28 May 2024

L’Ambasciata del Brasile a Roma promuove la cultura del caffè

[ 0 ]

Foto2 FotoCafePer festeggiare la tradizione del caffè, l’Ambasciata del Brasile di Roma ha promosso oggi a Roma un seminario sulla storia, produzione e preparazione del prodotto. Inoltre, nei giorni 21 e 22 aprile, i visitatori della mostra “Portinari, la mano senza fine – Collezione del Museu Nacional de Belas Artes di Rio de Janeiro”, potranno provare un cafezinho offerto da illycaffè, Caffè Saudade e La Marzocco. molti i professionisti legati al mondo del caffè che hanno partecipato all’inedita giornata: Antonio Patriota, Ambasciatore del Brasile in Italia c he ha parlato di “Oro verde: economia e società del caffè in Brasile”, Ana Paula Torres, dell’Ambasciata con l’intervento “Il caffè e l’immigrazione italiana in Brasile”, Cornelia Bujin, Wacecom “Il caffè nella pubblicità italiana del XX secolo”, Alfredo Orlando, La Marzocco  “La filiera del caffè e l’evoluzione della macchina espresso, dalla nascita ai giorni nostri”, Massimo Battaglia, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – “Il caffè e lo sviluppo sostenibile: la cooperazione italiana in America Centrale” e vari rappresentanti di aziende produttrici e distributrici di caffè. La manifestazione è stata organizzata dall’Ambasciata del Brasile con l’intento di promuovere il caffè brasiliano e il Brasile come destinazione turistica, oltre che facilitare il il consolidamento di partnership con marchi italiani che hanno interscambio commerciali con il Brasile e rafforzare il marchio Brasile in Italia.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468275 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   [caption id="attachment_391117" align="alignleft" width="300"] Daniel Caprile[/caption] Un volo charter che collegherà direttamente Genova a Düsseldorf. Costa Crociere e Aeroporto di Genova rafforzano la loro collaborazione per l'estate 2025, grazie a questo nuovo servizio operato da Condor con un Airbus A320 da 180 posti, dedicato agli ospiti tedeschi della compagnia di crociere. Ogni domenica, dal 4 maggio al 19 ottobre 2025, il charter volerà quindi dall’aeroporto di Düsseldorf a quello di Genova, dove atterrerà alle 13.30, consentendo così agli ospiti tedeschi di raggiungere Savona via transfer con un ampio margine di tempo, per imbacarsi a bordo della Costa Toscana. Il volo ripartirà alle 14.20 da Genova, riportando a casa gli ospiti tedeschi che invece avranno terminato la loro crociera, con l’ultimo volo di ritorno previsto il 26 ottobre 2025. Il programma prevede un totale di 26 rotazioni, con una stima di circa 4.700 passeggeri, che andranno a incrementare il traffico dell’aeroporto di Genova. Il collegamento offrirà la possibilità di usufruire dei servizi di inbond e off-airport check-in: gli ospiti potranno consegnare i bagagli a Düsseldorf per ritrovarli nella propria cabina. Al termine della crociera, potranno effettuare il check-in per il volo di rientro e consegnare i loro bagagli direttamente a bordo, per ritirarli poi all’aeroporto tedesco. Nel corso dell’estate 2025 la Toscana offrirà un itinerario di una settimana alla scoperta di Italia, Francia e Spagna, con visite a Savona, Marsiglia, Barcellona, Ibiza, Palermo, Civitavecchia/Roma. “Questo nuovo volo charter conferma il nostro impegno a rendere sempre più accessibili le crociere, grazie a collegamenti aerei comodi e dotati di servizi di qualità - sottolinea il vice president pricing & revenue management, itinerary & transportation di Costa Crociere, Daniel Caprile -. L’aeroporto di Genova rappresenta una soluzione molto interessante per raggiungere questo obiettivo, vista la sua posizione strategica rispetto sia al porto della città della Lanterna sia a quello di Savona, due dei principali scali di imbarco della nostra compagnia nel Mediterraneo". “Siamo lieti e orgogliosi di poter annunciare insieme a un partner di eccellenza come Costa l’avvio, a partire da maggio 2025, di questi voli che segnano l’inizio di una nuova collaborazione - gli fa eco Francesco D’Amico, direttore generale di Aeroporto di Genova – Un primo passo verso la realizzazione del progetto comune di cui si è più volte parlato negli ultimi mesi, che contribuirà alla crescita dei volumi del nostro aeroporto e all’incremento dei flussi turistici verso la Liguria”.     [post_title] => Costa e Aeroporto di Genova: dall'estate 2025 al via un charter da Düsseldorf per il mercato tedesco [post_date] => 2024-05-28T12:42:51+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716900171000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468282 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Mauritius, in vista del ritorno con un collegamento diretto dall'Italia, ha siglato un accordo con Trenitalia che permetterà ai passeggeri in partenza da Roma per Port Louis di raggiungere in treno l’aeroporto di Fiumicino, beneficiando di tariffe dedicate. La partnership - tramite AccessRail - prevede che i possessori del biglietto della compagnia mauriziana per il volo tra le capitali dei due paesi abbiano diritto a utilizzare i treni Frecciarossa e quelli Fracciargento con le seguenti modalità: 25 euro a persona a tratta per chi sceglie la classe economica del treno; 60 euro a persona a tratta per chi sceglie le classi superiori. I passeggeri possono viaggiare con un biglietto digitale unico che origina in 28 stazioni italiane e per stazione di arrivo quella dell’aeroporto di Fiumicino. Se il treno dalla città di partenza non fosse diretto allo scalo aeroportuale ma fermasse a Roma Termini,  con lo stesso biglietto unico si potrà utilizzare il treno “Leonardo Express” che da lì conduce ai terminal. Il volo Air Mauritius tra Roma e Port Louis sarà operato dal prossimo 3 novembre e fino al 30 aprile 2025: sulla rotta saranno impiegati i nuovi Airbus A330-900neo con 288 posti configurati con due classi di servizio: 28 posti in business class e 260 in economy. [post_title] => Air Mauritius: intesa con Trenitalia per raggiungere Fiumicino da 28 stazioni italiane con AccesRail [post_date] => 2024-05-28T12:42:34+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716900154000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468239 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_468261" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, il vice governatore Billy Nungesser e il console Douglass Benning[/caption] «La Louisiana non è 'solo' il Paese della musica, ma anche della cultura e dei sapori. È una destinazione piena di colori - ha sottolineato Douglass Benning, console generale, che evidenzia l’importanza di questa risorsa da preservare -. La nostra offerta turistica è davvero composita. E ci sono molte similitudini con l’Italia. Il carnevale del martedì grasso di New Orleans, ad esempio, ricorda quello di Venezia. Parchi e città da esplorare e una natura da vivere tra le numerose riserve naturali». Il mercato Italia occupa il quarto posto in termini di arrivi tra i principali Paesi europei e il nono a livello mondiale. «Il prodotto migliore della Louisiana è però la sua gente. L’accoglienza è speciale: puoi farti un amico per sempre – aggiunge Billy Nungesser, vice governatore della Louisiana -. La cucina ha diverse sfaccettature, ricca di sapori e sensazioni, con una grande varietà, di cui molti piatti a base di pesce». E sono ben 400 le fiere gastronomiche da aggiungere come tappa in un itinerario di viaggio. Oltre 400 feste in tutto l’anno, dal jazz, alla cultura, storia e colore che raccontano un pezzo di storia del Paese. La destinazione è patria di famosi musicisti, da Elvis Presley a Louis Armstrong, Jerry Lee Lewis. Tra jazz e blues, la musica permea ogni angolo del Paese, nelle sale da concerto come nei bar: «E' qualcosa di unico». Le tre le aree turistiche distinguono in un Sud con i Bayou nel delta del Mississippi e la natura. Il Centro con le immense piantagioni e le sgranatrici di cotone. Il Nord meno conosciuto con il Lago Black Bayou, il Giardino della Rosa Americana, Poverty Point, il Museo militare e dell’aviazione di Chennault. [post_title] => La Louisiana si presenta in Italia, fra musica, cultura e sapori [post_date] => 2024-05-28T11:44:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716896683000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468251 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Antonio Buono è il nuovo hotel manager del Punta Molino Beach Resort & Thermal Spa di Ischia. Classe 1973 e ischitano di nascita, studi in hotel management, Buono approda alla direzione del Punta Molino a marzo 2024 dopo una lunga esperienza in Italia e all’estero nel mondo dell’hotellerie che dura da 36 anni. Di questi, gli ultimi 23 li ha trascorsi al Majestic Roma in via Vittorio Veneto, dove ha ricoperto vari incarichi arrivando sino al ruolo di hotel manager. Precedentemente ha lavorato anche al Le Royal Monceau di Parigi, al The Waldorf Meridien di Londra e al Bayerischer Hof di Monaco di Baviera. “Sono molto felice di essere approdato al Punta Molino, una vera istituzione a Ischia e punto di riferimento dell’ospitalità di lusso italiana - sottolinea lo stesso Buono -. Per me rappresenta un nuovo capitolo della mia vita: un ritorno a casa e alle mie origini, il luogo in cui è iniziata la carriera nel settore alberghiero quando ero solo un adolescente. Farò del mio meglio per dirigere questo prestigioso hotel e mantenere alto il livello di eccellenza, con la collaborazione di un team preparato e motivato”. [post_title] => Antonio Buono nuovo hotel manager del Punta Molino Beach Resort & Thermal Spa di Ischia [post_date] => 2024-05-28T11:41:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716896511000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468237 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Preannunciato lo scorso febbraio è arrivato finalmente il nuovo portale di prenotazione b2b di King Holidays: un'interfaccia unica, pensata  per essere semplice da utilizzare, a disposizione degli agenti di viaggio per realizzare pacchetti dinamici, anche multi-destinazione, confermare le proposte a disponibilità garantita e accedere alla programmazione da catalogo, modificandola sulla base delle richieste del cliente. “La grande novità è l’utilizzo innovativo di una piattaforma già conosciuta dal mercato (Travel Compositor, ndr), che abbiamo arricchito con tutte le nostre esperienze esclusive - spiega il direttore commerciale del to, Roberto Minardi -: un lavoro lungo e complesso che ci permette oggi di offrire alle agenzie uno strumento altamente performante. I nostri clienti, del resto, spesso cercano attività e proposte ritagliate su misura che, per ovvie ragioni, non possono trovare spazio nei programmi standard da catalogo”. Dopo una fase di sperimentazione con una selezione di agenzie partner, la piattaforma è stata rilasciata in questo mese di maggio ed è accessibile da qualsiasi device attraverso il sito del tour operator, cliccando su Dynamic Booking, oppure direttamente dal link https://bookingonline.kingholidays.it/ “Siamo sicuri di offrire uno strumento molto competitivo anche dal punto di vista economico – prosegue Minardi – non solo in virtù delle sinergie con Mapa Group Travel e le altre società della holding Wamos Group, ma anche perché abbiamo scelto di ridurre sensibilmente i nostri margini a favore dei dettaglianti. L’obiettivo è duplice: aumentare i volumi delle agenzie già fidelizzate e ampliare la penetrazione sul territorio in diverse regioni, contando anche sul supporto dei nuovi area manager. Stimiamo entro la fine dell’anno un incremento di fatturato del 20%”. Il lancio del dynamic booking si inserisce peraltro in un periodo di grandi cambiamenti per l'operatore, che recentemente ha spostato la sede operativa di Roma in nuovi uffici più funzionali, moderni e spaziosi. [post_title] => King Holidays rinnova il portale di prenotazione b2b. Obiettivo 2024: +20% di fatturato [post_date] => 2024-05-28T11:21:38+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716895298000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468184 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il sodalizio tra Emirates e l'Italia si esplicita anche attraverso prodotti e cibi che contraddistinguono l'offerta di bordo della compagnia aerea di Dubai.  Emirates celebra l’italianità, mettendo in risalto il gusto unico del Paese nel cibo e nei vini che vengono serviti sui propri voli verso oltre 130 destinazioni. Dagli amenity kit di Bulgari al caffè Lavazza, dall'olio d'oliva e aceto balsamico di Monte Vibiano ai vini italiani: l'esperienza a bordo degli aerei Emirates è all'insegna del lusso Made in Italy. I numeri? Sono 3,2 milioni gli amenity kit Bulgari che, solo nel 2023, sono stati distribuiti a bordo dei voli del vettore; tra la selezioni di vini serviti a bordo, 11 sono italiani: i soli vini italiani hanno un valore complessivo di circa 1,6 milioni di euro nel solo 2023nel 2023, sono state . Complessivamente nel 2023 sono state utilizzate oltre 560.000 confezioni da 70 gr di caffè Lavazza e sono state servite a bordo poco più di 3,7 milioni di cialde (tra caffè espresso e decaffeinato). Ogni anno, la compagnia aerea serve circa 3,5 milioni di bottiglie monodose di olio d'oliva e aceto balsamico Monte Vibiano ai suoi passeggeri di First e Business Class. Emirates vola in Italia da oltre trent’anni, favorendo gli spostamenti di migliaia di passeggeri ogni anno tra i quattro gateway principali di Roma, Milano, Bologna e Venezia e Dubai. Solo lo scorso anno, il vettore ha trasportato oltre 1,4 milioni di passeggeri su più di 1.400 voli di andata e ritorno da e per l'Italia.  “L'Italia ed Emirates condividono un legame profondo - ha dichiarato Flavio Ghiringhelli, country manager di Emirates in Italia -. Il nostro Paese, con il suo impareggiabile patrimonio culturale e la sua bellezza paesaggistica, è un mercato strategico per Emirates, ma allo stesso tempo è anche il partner ideale: la compagnia aerea e il Belpaese sono, infatti, uniti da un insieme di valori che li rendono distintivi e apprezzati in tutto il mondo. Entrambi offrono i migliori prodotti, dispongono di servizi di altissima qualità e regalano esperienze di viaggio uniche. Ad oggi abbiamo partnership attive con prestigiosi marchi italiani come Bulgari, Monte Vibiano, Lavazza e con alcune delle migliori etichette di vino, e ci auguriamo che questo percorso di reciproca collaborazione continui per molti anni a venire”. [post_title] => Emirates: il sodalizio con l'Italia passa anche da prodotti e cibi Made in Italy [post_date] => 2024-05-28T10:10:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716891022000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468160 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Autentico Hotels porta gli ospiti alla scoperta delle grandi città tra arte e cultura. A Roma, Milano, Venezia e Firenze l'offerta del gruppo abbina al soggiorno l'esperienza della destinazione, tra attività, eventi e monumenti. Incastonato nel celebre Tridente a Roma, in un edificio storico risalente al 1.600, Palazzo Ripetta è un luogo suggestivo che da conservatorio ha cambiato più volte anima nel corso dei secoli trasformandosi in un tempio del lusso garbato: 78 camere e suite che accolgono gli ospiti, una piazza privata, un ristorante e un cocktail bar accompagnano alla scoperta di una capitale effervescente e dal fascino unico. Chateau Monfort è ideale per un city break in un antico palazzo liberty, nel cuore di Milano. L’elegante dimora di inizio Novecento, gioiello liberty decorato dall’architetto Paolo Mezzanotte, accoglie gli ospiti in un mondo di eleganza e fantasia. Il Grand Hotel et De Milan è poi l’unico 5 stelle della città ancora gestito da una famiglia e conserva tutto il fascino di un’antica casa meneghino. Inaugurato nel 1863 ancora oggi è l’hotel di lusso preferito da nomi illustri del mondo della cultura, dello spettacolo, della moda, della musica. Dispone di un team di concierge a disposizione per rendere il soggiorno ancora più esclusivo alla scoperta dei luoghi preferiti dai milanesi. All’Hotel Metropole, a Venezia, è quindi possibile concedersi un soggiorno all’insegna di arte, musica e sensualità a pochi passi da piazza San Marco. Un rifugio sensuale, che seduce con il suo fascino, l’attenzione ai dettagli e la sua atmosfera stravagante, in un ambiente eclettico che mescola antichi arredi del 1.700 a mobili dal raffinato tocco orientale.  Firenze infine è un vero museo a cielo aperto con il suo centro storico racchiuso nell’antico tracciato delle mura medievali, dichiarato dal 1982 Patrimonio dell’Umanità Unesco. A pochi minuti dal centro, sulle sponde dell’Arno sorge una vera e propria oasi cittadina dove rilassarsi fra storia e design: l'Hotel Ville Sull'Arno è un resorta  5 stelle, originariamente un’antica dimora di campagna frequentata dall’alta nobiltà fiorentina dell’800, che divenne il luogo prediletto dei Macchiaioli.     [post_title] => Autentico Hotels: le proposte delle grandi città, tra arte e cultura [post_date] => 2024-05-27T12:33:18+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716813198000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468166 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non smette di sorprendere AlUla, dove ha aperto i battenti il Dar Tantora The House Hotel: la struttura gestita da Kerten Hospitality, è una eco-community boutique di 30 camere, progettata in collaborazione con l'architetta egiziana Shahira Fahmy, situata nel cuore della Old Town di AlUla, un labirinto di edifici in mattoni di fango e pietra risalente al XII secolo che include un forte del X secolo. Costruita con gli stessi materiali e le stesse tecniche architettoniche delle 900 case tradizionali che compongono la Old Town di AlUla, la struttura sfrutta l'estremità meridionale del sito storico di AlUla, reimmaginando una delle case esistenti come un lussuoso alloggio su più livelli. La struttura dispone di 30 dars (camere) e suite con pareti in terra e pietra, una piscina a sfioro, una palestra, uno studio  costruito con tecniche e materiali tradizionali, è illuminato esclusivamente a lume di candela e utilizza sistemi di irrigazione e ventilazione originali sapientemente restaurati, che riducono al minimo il consumo di energia e l'impatto ambientale. Per questo, il team di Shahira Fahmy ha collaborato con il fondatore di EQI (Environmental Quality International), il Dr. Mounir Neamatalla. Le camere duplex del Dar Tantora The House Hotel rispecchiano la vita domestica tradizionale della Old Town di AlUla, con le camere da letto al piano superiore e le zone giorno/lavoro al piano inferiore. Le terrazze e la piscina a sfioro sono progettati per ottimizzare la vista sull'oasi e sulle rocce circostanti e per osservare le stelle di notte. Il patrimonio artistico e culturale di AlUla è intrinseco nella struttura stessa. Gli studenti della vicina Madrasat Addeera di AlUla - una scuola che promuove gli strumenti e le tecniche necessarie per trasferire le arti tradizionali di AlUla in un contesto contemporaneo - espongono le loro opere al Dar Tantora The House Hotel. Per coloro che desiderano immergersi nella storia e nel patrimonio culturale unico di AlUla, è possibile prenotare una serie di tour con i “Rawi” (guide locali) di AlUla. I tour includono i vicini siti del patrimonio culturale come Hegra, Dadan e Jabal Ikmah. In tutta AlUla è presente un ricco calendario di eventi lungo tutto l'arco dell'anno, tra cui il Winter at Tantora Festival, l'AlUla Arts Festival, l'evento musicale Azimuth, l'AlUla Skies Festival, l'AlUla Wellness Festival e l'Ancient Kingdoms Festival. [post_title] => AlUla: apre un hotel ispirato alle abitazioni in terra e pietra del XII secolo [post_date] => 2024-05-27T12:27:55+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716812875000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468139 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Zanzibartravel è il nuovo portale di turismo, cultura, ambiente ed  informazione libera, scritto direttamente da residenti dell’arcipelago, locali ed espatriati italiani. Si parla ovviamente anche di turismo, ma di quello creato dai veri artigiani dell’ospitalità: albergatori ristoratori, operatori di servizi turistici, completamente agli antipodi rispetto al turismo di  viaggio globalizzato e di massa che fa grandi numeri di passeggeri ma che poi rimangono all’interno delle proprie mura all inclusive, in una ottica di autosufficienza che non sviluppa la filiera del turismo locale. Il Gruppo Wimbi Tour Operator, fondato da Mauro Ridolfi è presente in Italia fin dal 2007 per la destinazione Zanzibar e Tanzania con il famoso portale www.zanzibarviaggi.it e con il Resort 4*S Villa Dida. Da questa lunga esperienza, analizzando le esigenze dei residenti, è nata l’idea di produrre questo nuovo blog dinamico ed interamente a disposizione di tutti coloro che operano in sintonia con il territorio di Zanzibar e che, con il loro operato, valorizzano l’arcipelago, la sua economia e il suo ambiente. Scrivono su questo blog i veri protagonisti del turismo locale , imprenditori, dipendenti e residenti che raccontano la vita reale di Zanzibar e che ovviamente fanno conoscere le proprie eccellenze, in una ottica di collaborazione tra colleghi. Il portale ha lo scopo di promuovere tutto l’arcipelago di Zanzibar e la Tanzania terraferma, facendo informazione sulla destinazione sia per rendere il viaggiatore più consapevole del luogo dove vuole recarsi sia per dar voce ai residenti locali sui loro successi e difficoltà sull’isola. Il focus non sono i pacchetti viaggi ma i contenuti del viaggio stesso: eventi culturali e artistici, iniziative sociali, novità di ricezione turistica e ristoratrice, festival musicali e promozione di location stupende dal punto di vista paesaggistico, spiagge e anche percorsi nell’interno della Tanzania. [post_title] => Zanzibar Viaggi lancia un nuovo blog che parla di turismo, cultura e ambiente [post_date] => 2024-05-27T10:47:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716806825000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lambasciata del brasile roma promuove la cultura del caffe" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":43,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1585,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468275","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\n[caption id=\"attachment_391117\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Daniel Caprile[/caption]\r\n\r\nUn volo charter che collegherà direttamente Genova a Düsseldorf. Costa Crociere e Aeroporto di Genova rafforzano la loro collaborazione per l'estate 2025, grazie a questo nuovo servizio operato da Condor con un Airbus A320 da 180 posti, dedicato agli ospiti tedeschi della compagnia di crociere.\r\nOgni domenica, dal 4 maggio al 19 ottobre 2025, il charter volerà quindi dall’aeroporto di Düsseldorf a quello di Genova, dove atterrerà alle 13.30, consentendo così agli ospiti tedeschi di raggiungere Savona via transfer con un ampio margine di tempo, per imbacarsi a bordo della Costa Toscana. Il volo ripartirà alle 14.20 da Genova, riportando a casa gli ospiti tedeschi che invece avranno terminato la loro crociera, con l’ultimo volo di ritorno previsto il 26 ottobre 2025. Il programma prevede un totale di 26 rotazioni, con una stima di circa 4.700 passeggeri, che andranno a incrementare il traffico dell’aeroporto di Genova.\r\n\r\nIl collegamento offrirà la possibilità di usufruire dei servizi di inbond e off-airport check-in: gli ospiti potranno consegnare i bagagli a Düsseldorf per ritrovarli nella propria cabina. Al termine della crociera, potranno effettuare il check-in per il volo di rientro e consegnare i loro bagagli direttamente a bordo, per ritirarli poi all’aeroporto tedesco. Nel corso dell’estate 2025 la Toscana offrirà un itinerario di una settimana alla scoperta di Italia, Francia e Spagna, con visite a Savona, Marsiglia, Barcellona, Ibiza, Palermo, Civitavecchia/Roma.\r\n\r\n“Questo nuovo volo charter conferma il nostro impegno a rendere sempre più accessibili le crociere, grazie a collegamenti aerei comodi e dotati di servizi di qualità - sottolinea il vice president pricing & revenue management, itinerary & transportation di Costa Crociere, Daniel Caprile -. L’aeroporto di Genova rappresenta una soluzione molto interessante per raggiungere questo obiettivo, vista la sua posizione strategica rispetto sia al porto della città della Lanterna sia a quello di Savona, due dei principali scali di imbarco della nostra compagnia nel Mediterraneo\".\r\n\r\n“Siamo lieti e orgogliosi di poter annunciare insieme a un partner di eccellenza come Costa l’avvio, a partire da maggio 2025, di questi voli che segnano l’inizio di una nuova collaborazione - gli fa eco Francesco D’Amico, direttore generale di Aeroporto di Genova – Un primo passo verso la realizzazione del progetto comune di cui si è più volte parlato negli ultimi mesi, che contribuirà alla crescita dei volumi del nostro aeroporto e all’incremento dei flussi turistici verso la Liguria”.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Costa e Aeroporto di Genova: dall'estate 2025 al via un charter da Düsseldorf per il mercato tedesco","post_date":"2024-05-28T12:42:51+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716900171000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468282","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Mauritius, in vista del ritorno con un collegamento diretto dall'Italia, ha siglato un accordo con Trenitalia che permetterà ai passeggeri in partenza da Roma per Port Louis di raggiungere in treno l’aeroporto di Fiumicino, beneficiando di tariffe dedicate.\r\nLa partnership - tramite AccessRail - prevede che i possessori del biglietto della compagnia mauriziana per il volo tra le capitali dei due paesi abbiano diritto a utilizzare i treni Frecciarossa e quelli Fracciargento con le seguenti modalità: 25 euro a persona a tratta per chi sceglie la classe economica del treno; 60 euro a persona a tratta per chi sceglie le classi superiori.\r\nI passeggeri possono viaggiare con un biglietto digitale unico che origina in 28 stazioni italiane e per stazione di arrivo quella dell’aeroporto di Fiumicino. Se il treno dalla città di partenza non fosse diretto allo scalo aeroportuale ma fermasse a Roma Termini,  con lo stesso biglietto unico si potrà utilizzare il treno “Leonardo Express” che da lì conduce ai terminal.\r\nIl volo Air Mauritius tra Roma e Port Louis sarà operato dal prossimo 3 novembre e fino al 30 aprile 2025: sulla rotta saranno impiegati i nuovi Airbus A330-900neo con 288 posti configurati con due classi di servizio: 28 posti in business class e 260 in economy.","post_title":"Air Mauritius: intesa con Trenitalia per raggiungere Fiumicino da 28 stazioni italiane con AccesRail","post_date":"2024-05-28T12:42:34+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716900154000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468239","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_468261\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, il vice governatore Billy Nungesser e il console Douglass Benning[/caption]\r\n\r\n«La Louisiana non è 'solo' il Paese della musica, ma anche della cultura e dei sapori. È una destinazione piena di colori - ha sottolineato Douglass Benning, console generale, che evidenzia l’importanza di questa risorsa da preservare -. La nostra offerta turistica è davvero composita. E ci sono molte similitudini con l’Italia. Il carnevale del martedì grasso di New Orleans, ad esempio, ricorda quello di Venezia. Parchi e città da esplorare e una natura da vivere tra le numerose riserve naturali».\r\n\r\nIl mercato Italia occupa il quarto posto in termini di arrivi tra i principali Paesi europei e il nono a livello mondiale.\r\n\r\n«Il prodotto migliore della Louisiana è però la sua gente. L’accoglienza è speciale: puoi farti un amico per sempre – aggiunge Billy Nungesser, vice governatore della Louisiana -. La cucina ha diverse sfaccettature, ricca di sapori e sensazioni, con una grande varietà, di cui molti piatti a base di pesce». E sono ben 400 le fiere gastronomiche da aggiungere come tappa in un itinerario di viaggio.\r\n\r\nOltre 400 feste in tutto l’anno, dal jazz, alla cultura, storia e colore che raccontano un pezzo di storia del Paese. La destinazione è patria di famosi musicisti, da Elvis Presley a Louis Armstrong, Jerry Lee Lewis. Tra jazz e blues, la musica permea ogni angolo del Paese, nelle sale da concerto come nei bar: «E' qualcosa di unico».\r\n\r\nLe tre le aree turistiche distinguono in un Sud con i Bayou nel delta del Mississippi e la natura. Il Centro con le immense piantagioni e le sgranatrici di cotone. Il Nord meno conosciuto con il Lago Black Bayou, il Giardino della Rosa Americana, Poverty Point, il Museo militare e dell’aviazione di Chennault.","post_title":"La Louisiana si presenta in Italia, fra musica, cultura e sapori","post_date":"2024-05-28T11:44:43+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716896683000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468251","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Antonio Buono è il nuovo hotel manager del Punta Molino Beach Resort & Thermal Spa di Ischia. Classe 1973 e ischitano di nascita, studi in hotel management, Buono approda alla direzione del Punta Molino a marzo 2024 dopo una lunga esperienza in Italia e all’estero nel mondo dell’hotellerie che dura da 36 anni. Di questi, gli ultimi 23 li ha trascorsi al Majestic Roma in via Vittorio Veneto, dove ha ricoperto vari incarichi arrivando sino al ruolo di hotel manager. Precedentemente ha lavorato anche al Le Royal Monceau di Parigi, al The Waldorf Meridien di Londra e al Bayerischer Hof di Monaco di Baviera.\r\n\r\n“Sono molto felice di essere approdato al Punta Molino, una vera istituzione a Ischia e punto di riferimento dell’ospitalità di lusso italiana - sottolinea lo stesso Buono -. Per me rappresenta un nuovo capitolo della mia vita: un ritorno a casa e alle mie origini, il luogo in cui è iniziata la carriera nel settore alberghiero quando ero solo un adolescente. Farò del mio meglio per dirigere questo prestigioso hotel e mantenere alto il livello di eccellenza, con la collaborazione di un team preparato e motivato”.","post_title":"Antonio Buono nuovo hotel manager del Punta Molino Beach Resort & Thermal Spa di Ischia","post_date":"2024-05-28T11:41:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1716896511000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468237","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Preannunciato lo scorso febbraio è arrivato finalmente il nuovo portale di prenotazione b2b di King Holidays: un'interfaccia unica, pensata  per essere semplice da utilizzare, a disposizione degli agenti di viaggio per realizzare pacchetti dinamici, anche multi-destinazione, confermare le proposte a disponibilità garantita e accedere alla programmazione da catalogo, modificandola sulla base delle richieste del cliente.\r\n\r\n“La grande novità è l’utilizzo innovativo di una piattaforma già conosciuta dal mercato (Travel Compositor, ndr), che abbiamo arricchito con tutte le nostre esperienze esclusive - spiega il direttore commerciale del to, Roberto Minardi -: un lavoro lungo e complesso che ci permette oggi di offrire alle agenzie uno strumento altamente performante. I nostri clienti, del resto, spesso cercano attività e proposte ritagliate su misura che, per ovvie ragioni, non possono trovare spazio nei programmi standard da catalogo”. Dopo una fase di sperimentazione con una selezione di agenzie partner, la piattaforma è stata rilasciata in questo mese di maggio ed è accessibile da qualsiasi device attraverso il sito del tour operator, cliccando su Dynamic Booking, oppure direttamente dal link https://bookingonline.kingholidays.it/\r\n\r\n“Siamo sicuri di offrire uno strumento molto competitivo anche dal punto di vista economico – prosegue Minardi – non solo in virtù delle sinergie con Mapa Group Travel e le altre società della holding Wamos Group, ma anche perché abbiamo scelto di ridurre sensibilmente i nostri margini a favore dei dettaglianti. L’obiettivo è duplice: aumentare i volumi delle agenzie già fidelizzate e ampliare la penetrazione sul territorio in diverse regioni, contando anche sul supporto dei nuovi area manager. Stimiamo entro la fine dell’anno un incremento di fatturato del 20%”. Il lancio del dynamic booking si inserisce peraltro in un periodo di grandi cambiamenti per l'operatore, che recentemente ha spostato la sede operativa di Roma in nuovi uffici più funzionali, moderni e spaziosi.","post_title":"King Holidays rinnova il portale di prenotazione b2b. Obiettivo 2024: +20% di fatturato","post_date":"2024-05-28T11:21:38+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716895298000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468184","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il sodalizio tra Emirates e l'Italia si esplicita anche attraverso prodotti e cibi che contraddistinguono l'offerta di bordo della compagnia aerea di Dubai. \r\nEmirates celebra l’italianità, mettendo in risalto il gusto unico del Paese nel cibo e nei vini che vengono serviti sui propri voli verso oltre 130 destinazioni. Dagli amenity kit di Bulgari al caffè Lavazza, dall'olio d'oliva e aceto balsamico di Monte Vibiano ai vini italiani: l'esperienza a bordo degli aerei Emirates è all'insegna del lusso Made in Italy.\r\nI numeri? Sono 3,2 milioni gli amenity kit Bulgari che, solo nel 2023, sono stati distribuiti a bordo dei voli del vettore; tra la selezioni di vini serviti a bordo, 11 sono italiani: i soli vini italiani hanno un valore complessivo di circa 1,6 milioni di euro nel solo 2023nel 2023, sono state . Complessivamente nel 2023 sono state utilizzate oltre 560.000 confezioni da 70 gr di caffè Lavazza e sono state servite a bordo poco più di 3,7 milioni di cialde (tra caffè espresso e decaffeinato). Ogni anno, la compagnia aerea serve circa 3,5 milioni di bottiglie monodose di olio d'oliva e aceto balsamico Monte Vibiano ai suoi passeggeri di First e Business Class.\r\nEmirates vola in Italia da oltre trent’anni, favorendo gli spostamenti di migliaia di passeggeri ogni anno tra i quattro gateway principali di Roma, Milano, Bologna e Venezia e Dubai. Solo lo scorso anno, il vettore ha trasportato oltre 1,4 milioni di passeggeri su più di 1.400 voli di andata e ritorno da e per l'Italia. \r\n“L'Italia ed Emirates condividono un legame profondo - ha dichiarato Flavio Ghiringhelli, country manager di Emirates in Italia -. Il nostro Paese, con il suo impareggiabile patrimonio culturale e la sua bellezza paesaggistica, è un mercato strategico per Emirates, ma allo stesso tempo è anche il partner ideale: la compagnia aerea e il Belpaese sono, infatti, uniti da un insieme di valori che li rendono distintivi e apprezzati in tutto il mondo. Entrambi offrono i migliori prodotti, dispongono di servizi di altissima qualità e regalano esperienze di viaggio uniche. Ad oggi abbiamo partnership attive con prestigiosi marchi italiani come Bulgari, Monte Vibiano, Lavazza e con alcune delle migliori etichette di vino, e ci auguriamo che questo percorso di reciproca collaborazione continui per molti anni a venire”.","post_title":"Emirates: il sodalizio con l'Italia passa anche da prodotti e cibi Made in Italy","post_date":"2024-05-28T10:10:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716891022000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468160","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Autentico Hotels porta gli ospiti alla scoperta delle grandi città tra arte e cultura. A Roma, Milano, Venezia e Firenze l'offerta del gruppo abbina al soggiorno l'esperienza della destinazione, tra attività, eventi e monumenti.\r\n\r\nIncastonato nel celebre Tridente a Roma, in un edificio storico risalente al 1.600, Palazzo Ripetta è un luogo suggestivo che da conservatorio ha cambiato più volte anima nel corso dei secoli trasformandosi in un tempio del lusso garbato: 78 camere e suite che accolgono gli ospiti, una piazza privata, un ristorante e un cocktail bar accompagnano alla scoperta di una capitale effervescente e dal fascino unico.\r\n\r\nChateau Monfort è ideale per un city break in un antico palazzo liberty, nel cuore di Milano. L’elegante dimora di inizio Novecento, gioiello liberty decorato dall’architetto Paolo Mezzanotte, accoglie gli ospiti in un mondo di eleganza e fantasia. Il Grand Hotel et De Milan è poi l’unico 5 stelle della città ancora gestito da una famiglia e conserva tutto il fascino di un’antica casa meneghino. Inaugurato nel 1863 ancora oggi è l’hotel di lusso preferito da nomi illustri del mondo della cultura, dello spettacolo, della moda, della musica. Dispone di un team di concierge a disposizione per rendere il soggiorno ancora più esclusivo alla scoperta dei luoghi preferiti dai milanesi.\r\n\r\nAll’Hotel Metropole, a Venezia, è quindi possibile concedersi un soggiorno all’insegna di arte, musica e sensualità a pochi passi da piazza San Marco. Un rifugio sensuale, che seduce con il suo fascino, l’attenzione ai dettagli e la sua atmosfera stravagante, in un ambiente eclettico che mescola antichi arredi del 1.700 a mobili dal raffinato tocco orientale.  Firenze infine è un vero museo a cielo aperto con il suo centro storico racchiuso nell’antico tracciato delle mura medievali, dichiarato dal 1982 Patrimonio dell’Umanità Unesco. A pochi minuti dal centro, sulle sponde dell’Arno sorge una vera e propria oasi cittadina dove rilassarsi fra storia e design: l'Hotel Ville Sull'Arno è un resorta  5 stelle, originariamente un’antica dimora di campagna frequentata dall’alta nobiltà fiorentina dell’800, che divenne il luogo prediletto dei Macchiaioli.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Autentico Hotels: le proposte delle grandi città, tra arte e cultura","post_date":"2024-05-27T12:33:18+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1716813198000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468166","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non smette di sorprendere AlUla, dove ha aperto i battenti il Dar Tantora The House Hotel: la struttura gestita da Kerten Hospitality, è una eco-community boutique di 30 camere, progettata in collaborazione con l'architetta egiziana Shahira Fahmy, situata nel cuore della Old Town di AlUla, un labirinto di edifici in mattoni di fango e pietra risalente al XII secolo che include un forte del X secolo.\r\n\r\nCostruita con gli stessi materiali e le stesse tecniche architettoniche delle 900 case tradizionali che compongono la Old Town di AlUla, la struttura sfrutta l'estremità meridionale del sito storico di AlUla, reimmaginando una delle case esistenti come un lussuoso alloggio su più livelli.\r\n\r\nLa struttura dispone di 30 dars (camere) e suite con pareti in terra e pietra, una piscina a sfioro, una palestra, uno studio  costruito con tecniche e materiali tradizionali, è illuminato esclusivamente a lume di candela e utilizza sistemi di irrigazione e ventilazione originali sapientemente restaurati, che riducono al minimo il consumo di energia e l'impatto ambientale. Per questo, il team di Shahira Fahmy ha collaborato con il fondatore di EQI (Environmental Quality International), il Dr. Mounir Neamatalla.\r\n\r\nLe camere duplex del Dar Tantora The House Hotel rispecchiano la vita domestica tradizionale della Old Town di AlUla, con le camere da letto al piano superiore e le zone giorno/lavoro al piano inferiore. Le terrazze e la piscina a sfioro sono progettati per ottimizzare la vista sull'oasi e sulle rocce circostanti e per osservare le stelle di notte.\r\n\r\nIl patrimonio artistico e culturale di AlUla è intrinseco nella struttura stessa. Gli studenti della vicina Madrasat Addeera di AlUla - una scuola che promuove gli strumenti e le tecniche necessarie per trasferire le arti tradizionali di AlUla in un contesto contemporaneo - espongono le loro opere al Dar Tantora The House Hotel.\r\n\r\nPer coloro che desiderano immergersi nella storia e nel patrimonio culturale unico di AlUla, è possibile prenotare una serie di tour con i “Rawi” (guide locali) di AlUla. I tour includono i vicini siti del patrimonio culturale come Hegra, Dadan e Jabal Ikmah. In tutta AlUla è presente un ricco calendario di eventi lungo tutto l'arco dell'anno, tra cui il Winter at Tantora Festival, l'AlUla Arts Festival, l'evento musicale Azimuth, l'AlUla Skies Festival, l'AlUla Wellness Festival e l'Ancient Kingdoms Festival.","post_title":"AlUla: apre un hotel ispirato alle abitazioni in terra e pietra del XII secolo","post_date":"2024-05-27T12:27:55+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716812875000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468139","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Zanzibartravel è il nuovo portale di turismo, cultura, ambiente ed  informazione libera, scritto direttamente da residenti dell’arcipelago, locali ed espatriati italiani.\r\nSi parla ovviamente anche di turismo, ma di quello creato dai veri artigiani dell’ospitalità: albergatori ristoratori, operatori di servizi turistici, completamente agli antipodi rispetto al turismo di  viaggio globalizzato e di massa che fa grandi numeri di passeggeri ma che poi rimangono all’interno\r\ndelle proprie mura all inclusive, in una ottica di autosufficienza che non sviluppa la filiera del turismo\r\nlocale.\r\nIl Gruppo Wimbi Tour Operator, fondato da Mauro Ridolfi è presente in Italia fin dal 2007 per la destinazione Zanzibar e Tanzania con il famoso portale www.zanzibarviaggi.it e con il Resort\r\n4*S Villa Dida.\r\n\r\nDa questa lunga esperienza, analizzando le esigenze dei residenti, è nata l’idea di produrre questo\r\nnuovo blog dinamico ed interamente a disposizione di tutti coloro che operano in sintonia con il\r\nterritorio di Zanzibar e che, con il loro operato, valorizzano l’arcipelago, la sua economia e il suo\r\nambiente.\r\nScrivono su questo blog i veri protagonisti del turismo locale , imprenditori, dipendenti e residenti\r\nche raccontano la vita reale di Zanzibar e che ovviamente fanno conoscere le proprie eccellenze, in\r\nuna ottica di collaborazione tra colleghi.\r\nIl portale ha lo scopo di promuovere tutto l’arcipelago di Zanzibar e la Tanzania terraferma, facendo informazione sulla destinazione sia per rendere il viaggiatore più consapevole del luogo dove vuole\r\nrecarsi sia per dar voce ai residenti locali sui loro successi e difficoltà sull’isola.\r\nIl focus non sono i pacchetti viaggi ma i contenuti del viaggio stesso: eventi culturali e artistici,\r\niniziative sociali, novità di ricezione turistica e ristoratrice, festival musicali e promozione di location\r\nstupende dal punto di vista paesaggistico, spiagge e anche percorsi nell’interno della Tanzania.","post_title":"Zanzibar Viaggi lancia un nuovo blog che parla di turismo, cultura e ambiente","post_date":"2024-05-27T10:47:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716806825000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti