29 September 2022

Adamello Ski Raid, appuntamento il 2 aprile

[ 0 ]

Adamello-Ski-Raid-c_bSi terrà il 2 aprile l’Adamello Ski Raid, tappa dei circuiti “La Grande Course” e “Coppa delle Dolomiti” e in quest’ottica, nell’ultimo fine settimana, l’Adamello Ski Team ha programmato il primo di due incontri di formazione dedicato ai 47 tecnici di percorso. Grazie alla disponibilità del direttore di gara Guido Salvetti e delle Guide Alpine dell’Alta Val Camonica, il personale che sarà dislocato lungo il tracciato (oltre 40 chilometri, con un dislivello di oltre 4 mila metri) ha potuto apprendere una serie di nozioni legate all’autosoccorso, all’utilizzo delle sonde e dell’artva. «Un incontro strategico – spiega il presidente del comitato organizzatore Alessandro Mottinelli – che ci consente di proseguire nel progetto di crescita della nostra manifestazione con l’obiettivo di garantire uno standard di qualità. A ridosso dell’appuntamento agonistico è poi previsto un altro simposio dedicato all’approfondimento tecnico, alla spiegazione dei regolamenti, alla tracciatura del percorso, alla formazione delle piazzole e nella segnalazione del tracciato». Passando alla tanto attesa neve, al Passo del Tonale ne sono caduti 60 centimetri e in quota oltre un metro. La prossima settimana inizieranno i primi sopralluoghi, che saranno documentati con video sul rinnovato sito internet www.adamelloskiraid.com. Per quanto riguarda le iscrizioni, che si sarebbero dovute chiudere il 6 febbraio, gli organizzatori hanno portato il termine ultimo al 6 marzo, poiché tante squadre già registrate non hanno presentato tutta la documentazione richiesta. Iscrizioni che verranno comunque bloccate a quota 350 coppie, come da regolamento, per questioni di sicurezza e qualità dell’assistenza in quota. Fra le novità significative vi è la presenza di nazioni nuove, oltre ai storici team europei, vale a dire Bulgaria, Cipro, Stati Uniti e addirittura Cina.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431074 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Seychelles tornano ad essere una delle mete preferite dei viaggiatori: da gennaio e fino allo scorso 18 settembre, l'arcipelago ha registrato complessivamente 231.551 visitatori. I dieci principali mercati sono la Francia con 31.995 arrivi, seguita da Germania con 29.659, Russia con 19.899, poi Regno Unito e Irlanda del Nord con 15.505, Italia con 13.317, Emirati Arabi Uniti con 12.692, Svizzera con 10.244, Israele con 9.870, Stati Uniti con 6.415 e Austria con 5.814. Bene quindi, i numeri dall’Italia, che è tornata a rappresentare un paese di riferimento per le Seychelles. “Il turismo è ripreso con numeri estremamente importanti da diversi mercati soprattutto quelli europei, anche l’Italia ha raggiunto cifre che non si vedevano da un po' e questo ci fa estremamente piacere per il forte legame che ci unisce - afferma Bernadette Willemin, direttore generale marketing di Tourism Seychelles -. Le Seychelles contano di superare l’obiettivo fissato per quest’anno in termini di arrivi turistici, chiudendo l’anno con 300.000 visitatori e non prevedono alcuna crisi nel prossimo futuro". L'ente parteciperà anche quest'anno al Ttg Travel Experience, dove Bernadette Willemin sarà presente insieme a Danielle Di Gianvito, marketing representative di Tourism Seychelles in Italia, per promuovere la destinazione e incontrare vettori, to, agenzie di viaggio e giornalisti ad uno dei più importanti appuntamenti con il turismo in Italia. Sarà un’ottima occasione per confrontarsi con i partner della filiera sulle strategie da adottare nel prossimo futuro. [post_title] => Seychelles verso i 300.000 turisti nel 2022. Italia quinto mercato per numero di arrivi [post_date] => 2022-09-26T11:18:37+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664191117000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430992 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Presenze sopra le aspettative per l'estate e la primavera dei cinque Leonardo Hotels nelle città d'arte italiane: le presenze sono stati migliori delle previsioni sia per quanto riguarda gli individuali (a Roma e a Verona) sia per i gruppi (a Venezia e a Milano dove il gruppo conta due strutture). I tassi di occupazione durante l’estate hanno quindi raggiunto i livelli pre-Covid in tutte le strutture italiane, talvolta superandoli, con il Leonardo Boutique Roma Termini in cima alla lista. Anche la durata del soggiorno , soprattutto nelle destinazioni leisure (principalmente Roma) è aumentata del 50% nella categoria dei soggiorni di quattro notti e del 40% in quella dei soggiorni di cinque notti. Luglio è stato in particolare il mese più performante, con gli hotel che hanno registrato un'occupazione media superiore all'85%. In termini di nazionalità dei visitatori, l’Italia e la Germania sono i mercati principali per tutte le strutture, seguite da Stati Uniti, Inghilterra e Israele (non in quest’ordine per tutte le strutture). C’è anche un buon mix di altri Paesi europei (Francia, Svizzera, Spagna, Olanda). Il Leonardo Milano City Center da questo punto di vista rappresenta un'eccezione, in quanto la Cina è una delle prime tre regioni di provenienza degli ospiti per la struttura. In prospettiva, le previsioni sono molto positive anche per i prossimi mesi autunnali. Si prevede che settembre e ottobre superino gli anni pre-Covid in termini di richieste e prenotazioni, anche per quanto riguarda il business e gli eventi, specialmente per il segmento mice, grazie agli appuntamenti e alle fiere in programma. Il gruppo stima che a settembre e ottobre il tasso di occupazione delle strutture raggiungerà l’88-90% a Milano e l’86% a Mestre e Verona. ‘’È stata davvero un'estate con ottime performance per noi in Italia, e questi risultati confermano la qualità delle nostre scelte strategiche sul mercato; ci aspettiamo che questa performance positiva continui anche in autunno - commenta Yoram Biton, managing director Leonardo Hotels Central Europe -. L'Italia è una destinazione molto attrattiva e per questo motivo abbiamo in programma di espandere il nostro portfolio con nuovi hotel nei prossimi anni, non solo in altre destinazioni in città per il segmento business, ma anche verso mete leisure, al mare o sui laghi nel Nord Italia". I piani della compagnia per la nostra Penisola sono davvero ambiziosi. Già lo scorso maggio il gruppo aveva annunciato la prossima apertura di cinque nuove strutture, a cui dovrebbero farne seguito un'altra quindicina in cinque anni. [post_title] => Leonardo Hotels: in estate l'occupazione in Italia è tornata sopra i livelli pre-Covid [post_date] => 2022-09-23T09:55:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663926900000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430913 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Palazzo Ducale di Genova ospita, dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023, una straordinaria esposizione per raccontare la grandezza del massimo pittore barocco di sempre: Peter Paul Rubens e il suo rapporto con la città. Il progetto nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Pietro Paolo Rubens, Palazzi di Genova (1622). La curatela è di Nils Büttner. Rubens soggiornò in diverse occasioni a Genova tra il 1600 e il 1607, visitandola anche al seguito del duca di Mantova, Vincenzo I Gonzaga, presso cui ricopriva il ruolo di pittore di corte. Ebbe così modo di intrattenere rapporti diretti e in alcuni casi molto stretti con i più ricchi e influenti aristocratici dell’oligarchia cittadina. In mostra sono presentate più di 150 opere, tra le quali hanno il ruolo di protagonisti oltre venti Rubens provenienti da musei e collezioni europee e italiane, che si sommano a quelli presenti in città, giungendo così a un numero come non vi era dalla fine del Settecento a Genova; da quando, cioè, la crisi dell’aristocrazia con i contraccolpi della Rivoluzione Francese diede avvio a un’inesorabile diaspora di capolavori verso le collezioni del mondo. A partire dal nucleo rubensiano, il racconto del contesto culturale e artistico della città nell’epoca del suo maggiore splendore viene completato da dipinti degli autori che Rubens per certo vide e studiò (Tintoretto e Luca Cambiaso); che incontrò in Italia e in particolare a Genova durante il suo soggiorno (Frans Pourbus il Giovane, Sofonisba Anguissola e Bernardo Castello), o con cui collaborò (Jan Wildens e Frans Snyders). Disegni, incisioni, arazzi, arredi, volumi antichi, perfino abiti, accessori femminili e gioielli consentono di celebrare la grandiosità di una capitale artistica visitata da uno dei maggiori artisti di tutti i tempi e confermano quell’appellativo di Superba che fu dato a Genova. La mostra gode della collaborazione della città di Anversa e del Centrum Rubenianum di Anversa, dell’ambasciata del Belgio in Italia, del consolato onorario del Belgio a Genova, della città di Mantova, di VisitFlanders, nonché della Camera di commercio di Genova. Il comune sta lavorando ad attivare altre partnership istituzionali con altri enti e città italiane ed europee. L’appuntamento espositivo di Palazzo Ducale è l’occasione per attivare un progetto di grande rilievo, dal titolo Rubens 22. A network ideato e curato da Anna Orlando; di fatto la più importante rete culturale mai attivata a Genova intorno a un singolo artista. In città, inoltre, il visitatore potrà seguire un vero e proprio itinerario rubensiano alla scoperta dei capolavori nelle loro sedi permanenti. Il tour in città sarà segnalato con veri e propri focus, a completamento del racconto narrato dalla mostra di Palazzo Ducale e toccherà anche i palazzi cinquecenteschi che Rubens certamente visitò. Nel quadro delle altre iniziative cittadine si segnala, nel giugno del 2023, la finale di Ocean Race, il maggior evento velistico internazionale che prenderà avvio da Alicante nel 2022. La città si prepara a questo importante appuntamento con una serie di eventi che presentano Genova al mondo. Ebbene, Rubens a Genova e il progetto Rubens 22. A Network fanno parte del programma culturale di Ocean Race. La mostra è prodotta dal comune di Genova con fondazione Palazzo Ducale per la vultura e la casa editrice Electa, con il supporto e la partecipazione dello sponsor unico Rimorchiatori Riuniti. Ilgruppo ha voluto sostenere questo importante progetto artistico e cultuale per celebrare, insieme alla città dove è nato e ha sede, i suoi primi 100 anni di storia. [post_title] => Rubens a Genova: 150 opere in mostra nella città ligure dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023 [post_date] => 2022-09-22T12:36:01+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663850161000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430952 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un'occasione per incontrare clienti e fornitori. Sarà nuovamente presente al Ttg di Rimini, l'operatore specializzato nel segmento gruppi San Marino Viaggi e Vacanze. L'appuntamento, con tutti, è al padiglione C5, n. 079. L'evento romagnolo darà anche l'opportunità di discutere delle opportunità commerciali per la fine del 2022 e per tutto l’anno prossimo, nonché soprattutto di presentare il nuovo catalogo 2023 dell'operatore.  [post_title] => San Marino Viaggi e Vacanze al Ttg di Rimini con il suo nuovo catalogo 2023 [post_date] => 2022-09-22T12:06:56+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663848416000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430849 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In arrivo per Mercitalia, società capofila del Polo logistica del gruppo FS, 20 nuove locomotive elettriche di ultima generazione. A fornirle sarà a partire dal 2024 Alstom, leader globale nella mobilità smart e sostenibile. L'accordo di fornitura tra le due società – fa sapere FS News, il portale di informazione del Gruppo – è stato siglato nell'ambito della tredicesima edizione di InnoTrans, la più importante fiera internazionale dedicata alle tecnologie dei trasporti in corso a Berlino, che fino al 23 settembre vedrà tra i protagonisti anche il Gruppo FS. Le 20 locomotive elettriche Traxx DC3 sono note in Italia come loco E494 e saranno tutte consegnata nel corso del 2024. Si tratta – spiega FS News – di venti unità aggiuntive alle già consegnate 40 locomotive Traxx DC3, tutte in esercizio commerciale da oltre tre anni, dopo il contratto firmato da Mercitalia Rail e Alstom nel dicembre 2017. Le innovative locomotive possono essere equipaggiate per effettuare l'ultimo miglio ferroviario, penetrando direttamente, con un rapido cambio di alimentazione, in aree non elettrificate come i terminal inland e i porti, mettendo direttamente in connessione il trasporto ferroviario con altre modalità di trasporto. "Per rendere il trasporto ferroviario sempre più sostenibile ed efficiente è fondamentale rinnovare la nostra flotta di locomotori e carri – ha sottolineato Gianpiero Strisciuglio, ad di Mercitalia Logistics –. Nell'arco di 10 anni abbiamo previsto l'acquisto di 3.500 carri e più di 300 locomotive di nuova generazione, a minor impatto ambientale elettriche e ibride, tra cui queste 20. Come Polo Logistica del Gruppo FS siamo molto impegnati sull'ultimo miglio ferroviario per migliorare sempre più l'integrazione con le altre modalità di trasporto ed essere operatori di un più ampio sistema logistico". Le Traxx DC3 rappresentano l'ultima generazione di locomotive elettriche ad alta potenza ed efficienza, che riducono al minimo gli interventi di manutenzione e minimizzano il consumo energetico [post_title] => Gruppo Fs: 20 locomotive elettriche per Mercitalia [post_date] => 2022-09-21T10:58:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663757898000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430826 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tutto pronto a Genova per il 62° Salone Nautico Internazionale, in programma dal 22 al 27 settembre. La prima kermesse nautica del Mediterraneo si presenta con un layout rinnovato che già guarda alla completa ristrutturazione del Waterfront di Levante, ridisegnato dall’Architetto Renzo Piano, che a partire dal prossimo anno restituirà all’esposizione nuove darsene, spazi espositivi a terra, hotellerie, servizi, parcheggi interrati. «Sono oltre 1.000 le imbarcazioni presenti, 998 i brand in esposizione, mentre le novità annunciate dagli espositori sono 168 – sottolinea il Presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi - Il Salone Nautico è in continua crescita, quest’anno gli spazi espositivi in acqua sono aumentati del +5,2% e ha bisogno delle nuove aree del waterfront di Levante già in costruzione che ci garantiranno lo sviluppo dei prossimi 10 anni». Il settore è in crescita, nonostante le difficoltà del momento. «L’export del paese cresce come quello della regione Liguri - dichiara Carlo Maria Ferro, presidente Agenzia ICE -  che ha esportato nei primi 6 mesi oltre 5 miliardi di beni mentre i numeri della nautica ci parlano di un export cresciuto nel 2021 del 49%, dopo le sofferenze legate alla pandemia. La nostra visione è andare avanti: come ICE continuiamo con eventi e collaborazioni come queste con Genova e guardiamo non solo Salone Nautico di quest’anno ma alle prossime edizioni con tutte le novità del Waterfront di Levante». «Ancora una volta la Liguria ospita un appuntamento che anno dopo anno si conferma imperdibile per appassionati e operatori del settore – aggiunge il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti –  La nautica, assieme all’economia del mare e alla logistica, è uno dei settori trainanti del sistema Liguria, e rappresenta una eccellenza assoluta per il nostro territorio, con il quale esiste uno storico legame dal punto di vista sociale ed economico. Oltre a questo, il Salone rappresenta un eccezionale fattore di attrattività turistica in un settembre che si annuncia di grande successo dopo un’estate straordinaria. Ad affiancare l’evento infine, un fitto programma di eventi e manifestazioni, dai fuochi d’artificio in piazza De Ferrari in occasione dell’inaugurazione fino a ‘Genova, cambusa dei mari’, che vanno a estendere e portare il Salone in tutta la città». Partner istituzionali del 62° Salone Nautico sono Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia, Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova. [post_title] => 62° Salone Nautico Internazionale, dal 22 al 27 settembre a Genova novità ed eventi della kermesse [post_date] => 2022-09-21T10:50:31+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663757431000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430764 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprirà il prossimo 1° dicembre il nuovo Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort, frutto del completo rinnovamento del Grand Hotel Cristallo. Un'operazione che ha visto il coinvolgimento diretto di Valtur, responsabile anche della gestione. Parole chiave del progetto sono la contaminazione con il genius loci e la destinazione, la personalizzazione, il well-being, l'innovazione e l'amore per l’ambiente. E per dare a queste parole la corretta concretezza, Valtur ha deciso di creare la nuova linea di prodotto Italian Lifestyle Collection e di inaugurarla proprio con il Valtur Cervinia Cristallo. Il concept può peraltro già definirsi un successo, visto che a poche settimane dall’inizio delle vendite, ha già riscontrato il grande favore di un target di turisti internazionali: a oggi si registrano infatti all’apertura prenotazioni sul 50% della struttura, provenienti da ben 18 nazionalità differenti. Ubicato a 2000 metri, a circa 800 metri dal centro di Cervinia e dal comprensorio internazionale Matterhorn Ski Paradise, che conta circa 350 chilometri di piste, il resort si compone di differenti nuclei indipendenti e al tempo stesso interconnessi: il corpo centrale Cristallo, di categoria 5 stelle, e due edifici dependance che lo affiancano, denominati Cristallino 1 e 2, di categoria 4 stelle. La scelta di differenziare standard e spazi è strategica per la capacità di soddisfare target differenti. Le camere sono complessivamente 234, ubicate nei tre edifici: il corpo centrale ne conta 96, suddivise tra Romantic, Superior, Deluxe, Junior suite (tra cui, con supplemento le Fit room, dotate di macchine e programmi Technogym, e le Wellness room, dotate di sauna), nonché suite. Le altre 138 sono ripartite tra il Cristallino 1 e 2, con differenti opzioni adatte anche per le famiglie. Tra queste si annoverano le tipologie Classic, Dreamy, Comfort, Family (di cui alcune a tema gaming), Grand Family, Junior suite Cristallino (con opzione Fit room), suite Cristallino, suite Cervino e master suite Cervino. Le dimensioni variano dai 22 metri quadrati della classic più piccola ai 130 della master suite Cervino che, come la suite Cervino (75 metri quadrati), offre una vista sull’omonima montagna e speciali servizi esclusivi spa e fitness Technogym, da vivere anche in forma esclusiva. “Siamo fieri di poter essere protagonisti di una nuova era per il futuro di un brand glorioso come Valtur che lo riporta, e ci porta per la prima volta, nel cuore delle Alpi - sottolinea l'a.d. del gruppo Nicolaus, Giuseppe Pagliara -. Non vedevamo l’ora di annunciarlo e di vedere un progetto a cui stiamo lavorando alacremente da mesi diventare realtà. L’orgoglio per la sua concretizzazione è grande, anche perché abbiamo condiviso ogni scelta stilistica, estetica, materiale, logistica e ambientale fin dall’apertura del cantiere insieme alla proprietà, con cui si è creata un’intesa oltre ogni aspettativa. Siamo, quindi, davvero protagonisti di questa rinascita e, lasciatemelo dire, ci fa un po’ di effetto essere pionieri in montagna, noi che abbiamo radici personali e professionali legate profondamente al mare”. Chi varcherà la soglia il 1° dicembre troverà quindi ad attenderlo due ristoranti, un private dining room, un bistrot, due bar e una lobby area, ma anche i due campi da padel più alti d’Europa e una pista polivalente per pattinaggio su ghiaccio, hockey e curling, una palestra e due piscine. A tutto ciò si aggiungono tre postazioni dj set, una teatro, la spa Miele, una ski room by Rossignol con possibilità di noleggio attrezzature da sci, un luxury vintage corner, una boutique multibrand e un miniclub all’avanguardia, la Giorgio Rocca Ski School Cervinia, un modernissimo tapis roulant per accompagnare sci ai piedi gli ospiti dalla struttura direttamente sulle piste, una gaming room e altri spazi come la terrazza Cervino e il Valtur Smart Space per lo svolgimento di attività in remote working. In esclusiva per gli ospiti del 5 stelle ci saranno infine la Valtur Executive Lounge, un’area check-in riservata e una vip ski-room, oltre ai servizi di conciergerie e lifestyle assistant, menù del materasso e dei cuscini.   [post_title] => Con l'apertura del Valtur Cervinia Cristallo nasce anche la nuova Italian Lifestyle Collection [post_date] => 2022-09-20T12:12:10+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663675930000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430575 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo managing director per lo Splendido, iconica struttura del gruppo Belmond situata sulla collina di Portofino: Alberto Pirozzini si unisce al team dell'hotel dopo tre anni nel ruolo di area general manager di Pellicano Hotels. Porta con sé un ricco bagaglio di esperienza, avendo lavorato nel mondo dell'ospitalità di lusso per oltre 25 anni, iniziando la sua carriera con Four Seasons per proseguire con The Ritz-Carlton, ricoprendo posizioni di prestigio in St. Regis Hotels & Resorts e Salvatore Ferragamo Group. Nel corso della sua carriera ha ricoperto ruoli direzionali negli Stati Uniti, alle Bahamas, alle isole Cayman e in Italia. "Sono veramente lusingato di unirmi al team dello Splendido in questo momento - commenta lo stesso Pirozzini -. Le aspettative del pubblico sono molto cambiate negli ultimi tre anni. Innovazione nel servizio, creatività, approccio genuino e passione, unite all'attenzione maniacale per i dettagli, rappresentano perciò la strategia chiave per regalare ai nostri ospiti un’esperienza indimenticabile". Lo Splendido ha riaperto le proprie porte il 1° aprile 2022 e, fino alla chiusura di stagione il 30 settembre, continua a proporre un ricco programma di appuntamenti culturali e un ampio portfolio di esperienze uniche. [post_title] =>  Alberto Pirozzini nuovo managing director dello Splendido di Portofino [post_date] => 2022-09-16T10:15:04+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663323304000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430476 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates ha programmato due nuovi appuntamenti per la ricerca di personale in Italia. Le selezioni si terranno il 17 settembre a Milano, presso il Best Western Plus Hotel Galles - P.za Lima 2; il 19 settembre a Torino, presso il Novotel Torino - Corso Giulio Cesare 338/34. I candidati interessati, che dovranno essere pronti a trascorrere l'intera giornata sul posto, devono inviare una candidatura online con un curriculum vitae aggiornato in inglese e una fotografia recente. Ulteriori informazioni a questo link  La compagnia aerea di Dubai ha recentemente organizzato degli open day a Venezia, Firenze e Roma e prevede di aggiungere altre città italiane al proprio elenco, in risposta alla crescente domanda di viaggi che si traduce in un aumento delle operazioni attraverso il network del vettore.  Nell'ultimo anno, Emirates ha ripreso i voli verso diverse destinazioni nel mondo: solamente quest'estate, sono stati 10 milioni i passeggeri trasportati su quasi 35.000 voli diretti verso 130 destinazioni. Entro la fine di quest'anno è prevista anche la ripresa dei voli per Christchurch (Nuova Zelanda). [post_title] => Emirates seleziona personale di bordo a Milano e Torino [post_date] => 2022-09-15T08:55:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663232143000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "adamello ski raid appuntamento 2 aprile" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":31,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":476,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431074","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Seychelles tornano ad essere una delle mete preferite dei viaggiatori: da gennaio e fino allo scorso 18 settembre, l'arcipelago ha registrato complessivamente 231.551 visitatori.\r\nI dieci principali mercati sono la Francia con 31.995 arrivi, seguita da Germania con 29.659, Russia con 19.899, poi Regno Unito e Irlanda del Nord con 15.505, Italia con 13.317, Emirati Arabi Uniti con 12.692, Svizzera con 10.244, Israele con 9.870, Stati Uniti con 6.415 e Austria con 5.814. Bene quindi, i numeri dall’Italia, che è tornata a rappresentare un paese di riferimento per le Seychelles.\r\n“Il turismo è ripreso con numeri estremamente importanti da diversi mercati soprattutto quelli europei, anche l’Italia ha raggiunto cifre che non si vedevano da un po' e questo ci fa estremamente piacere per il forte legame che ci unisce - afferma Bernadette Willemin, direttore generale marketing di Tourism Seychelles -. Le Seychelles contano di superare l’obiettivo fissato per quest’anno in termini di arrivi turistici, chiudendo l’anno con 300.000 visitatori e non prevedono alcuna crisi nel prossimo futuro\".\r\nL'ente parteciperà anche quest'anno al Ttg Travel Experience, dove Bernadette Willemin sarà presente insieme a Danielle Di Gianvito, marketing representative di Tourism Seychelles in Italia, per promuovere la destinazione e incontrare vettori, to, agenzie di viaggio e giornalisti ad uno dei più importanti appuntamenti con il turismo in Italia. Sarà un’ottima occasione per confrontarsi con i partner della filiera sulle strategie da adottare nel prossimo futuro.","post_title":"Seychelles verso i 300.000 turisti nel 2022. Italia quinto mercato per numero di arrivi","post_date":"2022-09-26T11:18:37+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664191117000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430992","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Presenze sopra le aspettative per l'estate e la primavera dei cinque Leonardo Hotels nelle città d'arte italiane: le presenze sono stati migliori delle previsioni sia per quanto riguarda gli individuali (a Roma e a Verona) sia per i gruppi (a Venezia e a Milano dove il gruppo conta due strutture). I tassi di occupazione durante l’estate hanno quindi raggiunto i livelli pre-Covid in tutte le strutture italiane, talvolta superandoli, con il Leonardo Boutique Roma Termini in cima alla lista. Anche la durata del soggiorno , soprattutto nelle destinazioni leisure (principalmente Roma) è aumentata del 50% nella categoria dei soggiorni di quattro notti e del 40% in quella dei soggiorni di cinque notti. Luglio è stato in particolare il mese più performante, con gli hotel che hanno registrato un'occupazione media superiore all'85%.\r\n\r\nIn termini di nazionalità dei visitatori, l’Italia e la Germania sono i mercati principali per tutte le strutture, seguite da Stati Uniti, Inghilterra e Israele (non in quest’ordine per tutte le strutture). C’è anche un buon mix di altri Paesi europei (Francia, Svizzera, Spagna, Olanda). Il Leonardo Milano City Center da questo punto di vista rappresenta un'eccezione, in quanto la Cina è una delle prime tre regioni di provenienza degli ospiti per la struttura.\r\n\r\nIn prospettiva, le previsioni sono molto positive anche per i prossimi mesi autunnali. Si prevede che settembre e ottobre superino gli anni pre-Covid in termini di richieste e prenotazioni, anche per quanto riguarda il business e gli eventi, specialmente per il segmento mice, grazie agli appuntamenti e alle fiere in programma. Il gruppo stima che a settembre e ottobre il tasso di occupazione delle strutture raggiungerà l’88-90% a Milano e l’86% a Mestre e Verona.\r\n\r\n‘’È stata davvero un'estate con ottime performance per noi in Italia, e questi risultati confermano la qualità delle nostre scelte strategiche sul mercato; ci aspettiamo che questa performance positiva continui anche in autunno - commenta Yoram Biton, managing director Leonardo Hotels Central Europe -. L'Italia è una destinazione molto attrattiva e per questo motivo abbiamo in programma di espandere il nostro portfolio con nuovi hotel nei prossimi anni, non solo in altre destinazioni in città per il segmento business, ma anche verso mete leisure, al mare o sui laghi nel Nord Italia\". I piani della compagnia per la nostra Penisola sono davvero ambiziosi. Già lo scorso maggio il gruppo aveva annunciato la prossima apertura di cinque nuove strutture, a cui dovrebbero farne seguito un'altra quindicina in cinque anni.","post_title":"Leonardo Hotels: in estate l'occupazione in Italia è tornata sopra i livelli pre-Covid","post_date":"2022-09-23T09:55:00+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663926900000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430913","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Palazzo Ducale di Genova ospita, dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023, una straordinaria esposizione per raccontare la grandezza del massimo pittore barocco di sempre: Peter Paul Rubens e il suo rapporto con la città. Il progetto nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Pietro Paolo Rubens, Palazzi di Genova (1622). La curatela è di Nils Büttner.\r\n\r\nRubens soggiornò in diverse occasioni a Genova tra il 1600 e il 1607, visitandola anche al seguito del duca di Mantova, Vincenzo I Gonzaga, presso cui ricopriva il ruolo di pittore di corte. Ebbe così modo di intrattenere rapporti diretti e in alcuni casi molto stretti con i più ricchi e influenti aristocratici dell’oligarchia cittadina.\r\n\r\nIn mostra sono presentate più di 150 opere, tra le quali hanno il ruolo di protagonisti oltre venti Rubens provenienti da musei e collezioni europee e italiane, che si sommano a quelli presenti in città, giungendo così a un numero come non vi era dalla fine del Settecento a Genova; da quando, cioè, la crisi dell’aristocrazia con i contraccolpi della Rivoluzione Francese diede avvio a un’inesorabile diaspora di capolavori verso le collezioni del mondo.\r\n\r\nA partire dal nucleo rubensiano, il racconto del contesto culturale e artistico della città nell’epoca del suo maggiore splendore viene completato da dipinti degli autori che Rubens per certo vide e studiò (Tintoretto e Luca Cambiaso); che incontrò in Italia e in particolare a Genova durante il suo soggiorno (Frans Pourbus il Giovane, Sofonisba Anguissola e Bernardo Castello), o con cui collaborò (Jan Wildens e Frans Snyders).\r\n\r\nDisegni, incisioni, arazzi, arredi, volumi antichi, perfino abiti, accessori femminili e gioielli consentono di celebrare la grandiosità di una capitale artistica visitata da uno dei maggiori artisti di tutti i tempi e confermano quell’appellativo di Superba che fu dato a Genova.\r\n\r\nLa mostra gode della collaborazione della città di Anversa e del Centrum Rubenianum di Anversa, dell’ambasciata del Belgio in Italia, del consolato onorario del Belgio a Genova, della città di Mantova, di VisitFlanders, nonché della Camera di commercio di Genova. Il comune sta lavorando ad attivare altre partnership istituzionali con altri enti e città italiane ed europee.\r\n\r\nL’appuntamento espositivo di Palazzo Ducale è l’occasione per attivare un progetto di grande rilievo, dal titolo Rubens 22. A network ideato e curato da Anna Orlando; di fatto la più importante rete culturale mai attivata a Genova intorno a un singolo artista. In città, inoltre, il visitatore potrà seguire un vero e proprio itinerario rubensiano alla scoperta dei capolavori nelle loro sedi permanenti. Il tour in città sarà segnalato con veri e propri focus, a completamento del racconto narrato dalla mostra di Palazzo Ducale e toccherà anche i palazzi cinquecenteschi che Rubens certamente visitò. Nel quadro delle altre iniziative cittadine si segnala, nel giugno del 2023, la finale di Ocean Race, il maggior evento velistico internazionale che prenderà avvio da Alicante nel 2022. La città si prepara a questo importante appuntamento con una serie di eventi che presentano Genova al mondo. Ebbene, Rubens a Genova e il progetto Rubens 22. A Network fanno parte del programma culturale di Ocean Race.\r\n\r\nLa mostra è prodotta dal comune di Genova con fondazione Palazzo Ducale per la vultura e la casa editrice Electa, con il supporto e la partecipazione dello sponsor unico Rimorchiatori Riuniti. Ilgruppo ha voluto sostenere questo importante progetto artistico e cultuale per celebrare, insieme alla città dove è nato e ha sede, i suoi primi 100 anni di storia.","post_title":"Rubens a Genova: 150 opere in mostra nella città ligure dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023","post_date":"2022-09-22T12:36:01+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1663850161000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430952","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un'occasione per incontrare clienti e fornitori. Sarà nuovamente presente al Ttg di Rimini, l'operatore specializzato nel segmento gruppi San Marino Viaggi e Vacanze. L'appuntamento, con tutti, è al padiglione C5, n. 079.\r\n\r\nL'evento romagnolo darà anche l'opportunità di discutere delle opportunità commerciali per la fine del 2022 e per tutto l’anno prossimo, nonché soprattutto di presentare il nuovo catalogo 2023 dell'operatore. ","post_title":"San Marino Viaggi e Vacanze al Ttg di Rimini con il suo nuovo catalogo 2023","post_date":"2022-09-22T12:06:56+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1663848416000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430849","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In arrivo per Mercitalia, società capofila del Polo logistica del gruppo FS, 20 nuove locomotive elettriche di ultima generazione. A fornirle sarà a partire dal 2024 Alstom, leader globale nella mobilità smart e sostenibile. L'accordo di fornitura tra le due società – fa sapere FS News, il portale di informazione del Gruppo – è stato siglato nell'ambito della tredicesima edizione di InnoTrans, la più importante fiera internazionale dedicata alle tecnologie dei trasporti in corso a Berlino, che fino al 23 settembre vedrà tra i protagonisti anche il Gruppo FS.\r\n\r\nLe 20 locomotive elettriche Traxx DC3 sono note in Italia come loco E494 e saranno tutte consegnata nel corso del 2024. Si tratta – spiega FS News – di venti unità aggiuntive alle già consegnate 40 locomotive Traxx DC3, tutte in esercizio commerciale da oltre tre anni, dopo il contratto firmato da Mercitalia Rail e Alstom nel dicembre 2017. Le innovative locomotive possono essere equipaggiate per effettuare l'ultimo miglio ferroviario, penetrando direttamente, con un rapido cambio di alimentazione, in aree non elettrificate come i terminal inland e i porti, mettendo direttamente in connessione il trasporto ferroviario con altre modalità di trasporto.\r\n\r\n\"Per rendere il trasporto ferroviario sempre più sostenibile ed efficiente è fondamentale rinnovare la nostra flotta di locomotori e carri – ha sottolineato Gianpiero Strisciuglio, ad di Mercitalia Logistics –. Nell'arco di 10 anni abbiamo previsto l'acquisto di 3.500 carri e più di 300 locomotive di nuova generazione, a minor impatto ambientale elettriche e ibride, tra cui queste 20. Come Polo Logistica del Gruppo FS siamo molto impegnati sull'ultimo miglio ferroviario per migliorare sempre più l'integrazione con le altre modalità di trasporto ed essere operatori di un più ampio sistema logistico\".\r\n\r\nLe Traxx DC3 rappresentano l'ultima generazione di locomotive elettriche ad alta potenza ed efficienza, che riducono al minimo gli interventi di manutenzione e minimizzano il consumo energetico","post_title":"Gruppo Fs: 20 locomotive elettriche per Mercitalia","post_date":"2022-09-21T10:58:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663757898000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430826","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tutto pronto a Genova per il 62° Salone Nautico Internazionale, in programma dal 22 al 27 settembre.\r\n\r\nLa prima kermesse nautica del Mediterraneo si presenta con un layout rinnovato che già guarda alla completa ristrutturazione del Waterfront di Levante, ridisegnato dall’Architetto Renzo Piano, che a partire dal prossimo anno restituirà all’esposizione nuove darsene, spazi espositivi a terra, hotellerie, servizi, parcheggi interrati.\r\n\r\n«Sono oltre 1.000 le imbarcazioni presenti, 998 i brand in esposizione, mentre le novità annunciate dagli espositori sono 168 – sottolinea il Presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi - Il Salone Nautico è in continua crescita, quest’anno gli spazi espositivi in acqua sono aumentati del +5,2% e ha bisogno delle nuove aree del waterfront di Levante già in costruzione che ci garantiranno lo sviluppo dei prossimi 10 anni».\r\n\r\nIl settore è in crescita, nonostante le difficoltà del momento.\r\n\r\n«L’export del paese cresce come quello della regione Liguri - dichiara Carlo Maria Ferro, presidente Agenzia ICE -  che ha esportato nei primi 6 mesi oltre 5 miliardi di beni mentre i numeri della nautica ci parlano di un export cresciuto nel 2021 del 49%, dopo le sofferenze legate alla pandemia. La nostra visione è andare avanti: come ICE continuiamo con eventi e collaborazioni come queste con Genova e guardiamo non solo Salone Nautico di quest’anno ma alle prossime edizioni con tutte le novità del Waterfront di Levante».\r\n\r\n«Ancora una volta la Liguria ospita un appuntamento che anno dopo anno si conferma imperdibile per appassionati e operatori del settore – aggiunge il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti –  La nautica, assieme all’economia del mare e alla logistica, è uno dei settori trainanti del sistema Liguria, e rappresenta una eccellenza assoluta per il nostro territorio, con il quale esiste uno storico legame dal punto di vista sociale ed economico. Oltre a questo, il Salone rappresenta un eccezionale fattore di attrattività turistica in un settembre che si annuncia di grande successo dopo un’estate straordinaria. Ad affiancare l’evento infine, un fitto programma di eventi e manifestazioni, dai fuochi d’artificio in piazza De Ferrari in occasione dell’inaugurazione fino a ‘Genova, cambusa dei mari’, che vanno a estendere e portare il Salone in tutta la città».\r\n\r\nPartner istituzionali del 62° Salone Nautico sono Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia, Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova.","post_title":"62° Salone Nautico Internazionale, dal 22 al 27 settembre a Genova novità ed eventi della kermesse","post_date":"2022-09-21T10:50:31+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1663757431000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430764","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprirà il prossimo 1° dicembre il nuovo Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort, frutto del completo rinnovamento del Grand Hotel Cristallo. Un'operazione che ha visto il coinvolgimento diretto di Valtur, responsabile anche della gestione. Parole chiave del progetto sono la contaminazione con il genius loci e la destinazione, la personalizzazione, il well-being, l'innovazione e l'amore per l’ambiente. E per dare a queste parole la corretta concretezza, Valtur ha deciso di creare la nuova linea di prodotto Italian Lifestyle Collection e di inaugurarla proprio con il Valtur Cervinia Cristallo. Il concept può peraltro già definirsi un successo, visto che a poche settimane dall’inizio delle vendite, ha già riscontrato il grande favore di un target di turisti internazionali: a oggi si registrano infatti all’apertura prenotazioni sul 50% della struttura, provenienti da ben 18 nazionalità differenti.\r\n\r\nUbicato a 2000 metri, a circa 800 metri dal centro di Cervinia e dal comprensorio internazionale Matterhorn Ski Paradise, che conta circa 350 chilometri di piste, il resort si compone di differenti nuclei indipendenti e al tempo stesso interconnessi: il corpo centrale Cristallo, di categoria 5 stelle, e due edifici dependance che lo affiancano, denominati Cristallino 1 e 2, di categoria 4 stelle. La scelta di differenziare standard e spazi è strategica per la capacità di soddisfare target differenti.\r\n\r\nLe camere sono complessivamente 234, ubicate nei tre edifici: il corpo centrale ne conta 96, suddivise tra Romantic, Superior, Deluxe, Junior suite (tra cui, con supplemento le Fit room, dotate di macchine e programmi Technogym, e le Wellness room, dotate di sauna), nonché suite. Le altre 138 sono ripartite tra il Cristallino 1 e 2, con differenti opzioni adatte anche per le famiglie. Tra queste si annoverano le tipologie Classic, Dreamy, Comfort, Family (di cui alcune a tema gaming), Grand Family, Junior suite Cristallino (con opzione Fit room), suite Cristallino, suite Cervino e master suite Cervino. Le dimensioni variano dai 22 metri quadrati della classic più piccola ai 130 della master suite Cervino che, come la suite Cervino (75 metri quadrati), offre una vista sull’omonima montagna e speciali servizi esclusivi spa e fitness Technogym, da vivere anche in forma esclusiva.\r\n\r\n“Siamo fieri di poter essere protagonisti di una nuova era per il futuro di un brand glorioso come Valtur che lo riporta, e ci porta per la prima volta, nel cuore delle Alpi - sottolinea l'a.d. del gruppo Nicolaus, Giuseppe Pagliara -. Non vedevamo l’ora di annunciarlo e di vedere un progetto a cui stiamo lavorando alacremente da mesi diventare realtà. L’orgoglio per la sua concretizzazione è grande, anche perché abbiamo condiviso ogni scelta stilistica, estetica, materiale, logistica e ambientale fin dall’apertura del cantiere insieme alla proprietà, con cui si è creata un’intesa oltre ogni aspettativa. Siamo, quindi, davvero protagonisti di questa rinascita e, lasciatemelo dire, ci fa un po’ di effetto essere pionieri in montagna, noi che abbiamo radici personali e professionali legate profondamente al mare”.\r\n\r\nChi varcherà la soglia il 1° dicembre troverà quindi ad attenderlo due ristoranti, un private dining room, un bistrot, due bar e una lobby area, ma anche i due campi da padel più alti d’Europa e una pista polivalente per pattinaggio su ghiaccio, hockey e curling, una palestra e due piscine. A tutto ciò si aggiungono tre postazioni dj set, una teatro, la spa Miele, una ski room by Rossignol con possibilità di noleggio attrezzature da sci, un luxury vintage corner, una boutique multibrand e un miniclub all’avanguardia, la Giorgio Rocca Ski School Cervinia, un modernissimo tapis roulant per accompagnare sci ai piedi gli ospiti dalla struttura direttamente sulle piste, una gaming room e altri spazi come la terrazza Cervino e il Valtur Smart Space per lo svolgimento di attività in remote working. In esclusiva per gli ospiti del 5 stelle ci saranno infine la Valtur Executive Lounge, un’area check-in riservata e una vip ski-room, oltre ai servizi di conciergerie e lifestyle assistant, menù del materasso e dei cuscini.\r\n\r\n ","post_title":"Con l'apertura del Valtur Cervinia Cristallo nasce anche la nuova Italian Lifestyle Collection","post_date":"2022-09-20T12:12:10+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663675930000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430575","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo managing director per lo Splendido, iconica struttura del gruppo Belmond situata sulla collina di Portofino: Alberto Pirozzini si unisce al team dell'hotel dopo tre anni nel ruolo di area general manager di Pellicano Hotels. Porta con sé un ricco bagaglio di esperienza, avendo lavorato nel mondo dell'ospitalità di lusso per oltre 25 anni, iniziando la sua carriera con Four Seasons per proseguire con The Ritz-Carlton, ricoprendo posizioni di prestigio in St. Regis Hotels & Resorts e Salvatore Ferragamo Group. Nel corso della sua carriera ha ricoperto ruoli direzionali negli Stati Uniti, alle Bahamas, alle isole Cayman e in Italia.\r\n\r\n\"Sono veramente lusingato di unirmi al team dello Splendido in questo momento - commenta lo stesso Pirozzini -. Le aspettative del pubblico sono molto cambiate negli ultimi tre anni. Innovazione nel servizio, creatività, approccio genuino e passione, unite all'attenzione maniacale per i dettagli, rappresentano perciò la strategia chiave per regalare ai nostri ospiti un’esperienza indimenticabile\". Lo Splendido ha riaperto le proprie porte il 1° aprile 2022 e, fino alla chiusura di stagione il 30 settembre, continua a proporre un ricco programma di appuntamenti culturali e un ampio portfolio di esperienze uniche.","post_title":" Alberto Pirozzini nuovo managing director dello Splendido di Portofino","post_date":"2022-09-16T10:15:04+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663323304000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430476","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates ha programmato due nuovi appuntamenti per la ricerca di personale in Italia. Le selezioni si terranno il 17 settembre a Milano, presso il Best Western Plus Hotel Galles - P.za Lima 2; il 19 settembre a Torino, presso il Novotel Torino - Corso Giulio Cesare 338/34.\r\nI candidati interessati, che dovranno essere pronti a trascorrere l'intera giornata sul posto, devono inviare una candidatura online con un curriculum vitae aggiornato in inglese e una fotografia recente. Ulteriori informazioni a questo link \r\nLa compagnia aerea di Dubai ha recentemente organizzato degli open day a Venezia, Firenze e Roma e prevede di aggiungere altre città italiane al proprio elenco, in risposta alla crescente domanda di viaggi che si traduce in un aumento delle operazioni attraverso il network del vettore. \r\nNell'ultimo anno, Emirates ha ripreso i voli verso diverse destinazioni nel mondo: solamente quest'estate, sono stati 10 milioni i passeggeri trasportati su quasi 35.000 voli diretti verso 130 destinazioni. Entro la fine di quest'anno è prevista anche la ripresa dei voli per Christchurch (Nuova Zelanda).","post_title":"Emirates seleziona personale di bordo a Milano e Torino","post_date":"2022-09-15T08:55:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663232143000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti