29 July 2021

Abta fa pressioni sul governo Britannico di Boris Johnson

[ 0 ]

Il premier britannico Boris Johnson

La grande organizzazione delle agenzie britanniche, Abta, sta aumentando la pressione sul governo britannico. In una lettera inviata al primo ministro Boris Johnson, ha ribadito ancora una volta l’urgente necessità di attuare aiuti finanziari, chiedendo anche una roadmap che contribuisca alla ripresa dell’intero settore. Incoraggia inoltre i membri a scrivere ai loro parlamentari per renderli ancora più consapevoli della “situazione difficile” che stanno attraversando le imprese turistiche.

Nelle parole del direttore degli affari pubblici di Abta, Luke Petherbridge, troviamo i veri motivi di questa iniziativa istituzionale. «Questa settimana segna un anno dall’inizio delle restrizioni di viaggio, che sono partite da Wuhan (Cina) e si sono rapidamente diffuse in tutte le destinazioni del mondo da marzo. I viaggi sono stati il ​​primo settore a essere stato colpito da questa pandemia e i dati mostrano che le agenzie e i tour operator sono le aziende più colpite. Tuttavia, a differenza di altri settori, come quello dell’ospitalità, non c’è stato alcun supporto finanziario personalizzato per il settore».

Luke Petherbridge, Abta

Petherbridge sottolinea che «mentre il lancio del vaccino è positivo, l’industria non può aspettare che l’intera popolazione adulta del Regno Unito venga vaccinata prima di ricominciare il viaggio e le aziende non possono permettersi di perdere un’altra estate».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti