29 September 2022

Bruxelles e Anversa celebrano la Chocolate Week

[ 0 ]

FiandreAnche quest’anno gli appuntamenti con il cioccolato belga prevedono un fitto calendario su cui spiccano la Brussels Chocolate Week (1°-15 febbraio) e la Antwerp Chocolate Week (2-15 marzo). A Bruxelles i visitatori potranno godere delle prelibatezze di oltre venti chocolateries e usufruire di sconti per visitare il Belgian Chocolate Village e il Choco-Story Museum, o per fare dolci acquisti nei diversi negozi in giro per la città. I più veloci potranno acquistare il proprio voucher online (5,55 euro) e, da oggi 1° febbraio, direttamente nei diversi negozi e musei aderenti alla manifestazione, oppure presso gli uffici VisitBrussels. Informazioni e prevendite: www.chocolatepass.brussels.  Il 10 febbraio Bruxelles apre ufficialmente le sue porte al Salon du Chocolat, il più grande evento internazionale dedicato al cioccolato. Tre giorni in cui la passione e l’arte del cacao trovano spazio fra dimostrazioni di maîtres chocolatiers, lezioni di pasticceria, workshop, laboratori per adulti e bambini, sculture di cioccolato, mostre e l’immancabile Chocolate Dress Fashion Parade, la sfilata di abiti di cioccolato. Salon du Chocolat di Bruxelles dal 10-12 febbraio, Tour & Taxis. Maggiori informazioni a questo link. Dal 2 al 15 marzo anche Anversa si ricoprirà di cioccolato: gli amanti, i curiosi e gli intenditori avranno la possibilità di seguire un vero e proprio “sentiero di cioccolato”. Muniti di pass e brochure dei maestri cioccolatieri, potranno visitare le principali attrazioni cittadine e come in una caccia al tesoro fermarsi nelle migliori cioccolaterie per testare e gustare le ultime creazioni.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431248 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con l'obiettivo dichiarato di "tornare al più presto alle tre frequenze giornaliere tra Milano e Doha", Qatar Airways ha celebrato ieri nel centro del capoluogo lombardo i primi 20 anni della rotta da Malpensa al Qatar.   Mate Hoffmann, area manager Southern Europe della compagnia, ha sottolineato l'importanza dell'anniversario, "vent'anni durante i quali abbiamo trasportato su questa rotta circa 1,5 milioni di passeggeri". Lo staff è passato dalle sette persone del 2022 agli oltre 100 dipendenti di oggi in tutta Italia, mentre dagli iniziali quattro voli settimanali "oggi operiamo due frequenze giornaliere (14 voli a settimana quindi da Milano e altrettanti da Roma Fiumicino). Attraverso l'hub di Doha, a disposizione dei passeggeri ci sono poi oltre 150 destinazioni raggiungibili attraverso il network globale. Ai nostri clienti vogliamo offrire un' esperienza di volo indimenticabile e servizi su misura dalla cucina all'intrattenimento di bordo".   L'investimento sul mercato italiano prosegue con l'aggiunta "dal prossimo dicembre, di 4 voli notturni da Milano e 3 da Roma, che garantiranno ai passeggeri maggiori collegamenti con le principali destinazioni leisure dell'Asia Pacifico e dell'Australia. L'obiettivo è quello di raggiungere le 17 frequenze settimanali entro marzo 2023". Significativa anche l'operatività cargo "un pilastro per Qatar Airways, che opera attraverso un network di 70 destinazioni globali. Su Milano, in particolare, effettuiamo 12 voli solo merci alla settimana".   E se i prossimi Campionati del mondo di calcio, che vedono la compagnia protagonista in qualità di partner ufficiale della Fifa, "saranno un'ulteriore opportunità per aumentare il traffico e i collegamenti verso Doha, oltre che per portare l'attenzione del mondo sul Qatar come destinazione", questo è anche il momento del lancio della nuova campagna del vettore: "Let's fly, con cui vogliamo ispirare le persone a viaggiare di nuovo e a volare con noi, nonché a vivere un'esperienza eccezionale". [post_title] => Qatar Airways, Hoffmann: "Presto tre voli giornalieri sulla Milano-Doha" [post_date] => 2022-09-28T12:00:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664366401000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431213 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Kenya Airways rinsalda il legame con il trade italiano, partecipando al prossimo Ttg Travel Experence di Rimini, presso l’Africa Village (pad. C2 – stand 011-053). La compagnia aerea membro dell’alleanza Sky Team, che ha celebrato 45 anni  di attività nel gennaio 2022, attraverso il suo  hub al Terminal 1 dell’aeroporto internazionale J. Kenyatta di Nairobi, collega 42 destinazioni in tutto il mondo, 35 delle quali in Africa, e trasporta oltre 4 milioni di passeggeri all’anno.  Kenya Airways opera con una flotta di 32 aeromobili, tra cui spicca il B787 Dreamliner, Dall’Europa, il network del vettore prevede voli diretti da Amsterdam, Londra e Parigi con comode coincidenze per tutta l’Africa.  Dall’Italia è possibile raggiungere gli hub europei grazie agli accordi di codeshare con Air France, Klm e Ita Airways; proprio con quest'ultima, grazie all’accordo di partnership, è possibile volare da 13 città italiane. [post_title] => Kenya Airways al prossimo Ttg Travel Experience per rinsaldare il legame col trade [post_date] => 2022-09-28T09:48:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664358530000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431214 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => CitizenM approda a Chicago, dove ha appena aperto la propria undicesima struttura negli Stati Uniti, la ventinovesima nel mondo. Intanto in Italia procedono i lavori di conversione dell’immobile su Lungotevere de’ Cenci a Roma: iniziati dopo un complesso iter urbanistico per la posizione della proprietà in un sito Unesco, prevedono importanti cambiamenti strutturali per rispondere anche alle più recenti normative antisismiche. Questa apertura, che segnerà il debutto di citizenM nella nostra Penisola, è prevista per la fine del 2023. A Chicago, la struttura, di nuova costruzione, si trova al civico 300 di Michigan Avenue ed è situata in una posizione strategica, tra Riverwalk e il Millennium Park. Il citizenM Chicago Downtown includerà pezzi d’arte, design ad alta tecnologia e una serie di servizi per visitare una delle città culturalmente più interessanti al mondo. L’hotel, con le sue 280 camere, si trova all’interno di una torre di 47 piani, che comprende anche 289 unità residenziali e 25 mila metri quadrati di spazi commerciali. Per celebrare l'arrivo di citizenM, l’artista Nina Chanel Abney, originaria di Chicago, è stata incaricata di trasformare le pareti d’ingresso e la terrazza esterna dell'edificio, di ben 2 mila metri quadrati, in un gigantesco tributo alla città. Il suo lavoro è ispirato dalle dinamiche del panorama mediatico contemporaneo e affronta temi come razza, genere e politica. Conosciuta per i suoi dipinti, le stampe e i murales su larga scala con composizioni stratificate, le sue opere figurative presentano simboli e forme geometriche colorate e spigolose. "Rappresentando uno dei mercati più importanti degli Stati Uniti, era fondamentale per noi essere presente anche a Chicago - spiega Robin Chadha, chief marketing officer della compagnia -. La struttura aggiungerà una nuova torre che conferirà un tocco di colore al Magnificent Mile, quartiere famoso in tutto il mondo, mentre gli interni sono stati arredati con una selezione di opere di artisti locali di Chicago, per conferire all'hotel un'atmosfera che rappresenti la città".     [post_title] => CitizenM approda a Chicago mentre si avvicina l'apertura di Roma a fine 2023 [post_date] => 2022-09-28T09:40:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664358029000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431145 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aer Lingus ha accolto in flotta il suo primo Airbus A320neo, che entrerà in servizio domani, 28 settembre, sulla rotta da Dublino a Londra Heathrow. Per celebrare il primo volo dell'Airbus A320neo, Aer Lingus compenserà le emissioni di carbonio di tutti i clienti che viaggeranno a bordo. L'Airbus A320neo offre una riduzione fino al 20% del consumo di carburante e delle emissioni di CO2 e una riduzione di quasi il 50% dell'impronta acustica rispetto all'aeromobile di precedente generazione, l'A320ceo. Il velivolo consente anche il trasporto di un maggior numero di passeggeri (186), con conseguente riduzione delle emissioni di carburante per posto a sedere/passeggero a bordo. Questo è il primo dei due nuovi aeromobili Airbus A320neo che Aer Lingus ha preso in leasing da CDB Aviation, mentre il secondo aeromobile si aggiungerà alla flotta questa settimana. Con l'ingresso di questi nuovi velivoli, saranno ritirati dalla flotta quelli più datati (gli Airbus A320ceo). Gli aeromobili di nuova generazione sosterranno il programma di sostenibilità della compagnia aerea: Aer Lingus, membro del gruppo Iag, si è impegnata a raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero entro il 2050 e si è impegnata ad alimentare il 10% dei suoi voli con Saf, entro il 2030. [post_title] => Aer Lingus: in servizio da domani il primo A320neo, sulla rotta Dublino-Londra [post_date] => 2022-09-27T09:51:44+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664272304000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431091 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stato inaugurato lo scorso sabato, dopo un importante operazione di restauro, il Mandarin Oriental Palace, Luzern. La proprietà dispone di 136 camere, incluse 48 suite tra le più grandi di Lucerna, nonché quattro ristoranti e bar sotto la direzione dello chef stellato Gilad Peled, una spa e spazi per eventi. General manager dell'hotel è Christian Wildhaber. Dietro l’elaborata ristrutturazione ci sono gli architetti locali Iwan Bühler Architekten e gli interior designer londinesi Jestico + Whiles, che hanno creato un design contemporaneo, ispirato alla bellezza dei paesaggi svizzeri, pur preservando la storia dell’edificio. Per celebrare l'apertura, l'hotel offre due pacchetti di benvenuto per gli ospiti. A partire da  700 franchi svizzeri a notte, le proposte includono un soggiorno nelle camere con vista lago oppure nelle suite, una ricca colazione per due, un credito di 100 franchi (150 per le suite) per il servizio f&b, nonché una gamma di esperienze per scoprire la destinazione. [post_title] => Ha aperto i propri battenti il Mandarin Oriental Palace, Luzern [post_date] => 2022-09-26T11:49:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664192957000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431054 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways non vuole più scendere dal primo gradino del podio e, per il settimo anno, conquista il titolo di "Compagnia Aerea dell'Anno" di Skytrax. Il vettore si è aggiudicato anche altri tre riconoscimenti, tra cui Migliore Business Class al Mondo, Miglior Lounge Dining in Business Class al Mondo e Migliore Compagnia Aerea del Medio Oriente. "Essere nominata Migliore Compagnia Aerea del Mondo è sempre stato uno dei principali obiettivi sin dalla nascita di Qatar Airways, ma vincerlo per la settima volta e ottenere altri tre premi è una testimonianza di tutto l’impegno e il lavoro dei nostri incredibili dipendenti - ha commentato Akbar Al Baker, ad del Gruppo Qatar Airways -.La loro continua dedizione è volta a garantire ai nostri passeggeri la migliore esperienza possibile quando volano con Qatar Airways. Vincere questi premi nello stesso anno in cui celebriamo il nostro 25° anniversario è ancora più gratificante e voglio ringraziare sinceramente tutti i viaggiatori che ci hanno scelti". A completare il podio della prestigiosa classifica firmata da Skytrax ci sono Singapore Airlines, al secondo posto, ed Emirates al terzo. Ana si è classificata al quarto posto ed è stata anche nominata compagnia aerea più pulita del mondo: un risultato non da poco se si considera che due anni di Covid-19 hanno fatto sì che i clienti siano particolarmente attenti agli standard di igiene e pulizia. Quinto posto per Qantas, seguita da Japan Airlines e Turkish Airlines (primo vettore in Europa); in ottava posizione Air France, in nona Korean Air e, a chiudere la top ten, Swiss. [post_title] => Qatar Airways di nuovo sul primo gradino del podio: è il migliore vettore al mondo [post_date] => 2022-09-26T09:44:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664185470000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431036 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riapre domani, 24 settembre, dopo 11 anni di chiusura, il Museo Reale di Belle Arti di Anversa (Kmska), con una nuova veste rinnovata e ristrutturata.  "L'apertura del Kmska è il momento culturale più importante del 2022 - ha sottolineato il ministro presidente Jan Jambon -.  Il Kmska ospita la più grande collezione d'arte delle Fiandre. Finalmente, dopo un lungo tour mondiale, i nostri maestri fiamminghi sono tornati a casa". Durante gli 11 anni di chiusura, l'edificio storico è stato è stato ristrutturato ed è stato aggiunto un nuovo volume di colore bianco puro. Questo crea il 40% di spazio espositivo. Con 8.400 pezzi, la collezione del museo è la più grande e preziosa delle Fiandre. L'opera più antica risale all'inizio del XIV secolo. Il Kmska possiede opere d'arte provenienti principalmente dal Belgio e dai Paesi Bassi meridionali, oltre ad un buon numero di capolavori internazionali di eccezionale qualità.   [post_title] => Fiandre: riapre domani ad Anversa il Museo Reale di Belle Arti [post_date] => 2022-09-23T15:08:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663945712000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430913 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Palazzo Ducale di Genova ospita, dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023, una straordinaria esposizione per raccontare la grandezza del massimo pittore barocco di sempre: Peter Paul Rubens e il suo rapporto con la città. Il progetto nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Pietro Paolo Rubens, Palazzi di Genova (1622). La curatela è di Nils Büttner. Rubens soggiornò in diverse occasioni a Genova tra il 1600 e il 1607, visitandola anche al seguito del duca di Mantova, Vincenzo I Gonzaga, presso cui ricopriva il ruolo di pittore di corte. Ebbe così modo di intrattenere rapporti diretti e in alcuni casi molto stretti con i più ricchi e influenti aristocratici dell’oligarchia cittadina. In mostra sono presentate più di 150 opere, tra le quali hanno il ruolo di protagonisti oltre venti Rubens provenienti da musei e collezioni europee e italiane, che si sommano a quelli presenti in città, giungendo così a un numero come non vi era dalla fine del Settecento a Genova; da quando, cioè, la crisi dell’aristocrazia con i contraccolpi della Rivoluzione Francese diede avvio a un’inesorabile diaspora di capolavori verso le collezioni del mondo. A partire dal nucleo rubensiano, il racconto del contesto culturale e artistico della città nell’epoca del suo maggiore splendore viene completato da dipinti degli autori che Rubens per certo vide e studiò (Tintoretto e Luca Cambiaso); che incontrò in Italia e in particolare a Genova durante il suo soggiorno (Frans Pourbus il Giovane, Sofonisba Anguissola e Bernardo Castello), o con cui collaborò (Jan Wildens e Frans Snyders). Disegni, incisioni, arazzi, arredi, volumi antichi, perfino abiti, accessori femminili e gioielli consentono di celebrare la grandiosità di una capitale artistica visitata da uno dei maggiori artisti di tutti i tempi e confermano quell’appellativo di Superba che fu dato a Genova. La mostra gode della collaborazione della città di Anversa e del Centrum Rubenianum di Anversa, dell’ambasciata del Belgio in Italia, del consolato onorario del Belgio a Genova, della città di Mantova, di VisitFlanders, nonché della Camera di commercio di Genova. Il comune sta lavorando ad attivare altre partnership istituzionali con altri enti e città italiane ed europee. L’appuntamento espositivo di Palazzo Ducale è l’occasione per attivare un progetto di grande rilievo, dal titolo Rubens 22. A network ideato e curato da Anna Orlando; di fatto la più importante rete culturale mai attivata a Genova intorno a un singolo artista. In città, inoltre, il visitatore potrà seguire un vero e proprio itinerario rubensiano alla scoperta dei capolavori nelle loro sedi permanenti. Il tour in città sarà segnalato con veri e propri focus, a completamento del racconto narrato dalla mostra di Palazzo Ducale e toccherà anche i palazzi cinquecenteschi che Rubens certamente visitò. Nel quadro delle altre iniziative cittadine si segnala, nel giugno del 2023, la finale di Ocean Race, il maggior evento velistico internazionale che prenderà avvio da Alicante nel 2022. La città si prepara a questo importante appuntamento con una serie di eventi che presentano Genova al mondo. Ebbene, Rubens a Genova e il progetto Rubens 22. A Network fanno parte del programma culturale di Ocean Race. La mostra è prodotta dal comune di Genova con fondazione Palazzo Ducale per la vultura e la casa editrice Electa, con il supporto e la partecipazione dello sponsor unico Rimorchiatori Riuniti. Ilgruppo ha voluto sostenere questo importante progetto artistico e cultuale per celebrare, insieme alla città dove è nato e ha sede, i suoi primi 100 anni di storia. [post_title] => Rubens a Genova: 150 opere in mostra nella città ligure dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023 [post_date] => 2022-09-22T12:36:01+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663850161000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430941 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Seychelles propongono, per il quinto anno, il Festival del turismo che per l'edizione in calendario dal 24 settembre  al 1° ottobre 2022 - tra Mahé, Praslin e La Digue - ruoterà attorno al tema "Ripensare al Turismo e celebrare la cultura”. Per la prima volta, la cerimonia ufficiale di lancio del Festival del Turismo si terrà a La Digue sabato 24 settembre, con un evento chiamato Le Rendez-Vous Diguois a L'Union Estate. Il pubblico potrà godersi una giornata ricca di eventi come una fiera, la danza moutya, intrattenimento locale e un "Bal Kreole". Il calendario delle attività includerà l'inaugurazione del Biodiversity Café presso il Barbarons Biodiversity Center la mattina del 26 settembre. Diverse attività saranno organizzate per commemorare la Giornata Mondiale del Turismo, il 27 settembre, a cominciare da un messaggio turistico del Ministro degli Affari Esteri e del Turismo, Sylvestre Radegonde, trasmesso dalla televisione nazionale. [post_title] => Seychelles: torna il Festival del turismo, dal 24 settembre al 1° ottobre [post_date] => 2022-09-22T11:45:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663847132000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "bruxelles anversa celebrano la chocolate week" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":48,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":527,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431248","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con l'obiettivo dichiarato di \"tornare al più presto alle tre frequenze giornaliere tra Milano e Doha\", Qatar Airways ha celebrato ieri nel centro del capoluogo lombardo i primi 20 anni della rotta da Malpensa al Qatar.\r\n \r\nMate Hoffmann, area manager Southern Europe della compagnia, ha sottolineato l'importanza dell'anniversario, \"vent'anni durante i quali abbiamo trasportato su questa rotta circa 1,5 milioni di passeggeri\". Lo staff è passato dalle sette persone del 2022 agli oltre 100 dipendenti di oggi in tutta Italia, mentre dagli iniziali quattro voli settimanali \"oggi operiamo due frequenze giornaliere (14 voli a settimana quindi da Milano e altrettanti da Roma Fiumicino). Attraverso l'hub di Doha, a disposizione dei passeggeri ci sono poi oltre 150 destinazioni raggiungibili attraverso il network globale. Ai nostri clienti vogliamo offrire un' esperienza di volo indimenticabile e servizi su misura dalla cucina all'intrattenimento di bordo\".\r\n \r\nL'investimento sul mercato italiano prosegue con l'aggiunta \"dal prossimo dicembre, di 4 voli notturni da Milano e 3 da Roma, che garantiranno ai passeggeri maggiori collegamenti con le principali destinazioni leisure dell'Asia Pacifico e dell'Australia. L'obiettivo è quello di raggiungere le 17 frequenze settimanali entro marzo 2023\". Significativa anche l'operatività cargo \"un pilastro per Qatar Airways, che opera attraverso un network di 70 destinazioni globali. Su Milano, in particolare, effettuiamo 12 voli solo merci alla settimana\".\r\n \r\nE se i prossimi Campionati del mondo di calcio, che vedono la compagnia protagonista in qualità di partner ufficiale della Fifa, \"saranno un'ulteriore opportunità per aumentare il traffico e i collegamenti verso Doha, oltre che per portare l'attenzione del mondo sul Qatar come destinazione\", questo è anche il momento del lancio della nuova campagna del vettore: \"Let's fly, con cui vogliamo ispirare le persone a viaggiare di nuovo e a volare con noi, nonché a vivere un'esperienza eccezionale\".","post_title":"Qatar Airways, Hoffmann: \"Presto tre voli giornalieri sulla Milano-Doha\"","post_date":"2022-09-28T12:00:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664366401000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431213","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Kenya Airways rinsalda il legame con il trade italiano, partecipando al prossimo Ttg Travel Experence di Rimini, presso l’Africa Village (pad. C2 – stand 011-053).\r\n\r\nLa compagnia aerea membro dell’alleanza Sky Team, che ha celebrato 45 anni  di attività nel gennaio 2022, attraverso il suo  hub al Terminal 1 dell’aeroporto internazionale J. Kenyatta di Nairobi, collega 42 destinazioni in tutto il mondo, 35 delle quali in Africa, e trasporta oltre 4 milioni di passeggeri all’anno.  Kenya Airways opera con una flotta di 32 aeromobili, tra cui spicca il B787 Dreamliner,\r\n\r\nDall’Europa, il network del vettore prevede voli diretti da Amsterdam, Londra e Parigi con comode coincidenze per tutta l’Africa.  Dall’Italia è possibile raggiungere gli hub europei grazie agli accordi di codeshare con Air France, Klm e Ita Airways; proprio con quest'ultima, grazie all’accordo di partnership, è possibile volare da 13 città italiane.","post_title":"Kenya Airways al prossimo Ttg Travel Experience per rinsaldare il legame col trade","post_date":"2022-09-28T09:48:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664358530000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431214","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"CitizenM approda a Chicago, dove ha appena aperto la propria undicesima struttura negli Stati Uniti, la ventinovesima nel mondo. Intanto in Italia procedono i lavori di conversione dell’immobile su Lungotevere de’ Cenci a Roma: iniziati dopo un complesso iter urbanistico per la posizione della proprietà in un sito Unesco, prevedono importanti cambiamenti strutturali per rispondere anche alle più recenti normative antisismiche. Questa apertura, che segnerà il debutto di citizenM nella nostra Penisola, è prevista per la fine del 2023.\r\n\r\nA Chicago, la struttura, di nuova costruzione, si trova al civico 300 di Michigan Avenue ed è situata in una posizione strategica, tra Riverwalk e il Millennium Park. Il citizenM Chicago Downtown includerà pezzi d’arte, design ad alta tecnologia e una serie di servizi per visitare una delle città culturalmente più interessanti al mondo. L’hotel, con le sue 280 camere, si trova all’interno di una torre di 47 piani, che comprende anche 289 unità residenziali e 25 mila metri quadrati di spazi commerciali.\r\n\r\nPer celebrare l'arrivo di citizenM, l’artista Nina Chanel Abney, originaria di Chicago, è stata incaricata di trasformare le pareti d’ingresso e la terrazza esterna dell'edificio, di ben 2 mila metri quadrati, in un gigantesco tributo alla città. Il suo lavoro è ispirato dalle dinamiche del panorama mediatico contemporaneo e affronta temi come razza, genere e politica. Conosciuta per i suoi dipinti, le stampe e i murales su larga scala con composizioni stratificate, le sue opere figurative presentano simboli e forme geometriche colorate e spigolose.\r\n\r\n\"Rappresentando uno dei mercati più importanti degli Stati Uniti, era fondamentale per noi essere presente anche a Chicago - spiega Robin Chadha, chief marketing officer della compagnia -. La struttura aggiungerà una nuova torre che conferirà un tocco di colore al Magnificent Mile, quartiere famoso in tutto il mondo, mentre gli interni sono stati arredati con una selezione di opere di artisti locali di Chicago, per conferire all'hotel un'atmosfera che rappresenti la città\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"CitizenM approda a Chicago mentre si avvicina l'apertura di Roma a fine 2023","post_date":"2022-09-28T09:40:29+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664358029000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431145","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aer Lingus ha accolto in flotta il suo primo Airbus A320neo, che entrerà in servizio domani, 28 settembre, sulla rotta da Dublino a Londra Heathrow. Per celebrare il primo volo dell'Airbus A320neo, Aer Lingus compenserà le emissioni di carbonio di tutti i clienti che viaggeranno a bordo.\r\n\r\nL'Airbus A320neo offre una riduzione fino al 20% del consumo di carburante e delle emissioni di CO2 e una riduzione di quasi il 50% dell'impronta acustica rispetto all'aeromobile di precedente generazione, l'A320ceo. Il velivolo consente anche il trasporto di un maggior numero di passeggeri (186), con conseguente riduzione delle emissioni di carburante per posto a sedere/passeggero a bordo.\r\n\r\nQuesto è il primo dei due nuovi aeromobili Airbus A320neo che Aer Lingus ha preso in leasing da CDB Aviation, mentre il secondo aeromobile si aggiungerà alla flotta questa settimana.\r\n\r\nCon l'ingresso di questi nuovi velivoli, saranno ritirati dalla flotta quelli più datati (gli Airbus A320ceo). Gli aeromobili di nuova generazione sosterranno il programma di sostenibilità della compagnia aerea: Aer Lingus, membro del gruppo Iag, si è impegnata a raggiungere emissioni nette di carbonio pari a zero entro il 2050 e si è impegnata ad alimentare il 10% dei suoi voli con Saf, entro il 2030.","post_title":"Aer Lingus: in servizio da domani il primo A320neo, sulla rotta Dublino-Londra","post_date":"2022-09-27T09:51:44+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664272304000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431091","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' stato inaugurato lo scorso sabato, dopo un importante operazione di restauro, il Mandarin Oriental Palace, Luzern. La proprietà dispone di 136 camere, incluse 48 suite tra le più grandi di Lucerna, nonché quattro ristoranti e bar sotto la direzione dello chef stellato Gilad Peled, una spa e spazi per eventi. General manager dell'hotel è Christian Wildhaber.\r\n\r\nDietro l’elaborata ristrutturazione ci sono gli architetti locali Iwan Bühler Architekten e gli interior designer londinesi Jestico + Whiles, che hanno creato un design contemporaneo, ispirato alla bellezza dei paesaggi svizzeri, pur preservando la storia dell’edificio. Per celebrare l'apertura, l'hotel offre due pacchetti di benvenuto per gli ospiti. A partire da  700 franchi svizzeri a notte, le proposte includono un soggiorno nelle camere con vista lago oppure nelle suite, una ricca colazione per due, un credito di 100 franchi (150 per le suite) per il servizio f&b, nonché una gamma di esperienze per scoprire la destinazione.","post_title":"Ha aperto i propri battenti il Mandarin Oriental Palace, Luzern","post_date":"2022-09-26T11:49:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664192957000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431054","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways non vuole più scendere dal primo gradino del podio e, per il settimo anno, conquista il titolo di \"Compagnia Aerea dell'Anno\" di Skytrax. Il vettore si è aggiudicato anche altri tre riconoscimenti, tra cui Migliore Business Class al Mondo, Miglior Lounge Dining in Business Class al Mondo e Migliore Compagnia Aerea del Medio Oriente.\r\n\"Essere nominata Migliore Compagnia Aerea del Mondo è sempre stato uno dei principali obiettivi sin dalla nascita di Qatar Airways, ma vincerlo per la settima volta e ottenere altri tre premi è una testimonianza di tutto l’impegno e il lavoro dei nostri incredibili dipendenti - ha commentato Akbar Al Baker, ad del Gruppo Qatar Airways -.La loro continua dedizione è volta a garantire ai nostri passeggeri la migliore esperienza possibile quando volano con Qatar Airways. Vincere questi premi nello stesso anno in cui celebriamo il nostro 25° anniversario è ancora più gratificante e voglio ringraziare sinceramente tutti i viaggiatori che ci hanno scelti\".\r\n\r\nA completare il podio della prestigiosa classifica firmata da Skytrax ci sono Singapore Airlines, al secondo posto, ed Emirates al terzo. Ana si è classificata al quarto posto ed è stata anche nominata compagnia aerea più pulita del mondo: un risultato non da poco se si considera che due anni di Covid-19 hanno fatto sì che i clienti siano particolarmente attenti agli standard di igiene e pulizia. Quinto posto per Qantas, seguita da Japan Airlines e Turkish Airlines (primo vettore in Europa); in ottava posizione Air France, in nona Korean Air e, a chiudere la top ten, Swiss.","post_title":"Qatar Airways di nuovo sul primo gradino del podio: è il migliore vettore al mondo","post_date":"2022-09-26T09:44:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664185470000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431036","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Riapre domani, 24 settembre, dopo 11 anni di chiusura, il Museo Reale di Belle Arti di Anversa (Kmska), con una nuova veste rinnovata e ristrutturata. \r\n\r\n\"L'apertura del Kmska è il momento culturale più importante del 2022 - ha sottolineato il ministro presidente Jan Jambon -.  Il Kmska ospita la più grande collezione d'arte delle Fiandre. Finalmente, dopo un lungo tour mondiale, i nostri maestri fiamminghi sono tornati a casa\".\r\n\r\nDurante gli 11 anni di chiusura, l'edificio storico è stato è stato ristrutturato ed è stato aggiunto un nuovo volume di colore bianco puro. Questo crea il 40% di spazio espositivo. Con 8.400 pezzi, la collezione del museo è la più grande e preziosa delle Fiandre. L'opera più antica risale all'inizio del XIV secolo. Il Kmska possiede opere d'arte provenienti principalmente dal Belgio e dai Paesi Bassi meridionali, oltre ad un buon numero di capolavori internazionali di eccezionale qualità.\r\n\r\n ","post_title":"Fiandre: riapre domani ad Anversa il Museo Reale di Belle Arti","post_date":"2022-09-23T15:08:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663945712000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430913","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Palazzo Ducale di Genova ospita, dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023, una straordinaria esposizione per raccontare la grandezza del massimo pittore barocco di sempre: Peter Paul Rubens e il suo rapporto con la città. Il progetto nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Pietro Paolo Rubens, Palazzi di Genova (1622). La curatela è di Nils Büttner.\r\n\r\nRubens soggiornò in diverse occasioni a Genova tra il 1600 e il 1607, visitandola anche al seguito del duca di Mantova, Vincenzo I Gonzaga, presso cui ricopriva il ruolo di pittore di corte. Ebbe così modo di intrattenere rapporti diretti e in alcuni casi molto stretti con i più ricchi e influenti aristocratici dell’oligarchia cittadina.\r\n\r\nIn mostra sono presentate più di 150 opere, tra le quali hanno il ruolo di protagonisti oltre venti Rubens provenienti da musei e collezioni europee e italiane, che si sommano a quelli presenti in città, giungendo così a un numero come non vi era dalla fine del Settecento a Genova; da quando, cioè, la crisi dell’aristocrazia con i contraccolpi della Rivoluzione Francese diede avvio a un’inesorabile diaspora di capolavori verso le collezioni del mondo.\r\n\r\nA partire dal nucleo rubensiano, il racconto del contesto culturale e artistico della città nell’epoca del suo maggiore splendore viene completato da dipinti degli autori che Rubens per certo vide e studiò (Tintoretto e Luca Cambiaso); che incontrò in Italia e in particolare a Genova durante il suo soggiorno (Frans Pourbus il Giovane, Sofonisba Anguissola e Bernardo Castello), o con cui collaborò (Jan Wildens e Frans Snyders).\r\n\r\nDisegni, incisioni, arazzi, arredi, volumi antichi, perfino abiti, accessori femminili e gioielli consentono di celebrare la grandiosità di una capitale artistica visitata da uno dei maggiori artisti di tutti i tempi e confermano quell’appellativo di Superba che fu dato a Genova.\r\n\r\nLa mostra gode della collaborazione della città di Anversa e del Centrum Rubenianum di Anversa, dell’ambasciata del Belgio in Italia, del consolato onorario del Belgio a Genova, della città di Mantova, di VisitFlanders, nonché della Camera di commercio di Genova. Il comune sta lavorando ad attivare altre partnership istituzionali con altri enti e città italiane ed europee.\r\n\r\nL’appuntamento espositivo di Palazzo Ducale è l’occasione per attivare un progetto di grande rilievo, dal titolo Rubens 22. A network ideato e curato da Anna Orlando; di fatto la più importante rete culturale mai attivata a Genova intorno a un singolo artista. In città, inoltre, il visitatore potrà seguire un vero e proprio itinerario rubensiano alla scoperta dei capolavori nelle loro sedi permanenti. Il tour in città sarà segnalato con veri e propri focus, a completamento del racconto narrato dalla mostra di Palazzo Ducale e toccherà anche i palazzi cinquecenteschi che Rubens certamente visitò. Nel quadro delle altre iniziative cittadine si segnala, nel giugno del 2023, la finale di Ocean Race, il maggior evento velistico internazionale che prenderà avvio da Alicante nel 2022. La città si prepara a questo importante appuntamento con una serie di eventi che presentano Genova al mondo. Ebbene, Rubens a Genova e il progetto Rubens 22. A Network fanno parte del programma culturale di Ocean Race.\r\n\r\nLa mostra è prodotta dal comune di Genova con fondazione Palazzo Ducale per la vultura e la casa editrice Electa, con il supporto e la partecipazione dello sponsor unico Rimorchiatori Riuniti. Ilgruppo ha voluto sostenere questo importante progetto artistico e cultuale per celebrare, insieme alla città dove è nato e ha sede, i suoi primi 100 anni di storia.","post_title":"Rubens a Genova: 150 opere in mostra nella città ligure dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023","post_date":"2022-09-22T12:36:01+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1663850161000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430941","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Seychelles propongono, per il quinto anno, il Festival del turismo che per l'edizione in calendario dal 24 settembre  al 1° ottobre 2022 - tra Mahé, Praslin e La Digue - ruoterà attorno al tema \"Ripensare al Turismo e celebrare la cultura”.\r\nPer la prima volta, la cerimonia ufficiale di lancio del Festival del Turismo si terrà a La Digue sabato 24 settembre, con un evento chiamato Le Rendez-Vous Diguois a L'Union Estate. Il pubblico potrà godersi una giornata ricca di eventi come una fiera, la danza moutya, intrattenimento locale e un \"Bal Kreole\".\r\nIl calendario delle attività includerà l'inaugurazione del Biodiversity Café presso il Barbarons Biodiversity Center la mattina del 26 settembre. Diverse attività saranno organizzate per commemorare la Giornata Mondiale del Turismo, il 27 settembre, a cominciare da un messaggio turistico del Ministro degli Affari Esteri e del Turismo, Sylvestre Radegonde, trasmesso dalla televisione nazionale.","post_title":"Seychelles: torna il Festival del turismo, dal 24 settembre al 1° ottobre","post_date":"2022-09-22T11:45:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663847132000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti