all’ascolto di tutte le tematiche di Network».\r\n\r\nUn ricco programma di appuntamenti dedicati, accompagna gli agenti durante le due crociere; tra questi,  è stato riservato un momento di incontro con l’Ufficio del turismo del Sultanato dell’Oman per una dettagliata spiegazione di questa splendida destinazione, toccata anche dagli itinerari Costa e di grande trend in questa stagione di vendite.\r\n\r\nImmancabile, naturalmente, anche l’incontro a platea con la direzione del Network e Costa Crociere per fare il punto sull’anno che volge al termine e condividere, anche con i colleghi, le importanti novità del nuovo anno commerciale.\r\n\r\nTutti i partecipanti hanno avuto, inoltre, la possibilità di organizzare appuntamenti individuali con lo staff e i membri della Direzione presenti a bordo, per discutere vis-à-vis di tematiche legate all’appartenenza al Network, ai servizi offerti, alle vendite in un’ottica di vicinanza e collaborazione.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Welcome Travel: su Costa Firenze e Costa pacifica l'incontro con le agenzie","post_date":"2022-11-29T12:13:17+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669723997000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435004","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435008\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il citizenM Miami World Center[/caption]\r\n\r\nIn attesa del debutto romano, previsto per il 2023, prosegue la crescita di citizenM a livello globale, con tre nuove aperture già in calendario nel corso del primo semestre del prossimo anno. A seguire ci sarà anche l'approdo a Dublino, nonché ulteriori sviluppi a Londra (quinto hotel), Miami (terzo hotel), Boston (secondo hotel), Washington (terzo hotel) e a Menlo Park, con un progetto per il campus di Facebook. Il numero delle strutture della compagnia presenti in tutto il mondo è raddoppiato dal 2018 e i piani di espansione prevedono un rafforzamento del brand in città strategiche del Nord America e dell’Europa, per raggiungere il numero di 40 hotel operativi entro il 2024.\r\n\r\nMa ecco i dettagli delle prossime tre new entry:\r\n\r\nPrevista per la primavera del 2023, con il citizenM Paris Opera la compagnia  arriverà a cinque strutture nella Ville Lumière. Il nuovo hotel sarà una proprietà più intima rispetto alle altre, con 84 camere. Situato in rue du Croissant, si trova a pochi minuti a piedi dalla famosa Opera ed è stata realizzato in collaborazione con Concrete Amsterdam. La struttura aprirà nel secondo trimestre e sarà dotata anche di due sale riunioni societyM, una canteenM aperta 24/7 e una serie di opere d’arte di artisti locali, tra cui Amélie Bertrand.\r\n\r\nIl citizenM Miami World Center seguirà a inizio 2023 l’apertura del Miami Brickell avvenuta lo scorso luglio e sarà il secondo indirizzo del brand presso la destinazione della Florida. Inserito in un vivace contesto di shopping, servizi per l’intrattenimento e l’ospitalità, l’hotel è stato realizzato sempre in collaborazione con Concrete Amsterdam e sarà situato in una posizione centrale nel cuore commerciale e finanziario della città. L'edificio si contraddistinguerà per la presenza di una serie di opere scultoree collocate sulla facciata e realizzate da FriendsWithYou: l’iniziativa artistica con sede a Los Angeles nata dalla collaborazione tra Samuel Borkson e Arturo Sandoval III, noti per il loro lavoro con artisti del calibro di Pharrell Williams e Diplo. La proprità offrirà 351 camere, una facciata arricchita dalle opere d’arte di FriendsWithYou, una serie di opere di Katherine Bernhardt e Ajarb Bernard Ategwa, quattro sale riunioni societyM, una palestra, nonché una piscina e bar sul tetto.\r\n\r\nPrevisto nell'estate del 2023, il citizenM Austin Downtown sarà la primo struttura del gruppo nella località texana. Sviluppato in collaborazione con Turnbridge Equities, il grattacielo di 17 piani ospiterà un hotel di 344 camere caratterizzato dal design che contraddistingue il brand in tutto il mondo, grazie alla collaborazione con lo studio Concrete di Amsterdam. Gli interni dell'hotel trarranno ispirazione dalla comunità locale, con un mix eclettico di arte contemporanea e oggetti di artisti locali. Il citizenM Austin Downtown sarà inoltre dotato di una piscina sul tetto, di un'area bar, progettata dall'artista Poni (Hilda Palafox), di una canteenM aperta 24/7 e di una palestra.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"In attesa di Roma, saranno Parigi, Miami e Austin le prossime new entry griffate citizenM","post_date":"2022-11-29T10:28:36+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669717716000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti