3 February 2023

Rubens, da Anversa a Genova alla scoperta del maestro fiammingo tra storia ed arte

[ 0 ]

Ha aperto il 6 ottobre a Palazzo Ducale (Genova) la mostra che racconta la grandezza di Peter Paul Rubens e il suo rapporto con la città.

La mostra è organizzata dal Comune di Genova con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura ed Electa, e nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Pietro Paolo Rubens, Palazzi di Genova (1622). Partner dell’evento Visit Flanders, l’Agenzia per il Turismo del Governo delle Fiandre.

La curatela è di Nils Büttner, docente della Staatliche Akademie der Bildenden Künste Stuttgart nonché Chairman del Centrum Rubenianum di Anversa, e di Anna Orlando, independent scholar genovese, co-curatrice della mostra L’Età di Rubens tenutasi a Palazzo Ducale nel 2004.

La mostra che vede Genova e Anversa, le due città simbolo del grande maestro, unite in un percorso storico ed artistico, è l’occasione per genovesi e visitatori per riscoprire lo stretto legame tra il maestro fiammingo ed il capoluogo ligure e tra questo ed Anversa, città natale di Rubens dove egli si stabilì nel 1608,  al termine del suo viaggio in Italia.

All’interno della mostra spiccano oltre venti dipinti di Rubens, provenienti da musei e collezioni europee e italiane che, sommati a quelli già presenti in città, raggiungono un numero come non vi era a Genova dalla fine del Settecento; da quando, cioè, la crisi dell’aristocrazia con i contraccolpi della Rivoluzione Francese diede avvio a un’inesorabile diaspora di capolavori verso le collezioni del mondo.

A partire dal nucleo rubensiano, il racconto del contesto culturale e artistico della città nell’epoca del suo maggiore splendore viene completato da dipinti degli autori che Rubens per certo vide e studiò (Tintoretto e Luca Cambiaso); che incontrò in Italia e in particolare a Genova durante il suo soggiorno (Frans Pourbus il Giovane, Sofonisba Anguissola, Bernardo Castello e Aurelio Lomi, presente in mostra con un dipinto della Collezione Doria Pamphilj), o con cui collaborò (Jan Wildens e Frans Snyders).

Tra le opere che tornano a Genova, create da Rubens su commissione dei più agiati e potenti tra i genovesi di allora, si possono menzionare: il Ritratto di Violante Maria Spinola Serra del Faringdon Collection Trust, una dama finora senza nome, che grazie agli studi in preparazione della mostra è ora riconoscibile. Il San Sebastiano, proveniente da una collezione privata europea e mai esposto in Italia, che, grazie a un importante ritrovamento documentario, può ora riferirsi alla committenza del celebre condottiero Ambrogio Spinola. È esposto per la prima volta in Italia anche il giovanile Autoritratto, con un Rubens all’incirca ventisettenne, che un collezionista privato ha offerto come prestito a lungo termine alla Rubenshuis di Anversa e che eccezionalmente torna nel Paese dove fu eseguito, intorno al 1604.

Oggi l’opera di Rubens è il filo conduttore di una visita culturale ad Anversa: camminando per le strette vie del centro storico, dai nomi che rimandano a un passato di scambi con l’Italia, si toccano luoghi storici che ci raccontano di un artista poliedrico che ha contribuito a disegnare la principale “città barocca di Paesi Bassi”.

La Mostra resterà aperta fino al 23 gennaio 2023.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438570 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Vueling in allungo con un operativo globale che include oltre 300 rotte nel 2023 - 30 delle quali nuove - verso più di 100 destinazioni. Ruolo da protagonista per l'Italia che per l'estate conterà 40 rotte verso 23 destinazioni e 8 Paesi diversi. Nel dettaglio, il la compagnia aerea del gruppo Iag collega l’hub di Roma Fiumicino con 14 destinazioni, che comprendono la Spagna (Alicante, Barcellona, Bilbao, Ibiza, Malaga, Maiorca e Valencia), la Francia (Parigi Orly), la Croazia (Dubrovnik, Spalato), la Grecia (Mykonos, Santorini), il Regno Unito (Londra Gatwick) e l’Italia (Lampedusa). Dalla base di Firenze sono 9 i collegamenti diretti per raggiungere Olanda (Amsterdam), Spagna (Barcellona, Bilbao, Madrid), Francia (Parigi Orly), Danimarca (Copenaghen) e Regno Unito (Londra Gatwick). Non mancano le proposte, anche in questo caso, verso l’Italia, in particolare per Catania e Palermo. Conferme anche per l’aeroporto di Milano Malpensa, dove per tutta l’estate saranno attive le rotte per Barcellona, Bilbao, Ibiza e Parigi Orly, con numerose frequenze settimanali (fino a 34). Numerose le proposte anche dagli altri aeroporti italiani, in particolare da Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo, Torino e Venezia. Tre i punti saldi su cui Vueling si concentra per continuare a consolidare la crescita operativa, in linea con il quadro del piano di trasformazione Vueling Transform: destagionalizzazione, aumento delle frequenze e digitalizzazione totale dell'offerta.   [post_title] => Vueling sull'Italia con oltre 40 rotte per l'estate verso 23 destinazioni [post_date] => 2023-02-02T15:33:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675351989000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio. E' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia. Fatturati alti In base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019. Nel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei. E' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria. [post_title] => Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni [post_date] => 2023-02-02T12:31:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675341107000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438526 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => New entry in casa Gastaldi Holidays che nomina Marcello Aitelli nuovo direttore vendite. Con un’esperienza ultra ventennale maturata nel comparto turistico presso alcune delle più importanti realtà del mercato, quali il gruppo Alpitour, Imperatore Travel e i Grandi Viaggi, Aitelli entra nel brand outgoing del gruppo Baja Hotels Travel Management con l’obiettivo di rafforzare le quote di mercato dello storico marchio pioniere dei viaggi oltreoceano. Il nuovo direttore commerciale assume quindi la responsabilità del coordinamento della forza vendite e gestirà i rapporti con i network e con il trade su tutto il territorio nazionale. “E’ per me un onore assumere questo ruolo in Gastaldi Holidays: un brand che ha fatto la storia del turismo italiano e che oggi si appresta a riconsolidare la propria posizione sul mercato con un cambio di passo, mantenendo intatto e valorizzando quello che è il suo dna di specialista di vacanze personalizzate in tutto il mondo - commenta lo stesso Aitelli -. Per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati sarò supportato da una rete vendite distribuita su tutta la penisola e da un team di indiscussa qualità in sede: ci son tutti i presupposti per fare bene. Mettiamoci al lavoro”. [post_title] => Marcello Aitelli nuovo direttore vendite di Gastaldi Holidays [post_date] => 2023-02-02T12:06:47+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675339607000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438427 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing. Core business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli. «Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia». La Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia. La Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa. «Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona». [post_title] => Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme [post_date] => 2023-02-02T10:19:37+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333177000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proposte di viaggio pensate per esplorare gli oceani e scoprire i tesori nascosti in ambienti naturali vergini. Sono i pacchetti Diving Comore realizzati dall'operatore torinese To Destinations, in collaborazione esclusiva sul mercato italiano e svizzero con la dmc Adore Comore. La destinazione offre in particolare la possibilità di fare immersioni con una visibilità che va dai 20 ai 40 metri, mentre la temperatura dell'acqua è stazionaria tra i 26 e i 30 gradi nel periodo migliore, che va da luglio a novembre. Strategicamente posizionate nell'oceano Indiano, al largo delle coste africane, tra il Madagascar e la parte settentrionale del Mozambico, le Comore sono una meta  isolata, tropicale e incontaminata, che sta sviluppando un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Le barriere coralline sono fiorenti, con uno sbiancamento minimo e danni occasionali causati solo da agenti atmosferici. Questo perché dal 2001 il parco nazionale di Moheli ha vietato la pesca con reti, fiocine e dinamite, dando la possibilità alla fauna e flora marina di trovare un ambiente ideale per svilupparsi in questa biosfera patrimonio Unesco. “I siti di immersione sono numerosi e adatti a ogni livello - spiega il general manager di To Destinations, Roberto Cagnasso -. Tra i più noti le Royal Itsandra e le Banc Vailheu, che scendono fino a 60 metri, nonché la Masiwa: una nave da carico lunga 80 metri che ora giace a 40 metri di profondità sul fondale a nord di Grand Comore. Sembra quasi di tuffarsi in un acquario, tra formazioni coralline, spugne a botte, anemoni e pesci pagliaccio, nuotando accanto a delfini, megattere, razze, banchi di barracuda, pesci leone, tartarughe marine e diverse specie di squali”. Insieme ai numerosi itinerari dedicati alla scoperta dell’interno delle isole e della cultura locale, la nuova programmazione 2023 di To Destinations propone quindi due tour Diving Comore, di otto e dieci giorni, con focus specifico sul mondo marino, oltre naturalmente alla possibilità di costruire pacchetti su misura per viaggiatori con richieste particolari. [post_title] => To Destinations: pacchetti diving per immergersi nelle acque delle Comore [post_date] => 2023-02-02T10:18:44+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333124000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438490 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438491" align="alignleft" width="300"] La Costa Toscana[/caption] Si aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale. Tre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno. La Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane. In Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga. Per chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre. L’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana. Con l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave. [post_title] => Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre [post_date] => 2023-02-02T10:03:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675332212000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438466 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438470" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Tommaso Bertini, Pier Ezhaya e il direttore del museo, Christian Greco[/caption] "Il turismo, al di là di quello che a volte si pensa, è qualcosa di più profondo di una semplice vacanza: è un ponte gettato tra culture diverse; una risorsa economica importante, che spesso garantisce alle economie più deboli opportunità uniche di sviluppo... Chi viaggia, che sia per vacanza, per scoperta o per cultura, torna ogni volta più ricco e cambiato nel profondo. E forse, più importante di tutti, il turismo è stabilizzatore di pace". C'è grande orgoglio nelle parole di Pier Ezhaya, che ha presentato oggi a Torino la nuova partnership tra Alpitour World e il museo Egizio della città. Una collaborazione che è anche la prima declinazione del nuovo percorso dell'operatore, inaugurato lo scorso novembre con il lancio della nuova immagine e del nuovo logo. "Rappresenta inoltre un segnale importante per Torino - ha aggiunto il direttore generale tour operating della compagnia -. Una città che per noi rappresenta comunque il baricentro dell'azienda, attorno a cui ruotano tutte le altre sedi". La partnership con il museo Egizio si tradurrà quindi in un investimento quadriennale del valore complessivo di 800 mila euro, grazie al quale Alpitour sosterrà alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento dell'istituto torinese. Protagonista della collaborazione con il museo sarà in particolare il brand Francorosso, che nel corso del 2023 organizzerà tra le altre cose il programma Speciale Estate: un ciclo di sette appuntamenti con entrata gratuita nell'istituto espositivo torinese. A ciò si aggiungerà una serie di progetti di edutainment dedicati ai miniclub dei propri resort, nonché l'iniziativa Liberi di imparare, che coinvolgerà le copie di alcuni reperti realizzate dai detenuti del penitenziario di Torino. "Tra i piani a cui stiamo pensando a questo riguardo - ha raccontato il direttore marketing, Tommaso Bertini - c'è anche quello di portare queste opere in giro per l'Italia, in una sorta di tour espositivo che premierà le migliori agenzie partner". Ma il supporto di Alpitour al museo si tradurrà anche in un contributo importante a quello che può essere considerato la fase clou del piano di partnership quadriennale. Nel 2024 si celebrerà infatti il bicentenario dell'istituto torinese e per quella occasione è già in programma il ridisegno di alcuni spazi espositivi, tra cui l'accesso, la Galleria dei Re, l'ipogeo e il tempio di Ellesija. Il tutto con l'obiettivo di farli diventare sempre più luoghi di incontro e di condivisione, nonché anelli di congiunzione tra digitale e fisico in collegamento con città e territorio.   [post_title] => "Il turismo è più di una vacanza": nuova partnership Alpitour-museo Egizio [post_date] => 2023-02-01T15:29:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675265374000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438373 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un portale aggiornato, ancora più ricco di immagini e video, per iniziare l'anno italiano di Avalon Waterways, che inaugura il 2023 del mercato tricolore puntando su un concept slow tourism, supportato da incentivi e policy ad hoc dedicate alla catena distributiva nazionale. “Con il nostro prodotto di itinerari su Reno, Danubio e Mosella, nonché sui canali tra Olanda e Belgio, intendiamo rispondere a un’esigenza che, via via, è andata affiorando in questo ultimo anno, soprattutto a seguito di quanto abbiamo vissuto con la pandemia. Ovvero la voglia di ritmi più lenti, di assaporare appieno quanto si sta vivendo, di un luogo cui abbandonarsi perché sono gli altri a prendersi cura di noi. Ecco, una crociera fluviale con noi è tutto questo – spiega Barbara Baldini, product manager and sales European markets di Avalon Waterways –: un calmo fluire di piaceri alla scoperta degli angoli più affascinanti d’Europa. La nostra parola d’ordine è relax: tutto scorre lentamente per permettere ai nostri ospiti di vivere intensamente ogni momento”. Dal punto di vista commerciale, è quindi già partita la campagna Early booking, che prevede uno sconto di 750 euro a persona su tutte le partenze 2023, prenotando entro il prossimo 31 marzo. “E’ importante che gli agenti sappiano che avremo cinque partenze tra Reno e Danubio tutte in lingua italiana (sul Reno: 10 giugno, 08 luglio, 05 agosto, mentre sul Danubio 15 agosto e 30 ottobre). A queste se ne aggiungono altre 15, che sono un mix italiano/inglese", sottolinea sempre Barbara Baldini. Ma crescono anche i numeri di chi viaggia da solo e, a questo proposito, Avalon Waterways in Italia ha deciso di ridurre al 30% il supplemento singola, al contempo rilanciando una politica gruppi ben precisa. "Si tratta – conclude Barbara Baldini – della 20-20-20: commissione al 20%, ogni 20 paganti il 21esimo è free; infine, supplemento singola al 20% se l’individuale è parte del gruppo. In questa maniera, da un lato, agevoliamo le vendite individuali, offrendo un prezzo adeguato a chi sta in cabina da solo e, dall’altro, proponiamo le nostre crociere anche a piccoli gruppi incentive, al business travel o a gruppi familiari estesi”. [post_title] => Avalon Waterways: concept slow tourism per conquistare il mercato italiano [post_date] => 2023-02-01T09:25:53+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675243553000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438314 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aer Lingus lancia una nuova strategia di comunicazione che mira a posizionare il brand come una compagnia aerea moderna incentrata sulla persona e che incarna i valori irlandesi. 'You're Very Welcome': questo il nuovo payoff della campagna che prende forma attraverso uno spot televisivo, fulcro di una campagna pubblicitaria di brand awareness che si svilupperà su tv, digitale e social e attraverso i canali di proprietà del brand. Lo spot, che si svolge su un Airbus A330 in volo su una rotta transatlantica Aer Lingus, racconta le storie dei passeggeri e dell'equipaggio di cabina la cui condotta definisce la compagnia. Il nuovo concept è stato lanciato in Irlanda nel mese di gennaio e sarà implementato nell'intero ecosistema del brand, dalla nuove rotte, alle sponsorizzazioni e altro ancora. Nel corso del 2023 sarà lanciato anche in altri mercati, tra cui Regno Unito e Stati Uniti. “È l'inizio di una nuova storia - afferma Susanne Carberry, chief customer officer della compagnia aerea -. Aer Lingus è un brand iconico irlandese e la nostra ambizione è di raggiungere nuovi mercati nel 2023 attraverso la modernizzazione del nostro brand e delle piattaforme digitali. Crediamo che Aer Lingus si distingua dalle altre compagnie aeree grazie alla nostra determinazione nel mettere al primo posto le persone e nell'esaltare i valori irlandesi sia in patria che all'estero. L'assistenza personalizzata per cui il nostro team è noto, in particolare a bordo, è al centro della nuova strategia del brand e prende forma in questa nuova campagna pubblicitaria. I nuovi valori del brand ci consentiranno di continuare a mettere in luce le vicende umane dei nostri preziosi clienti in tutti i mercati a livello globale”. [post_title] => Aer Lingus punta a nuovi mercati e lancia la strategia di comunicazione 'You're Very Welcome' [post_date] => 2023-01-31T10:52:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675162370000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "rubens anversa genova alla scoperta del maestro fiammingo storia ed arte" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":68,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1667,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438570","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Vueling in allungo con un operativo globale che include oltre 300 rotte nel 2023 - 30 delle quali nuove - verso più di 100 destinazioni.\r\n\r\nRuolo da protagonista per l'Italia che per l'estate conterà 40 rotte verso 23 destinazioni e 8 Paesi diversi. Nel dettaglio, il la compagnia aerea del gruppo Iag collega l’hub di Roma Fiumicino con 14 destinazioni, che comprendono la Spagna (Alicante, Barcellona, Bilbao, Ibiza, Malaga, Maiorca e Valencia), la Francia (Parigi Orly), la Croazia (Dubrovnik, Spalato), la Grecia (Mykonos, Santorini), il Regno Unito (Londra Gatwick) e l’Italia (Lampedusa).\r\n\r\nDalla base di Firenze sono 9 i collegamenti diretti per raggiungere Olanda (Amsterdam), Spagna (Barcellona, Bilbao, Madrid), Francia (Parigi Orly), Danimarca (Copenaghen) e Regno Unito (Londra Gatwick). Non mancano le proposte, anche in questo caso, verso l’Italia, in particolare per Catania e Palermo.\r\n\r\nConferme anche per l’aeroporto di Milano Malpensa, dove per tutta l’estate saranno attive le rotte per Barcellona, Bilbao, Ibiza e Parigi Orly, con numerose frequenze settimanali (fino a 34). Numerose le proposte anche dagli altri aeroporti italiani, in particolare da Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo, Torino e Venezia.\r\n\r\nTre i punti saldi su cui Vueling si concentra per continuare a consolidare la crescita operativa, in linea con il quadro del piano di trasformazione Vueling Transform: destagionalizzazione, aumento delle frequenze e digitalizzazione totale dell'offerta.\r\n ","post_title":"Vueling sull'Italia con oltre 40 rotte per l'estate verso 23 destinazioni","post_date":"2023-02-02T15:33:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675351989000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio.\r\n\r\nE' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia.\r\nFatturati alti\r\nIn base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019.\r\n\r\nNel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei.\r\n\r\nE' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria.","post_title":"Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni","post_date":"2023-02-02T12:31:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675341107000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438526","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"New entry in casa Gastaldi Holidays che nomina Marcello Aitelli nuovo direttore vendite. Con un’esperienza ultra ventennale maturata nel comparto turistico presso alcune delle più importanti realtà del mercato, quali il gruppo Alpitour, Imperatore Travel e i Grandi Viaggi, Aitelli entra nel brand outgoing del gruppo Baja Hotels Travel Management con l’obiettivo di rafforzare le quote di mercato dello storico marchio pioniere dei viaggi oltreoceano. Il nuovo direttore commerciale assume quindi la responsabilità del coordinamento della forza vendite e gestirà i rapporti con i network e con il trade su tutto il territorio nazionale.\r\n\r\n“E’ per me un onore assumere questo ruolo in Gastaldi Holidays: un brand che ha fatto la storia del turismo italiano e che oggi si appresta a riconsolidare la propria posizione sul mercato con un cambio di passo, mantenendo intatto e valorizzando quello che è il suo dna di specialista di vacanze personalizzate in tutto il mondo - commenta lo stesso Aitelli -. Per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati sarò supportato da una rete vendite distribuita su tutta la penisola e da un team di indiscussa qualità in sede: ci son tutti i presupposti per fare bene. Mettiamoci al lavoro”.","post_title":"Marcello Aitelli nuovo direttore vendite di Gastaldi Holidays","post_date":"2023-02-02T12:06:47+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675339607000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438427","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing.\r\n\r\nCore business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli.\r\n\r\n«Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia».\r\n\r\nLa Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia.\r\n\r\nLa Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa.\r\n\r\n«Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona».","post_title":"Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme","post_date":"2023-02-02T10:19:37+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1675333177000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proposte di viaggio pensate per esplorare gli oceani e scoprire i tesori nascosti in ambienti naturali vergini. Sono i pacchetti Diving Comore realizzati dall'operatore torinese To Destinations, in collaborazione esclusiva sul mercato italiano e svizzero con la dmc Adore Comore. La destinazione offre in particolare la possibilità di fare immersioni con una visibilità che va dai 20 ai 40 metri, mentre la temperatura dell'acqua è stazionaria tra i 26 e i 30 gradi nel periodo migliore, che va da luglio a novembre.\r\n\r\nStrategicamente posizionate nell'oceano Indiano, al largo delle coste africane, tra il Madagascar e la parte settentrionale del Mozambico, le Comore sono una meta  isolata, tropicale e incontaminata, che sta sviluppando un turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Le barriere coralline sono fiorenti, con uno sbiancamento minimo e danni occasionali causati solo da agenti atmosferici. Questo perché dal 2001 il parco nazionale di Moheli ha vietato la pesca con reti, fiocine e dinamite, dando la possibilità alla fauna e flora marina di trovare un ambiente ideale per svilupparsi in questa biosfera patrimonio Unesco.\r\n\r\n“I siti di immersione sono numerosi e adatti a ogni livello - spiega il general manager di To Destinations, Roberto Cagnasso -. Tra i più noti le Royal Itsandra e le Banc Vailheu, che scendono fino a 60 metri, nonché la Masiwa: una nave da carico lunga 80 metri che ora giace a 40 metri di profondità sul fondale a nord di Grand Comore. Sembra quasi di tuffarsi in un acquario, tra formazioni coralline, spugne a botte, anemoni e pesci pagliaccio, nuotando accanto a delfini, megattere, razze, banchi di barracuda, pesci leone, tartarughe marine e diverse specie di squali”.\r\n\r\nInsieme ai numerosi itinerari dedicati alla scoperta dell’interno delle isole e della cultura locale, la nuova programmazione 2023 di To Destinations propone quindi due tour Diving Comore, di otto e dieci giorni, con focus specifico sul mondo marino, oltre naturalmente alla possibilità di costruire pacchetti su misura per viaggiatori con richieste particolari.","post_title":"To Destinations: pacchetti diving per immergersi nelle acque delle Comore","post_date":"2023-02-02T10:18:44+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675333124000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438490","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438491\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Costa Toscana[/caption]\r\n\r\nSi aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale.\r\n\r\nTre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno.\r\n\r\nLa Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane.\r\n\r\nIn Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga.\r\n\r\nPer chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre.\r\n\r\nL’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana.\r\n\r\nCon l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave.","post_title":"Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre","post_date":"2023-02-02T10:03:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675332212000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438466","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438470\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Tommaso Bertini, Pier Ezhaya e il direttore del museo, Christian Greco[/caption]\r\n\r\n\"Il turismo, al di là di quello che a volte si pensa, è qualcosa di più profondo di una semplice vacanza: è un ponte gettato tra culture diverse; una risorsa economica importante, che spesso garantisce alle economie più deboli opportunità uniche di sviluppo... Chi viaggia, che sia per vacanza, per scoperta o per cultura, torna ogni volta più ricco e cambiato nel profondo. E forse, più importante di tutti, il turismo è stabilizzatore di pace\". C'è grande orgoglio nelle parole di Pier Ezhaya, che ha presentato oggi a Torino la nuova partnership tra Alpitour World e il museo Egizio della città.\r\n\r\nUna collaborazione che è anche la prima declinazione del nuovo percorso dell'operatore, inaugurato lo scorso novembre con il lancio della nuova immagine e del nuovo logo. \"Rappresenta inoltre un segnale importante per Torino - ha aggiunto il direttore generale tour operating della compagnia -. Una città che per noi rappresenta comunque il baricentro dell'azienda, attorno a cui ruotano tutte le altre sedi\".\r\n\r\nLa partnership con il museo Egizio si tradurrà quindi in un investimento quadriennale del valore complessivo di 800 mila euro, grazie al quale Alpitour sosterrà alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento dell'istituto torinese. Protagonista della collaborazione con il museo sarà in particolare il brand Francorosso, che nel corso del 2023 organizzerà tra le altre cose il programma Speciale Estate: un ciclo di sette appuntamenti con entrata gratuita nell'istituto espositivo torinese. A ciò si aggiungerà una serie di progetti di edutainment dedicati ai miniclub dei propri resort, nonché l'iniziativa Liberi di imparare, che coinvolgerà le copie di alcuni reperti realizzate dai detenuti del penitenziario di Torino. \"Tra i piani a cui stiamo pensando a questo riguardo - ha raccontato il direttore marketing, Tommaso Bertini - c'è anche quello di portare queste opere in giro per l'Italia, in una sorta di tour espositivo che premierà le migliori agenzie partner\".\r\n\r\nMa il supporto di Alpitour al museo si tradurrà anche in un contributo importante a quello che può essere considerato la fase clou del piano di partnership quadriennale. Nel 2024 si celebrerà infatti il bicentenario dell'istituto torinese e per quella occasione è già in programma il ridisegno di alcuni spazi espositivi, tra cui l'accesso, la Galleria dei Re, l'ipogeo e il tempio di Ellesija. Il tutto con l'obiettivo di farli diventare sempre più luoghi di incontro e di condivisione, nonché anelli di congiunzione tra digitale e fisico in collegamento con città e territorio.\r\n\r\n ","post_title":"\"Il turismo è più di una vacanza\": nuova partnership Alpitour-museo Egizio","post_date":"2023-02-01T15:29:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675265374000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438373","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un portale aggiornato, ancora più ricco di immagini e video, per iniziare l'anno italiano di Avalon Waterways, che inaugura il 2023 del mercato tricolore puntando su un concept slow tourism, supportato da incentivi e policy ad hoc dedicate alla catena distributiva nazionale.\r\n\r\n“Con il nostro prodotto di itinerari su Reno, Danubio e Mosella, nonché sui canali tra Olanda e Belgio, intendiamo rispondere a un’esigenza che, via via, è andata affiorando in questo ultimo anno, soprattutto a seguito di quanto abbiamo vissuto con la pandemia. Ovvero la voglia di ritmi più lenti, di assaporare appieno quanto si sta vivendo, di un luogo cui abbandonarsi perché sono gli altri a prendersi cura di noi. Ecco, una crociera fluviale con noi è tutto questo – spiega Barbara Baldini, product manager and sales European markets di Avalon Waterways –: un calmo fluire di piaceri alla scoperta degli angoli più affascinanti d’Europa. La nostra parola d’ordine è relax: tutto scorre lentamente per permettere ai nostri ospiti di vivere intensamente ogni momento”.\r\n\r\nDal punto di vista commerciale, è quindi già partita la campagna Early booking, che prevede uno sconto di 750 euro a persona su tutte le partenze 2023, prenotando entro il prossimo 31 marzo. “E’ importante che gli agenti sappiano che avremo cinque partenze tra Reno e Danubio tutte in lingua italiana (sul Reno: 10 giugno, 08 luglio, 05 agosto, mentre sul Danubio 15 agosto e 30 ottobre). A queste se ne aggiungono altre 15, che sono un mix italiano/inglese\", sottolinea sempre Barbara Baldini.\r\n\r\nMa crescono anche i numeri di chi viaggia da solo e, a questo proposito, Avalon Waterways in Italia ha deciso di ridurre al 30% il supplemento singola, al contempo rilanciando una politica gruppi ben precisa. \"Si tratta – conclude Barbara Baldini – della 20-20-20: commissione al 20%, ogni 20 paganti il 21esimo è free; infine, supplemento singola al 20% se l’individuale è parte del gruppo. In questa maniera, da un lato, agevoliamo le vendite individuali, offrendo un prezzo adeguato a chi sta in cabina da solo e, dall’altro, proponiamo le nostre crociere anche a piccoli gruppi incentive, al business travel o a gruppi familiari estesi”.","post_title":"Avalon Waterways: concept slow tourism per conquistare il mercato italiano","post_date":"2023-02-01T09:25:53+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675243553000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438314","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aer Lingus lancia una nuova strategia di comunicazione che mira a posizionare il brand come una compagnia aerea moderna incentrata sulla persona e che incarna i valori irlandesi. 'You're Very Welcome': questo il nuovo payoff della campagna che prende forma attraverso uno spot televisivo, fulcro di una campagna pubblicitaria di brand awareness che si svilupperà su tv, digitale e social e attraverso i canali di proprietà del brand.\r\n\r\n Lo spot, che si svolge su un Airbus A330 in volo su una rotta transatlantica Aer Lingus, racconta le storie dei passeggeri e dell'equipaggio di cabina la cui condotta definisce la compagnia. Il nuovo concept è stato lanciato in Irlanda nel mese di gennaio e sarà implementato nell'intero ecosistema del brand, dalla nuove rotte, alle sponsorizzazioni e altro ancora. Nel corso del 2023 sarà lanciato anche in altri mercati, tra cui Regno Unito e Stati Uniti.\r\n\r\n“È l'inizio di una nuova storia - afferma Susanne Carberry, chief customer officer della compagnia aerea -. Aer Lingus è un brand iconico irlandese e la nostra ambizione è di raggiungere nuovi mercati nel 2023 attraverso la modernizzazione del nostro brand e delle piattaforme digitali. Crediamo che Aer Lingus si distingua dalle altre compagnie aeree grazie alla nostra determinazione nel mettere al primo posto le persone e nell'esaltare i valori irlandesi sia in patria che all'estero. L'assistenza personalizzata per cui il nostro team è noto, in particolare a bordo, è al centro della nuova strategia del brand e prende forma in questa nuova campagna pubblicitaria. I nuovi valori del brand ci consentiranno di continuare a mettere in luce le vicende umane dei nostri preziosi clienti in tutti i mercati a livello globale”.","post_title":"Aer Lingus punta a nuovi mercati e lancia la strategia di comunicazione 'You're Very Welcome'","post_date":"2023-01-31T10:52:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675162370000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti