16 January 2022

Toscana, nuovi servizi web per supportare i viaggiatori ma anche i territori e gli operatori del turismo

[ 0 ]

La rete per offrire un supporto sia a chi arriva sul territorio ma anche a chi opera nel settore turistico.  «Per rendere sempre migliore l’esperienza di chi sceglie la Toscana come meta dei propri viaggi» – sottolinea l’assessore al turismo della Regione Toscana, Leonardo Marras -. Tutti in rete dunque per offrire più velocemente informazioni ai potenziali turisti o a chi in Toscana abita ed è in cerca di esperienza da vivere. Tutti in rete per meglio promuoversi e magari anche per misurare, quasi in tempo reale (e più velocemente comunque di quanto si possa fare oggi), i flussi dei visitatori e  gli effetti delle azioni di promozione, per definire nuove strategie o confrontarsi sulle iniziative messe in atto e scambiarsi buone idee.

La Toscana si appresta a ridefinire il proprio ecosistema digitale turistico: ovvero la piattaforma che dispensa informazioni per programmare un viaggio, dal sito ufficiale www.visittuscany.com ai database, in rete anche loro, in grado di alimentare altri luoghi del web fino alle applicazioni, per inserire dati e contenuti, rivolte agli operatori, ma anche ai Comuni e, tra le novità del nuovo progetto, anche agli uffici di informazione ed accoglienza turistica sparsi per tutte la regione.  Una piccola rivoluzione, nell’era dell’iperconnessione, per offrire migliori servizi ai potenziali visitatori e per ragionare in tempo reale sull’evoluzione e la risposta da parte del mercato turistico.     

Se n’è parlato nella terza giornata della Bto2021.

«Per rendere sempre migliore l’esperienza di chi sceglie la Toscana come meta dei propri viaggi è indispensabile potenziare costantemente i propri strumenti, a partire da quelli digitali – spiega l‘assessore Marras – in modo da offrire interfacce semplici ed efficaci, proposte mirate, spazi in cui operatori e amministrazioni possono interagire integrando l’uno le attività dell’altro». 

La progettazione della nuova architettura sarà ultimata entro marzo 2022, quando si inizieranno anche a formare gli operatori. Il primo rilascio della nuova piattaforma è previsto per novembre del prossimo anno, con il collaudo da ultimare entro febbraio 2023. 

Per il 2022 è stata ad esempio programmata la promozione di 55 prodotti turistici prioritari, che coinvolgono 1663 operatori. Ma il piano 2022, costantemente aggiornato e misurato on line, conta un parco ancora più ampio, addirittura di 334 progetti, che interessano 581 ‘attrattori’, ovvero spunti ed occasioni per spostarsi e visitare un luogo, e 108 centri storici dei ventotto ambiti in cui si suddivide la regione.  La campagna di promozione è partita a maggio scorso con tre focus: Firenze, il mare e il ritorno ai borghi e ai sapori autentici: mercati di riferimento Italia, Francia, Germania, Olanda e Svizzera. E’ proseguita quindi a giugno – ancora mare e vacanze nella natura: Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Svizzera – mentre ad ottobre la promozione ha interessato più da vicino le città d’arte e il turismo termale, con un occhio attento di nuovo ai turisti italiani, francesi, tedeschi e del Regno Unito. 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti