16 January 2022

Regno Unito: in vigore norme anti Covid più stringenti per entrare nel Paese

[ 0 ]

Regno Unito alla prova della variante Omicron: da ieri sono infatti in vigore le nuove norme, più stringenti, che si applicano ai visitatori stranieri per le prossime tre settimane. I passeggeri in arrivo dovranno aver già acquistato online, prima della partenza, un test Pcr da effettuarsi entro il secondo giorno dall’arrivo nel Paese; chi entra senza questa prenotazione, da indicare già sul Plf (Passenger Locator Form) che va compilato in anticipo, potrebbe venire multato all’arrivo per un importo di mille sterline.

Inoltre, all’arrivo c’è l’obbligo di isolarsi fino a che non si riceve il risultato (negativo) del test: procedura che può richiedere anche un paio di giorni. Una misura che di fatto rende impossibili i soggiorni di breve durata (due o tre giorni).

“Il test molecolare – riporta Il Corriere della Sera – va inoltre acquistato da uno dei fornitori privati autorizzati dal governo britannico e può costare anche centinaia di sterline a testa, a differenza del più economico test antigenico che era richiesto fino a ieri: dunque una famiglia di quattro persone si troverebbe ad aggiungere anche più di mille euro ai costi della vacanza”.

Per quanto riguarda poi i dieci Paesi dell’Africa meridionale inclusi nell’attuale ‘red list’, le norme sono ancora più severe: solo ai cittadini britannici è consentito l’ingresso, previa quarantena di dieci giorni in un hotel designato dalle autorità e al costo di 2.285 sterline a persona.

Le normative, però, saranno passibili di modifiche, come assicurato dal ministro della Salute, Sajid Javid, che ha spiega che non resteranno in vigore “un giorno più del necessario” e saranno rivalutate fra tre settimane: se la variante Omicron si rivelerà meno pericolosa di quanto temuto, saranno abolite subito.

Dal 30 novembre, l’uso delle mascherine nei negozi e in altri ambienti come banche, uffici postali e parrucchieri, e sui trasporti pubblici, è obbligatorio in Inghilterra. Tutti gli ambienti di ospitalità sono esenti. L’uso delle mascherine rimane obbligatorio in Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Le regole riguardanti l’uso delle mascherine in altri luoghi, compresi gli aeroporti, differiscono da nazione a nazione. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare i siti web dedicati all’ Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord.

 



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti