26 November 2022

Val d’Ega, molte le novità per la nuova stagione sciistica

[ 0 ]

Per la Val d’Ega, nel cuore delle Dolomiti, si preannuncia come una stagione sciistica eccezionale, che si aprirà come da tradizione in notturna il 25 novembre 2022.

Se agli impianti che servono il leggendario Ski Center Latemar si aggiunge quest’anno l’avveniristica seggiovia “Campanil” di Pampeago, dotata di 29 seggiole da 6 posti ciascuna, la nuova pista “Zanggen II” a Obereggen va ad arricchire un autentico parco giochi degli sport sulla neve che, tra Obereggen e Carezza, conta già 90 km di piste, 3 circuiti da slittino, 2 snowpark e 1 nightpark, tanti sentieri per escursioni e ciaspolate in un candido panorama fiabesco e 160 km di tappeti bianchi per il fondo.

Tra le sorprese della stagione in arrivo, è prevista la possibilità di avventurarsi anche in inverno sul Sentiero delle Stelle che collega gli Astrovillaggi di S. Valentino in Campo e Collepietra, per immergersi nei segreti del firmamento e dell’universo in un abbraccio di montagne innevate.

L’area di Carezza alza il sipario su quello che si conferma uno dei teatri invernali più amati dalle famiglie il 26 novembre. Ad attendere le piccole star di sci e snowboard con genitori al seguito, c’è il risultato di una formula magica data dalla moltiplicazione di 13 impianti di risalita per 40 km di piste perfettamente preparate (55% blu – 30% rosse – 15% nere), alle quali vanno assommati 1 Snowpark con Family Fun Line & Kids Line, 3 parchi per bambini e
1 miniclub con assistenza ai bambini, la pista da slittino “Hubertus”, quella a tema “Re Laurino”
e il percorso leggende “Re Laurino”.

Obereggen si presenta dal canto suo come un’esplosione di emozione e piacere, che mette a disposizione dei patiti della neve 48 km di piste di tutte le difficoltà servite da 18 impianti di risalita, snowpark e un’offerta gastronomica originale e di qualità, per un’esperienza moderna su sci, snowboard e slittino in uno scenario dal fascino eterno. Due parchi per bambini e 1 Miniclub, 4 piste da slittino e la mitologica Apline Coaster non fanno che aumentare la portata dell’offerta.

Ed è proprio al calar del sole che l’area sciistica prepara come di consueto l’anteprima di stagione il 25 novembre, per poi aprire ufficialmente le danze il giorno successivo. Se Il rifugio Oberholz e l’alpine club LOOX incarnano il lato più sofisticato di questa perla di montagna che parla la lingua del design, sciatori e snowboarder di ogni misura ed età troveranno pane per i loro denti all’interno dello Ski Center Latemar, eletto da skiresort.de migliore area sciistica al mondo.

Per cominciare col piede giusto la stagione, Dolomiti Super Première – valida dal 26 novembre al 24 dicembre 2022 – offre una giornata gratuita ogni 4, che diventano due nel caso di permanenze di 8 giorni. La proposta copre alloggio e skipass, senza contare che anche le scuole di sci e i noleggi mettono sul piatto corsi e attrezzature a prezzi incredibilmente vantaggiosi.

Due comprensori a misura di bambino non potevano poi far mancare pacchetti pensati per le famiglie delle nevi. Dall’8 al 28 gennaio e dal 19 marzo al 16 aprile 2023, Obereggen For Families offre ai piccoli sciatori l’opportunità di muovere i primi passi sugli sci, di divertirsi con l’Orso Bruno e di svagarsi su due piste da slittino, volando su tre fun slopes e sbizzarrendosi in due parchi ammantati di bianco. Inclusi nel prezzo di 1400 euro, 7 pernottamenti in MP/B&B/APP, 6 giorni Skipass Fiemme-Obereggen, Skipass gratuito per bambini sotto gli 8 anni, 6 giorni di noleggio sci e attrezzatura per bambini, 1 giorno di noleggio gratuito di una slitta e ingresso gratuito a “Brunoland”.
Il comprensorio di Re Laurino risponde con Carezza All Family, valida dal 7 al 15 gennaio, dal 28 gennaio al 4 febbraio e dal 4 al 19 marzo 2022. L’offerta di 7 pernottamenti comprende alloggio e skipass gratuito per tutti i bambini sotto gli 8 anni e il 30% di sconto per i bambini fino a 16 anni, 6 giorni di Skipass Fassa-Carezza.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434816 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Latam ha presentato a Roma Fiumicino le nuove cabine dell’aeromobile Boing 777 che collega la capitale italiana con San Paolo. I principali player del settore sono stati protagonisti di una visita dell’aeromobile, interamente rimodernato. Questo prodotto, pluripremiato a livello internazionale, è una novità assoluta per il mercato italiano. “Dopo il periodo pandemia, che ha frenato spostamenti e viaggi, Latam è tornata a collegare l'Italia con il Sud America con il volo diretto Roma-San Paolo - ha dichiarato João Múrias, direttore commerciale regionale della compagnia -. Durante questo tempo, Latam ha continuato ad investire per offrire oggi servizi e prodotti più moderni e migliori. Il rimodernamento degli spazi delle cabine di questo aeromobile rappresenta, quindi, un importante segnale di ripartenza e ripresa. Il nostro principale obiettivo è quello di offrire ai nostri passeggeri un’esperienza sempre più personalizzata, flessibile e confortevole. Essa ha, infatti, un impatto diretto sulla scelta di una compagnia aerea e sulla soddisfazione dei viaggiatori. Come già riconosciuto a livello internazionale, ci auspichiamo che anche i passeggeri italiani possano apprezzare questa nuova esperienza di volo. L’evento di oggi è, inoltre, l’occasione perfetta per ringraziare gli operatori del settore per il loro contributo e supporto e passare il testimone a Davide Ioppolo che mi succederà a partire da gennaio 2023”. Nella nuova cabina Premium Business, i sedili, firmati Thompson, dal design ergonomico e progettato su misura, danno maggiore privacy e accesso diretto al corridoio. Nuovo anche il concept gastronomico ridisegnato per favorire il relax; nuovi protocolli di servizio per il personale di cabina con minori interruzioni, biancheria da letto e materassi di alta qualità in ciascuno dei sedili "completamente piatti" per massimizzare il comfort. Nuovo look anche per la cabina Economy: i sedili, firmati Recaro, dal design ergonomico, offrono maggiore comfort; un sistema di intrattenimento all'avanguardia con una selezione curata di contenuti, fruibili da schermi individuali di oltre 12”, permette ai passeggeri di godersi in tutto relax il proprio volo. Sono disponibili porte di alimentazione Usb a ricarica rapida e l’opzione Latam+ Seats. Latam+ Seats garantisce più spazio, una cappelliera dedicata e servizi premium come l'imbarco prioritario.   [post_title] => Latam: passaggio del testimone da Joao Murias a Davide Ioppolo. Nuove cabine per il B777 [post_date] => 2022-11-25T10:35:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669372522000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434796 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mistral scommette su Tokyo d’Inverno: itinerario su base individuale con visite di gruppo in esclusiva. La proposta permette ai visitatori di scoprire la città con un volto insolito, pennellata di rosso e di ruggine, della fine del foliage, o del bianco della neve, illuminata dal cielo terso. "Un'occasione tra l'altro per visitare il Giappone in un momento in cui i costi sono più bassi, rispetto all'alta stagione - racconta il product manager, Gabriele Bassi -. Ma anche un'opportunità per i repeaters che desiderano visitare la capitale sotto una luce differente". I visitatori potranno tra le altre cose raggiungere il parco delle Scimmie delle Nevi, uno tra i più suggestivi del Paese, raggiungibile comodamente in treno, per osservare le scimmie selvatiche che nei mesi freddi si rifugiano nel caldo delle acque termali. "Siamo stati il primo operatore italiano a far partire gruppi di turisti per il Sol levante a luglio - sottolinea Bassi -. Le richieste nel corso dell’estate sono state molto elevate, tanto che siamo riusciti a confermare fino a cinque partenze settimanali, con numeri di partecipanti consistenti. Da settembre sono via via diminuite le restrizioni e di pari passo sono incrementate le prenotazioni. Un trend che mantiene un segno positivo anche per il 2023. Tutto ciò ci ha spinti a investire fortemente sulla destinazione; ci siamo così assunti il rischio di acquisire migliaia di posti volo in allotment, per riuscire a contenere i costi dei voli e a offrire per tutto l’anno proposte di viaggio molto competitive”. Anche lato programmazione Mistral Tour ha mantenuto quindi la propria offerta, ripristinando le durate degli itinerari come nel 2019 e rendendo il viaggio più fluido, con tempi dilatati e ottimizzati, senza variazioni di prezzo, grazie soprattutto agli accordi firmati con i partner in loco. “La nostra programmazione si presenta con una struttura capillare, forte anche di un ufficio Quality permanente a Tokyo, in grado di assistere i viaggiatori per ogni loro esigenza - conclude Bassi -. Si tratta di un prodotto solido, consolidato e rinnovato, che non si fonda su tariffe dinamiche ma garantisce stabilità di tariffe che a oggi risultano addirittura inferiori a quelle del 2019”. Nel dettaglio, la sezione viaggi di gruppo di Mistral riconferma dunque cinque itinerari di varia lunghezza, rinnovati per incontrare le esigenze dei clienti. Tra questi, Alla scoperta del Giappone si presenta quest’anno con delle varianti stagionali, per consentire di valorizzare il territorio in base al periodo dell’anno in cui lo si visita. Panorama Giapponese è invece un tour di 14 giorni, il più lungo e completo della programmazione. Include un itinerario comune a tutto il gruppo della durata di dieci giorni, a cui seguono tre possibili varianti: Koyasan, fede e natura; Naoshima, l’isola dell’arte; Nagasaki, la porta del Giappone. Anche lato viaggi individuali, Mistral conferma infine un ricco ventaglio di proposte, circa 20 preconfezionate, sia con assistenza privata sia in libertà.   [post_title] => Tokyo d'Inverno è la novità Mistral per sfruttare il boom della domanda sul Giappone [post_date] => 2022-11-25T09:18:45+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669367925000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434785 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Chiude a 830 milioni di euro l'anno del comparto tour operating di Alpitour World: la metà del fatturato complessivo di 1,6 miliardi del gruppo. «Non siamo ancora ai livelli del 2019 - racconta il general manager tour operating della compagnia, Pier Ezhaya, a margine della presentazione del nuovo logo -. Ma già dall'anno prossimo prevediamo di tornare sugli 1,35 miliardi di tre anni fa!. Molto bene stanno andando soprattutto le Maldive, l'Egitto e la Repubblica Dominicana. «Quest'ultima destinazione - prosegue Ezhaya - pare aver preso un po' il posto di Messico e Cuba come star dell'area caraibica. Buone poi le performance dell'Africa Orientale, soprattutto di Kenya e Zanzibar». «Per il 2023 ci aspettiamo quindi una ripresa del Messico e soprattutto una crescita su Mauritius, dove per la prima volta nella nostra storia posizioneremo un volo Neos, a partire dal prossimo 20 dicembre. Ci aspettiamo inoltre un Egitto ancora tonico e una Tunisia in recupero. La meta maghrebina potrebbe in particolare guadagnare quote di mercato a scapito di altre destinazioni mediterranee tradizionalmente più care come la Spagna e la Grecia, che potrebbero risentire della crescita dell'inflazione e della conseguente perdita di potere d'acquisto dei viaggiatori. Sul lungo raggio, infine, continuano a esercitare un grande appeal gli Stati Uniti, nonostante il cambio euro-dollaro sfavorevole. Ci attendiamo poi la ripartenza forte di Giappone e Thailandia e una sostanziale conferma dell'Indonesia". Reset della domanda A faticare un po' sono invece le mete nuove. Quelle destinazioni lanciate nel 2019, appena prima dello scoppio della pandemia, che all'epoca sembravano godere di ottime prospettive e che ora invece stentano a trovare spazio tra i desiderata degli italiani. "E' un po' come se il Covid avesse generato una sorta di reset nella domanda. Poca Naxos in Grecia, quindi per intenderci, ma si torna invece volentieri e Mykonos, Creta e Rodi. Anche l'Oman, che prometteva benissimo, oggi soffre un po'. «Noi però non ci fermiamo e oltre a trovare nuove strategie per queste mete, continuiamo a pensare anche ad altre destinazioni. Al momento stiamo per esempio studiando la Guinea Equatoriale, che ha molto da offrire soprattutto dal punto di vista naturalistico, e abbiamo introdotto una nuova declinazione di Doha. Il tutto, senza naturalmente dimenticare la novità Arabia Saudita: direi inevitabile visti gli investimenti che il Paese sta effettuando per valorizzare la propria proposta turistica». [post_title] => Ezhaya, Alpitour: il to chiude a 830 mln. Nel 2023 ai livelli pre-Covid [post_date] => 2022-11-25T09:15:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669367726000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434766 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Dolomiti ha ottenuto anche per il 2022 la conferma delle certificazioni Uni En Iso 9001 e 14001 e Iso/Iec 27001 rilasciata dal team Dnv, uno dei principali enti di terza parte, a livello globale, che fornisce servizi di assurance, certificazione, verifica e gestione del rischio, partner di molte delle organizzazioni di maggior successo al mondo nello sviluppo della sicurezza e nella definizione di nuove soluzioni per affrontare le trasformazioni globali. Il rinnovo delle certificazioni testimonia concretamente la volontà di mantenere una attenzione vigile alla qualità dei servizi forniti ai clienti e la sensibilità attenta alla gestione dei dati e delle informazioni. La conferma della certificazione accreditata ISO 14001, documenta l’impegno della Compagnia all’adempimento della propria politica ambientale e al rispetto delle leggi applicabili per limitare l'inquinamento e per migliorare costantemente le proprie prestazioni. “Anche quest’anno possiamo dire di aver fatto del nostro meglio per meritare la conferma delle certificazioni ottenute gli anni scorsi - ha affermati Steffen Harbarth ceo del vettore del gruppo Lufthansa -: per Air Dolomiti l’etica dei propri comportamenti e il rispetto delle normative sono strumenti fondamentali per garantire in modo chiaro ai nostri partner e ai passeggeri la nostra trasparenza e affidabilità. Dietro ogni Certificazione c’è tanto lavoro e tanto impegno; poniamo una attenzione costante ai processi aziendali e alle buone pratiche che cerchiamo di trasmettere a chi lavora all’interno dell’azienda affinché diventino, nel tempo, non semplicemente rispetto delle regole ma uno stile di comportamento spontaneo". [post_title] => Air Dolomiti ottiene la conferma delle certificazioni di qualità anche per il 2022 [post_date] => 2022-11-25T09:00:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669366813000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434743 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Italo corre verso il 2023 investendo una volta di più sulle agenzie di viaggio, fornendo loro strumenti utili a massimizzare le vendite. Diverse le novità tra cui, una su tutte, è l'annunciato nuovo portale che da fine dicembre consentirà agli adv "di vendere i treni regionali di FS in connessione al network di Italo - afferma Fabrizio Bona, direttore commerciale -. Queste tratte, che di fatto sono un servizio pubblico e senza vincoli esclusivi, consentiranno a un gran numero di passeggeri di fruire in abbinata dei servizi di Alta Velocità. L'agente, da parte sua, sarà in grado di individuare e comparare velocemente la soluzione di viaggio più semplice e conveniente, concludendo con l'emissione di due o più biglietti separati ma con un'unica operazione di acquisto".    Uno strumento in più a disposizione degli adv: "Queste interconnessioni ci consentono di essere capillari come mai finora - aggiunge Marco De Angelis, direttore vendite -. Arriviamo da agenzie che prima non ci vendevano e avremo anche un nuovo presidio commerciale sulle regioni, ampliando la nostra presenza fisica sul territorio".   Territorio che dall'11 dicembre, con l'introduzione dell'orario invernale, vedrà anche un significativo miglioramento del network che conterà 118 servizi al giorno, tra cui spicca il lancio di "altri due servizi veloci Milano-Roma con partenza da Milano Centrale alle ore 07.45 e da Roma Termini alle ore 18.30 e fermate aggiuntive a Roma Tiburtina e Bologna. Orari studiati su misura per i viaggiatori d'affari e che al contempo stimolano le agenzie a lavorare sul segmento business, che è uno dei nostri focus di sviluppo per i prossimi mesi. E se nel passato il numero delle frequenze non ci ha particolarmente aiutato sul fronte bt, ora diventa impossibile dire che Italo ha gap di frequenze".Migliori collegamenti anche per Venezia con due nuovi servizi con partenza da Termini alle ore 15.55 e da Santa Lucia alle ore 12.05. Viene inoltre ottimizzato l’orario di partenza da Roma Termini per Venezia che passa dalle 05.55 alle 06.55. Spinta anche sul versante del multimodale con l'introduzione della fermata Trieste Airport sulla linea Napoli – Roma – Trieste.   Tornando alle agenzie: durante il roadshow invernale che ha preso il via ieri a Milano, per poi proseguire a Bologna, Napoli e Roma, Italo incontrerà circa 200 adv: "Le novità includono anche un cambio della strategia remunerazione di incentivazione con un programma di commissioni value-based che premierà  quelle più performanti. Crediamo fortemente in questo canale distributivi e nella professionalità di tanti, che ora come mai, devono essere propositori e non semplicemente ricettori delle richieste del potenziale cliente".  [post_title] => Italo sulle agenzie: nuovo portale per la vendita dei treni regionali in connessione e focus bt [post_date] => 2022-11-24T13:06:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669295208000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434704 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama "La Spagna al femminile” il nuovo progetto firmato dall'Ente spagnolo del turismo a Milano, che pone l’arte culinaria al centro della promozione turistica della Spagna in Italia, rendendo omaggio allo straordinario talento e alla creatività di due chef spagnole e due italiane che si presentano come ambasciatrici dei propri territori in un particolare gemellaggio tra i due Paesi. Questi primi due appuntamenti hanno visto l’incontro tra Milano e le Asturie, mentre Bologna ha accolto la cucina della regione di Valencia. Le serate cardine del progetto realizzato da Turespaña, aprono la strada ad un piano a lungo termine, che mira a proseguire nel futuro con altre destinazioni e altre chef: Un viaggio culinario che unisce due paesi, quattro luoghi e quattro chef donne.   “La Regione Valencia è una destinazione ambita per il mercato italiano - il quarto mercato emissore per la Spagna e il primo per la città di Valencia –, come sottolinea la direttrice dell’Ente spagnolo del turismo a Milano, Isabel Garaña, e facilmente raggiungibile da diversi aeroporti italiani (Milano, Bologna, Torino, Trieste, Bari, Napoli, Palermo, Pisa e Roma). E anche un territorio  all’avanguardia, che offre ai turisti oltre a una gran varietà di attrazioni per lo svago e il divertimento durante tutto l’anno, un vasto patrimonio culturale e una offerta gastronomica riconosciuta a livello internazionale, il  tutto nel rispetto dell’ambiente”. Le Asturie, terra di eccellente gastronomia e paesaggi suggestivi "consentono anche di scoprire i gioielli dell’arte preromanica (patrimonio dell’Umanità dall’Unesco), l’arte paleolitica che nella regione ne ha 5 importanti esempi e l’origine primordiale del Cammino di Santiago di Compostela. Un’importante novità è la possibilità di raggiungere la regione del Nord della Spagna con voli diretti dall’Italia grazie a due nuovi collegamenti: da questo autunno è possibile raggiungere le Asturie con voli diretti Ryanair da Roma - due voli settimanali -  e da marzo 2023 da Milano con Volotea - tre volte alla settimana-“ ha segnalato la direttrice durante la serata a Milano". [post_title] => Turespaña presenta "La Spagna al femminile": gastronomia fulcro della promozione in Italia [post_date] => 2022-11-24T11:03:27+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669287807000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434699 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alessandria celebra i 200 anni del noto pittore Neoclassico alessandrino Felice Giani, le cui opere sono presenti nei musei di tutto il mondo, al Louvre, agli Uffizi, all’Hermitage di San Pietroburgo, al Quirinale, a Palazzo di Spagna. La Biblioteca Civica di Alessandria ospiterà da giovedì 24 novembre 2022, il primo lancio di presentazione dedicato a Felice Giani, pittore piemontese nato a S. Sebastiano Curone nel 1758, ritenuto uno dei massimi esponenti del neoclassicismo. In concomitanza, l’Archivio ‘Pittor Giani’ intende celebrare l’anniversario dei duecento anni dalla morte del maestro (morto a Roma nel 1823) organizzando una serie di eventi che prenderanno avvio con la mostra “Felice Giani 200 Anteprima” che sarà inaugurata presso la sede dell’Archivio a San Sebastiano il 24 novembre 2022 e che proseguirà nel 2023 coinvolgendo la Città di Alessandria e province in rassegne di grande importanza per la conoscenza di Giani e delle sue opere e si concluderà nel 2024 con una mostra dedicata all’entourage del pittore ed una prestigiosa collaborazione con il Cooper Hewitt Design Museum di New York che conserva molte opere del maestro neoclassico. Il progetto, a cura dell’ l’Archivio “Pittor Giani”, è supportato da: Regione Piemonte, Comune di San Sebastiano Curone AL, Comune e Provincia di Alessandria, Comune e Diocesi di Tortona, Comuni di Forlì, Faenza, Brisighella, Marradi, Fondazione CRAL e CRT. Biblioteca Civica “Francesca Calvo”,  giovedi 24  dalle ore 16:00 per scoprire Felice Giani, la sua storia d’artista e i prestigiosi lavori realizzati, fra tele, schizzi e pitture murarie che adornano alcuni dei più prestigiosi palazzi nobiliari italiani a partire dal Quirinale a Palazzo di Spagna avrà come protagonista Marcella Vitali, storica dell’arte dell’Archivio Pittor Giani di San Sebastiano Curone, curatrice degli eventi del programma triennale e grande conoscitrice dell’opera dell’artista.   [post_title] => Alessandria, mostre ed eventi per i 200 anni del pittore neoclassico Felice Giani [post_date] => 2022-11-24T11:01:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669287710000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434567 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ö Magazin, il bistrot a Santa Margherita Ligure, spin off dello storico ristorante a Portofino della famiglia Mussini, dal prossimo dicembre, si presenta con un’offerta rinnovata, che punta a proporre i più iconici piatti regionali nella loro autenticità. Ringraziando l’imprenditore milanese Marcello Forti per il contributo apportato durante la stagione estiva con la formula del bistrot, Simona ed Emilia Mussini danno così vita a l’Österia Ö Magazin, Cucina genovese di riconoscenza, un progetto che nasce dall’intento rinnovato di proporre le tipiche ricette della tradizione gastronomica locale e riportare in auge i veri sapori e profumi di Liguria. Un inno alle tavole di pizzo, al profumo di lavanda che permeava l’atmosfera nelle antiche case nobiliari e ad una grande Genova, che torna a vivere grazie alle specialità enogastronomiche che omaggiano la cucina di una volta. A guidare la brigata di cucina della nuova osteria rimane la sapiente mano dello Chef genovese Edoardo Ferrera, cuoco “nomade e irrequieto” che firma un percorso gastronomico nella cucina territoriale della tradizione. Un vero e proprio viaggio attraverso i sapori sinceri e veraci della Liguria, che racconta la storia dalle origini per arrivare ad oggi attraverso proposte in cui passato e presente costituiscono gli ingredienti principali per una vera cucina genovese di riconoscenza. Il progetto imprenditoriale Ö Magazin nasce originariamente nel 2017 dall'incontro tra le sorelle Simona ed Emilia Mussini e lo Chef Edo Ferrera che, da liguri Doc, vogliono promuovere la propria tradizione gastronomica attraverso una sensibilità romantica, un  ritorno ad uno “spirito di bottega” antico e alla valorizzazione di sapori autentici. Dal 1990 la storia del ristorante Ö Magazìn a Portofino si lega indissolubilmente a quella della famiglia Mussini e al mondo del mare. Le sorelle Emilia e Simona rilevarono l’attività di quel vecchio “magazzino” dove i nonni custodivano le reti e l’attrezzatura da pesca e ne fecero il ristorante, punto di riferimento che è oggi. La famiglia Mussini, a capo dal 1949 di uno storico cantiere navale fondato da Giorgio Mussini, è da sempre legata al mare e al Tigullio tanto che il richiamo alla nautica e ai suoi elementi è evidente anche nel design e nella concezione del ristorante. Dal 2019 Ö Magazin raddoppia, aprendo il bistrot nel centro storico di Santa Margherita, che da dicembre 2022 si trasformerà nell’ Österia Ö Magazìn, omaggio all’autentica tradizione gastronomica regionale. Tra le novità in programma, anche l’apertura di un’enoteca, in cui verranno serviti i tipici prodotti esclusivi della regione e uno spazio verrà destinato a un laboratorio, nel quale personalità celebri della Liguria potranno utilizzare per presentazioni o degustazioni. [post_title] => Santa Margherita Ligure, Ö Magazin, il bistrot tra i caruggi, punta su sapori e profumi della Liguria [post_date] => 2022-11-24T10:04:01+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669284241000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434561 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per la Val d’Ega, nel cuore delle Dolomiti, si preannuncia come una stagione sciistica eccezionale, che si aprirà come da tradizione in notturna il 25 novembre 2022. Se agli impianti che servono il leggendario Ski Center Latemar si aggiunge quest’anno l’avveniristica seggiovia “Campanil” di Pampeago, dotata di 29 seggiole da 6 posti ciascuna, la nuova pista “Zanggen II” a Obereggen va ad arricchire un autentico parco giochi degli sport sulla neve che, tra Obereggen e Carezza, conta già 90 km di piste, 3 circuiti da slittino, 2 snowpark e 1 nightpark, tanti sentieri per escursioni e ciaspolate in un candido panorama fiabesco e 160 km di tappeti bianchi per il fondo. Tra le sorprese della stagione in arrivo, è prevista la possibilità di avventurarsi anche in inverno sul Sentiero delle Stelle che collega gli Astrovillaggi di S. Valentino in Campo e Collepietra, per immergersi nei segreti del firmamento e dell'universo in un abbraccio di montagne innevate. L’area di Carezza alza il sipario su quello che si conferma uno dei teatri invernali più amati dalle famiglie il 26 novembre. Ad attendere le piccole star di sci e snowboard con genitori al seguito, c’è il risultato di una formula magica data dalla moltiplicazione di 13 impianti di risalita per 40 km di piste perfettamente preparate (55% blu - 30% rosse - 15% nere), alle quali vanno assommati 1 Snowpark con Family Fun Line & Kids Line, 3 parchi per bambini e
1 miniclub con assistenza ai bambini, la pista da slittino “Hubertus”, quella a tema “Re Laurino”
e il percorso leggende “Re Laurino”. Obereggen si presenta dal canto suo come un’esplosione di emozione e piacere, che mette a disposizione dei patiti della neve 48 km di piste di tutte le difficoltà servite da 18 impianti di risalita, snowpark e un’offerta gastronomica originale e di qualità, per un’esperienza moderna su sci, snowboard e slittino in uno scenario dal fascino eterno. Due parchi per bambini e 1 Miniclub, 4 piste da slittino e la mitologica Apline Coaster non fanno che aumentare la portata dell'offerta. Ed è proprio al calar del sole che l’area sciistica prepara come di consueto l’anteprima di stagione il 25 novembre, per poi aprire ufficialmente le danze il giorno successivo. Se Il rifugio Oberholz e l’alpine club LOOX incarnano il lato più sofisticato di questa perla di montagna che parla la lingua del design, sciatori e snowboarder di ogni misura ed età troveranno pane per i loro denti all’interno dello Ski Center Latemar, eletto da skiresort.de migliore area sciistica al mondo. Per cominciare col piede giusto la stagione, Dolomiti Super Première – valida dal 26 novembre al 24 dicembre 2022 - offre una giornata gratuita ogni 4, che diventano due nel caso di permanenze di 8 giorni. La proposta copre alloggio e skipass, senza contare che anche le scuole di sci e i noleggi mettono sul piatto corsi e attrezzature a prezzi incredibilmente vantaggiosi. Due comprensori a misura di bambino non potevano poi far mancare pacchetti pensati per le famiglie delle nevi. Dall’8 al 28 gennaio e dal 19 marzo al 16 aprile 2023, Obereggen For Families offre ai piccoli sciatori l’opportunità di muovere i primi passi sugli sci, di divertirsi con l’Orso Bruno e di svagarsi su due piste da slittino, volando su tre fun slopes e sbizzarrendosi in due parchi ammantati di bianco. Inclusi nel prezzo di 1400 euro, 7 pernottamenti in MP/B&B/APP, 6 giorni Skipass Fiemme-Obereggen, Skipass gratuito per bambini sotto gli 8 anni, 6 giorni di noleggio sci e attrezzatura per bambini, 1 giorno di noleggio gratuito di una slitta e ingresso gratuito a “Brunoland”. Il comprensorio di Re Laurino risponde con Carezza All Family, valida dal 7 al 15 gennaio, dal 28 gennaio al 4 febbraio e dal 4 al 19 marzo 2022. L’offerta di 7 pernottamenti comprende alloggio e skipass gratuito per tutti i bambini sotto gli 8 anni e il 30% di sconto per i bambini fino a 16 anni, 6 giorni di Skipass Fassa-Carezza.   [post_title] => Val d'Ega, molte le novità per la nuova stagione sciistica [post_date] => 2022-11-24T09:56:20+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669283780000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "val dega molte le novita la nuova stagione sciistica" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":66,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1979,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434816","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Latam ha presentato a Roma Fiumicino le nuove cabine dell’aeromobile Boing 777 che collega la capitale italiana con San Paolo. I principali player del settore sono stati protagonisti di una visita dell’aeromobile, interamente rimodernato. Questo prodotto, pluripremiato a livello internazionale, è una novità assoluta per il mercato italiano.\r\n“Dopo il periodo pandemia, che ha frenato spostamenti e viaggi, Latam è tornata a collegare l'Italia con il Sud America con il volo diretto Roma-San Paolo - ha dichiarato João Múrias, direttore commerciale regionale della compagnia -. Durante questo tempo, Latam ha continuato ad investire per offrire oggi servizi e prodotti più moderni e migliori. Il rimodernamento degli spazi delle cabine di questo aeromobile rappresenta, quindi, un importante segnale di ripartenza e ripresa. Il nostro principale obiettivo è quello di offrire ai nostri passeggeri un’esperienza sempre più personalizzata, flessibile e confortevole. Essa ha, infatti, un impatto diretto sulla scelta di una compagnia aerea e sulla soddisfazione dei viaggiatori. Come già riconosciuto a livello internazionale, ci auspichiamo che anche i passeggeri italiani possano apprezzare questa nuova esperienza di volo.\r\nL’evento di oggi è, inoltre, l’occasione perfetta per ringraziare gli operatori del settore per il loro contributo e supporto e passare il testimone a Davide Ioppolo che mi succederà a partire da gennaio 2023”.\r\nNella nuova cabina Premium Business, i sedili, firmati Thompson, dal design ergonomico e progettato su misura, danno maggiore privacy e accesso diretto al corridoio. Nuovo anche il concept gastronomico ridisegnato per favorire il relax; nuovi protocolli di servizio per il personale di cabina con minori interruzioni, biancheria da letto e materassi di alta qualità in ciascuno dei sedili \"completamente piatti\" per massimizzare il comfort.\r\n\r\nNuovo look anche per la cabina Economy: i sedili, firmati Recaro, dal design ergonomico, offrono maggiore comfort; un sistema di intrattenimento all'avanguardia con una selezione curata di contenuti, fruibili da schermi individuali di oltre 12”, permette ai passeggeri di godersi in tutto relax il proprio volo. Sono disponibili porte di alimentazione Usb a ricarica rapida e l’opzione Latam+ Seats. Latam+ Seats garantisce più spazio, una cappelliera dedicata e servizi premium come l'imbarco prioritario.\r\n ","post_title":"Latam: passaggio del testimone da Joao Murias a Davide Ioppolo. Nuove cabine per il B777","post_date":"2022-11-25T10:35:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669372522000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434796","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Mistral scommette su Tokyo d’Inverno: itinerario su base individuale con visite di gruppo in esclusiva. La proposta permette ai visitatori di scoprire la città con un volto insolito, pennellata di rosso e di ruggine, della fine del foliage, o del bianco della neve, illuminata dal cielo terso. \"Un'occasione tra l'altro per visitare il Giappone in un momento in cui i costi sono più bassi, rispetto all'alta stagione - racconta il product manager, Gabriele Bassi -. Ma anche un'opportunità per i repeaters che desiderano visitare la capitale sotto una luce differente\". I visitatori potranno tra le altre cose raggiungere il parco delle Scimmie delle Nevi, uno tra i più suggestivi del Paese, raggiungibile comodamente in treno, per osservare le scimmie selvatiche che nei mesi freddi si rifugiano nel caldo delle acque termali.\r\n\r\n\"Siamo stati il primo operatore italiano a far partire gruppi di turisti per il Sol levante a luglio - sottolinea Bassi -. Le richieste nel corso dell’estate sono state molto elevate, tanto che siamo riusciti a confermare fino a cinque partenze settimanali, con numeri di partecipanti consistenti. Da settembre sono via via diminuite le restrizioni e di pari passo sono incrementate le prenotazioni. Un trend che mantiene un segno positivo anche per il 2023. Tutto ciò ci ha spinti a investire fortemente sulla destinazione; ci siamo così assunti il rischio di acquisire migliaia di posti volo in allotment, per riuscire a contenere i costi dei voli e a offrire per tutto l’anno proposte di viaggio molto competitive”.\r\n\r\nAnche lato programmazione Mistral Tour ha mantenuto quindi la propria offerta, ripristinando le durate degli itinerari come nel 2019 e rendendo il viaggio più fluido, con tempi dilatati e ottimizzati, senza variazioni di prezzo, grazie soprattutto agli accordi firmati con i partner in loco. “La nostra programmazione si presenta con una struttura capillare, forte anche di un ufficio Quality permanente a Tokyo, in grado di assistere i viaggiatori per ogni loro esigenza - conclude Bassi -. Si tratta di un prodotto solido, consolidato e rinnovato, che non si fonda su tariffe dinamiche ma garantisce stabilità di tariffe che a oggi risultano addirittura inferiori a quelle del 2019”.\r\n\r\nNel dettaglio, la sezione viaggi di gruppo di Mistral riconferma dunque cinque itinerari di varia lunghezza, rinnovati per incontrare le esigenze dei clienti. Tra questi, Alla scoperta del Giappone si presenta quest’anno con delle varianti stagionali, per consentire di valorizzare il territorio in base al periodo dell’anno in cui lo si visita. Panorama Giapponese è invece un tour di 14 giorni, il più lungo e completo della programmazione. Include un itinerario comune a tutto il gruppo della durata di dieci giorni, a cui seguono tre possibili varianti: Koyasan, fede e natura; Naoshima, l’isola dell’arte; Nagasaki, la porta del Giappone. Anche lato viaggi individuali, Mistral conferma infine un ricco ventaglio di proposte, circa 20 preconfezionate, sia con assistenza privata sia in libertà.\r\n\r\n ","post_title":"Tokyo d'Inverno è la novità Mistral per sfruttare il boom della domanda sul Giappone","post_date":"2022-11-25T09:18:45+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669367925000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434785","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Chiude a 830 milioni di euro l'anno del comparto tour operating di Alpitour World: la metà del fatturato complessivo di 1,6 miliardi del gruppo. «Non siamo ancora ai livelli del 2019 - racconta il general manager tour operating della compagnia, Pier Ezhaya, a margine della presentazione del nuovo logo -. Ma già dall'anno prossimo prevediamo di tornare sugli 1,35 miliardi di tre anni fa!. Molto bene stanno andando soprattutto le Maldive, l'Egitto e la Repubblica Dominicana. «Quest'ultima destinazione - prosegue Ezhaya - pare aver preso un po' il posto di Messico e Cuba come star dell'area caraibica. Buone poi le performance dell'Africa Orientale, soprattutto di Kenya e Zanzibar».\r\n\r\n«Per il 2023 ci aspettiamo quindi una ripresa del Messico e soprattutto una crescita su Mauritius, dove per la prima volta nella nostra storia posizioneremo un volo Neos, a partire dal prossimo 20 dicembre. Ci aspettiamo inoltre un Egitto ancora tonico e una Tunisia in recupero. La meta maghrebina potrebbe in particolare guadagnare quote di mercato a scapito di altre destinazioni mediterranee tradizionalmente più care come la Spagna e la Grecia, che potrebbero risentire della crescita dell'inflazione e della conseguente perdita di potere d'acquisto dei viaggiatori. Sul lungo raggio, infine, continuano a esercitare un grande appeal gli Stati Uniti, nonostante il cambio euro-dollaro sfavorevole. Ci attendiamo poi la ripartenza forte di Giappone e Thailandia e una sostanziale conferma dell'Indonesia\".\r\nReset della domanda\r\nA faticare un po' sono invece le mete nuove. Quelle destinazioni lanciate nel 2019, appena prima dello scoppio della pandemia, che all'epoca sembravano godere di ottime prospettive e che ora invece stentano a trovare spazio tra i desiderata degli italiani. \"E' un po' come se il Covid avesse generato una sorta di reset nella domanda. Poca Naxos in Grecia, quindi per intenderci, ma si torna invece volentieri e Mykonos, Creta e Rodi. Anche l'Oman, che prometteva benissimo, oggi soffre un po'.\r\n\r\n«Noi però non ci fermiamo e oltre a trovare nuove strategie per queste mete, continuiamo a pensare anche ad altre destinazioni. Al momento stiamo per esempio studiando la Guinea Equatoriale, che ha molto da offrire soprattutto dal punto di vista naturalistico, e abbiamo introdotto una nuova declinazione di Doha. Il tutto, senza naturalmente dimenticare la novità Arabia Saudita: direi inevitabile visti gli investimenti che il Paese sta effettuando per valorizzare la propria proposta turistica».","post_title":"Ezhaya, Alpitour: il to chiude a 830 mln. Nel 2023 ai livelli pre-Covid","post_date":"2022-11-25T09:15:26+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1669367726000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434766","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n\r\nAir Dolomiti ha ottenuto anche per il 2022 la conferma delle certificazioni Uni En Iso 9001 e 14001 e Iso/Iec 27001 rilasciata dal team Dnv, uno dei principali enti di terza parte, a livello globale, che fornisce servizi di assurance, certificazione, verifica e gestione del rischio, partner di molte delle organizzazioni di maggior successo al mondo nello sviluppo della sicurezza e nella definizione di nuove soluzioni per affrontare le trasformazioni globali.\r\n\r\nIl rinnovo delle certificazioni testimonia concretamente la volontà di mantenere una attenzione vigile alla qualità dei servizi forniti ai clienti e la sensibilità attenta alla gestione dei dati e delle informazioni. La conferma della certificazione accreditata ISO 14001, documenta l’impegno della Compagnia all’adempimento della propria politica ambientale e al rispetto delle leggi applicabili per limitare l'inquinamento e per migliorare costantemente le proprie prestazioni.\r\n\r\n“Anche quest’anno possiamo dire di aver fatto del nostro meglio per meritare la conferma delle certificazioni ottenute gli anni scorsi - ha affermati Steffen Harbarth ceo del vettore del gruppo Lufthansa -: per Air Dolomiti l’etica dei propri comportamenti e il rispetto delle normative sono strumenti fondamentali per garantire in modo chiaro ai nostri partner e ai passeggeri la nostra trasparenza e affidabilità. Dietro ogni Certificazione c’è tanto lavoro e tanto impegno; poniamo una attenzione costante ai processi aziendali e alle buone pratiche che cerchiamo di trasmettere a chi lavora all’interno dell’azienda affinché diventino, nel tempo, non semplicemente rispetto delle regole ma uno stile di comportamento spontaneo\".\r\n\r\n\r\n\r\n","post_title":"Air Dolomiti ottiene la conferma delle certificazioni di qualità anche per il 2022","post_date":"2022-11-25T09:00:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669366813000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434743","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Italo corre verso il 2023 investendo una volta di più sulle agenzie di viaggio, fornendo loro strumenti utili a massimizzare le vendite. Diverse le novità tra cui, una su tutte, è l'annunciato nuovo portale che da fine dicembre consentirà agli adv \"di vendere i treni regionali di FS in connessione al network di Italo - afferma Fabrizio Bona, direttore commerciale -. Queste tratte, che di fatto sono un servizio pubblico e senza vincoli esclusivi, consentiranno a un gran numero di passeggeri di fruire in abbinata dei servizi di Alta Velocità. L'agente, da parte sua, sarà in grado di individuare e comparare velocemente la soluzione di viaggio più semplice e conveniente, concludendo con l'emissione di due o più biglietti separati ma con un'unica operazione di acquisto\". \r\n \r\n\r\nUno strumento in più a disposizione degli adv: \"Queste interconnessioni ci consentono di essere capillari come mai finora - aggiunge Marco De Angelis, direttore vendite -. Arriviamo da agenzie che prima non ci vendevano e avremo anche un nuovo presidio commerciale sulle regioni, ampliando la nostra presenza fisica sul territorio\".\r\n \r\n\r\n\r\n\r\nTerritorio che dall'11 dicembre, con l'introduzione dell'orario invernale, vedrà anche un significativo miglioramento del network che conterà 118 servizi al giorno, tra cui spicca il lancio di \"altri due servizi veloci Milano-Roma con partenza da Milano Centrale alle ore 07.45 e da Roma Termini alle ore 18.30 e fermate aggiuntive a Roma Tiburtina e Bologna. Orari studiati su misura per i viaggiatori d'affari e che al contempo stimolano le agenzie a lavorare sul segmento business, che è uno dei nostri focus di sviluppo per i prossimi mesi. E se nel passato il numero delle frequenze non ci ha particolarmente aiutato sul fronte bt, ora diventa impossibile dire che Italo ha gap di frequenze\".Migliori collegamenti anche per Venezia con due nuovi servizi con partenza da Termini alle ore 15.55 e da Santa Lucia alle ore 12.05. Viene inoltre ottimizzato l’orario di partenza da Roma Termini per Venezia che passa dalle 05.55 alle 06.55. Spinta anche sul versante del multimodale con l'introduzione della fermata Trieste Airport sulla linea Napoli – Roma – Trieste.\r\n\r\n\r\n \r\nTornando alle agenzie: durante il roadshow invernale che ha preso il via ieri a Milano, per poi proseguire a Bologna, Napoli e Roma, Italo incontrerà circa 200 adv: \"Le novità includono anche un cambio della strategia remunerazione di incentivazione con un programma di commissioni value-based che premierà  quelle più performanti. Crediamo fortemente in questo canale distributivi e nella professionalità di tanti, che ora come mai, devono essere propositori e non semplicemente ricettori delle richieste del potenziale cliente\". ","post_title":"Italo sulle agenzie: nuovo portale per la vendita dei treni regionali in connessione e focus bt","post_date":"2022-11-24T13:06:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669295208000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434704","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama \"La Spagna al femminile” il nuovo progetto firmato dall'Ente spagnolo del turismo a Milano, che pone l’arte culinaria al centro della promozione turistica della Spagna in Italia, rendendo omaggio allo straordinario talento e alla creatività di due chef spagnole e due italiane che si presentano come ambasciatrici dei propri territori in un particolare gemellaggio tra i due Paesi.\r\n\r\nQuesti primi due appuntamenti hanno visto l’incontro tra Milano e le Asturie, mentre Bologna ha accolto la cucina della regione di Valencia. Le serate cardine del progetto realizzato da Turespaña, aprono la strada ad un piano a lungo termine, che mira a proseguire nel futuro con altre destinazioni e altre chef: Un viaggio culinario che unisce due paesi, quattro luoghi e quattro chef donne.\r\n\r\n \r\n\r\n“La Regione Valencia è una destinazione ambita per il mercato italiano - il quarto mercato emissore per la Spagna e il primo per la città di Valencia –, come sottolinea la direttrice dell’Ente spagnolo del turismo a Milano, Isabel Garaña, e facilmente raggiungibile da diversi aeroporti italiani (Milano, Bologna, Torino, Trieste, Bari, Napoli, Palermo, Pisa e Roma). E anche un territorio  all’avanguardia, che offre ai turisti oltre a una gran varietà di attrazioni per lo svago e il divertimento durante tutto l’anno, un vasto patrimonio culturale e una offerta gastronomica riconosciuta a livello internazionale, il  tutto nel rispetto dell’ambiente”.\r\n\r\nLe Asturie, terra di eccellente gastronomia e paesaggi suggestivi \"consentono anche di scoprire i gioielli dell’arte preromanica (patrimonio dell’Umanità dall’Unesco), l’arte paleolitica che nella regione ne ha 5 importanti esempi e l’origine primordiale del Cammino di Santiago di Compostela. Un’importante novità è la possibilità di raggiungere la regione del Nord della Spagna con voli diretti dall’Italia grazie a due nuovi collegamenti: da questo autunno è possibile raggiungere le Asturie con voli diretti Ryanair da Roma - due voli settimanali -  e da marzo 2023 da Milano con Volotea - tre volte alla settimana-“ ha segnalato la direttrice durante la serata a Milano\".","post_title":"Turespaña presenta \"La Spagna al femminile\": gastronomia fulcro della promozione in Italia","post_date":"2022-11-24T11:03:27+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669287807000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434699","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alessandria celebra i 200 anni del noto pittore Neoclassico alessandrino Felice Giani, le cui opere sono presenti nei musei di tutto il mondo, al Louvre, agli Uffizi, all’Hermitage di San Pietroburgo, al Quirinale, a Palazzo di Spagna.\r\n\r\nLa Biblioteca Civica di Alessandria ospiterà da giovedì 24 novembre 2022, il primo lancio di presentazione dedicato a Felice Giani, pittore piemontese nato a S. Sebastiano Curone nel 1758, ritenuto uno dei massimi esponenti del neoclassicismo.\r\n\r\nIn concomitanza, l’Archivio ‘Pittor Giani’ intende celebrare l’anniversario dei duecento anni dalla morte del maestro (morto a Roma nel 1823) organizzando una serie di eventi che prenderanno avvio con la mostra “Felice Giani 200 Anteprima” che sarà inaugurata presso la sede dell’Archivio a San Sebastiano il 24 novembre 2022 e che proseguirà nel 2023 coinvolgendo la Città di Alessandria e province in rassegne di grande importanza per la conoscenza di Giani e delle sue opere e si concluderà nel 2024 con una mostra dedicata all’entourage del pittore ed una prestigiosa collaborazione con il Cooper Hewitt Design Museum di New York che conserva molte opere del maestro neoclassico.\r\n\r\nIl progetto, a cura dell’ l’Archivio “Pittor Giani”, è supportato da: Regione Piemonte, Comune di San Sebastiano Curone AL, Comune e Provincia di Alessandria, Comune e Diocesi di Tortona, Comuni di Forlì, Faenza, Brisighella, Marradi, Fondazione CRAL e CRT.\r\n\r\nBiblioteca Civica “Francesca Calvo”,  giovedi 24  dalle ore 16:00 per scoprire Felice Giani, la sua storia d’artista e i prestigiosi lavori realizzati, fra tele, schizzi e pitture murarie che adornano alcuni dei più prestigiosi palazzi nobiliari italiani a partire dal Quirinale a Palazzo di Spagna avrà come protagonista Marcella Vitali, storica dell’arte dell’Archivio Pittor Giani di San Sebastiano Curone, curatrice degli eventi del programma triennale e grande conoscitrice dell’opera dell’artista.\r\n\r\n ","post_title":"Alessandria, mostre ed eventi per i 200 anni del pittore neoclassico Felice Giani","post_date":"2022-11-24T11:01:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669287710000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434567","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ö Magazin, il bistrot a Santa Margherita Ligure, spin off dello storico ristorante a Portofino della famiglia Mussini, dal prossimo dicembre, si presenta con un’offerta rinnovata, che punta a proporre i più iconici piatti regionali nella loro autenticità.\r\n\r\nRingraziando l’imprenditore milanese Marcello Forti per il contributo apportato durante la stagione estiva con la formula del bistrot, Simona ed Emilia Mussini danno così vita a l’Österia Ö Magazin, Cucina genovese di riconoscenza, un progetto che nasce dall’intento rinnovato di proporre le tipiche ricette della tradizione gastronomica locale e riportare in auge i veri sapori e profumi di Liguria.\r\n\r\nUn inno alle tavole di pizzo, al profumo di lavanda che permeava l’atmosfera nelle antiche case nobiliari e ad una grande Genova, che torna a vivere grazie alle specialità enogastronomiche che omaggiano la cucina di una volta. A guidare la brigata di cucina della nuova osteria rimane la sapiente mano dello Chef genovese Edoardo Ferrera, cuoco “nomade e irrequieto” che firma un percorso gastronomico nella cucina territoriale della tradizione. Un vero e proprio viaggio attraverso i sapori sinceri e veraci della Liguria, che racconta la storia dalle origini per arrivare ad oggi attraverso proposte in cui passato e presente costituiscono gli ingredienti principali per una vera cucina genovese di riconoscenza.\r\n\r\nIl progetto imprenditoriale Ö Magazin nasce originariamente nel 2017 dall'incontro tra le sorelle Simona ed Emilia Mussini e lo Chef Edo Ferrera che, da liguri Doc, vogliono promuovere la propria tradizione gastronomica attraverso una sensibilità romantica, un  ritorno ad uno “spirito di bottega” antico e alla valorizzazione di sapori autentici.\r\n\r\nDal 1990 la storia del ristorante Ö Magazìn a Portofino si lega indissolubilmente a quella della famiglia Mussini e al mondo del mare. Le sorelle Emilia e Simona rilevarono l’attività di quel vecchio “magazzino” dove i nonni custodivano le reti e l’attrezzatura da pesca e ne fecero il ristorante, punto di riferimento che è oggi. La famiglia Mussini, a capo dal 1949 di uno storico cantiere navale fondato da Giorgio Mussini, è da sempre legata al mare e al Tigullio tanto che il richiamo alla nautica e ai suoi elementi è evidente anche nel design e nella concezione del ristorante. Dal 2019 Ö Magazin raddoppia, aprendo il bistrot nel centro storico di Santa Margherita, che da dicembre 2022 si trasformerà nell’ Österia Ö Magazìn, omaggio all’autentica tradizione gastronomica regionale. Tra le novità in programma, anche l’apertura di un’enoteca, in cui verranno serviti i tipici prodotti esclusivi della regione e uno spazio verrà destinato a un laboratorio, nel quale personalità celebri della Liguria potranno utilizzare per presentazioni o degustazioni.","post_title":"Santa Margherita Ligure, Ö Magazin, il bistrot tra i caruggi, punta su sapori e profumi della Liguria","post_date":"2022-11-24T10:04:01+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1669284241000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434561","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Per la Val d’Ega, nel cuore delle Dolomiti, si preannuncia come una stagione sciistica eccezionale, che si aprirà come da tradizione in notturna il 25 novembre 2022.\r\n\r\nSe agli impianti che servono il leggendario Ski Center Latemar si aggiunge quest’anno l’avveniristica seggiovia “Campanil” di Pampeago, dotata di 29 seggiole da 6 posti ciascuna, la nuova pista “Zanggen II” a Obereggen va ad arricchire un autentico parco giochi degli sport sulla neve che, tra Obereggen e Carezza, conta già 90 km di piste, 3 circuiti da slittino, 2 snowpark e 1 nightpark, tanti sentieri per escursioni e ciaspolate in un candido panorama fiabesco e 160 km di tappeti bianchi per il fondo.\r\n\r\nTra le sorprese della stagione in arrivo, è prevista la possibilità di avventurarsi anche in inverno sul Sentiero delle Stelle che collega gli Astrovillaggi di S. Valentino in Campo e Collepietra, per immergersi nei segreti del firmamento e dell'universo in un abbraccio di montagne innevate.\r\n\r\nL’area di Carezza alza il sipario su quello che si conferma uno dei teatri invernali più amati dalle famiglie il 26 novembre. Ad attendere le piccole star di sci e snowboard con genitori al seguito, c’è il risultato di una formula magica data dalla moltiplicazione di 13 impianti di risalita per 40 km di piste perfettamente preparate (55% blu - 30% rosse - 15% nere), alle quali vanno assommati 1 Snowpark con Family Fun Line & Kids Line, 3 parchi per bambini e
1 miniclub con assistenza ai bambini, la pista da slittino “Hubertus”, quella a tema “Re Laurino”
e il percorso leggende “Re Laurino”.\r\n\r\nObereggen si presenta dal canto suo come un’esplosione di emozione e piacere, che mette a disposizione dei patiti della neve 48 km di piste di tutte le difficoltà servite da 18 impianti di risalita, snowpark e un’offerta gastronomica originale e di qualità, per un’esperienza moderna su sci, snowboard e slittino in uno scenario dal fascino eterno. Due parchi per bambini e 1 Miniclub, 4 piste da slittino e la mitologica Apline Coaster non fanno che aumentare la portata dell'offerta.\r\n\r\nEd è proprio al calar del sole che l’area sciistica prepara come di consueto l’anteprima di stagione il 25 novembre, per poi aprire ufficialmente le danze il giorno successivo. Se Il rifugio Oberholz e l’alpine club LOOX incarnano il lato più sofisticato di questa perla di montagna che parla la lingua del design, sciatori e snowboarder di ogni misura ed età troveranno pane per i loro denti all’interno dello Ski Center Latemar, eletto da skiresort.de migliore area sciistica al mondo.\r\n\r\nPer cominciare col piede giusto la stagione, Dolomiti Super Première – valida dal 26 novembre al 24 dicembre 2022 - offre una giornata gratuita ogni 4, che diventano due nel caso di permanenze di 8 giorni. La proposta copre alloggio e skipass, senza contare che anche le scuole di sci e i noleggi mettono sul piatto corsi e attrezzature a prezzi incredibilmente vantaggiosi.\r\n\r\nDue comprensori a misura di bambino non potevano poi far mancare pacchetti pensati per le famiglie delle nevi. Dall’8 al 28 gennaio e dal 19 marzo al 16 aprile 2023, Obereggen For Families offre ai piccoli sciatori l’opportunità di muovere i primi passi sugli sci, di divertirsi con l’Orso Bruno e di svagarsi su due piste da slittino, volando su tre fun slopes e sbizzarrendosi in due parchi ammantati di bianco. Inclusi nel prezzo di 1400 euro, 7 pernottamenti in MP/B&B/APP, 6 giorni Skipass Fiemme-Obereggen, Skipass gratuito per bambini sotto gli 8 anni, 6 giorni di noleggio sci e attrezzatura per bambini, 1 giorno di noleggio gratuito di una slitta e ingresso gratuito a “Brunoland”.\r\nIl comprensorio di Re Laurino risponde con Carezza All Family, valida dal 7 al 15 gennaio, dal 28 gennaio al 4 febbraio e dal 4 al 19 marzo 2022. L’offerta di 7 pernottamenti comprende alloggio e skipass gratuito per tutti i bambini sotto gli 8 anni e il 30% di sconto per i bambini fino a 16 anni, 6 giorni di Skipass Fassa-Carezza.\r\n\r\n ","post_title":"Val d'Ega, molte le novità per la nuova stagione sciistica","post_date":"2022-11-24T09:56:20+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669283780000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti