3 October 2022

Lombardia: bando per la valorizzazione del turismo enologico

[ 0 ]

Lara Magoni

Apre il 25 luglio un nuovo bando per promuovere le attività di supporto e valorizzazione del turismo enologico, olii di qualità e strade del vino. Stanziati 390.000 euro da Regione Lombardia e dalle Camere di Commercio lombarde: 200.000 euro per le strade del vino e dei sapori dalla Direzione generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi e 190.000 euro dalle Camere di Commercio lombarde e dalla stessa DG per imprese e consorzi di tutela lombardi.

Obiettivo dell’iniziativa è supportare le imprese vitivinicole, agriturismi che promuovono i vini lombardi DOP e IGP e producono olio extravergine di oliva lombardo DOP, i Consorzi di produttori di vino DOP e IGP e dell’olio extravergine di oliva e le Strade dei Vini e dei Sapori, per abbattere i costi degli investimenti finalizzati a realizzare attività per la promozione dell’enoturismo e turismo dell’olio.

“Prosegue – ha sottolineato l’assessore regionale al turismo marketing territoriale e moda, Lara Magoni – l’impegno di Regione Lombardia a sostegno di un settore così importante come l’enogastronomia. In particolare, la promozione dell’enoturismo permette di valorizzare prodotti e itinerari unici della nostra terra. La ripresa del turismo passa anche attraverso esperienze da ricordare nel tempo per i visitatori, sia italiani che internazionali, alla ricerca di sensazioni, sapori ed emozioni indimenticabili. Ecco perché sorseggiare un buon vino, accompagnato da eccellenze culinarie delle nostre terre, come gli oli pregiati, permette al turista di intraprendere un viaggio inedito e goloso. In tal senso, alle istituzioni il compito di supportare imprenditori, associazioni, professionisti e operatori economici che rappresentano la linfa vitale di un movimento in continua crescita, capace di creare un indotto economico davvero notevole”




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431330 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_385945" align="alignleft" width="300"] Francesco Calia[/caption] Rimane forte l'interesse da parte degli investitori verso il comparto del real estate alberghiero italiano, grazie anche al progressivo recupero delle performance delle strutture rispetto ai risultati pre-pandemia. Nel primo semestre di quest’anno, i volumi di investimento nel settore dell'ospitalità italiana si sono infatti attestati sui 730 milioni di euro, superando i livelli dello stesso periodo del 2021, anno che poi ha chiuso con un totale transato pari a 2,1 miliardi di euro, miglior risultato di sempre dopo il record del 2019, quando è stata oltrepassata la soglia dei 3 miliardi. Negli ultimi 12 mesi, inoltre, l’incidenza degli investimenti del settore hotel sul totale dei volumi d’investimento del commercial real estate italiano (la categoria degli immobili a reddito con l'esclusione del residenziale, ndr) è stata del 16%, contro quella del 5% registrata a livello europeo. A conferma di come questo settore sia uno dei più sviluppati in Europa. Roma e Milano continuano quindi a dominare la scena. Lusso ed extra-lusso gli obiettivi nella Capitale; upper-upscale il focus nella città lombarda E’ la fotografia del mercato degli hotel in Italia presentata da Cbre, in occasione dell’evento Wanderlust 2022 – The Cbre Hotels Event svoltosi recentemente a Milano. Nel dettaglio, nell’ambito delle operazioni di tipo value-add, gli investitori mostrano particolare interesse verso il mercato romano, puntando al riposizionamento di strutture esistenti e alla conversione di immobili a uso ufficio nel centro storico della città, soprattutto nel segmento lusso ed extra-lusso. A Milano invece i flussi si sono diretti verso il segmento upper-upscale con operazioni di rebranding di hotel esistenti o acquisto di alberghi a reddito da parte di investitori core. Dal 2019 fino alla fine del primo semestre 2022, l’incidenza delle operazioni value-add nel mercato romano ha raggiunto quota 62%, mentre nel mercato milanese si è attestata al 47%. Tariffe medie in crescita a doppia cifra percentuale  A livello di performance, nei primi sette mesi del 2022 a Roma e Milano l’adr (average daily rate) è cresciuto a Roma e Milano rispettivamente del 21% e del 14%, conseguendo i migliori risultati tra le capitali europee, con Roma seconda solo a Parigi in termini di ritmo di crescita. I tassi di occupazione degli alberghi si collocano però ancora sotto i livelli del 2019, rispettivamente del -14% a Roma e dek -22% a Milano, ma in linea con quelli del mercato europeo. Il revpar (ricavo medio per camera disponibile), di conseguenza, a Roma è già al di sopra dei livelli raggiunti nel 2019 (+4%) mentre rimane ancora di poco in area negativa a Milano (-11%). Oltre alle grandi città bene anche il segmento resort “In sintesi possiamo dire che, dalla ripresa Covid e per i prossimi anni, il segmento dei resort e le città di Roma e Milano hanno trainato e traineranno il mercato degli investimenti alberghieri in Italia, assorbendo a oggi complessivamente circa il 70% dei capitali investiti in hotel nel Paese - commenta l'head of hotels di Cbre, Francesco Calia -. Le performance del mercato delle due città sono robuste, in rapidissima crescita e con valori/profitti superiori alle aspettative. E questo dovrebbe progressivamente tranquillizzare gli investitori sui loro ritorni, compensando in parte l’aumento del costo del capitale a prestito.” [post_title] => Cbre: Roma e Milano trainano le performance del real estate alberghiero italiano [post_date] => 2022-09-29T11:31:28+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664451088000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431204 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il viaggio in treno piace sempre di più ai turisti: nei primi nove mesi del 2022 circa 7 milioni di viaggiatori hanno scelto le corse di Trenord per spostarsi nel weekend e nel tempo libero verso destinazioni turistiche in Lombardia; di questi, oltre 4,6 milioni solo nel periodo estivo. Dati in costante crescita, dal 2020 a oggi, che dimostrano come il turismo sostenibile e di prossimità sia una tendenza ereditata dalla pandemia, che è destinata a restare. Dal bilancio dei primi nove mesi dell’anno, steso da Trenord in occasione della Giornata mondiale del turismo, emerge che le mete più scelte in Lombardia sono i grandi laghi – in un giorno festivo sono oltre 33.700 i passeggeri nelle stazioni in località lacustri – e i parchi divertimento. Con l’iniziativa “Gite in treno”, che propone biglietti integrati verso località turistiche in regione, Trenord ha superato il dato di 30.000 biglietti venduti per itinerari in Lombardia; di questi, 13.800 verso i laghi; oltre 14.000 verso Gardaland Park, Caneva Aquapark, Movieland. Fra le destinazioni turistiche, a registrare i flussi di passeggeri ferroviari più ingenti nei festivi in estate sono state due stazioni che si affacciano sul Lago di Garda: Desenzano del Garda-Sirmione conta 4.100 passeggeri giornalieri; Peschiera, complice la presenza di Gardaland Park e Caneva, oltre 3.800. E il Lago Maggiore attrae ad Arona nei festivi 3.100 viaggiatori, il 12% in più rispetto ai giorni feriali. “I risultati ottenuti in questi mesi del 2022 sono la conferma del valore del percorso che abbiamo avviato da diversi anni, che rende il treno un vettore di promozione e valorizzazione del territorio – ha commentato Leonardo Cesarini, direttore commerciale Trenord -. I nostri treni raggiungono oltre 470 stazioni in Lombardia e regioni limitrofe; i nostri canali online sono consultati ogni giorno da più di 100mila clienti: è un potenziale che vogliamo sfruttare sempre meglio, per contribuire a realizzare un turismo davvero sostenibile. Dopo i risultati dei mesi estivi, siamo pronti per la stagione autunno/inverno, che vedrà il ritorno dei Treni della Neve e nuove iniziative”. [post_title] => Trenord: 7 milioni di viaggiatori verso le località turistiche lombarde. Tornano i Treni della Neve [post_date] => 2022-09-28T09:00:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664355622000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431026 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431027" align="alignleft" width="300"] Stefania Scardigli e Simone Gubbiotti[/caption] Sono Stefania Scardigli e Simone Gubbiotti le due new entry del team commerciale di Mappamondo. Si occuperanno rispettivamente del Nord del Lazio, di Umbria e Abruzzo, nonché della Campania e del Sud del Lazio. I nuovi arrivi si aggiungono a quello recente di Lorenza Bulgari per Lombardia e Svizzera italiana. Sia Stefania, sia Simone, oltre a distinguersi per la loro spiccata attitudine commerciale, vantano una pluriennale e comprovata esperienza nel mercato: la prima maturata in importanti tour operator e il secondo nella gestione di agenzie di viaggi. Entrambi arrivano in Viaggi del Mappamondo con l’obiettivo di dare un forte contributo alla promozione sul territorio nelle loro zone di competenza e di consolidare ulteriormente i rapporti con la distribuzione, che per l’operatore capitolino rappresenta da sempre il canale unico di vendita. “L’ingresso di Stefania e Simone nel nostro team - spiega il ceo del to, Andrea Mele  - rientra nel progetto di completa riorganizzazione della rete commerciale, che mira ad avere una copertura sempre più capillare del territorio nazionale attraverso figure di nota competenza di prodotto ed esperienza, in grado di aumentare la nostra brand awareness e di fornire una concreta assistenza e consulenza alle agenzie partner”. [post_title] => Cresce ancora il team sales Mappamondo: arrivano Stefania Scardigli e Simone Gubbiotti [post_date] => 2022-09-23T13:05:37+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663938337000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430634 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con il claim “Il colloquio dove l’unico cv che richiediamo è la tua personalità” Accor, il gruppo leader mondiale dell’ospitalità, lancia anche in Italia, in Lombardia, l’innovativo metodo di reclutamento volto a far fronte alla carenza di personale nel settore. In un momento in cui, secondo le stime di Confindustria Alberghi, mancano 45mila figure nel settore dell’alberghiero e della ristorazione, Accor invita gli aspiranti lavoratori il 22 settembre nel Novotel Milano Ca’ Granda, dalle 10 alle 17. «Dopo il successo delle giornate in Francia - afferma Alessandro Arborio Mella, VP Talent & Culture, Accor Italia, Grecia, Israele e Malta. - prosegue a Milano la campagna "Spazio al talento! by Accor", che ci consente di avviare un processo di reclutamento rapido e coinvolgente. Un terzo delle nostre assunzioni ha meno di 26 anni e dobbiamo sapere come innovare in questo campo per affrontare la sfida della carenza di personale nel settore. Per questo motivo abbiamo programmato questa giornata di reclutamento senza cv, perché i candidati possano avere un maggiore contatto con i nostri professionisti e con la diversità delle loro professioni, trovando l'opportunità giusta per loro!». Sono circa 25 le posizioni di lavoro aperte da coprire in 4 professioni alberghiere e di ristorazione, all’interno di 10 hotel del Gruppo Accor in Lombardia. La giornata di giovedì 22 settembre prevede un incontro con 10 reclutatori degli hotel Ibis, Mercure e Novotel di Milano e della Lombardia con sede a Bergamo, Brescia, Como, Lainate e Agrate. Tre le fasi del colloquio: dapprima verrà ricreata una situazione di vita reale per verificare le competenze, le attitudini e l'atteggiamento del candidato. Seguirà un feedback immediato da parte dei reclutatori quindi, in caso di riscontro positivo, verrà consegnato al candidato un "buono per l’assunzione" che, nei giorni successivi, sottoscriverà l’assunzione presso la nuova sede di lavoro. Il processo di recruiting sarà basato sulle attitudini delle persone per le professioni offerte. E’ possibile registrarsi al link: https://intsignup.indeed.com/interview/e17bfbc5-d339-4b0a-b76a-6ab7d1351328?form=press [post_title] => Accor recluta nuovi lavoratori con la campagna “Spazio al talento!” [post_date] => 2022-09-19T10:17:06+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663582626000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430639 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways e Volotea si apprestano a lasciare, con due mesi di anticipo (fine febbraio-inizio marzo) i collegamenti operati senza compensazioni sulla Sardegna. Voli che si erano impegnate a coprire per 12 mesi, dal 15 maggio 2022 al 14 maggio 2023. Come riferito dall'Ansa, i due vettori hanno trasmesso alla Regione due lettere distinte dove hanno anticipato di voler rinunciare alla gara non compensata adducendo tra le motivazioni il caro carburanti. Per legge, tuttavia, sono tenute a volare per altri sei mesi e questo significa che la fine del regime senza compensazioni si concretizzerà a marzo, due mesi prima della scadenza naturale. In arrivo ci sarebbe il nuovo bando con le compensazioni e il nuovo regime, verosimilmente, entrerà in vigore non appena si chiuderà quello attuale - senza compensazioni -, in anticipo di due mesi. In termini di frequenze il bando compensato sarà identico a quello attuale. [post_title] => Sardegna: Ita e Volotea lasceranno con due mesi d'anticipo i voli in continuità [post_date] => 2022-09-19T09:01:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663578065000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430541 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Oltre 3.700 atleti dai 30 ai 90 anni provenienti da tutto il mondo: questi alcuni dei numeri dei Winter World Master Games Lombardia 2024, in programma fra due anni quindi, dal 12 al 21 gennaio. La quarta edizione di quello che viene ritenuto il più importante evento internazionale di sport invernali riservato agli atleti ‘Over 30’ coinvolgerà nove comuni, sette lombardi e due trentini: Madesimo, Chiavenna, Chiesa in Valmalenco, Sondrio (dove si terrà la cerimonia di apertura), Aprica, Bormio, Pontedilegno-Tonale, Vermiglio e Pellizzano. I giochi sono stati fortemente voluti dal Ministero del Turismo e da Regione Lombardia, che hanno da subito riconosciuto il forte potenziale di questa manifestazione promossa dall’Imga (International Master Games Association), di cui Sergey Bubka, campione olimpionico presente oggi durante l’evento di presentazione, è presidente. “I Winter World Master Games saranno un’importante opportunità per noi perché saranno previsti minimo 3.500 atleti con le loro famiglie - ha dichiarato Antonio Rossi, Sottosegretario con Delega allo Sport, Olimpiadi e Grandi eventi in occasione della presentazione a Palazzo Lombardia -. Voglio ringraziare il presidente Fontana perché crede negli eventi sportivi e nei valori dello sport, ma anche tutti i sindaci che ospiteranno le gare per essersi messi insieme e aver dato vita alla Fondazione, di aver lavorato insieme per la buona riuscita di questo progetto. Sulla scia dei Winter World Master Games, la Regione Lombardia ha presentato la candidatura per la versione estiva di questi giochi che si terranno nei comuni di Lecco, Como e Varese”. “Questa è una grande occasione per la montagna, che ha bisogno di eventi come questo per svilupparsi e per sottolineare l’importanza gli sport invernali - ha sottolineato nel suo intervento Massimo Garavaglia, ministro del turismo -. Abbiamo bisogno di sviluppare questo binomio potentissimo di sport e turismo, che incide anche sull’economia italiana. I Winter World Master Games accompagnano alle Olimpiadi Milano-Cortina 2026, ma anche alle Olimpiadi giovanili del 2028… perché non ci fermiamo mai!” [post_title] => Winter World Master Games Lombardia 2024: previsti oltre 3.700 atleti da tutto il mondo [post_date] => 2022-09-15T15:17:24+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663255044000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430510 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air rilancia sull'Italia con tre nuove rotte da Napoli ad Abu Dhabi e da Milano Malpensa per Yerevan e per Marsa Alam. Tutti e tre i collegamenti saranno operati con due frequenze alla settimana, nel dettaglio: la Napoli-Abu Dhabi il lunedì e sabato (dal prossimo 5 dicembre), la Milano Yerevan il mercoledì e la domenica (dall'11 gennaio 2023); la Malpensa-Marsa Alam il martedì e il sabato (dal 10 gennaio 2023) Proprio a Marsa Alam la low cost inaugura la sua quinta base in Egitto, che rafforzerà ulteriormente la presenza di Wizz Air sul territorio, dando impulso al turismo di una località molto apprezzata dai passeggeri internazionali.   [post_title] => Wizz Air: tre nuove rotte dall'Italia, tra cui la Milano-Marsa Alam [post_date] => 2022-09-15T11:21:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663240900000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430389 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via oggi la missione Fiavet Friendship Egypt di Fiavet-Confcommercio e dell'Ente del turismo egiziano, in collaborazione con Air Cairo, che ha visto la partenza di agenzie di viaggio, operatori e giornalisti di settore da Milano, Roma e Napoli per Sharm el-Sheikh. “Siamo qui per consolidare un’amicizia storica tra i nostri Paesi, ma anche tra la nostra federazione e l’Egitto - ha detto Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio, salutando la platea degli agenti di viaggio presenti e dando il via alla mattinata di lavori -. Dieci anni fa, proprio in Egitto, nella bellissima Luxor, abbiamo fatto uno dei congressi storici più belli, un evento magnifico in uno dei posti simbolo di questo paese”. La presidente ha quindi ricordato il forte appeal che la destinazione ha esercitato storicamente sul mercato italiano: “In passato i nostri turisti hanno fatto numeri incredibili e speriamo che presto si potrà tornare con numeri ancora più grandi - si augura la Jelinic -. Per tale motivo vogliamo approfittare di questa occasione per lanciare un messaggio ai nostri colleghi e al mercato: l’Egitto è un paese sicuro e accogliente, e rappresenta una meta meravigliosa tutto l’anno. La storia di Fiavet con l’Egitto non finisce qui; ci vedrà lavorare insieme ancora, al fianco degli agenti di viaggio, con le istituzioni e le autorità che hanno sempre grande attenzione nei confronti dei turisti”. La missione degli agenti di viaggio e della stampa specializzata a Sharm ha beneficiato pure dell'attiva collaborazione di Air Cairo, la compagnia con cui sono stati operati i voli e che ha visto il suo ceo, Hussein Sherif, salire sul palco per un saluto agli agenti. Sherif ha inoltre ricordato che la compagnia collegherà Sharm all’Italia con sette voli durante l’inverno, da Roma, Milano e Napoli, che saliranno a dieci durante l’estate. Sharm e Egitto «Sappiamo che Sharm è la prima destinazione per il mercato italiano - ha aggiunto sempre Sherif -, ma vogliamo ricordare anche le connessioni da Sharm su Luxor e Il Cairo. L’Egitto ha molte mete bellissime, come Marsa Matruh, su cui siamo stati i primi a operare per l’Italia nel 2008, ma anche le oasi e le indimenticabili crociere sul Nilo. Spero che tra i nostri Paesi ci siano sempre più scambi». Tra le destinazioni di punta del territorio del Sinai, il monastero di Santa Caterina, la cui visita è prevista per tutti gli agenti che partecipano alla missione ed è stata presentata dal governatore del Sud del Sinai, Khaled Fouda Saddiq Mohammed. Si tratta di un sito risalente al sesto secolo dedicato a santa Caterina d'Alessandria e rappresenta il più antico monastero cristiano ancora esistente. La conferenza è stata anche l’occasione per mostrare agli operatori presenti le creatività dell’ultima campagna di comunicazione dell’Egitto, presentata da Amr El Kady, ceo dell'Egyptian Tourism Authority. La campagna sarà lanciata intorno a novembre 2022 ed è stata realizzata da un’importante agenzia pubblicitaria americana, specializzata anche sul mercato italiano. “Il tema centrale sarà Egypt Alive - spiega Amr El Kady - e racconterà di come l’Egitto non dorma mai: le sue destinazioni sono sempre ricche di eventi, attività, esperienze da vivere tra natura, cultura, arte, musica, natura, divertimento”. [post_title] => Jelinic, missione Egitto: «Siamo qui per consolidare un'amicizia storica» [post_date] => 2022-09-13T12:59:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663073977000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430364 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_425237" align="alignleft" width="300"] Luigi Ferraris[/caption] Il partenariato pubblico-privato Europe’s Rail, a cui il Gruppo FS, guidato dall’ad Luigi Ferraris, partecipa come membro fondatore, finanzierà sei progetti per un valore di 568,4 milioni di euro nell’ambito del primo bando di gara per attività di ricerca e innovazione ferroviaria di durata pluriennale. Ad aggiudicarseli è stato il Gruppo FS con le sue società Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, Mercitalia Intermodal, Mercitalia Rail, Mercitalia Shunting & Terminal, Ferrovie del Sud Est, Italferr e FSTechnology. Il cofinanziamento di Europe’s Rail ammonterà a 232,8 milioni di euro. È quanto si legge sul portale FS News. Le soluzioni operative, tecnologiche e innovative oggetto del bando riguardano la gestione della rete ferroviaria europea, l'automazione e la digitalizzazione delle operazioni ferroviarie, i sistemi sostenibili e resilienti, il trasporto ferroviario di merci e le linee regionali e capillari. Per garantire una più ampia rappresentanza della catena del settore ferroviario europeo, questo primo bando di gara 2022 di Europe’s Rail è stato aperto a tutte le società ammissibili in conformità con le regole di partecipazione di Horizon Europe. Saranno più di 200 e provenienti da 14 Stati a sviluppare, quindi, soluzioni per una nuova ferrovia europea. «Ci fidiamo dell'industria europea ferroviaria. Sono orgoglioso di vedere che il primo bando lanciato in ambito Europe’s Rail abbia attratto progetti di ottima qualità che guideranno verso la modernizzazione del sistema ferroviario, per la realizzazione di un vero e proprio spazio ferroviario europeo unico», ha dichiarato Henrik Hololei, direttore generale mobilità e trasporto della Commissione europea. [post_title] => Fs: Europe's Rail finanzia 568,4 milioni di euro i piani di sviluppo e ricerca [post_date] => 2022-09-13T10:12:42+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663063962000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lombardia bando" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":13,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":637,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431330","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_385945\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Francesco Calia[/caption]\r\n\r\nRimane forte l'interesse da parte degli investitori verso il comparto del real estate alberghiero italiano, grazie anche al progressivo recupero delle performance delle strutture rispetto ai risultati pre-pandemia. Nel primo semestre di quest’anno, i volumi di investimento nel settore dell'ospitalità italiana si sono infatti attestati sui 730 milioni di euro, superando i livelli dello stesso periodo del 2021, anno che poi ha chiuso con un totale transato pari a 2,1 miliardi di euro, miglior risultato di sempre dopo il record del 2019, quando è stata oltrepassata la soglia dei 3 miliardi. Negli ultimi 12 mesi, inoltre, l’incidenza degli investimenti del settore hotel sul totale dei volumi d’investimento del commercial real estate italiano (la categoria degli immobili a reddito con l'esclusione del residenziale, ndr) è stata del 16%, contro quella del 5% registrata a livello europeo. A conferma di come questo settore sia uno dei più sviluppati in Europa. Roma e Milano continuano quindi a dominare la scena.\r\n\r\nLusso ed extra-lusso gli obiettivi nella Capitale; upper-upscale il focus nella città lombarda\r\n\r\nE’ la fotografia del mercato degli hotel in Italia presentata da Cbre, in occasione dell’evento Wanderlust 2022 – The Cbre Hotels Event svoltosi recentemente a Milano. Nel dettaglio, nell’ambito delle operazioni di tipo value-add, gli investitori mostrano particolare interesse verso il mercato romano, puntando al riposizionamento di strutture esistenti e alla conversione di immobili a uso ufficio nel centro storico della città, soprattutto nel segmento lusso ed extra-lusso. A Milano invece i flussi si sono diretti verso il segmento upper-upscale con operazioni di rebranding di hotel esistenti o acquisto di alberghi a reddito da parte di investitori core. Dal 2019 fino alla fine del primo semestre 2022, l’incidenza delle operazioni value-add nel mercato romano ha raggiunto quota 62%, mentre nel mercato milanese si è attestata al 47%.\r\n\r\nTariffe medie in crescita a doppia cifra percentuale \r\n\r\nA livello di performance, nei primi sette mesi del 2022 a Roma e Milano l’adr (average daily rate) è cresciuto a Roma e Milano rispettivamente del 21% e del 14%, conseguendo i migliori risultati tra le capitali europee, con Roma seconda solo a Parigi in termini di ritmo di crescita. I tassi di occupazione degli alberghi si collocano però ancora sotto i livelli del 2019, rispettivamente del -14% a Roma e dek -22% a Milano, ma in linea con quelli del mercato europeo. Il revpar (ricavo medio per camera disponibile), di conseguenza, a Roma è già al di sopra dei livelli raggiunti nel 2019 (+4%) mentre rimane ancora di poco in area negativa a Milano (-11%).\r\n\r\nOltre alle grandi città bene anche il segmento resort\r\n\r\n“In sintesi possiamo dire che, dalla ripresa Covid e per i prossimi anni, il segmento dei resort e le città di Roma e Milano hanno trainato e traineranno il mercato degli investimenti alberghieri in Italia, assorbendo a oggi complessivamente circa il 70% dei capitali investiti in hotel nel Paese - commenta l'head of hotels di Cbre, Francesco Calia -. Le performance del mercato delle due città sono robuste, in rapidissima crescita e con valori/profitti superiori alle aspettative. E questo dovrebbe progressivamente tranquillizzare gli investitori sui loro ritorni, compensando in parte l’aumento del costo del capitale a prestito.”","post_title":"Cbre: Roma e Milano trainano le performance del real estate alberghiero italiano","post_date":"2022-09-29T11:31:28+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664451088000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431204","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il viaggio in treno piace sempre di più ai turisti: nei primi nove mesi del 2022 circa 7 milioni di viaggiatori hanno scelto le corse di Trenord per spostarsi nel weekend e nel tempo libero verso destinazioni turistiche in Lombardia; di questi, oltre 4,6 milioni solo nel periodo estivo. Dati in costante crescita, dal 2020 a oggi, che dimostrano come il turismo sostenibile e di prossimità sia una tendenza ereditata dalla pandemia, che è destinata a restare.\r\nDal bilancio dei primi nove mesi dell’anno, steso da Trenord in occasione della Giornata mondiale del turismo, emerge che le mete più scelte in Lombardia sono i grandi laghi – in un giorno festivo sono oltre 33.700 i passeggeri nelle stazioni in località lacustri – e i parchi divertimento. Con l’iniziativa “Gite in treno”, che propone biglietti integrati verso località turistiche in regione, Trenord ha superato il dato di 30.000 biglietti venduti per itinerari in Lombardia; di questi, 13.800 verso i laghi; oltre 14.000 verso Gardaland Park, Caneva Aquapark, Movieland.\r\nFra le destinazioni turistiche, a registrare i flussi di passeggeri ferroviari più ingenti nei festivi in estate sono state due stazioni che si affacciano sul Lago di Garda: Desenzano del Garda-Sirmione conta 4.100 passeggeri giornalieri; Peschiera, complice la presenza di Gardaland Park e Caneva, oltre 3.800. E il Lago Maggiore attrae ad Arona nei festivi 3.100 viaggiatori, il 12% in più rispetto ai giorni feriali.\r\n\r\n“I risultati ottenuti in questi mesi del 2022 sono la conferma del valore del percorso che abbiamo avviato da diversi anni, che rende il treno un vettore di promozione e valorizzazione del territorio – ha commentato Leonardo Cesarini, direttore commerciale Trenord -. I nostri treni raggiungono oltre 470 stazioni in Lombardia e regioni limitrofe; i nostri canali online sono consultati ogni giorno da più di 100mila clienti: è un potenziale che vogliamo sfruttare sempre meglio, per contribuire a realizzare un turismo davvero sostenibile. Dopo i risultati dei mesi estivi, siamo pronti per la stagione autunno/inverno, che vedrà il ritorno dei Treni della Neve e nuove iniziative”.","post_title":"Trenord: 7 milioni di viaggiatori verso le località turistiche lombarde. Tornano i Treni della Neve","post_date":"2022-09-28T09:00:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664355622000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431026","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431027\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Stefania Scardigli e Simone Gubbiotti[/caption]\r\n\r\nSono Stefania Scardigli e Simone Gubbiotti le due new entry del team commerciale di Mappamondo. Si occuperanno rispettivamente del Nord del Lazio, di Umbria e Abruzzo, nonché della Campania e del Sud del Lazio. I nuovi arrivi si aggiungono a quello recente di Lorenza Bulgari per Lombardia e Svizzera italiana.\r\n\r\nSia Stefania, sia Simone, oltre a distinguersi per la loro spiccata attitudine commerciale, vantano una pluriennale e comprovata esperienza nel mercato: la prima maturata in importanti tour operator e il secondo nella gestione di agenzie di viaggi. Entrambi arrivano in Viaggi del Mappamondo con l’obiettivo di dare un forte contributo alla promozione sul territorio nelle loro zone di competenza e di consolidare ulteriormente i rapporti con la distribuzione, che per l’operatore capitolino rappresenta da sempre il canale unico di vendita.\r\n\r\n“L’ingresso di Stefania e Simone nel nostro team - spiega il ceo del to, Andrea Mele  - rientra nel progetto di completa riorganizzazione della rete commerciale, che mira ad avere una copertura sempre più capillare del territorio nazionale attraverso figure di nota competenza di prodotto ed esperienza, in grado di aumentare la nostra brand awareness e di fornire una concreta assistenza e consulenza alle agenzie partner”.","post_title":"Cresce ancora il team sales Mappamondo: arrivano Stefania Scardigli e Simone Gubbiotti","post_date":"2022-09-23T13:05:37+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1663938337000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430634","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nCon il claim “Il colloquio dove l’unico cv che richiediamo è la tua personalità” Accor, il gruppo leader mondiale dell’ospitalità, lancia anche in Italia, in Lombardia, l’innovativo metodo di reclutamento volto a far fronte alla carenza di personale nel settore. In un momento in cui, secondo le stime di Confindustria Alberghi, mancano 45mila figure nel settore dell’alberghiero e della ristorazione, Accor invita gli aspiranti lavoratori il 22 settembre nel Novotel Milano Ca’ Granda, dalle 10 alle 17.\r\n\r\n«Dopo il successo delle giornate in Francia - afferma Alessandro Arborio Mella, VP Talent & Culture, Accor Italia, Grecia, Israele e Malta. - prosegue a Milano la campagna \"Spazio al talento! by Accor\", che ci consente di avviare un processo di reclutamento rapido e coinvolgente. Un terzo delle nostre assunzioni ha meno di 26 anni e dobbiamo sapere come innovare in questo campo per affrontare la sfida della carenza di personale nel settore. Per questo motivo abbiamo programmato questa giornata di reclutamento senza cv, perché i candidati possano avere un maggiore contatto con i nostri professionisti e con la diversità delle loro professioni, trovando l'opportunità giusta per loro!».\r\n\r\nSono circa 25 le posizioni di lavoro aperte da coprire in 4 professioni alberghiere e di ristorazione, all’interno di 10 hotel del Gruppo Accor in Lombardia. La giornata di giovedì 22 settembre prevede un incontro con 10 reclutatori degli hotel Ibis, Mercure e Novotel di Milano e della Lombardia con sede a Bergamo, Brescia, Como, Lainate e Agrate. Tre le fasi del colloquio: dapprima verrà ricreata una situazione di vita reale per verificare le competenze, le attitudini e l'atteggiamento del candidato. Seguirà un feedback immediato da parte dei reclutatori quindi, in caso di riscontro positivo, verrà consegnato al candidato un \"buono per l’assunzione\" che, nei giorni successivi, sottoscriverà l’assunzione presso la nuova sede di lavoro. Il processo di recruiting sarà basato sulle attitudini delle persone per le professioni offerte.\r\n\r\nE’ possibile registrarsi al link: https://intsignup.indeed.com/interview/e17bfbc5-d339-4b0a-b76a-6ab7d1351328?form=press","post_title":"Accor recluta nuovi lavoratori con la campagna “Spazio al talento!”","post_date":"2022-09-19T10:17:06+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663582626000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430639","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways e Volotea si apprestano a lasciare, con due mesi di anticipo (fine febbraio-inizio marzo) i collegamenti operati senza compensazioni sulla Sardegna. Voli che si erano impegnate a coprire per 12 mesi, dal 15 maggio 2022 al 14 maggio 2023.\r\n\r\nCome riferito dall'Ansa, i due vettori hanno trasmesso alla Regione due lettere distinte dove hanno anticipato di voler rinunciare alla gara non compensata adducendo tra le motivazioni il caro carburanti. Per legge, tuttavia, sono tenute a volare per altri sei mesi e questo significa che la fine del regime senza compensazioni si concretizzerà a marzo, due mesi prima della scadenza naturale.\r\n\r\nIn arrivo ci sarebbe il nuovo bando con le compensazioni e il nuovo regime, verosimilmente, entrerà in vigore non appena si chiuderà quello attuale - senza compensazioni -, in anticipo di due mesi. In termini di frequenze il bando compensato sarà identico a quello attuale.","post_title":"Sardegna: Ita e Volotea lasceranno con due mesi d'anticipo i voli in continuità","post_date":"2022-09-19T09:01:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663578065000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430541","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Oltre 3.700 atleti dai 30 ai 90 anni provenienti da tutto il mondo: questi alcuni dei numeri dei Winter World Master Games Lombardia 2024, in programma fra due anni quindi, dal 12 al 21 gennaio.\r\n\r\nLa quarta edizione di quello che viene ritenuto il più importante evento internazionale di sport invernali riservato agli atleti ‘Over 30’ coinvolgerà nove comuni, sette lombardi e due trentini: Madesimo, Chiavenna, Chiesa in Valmalenco, Sondrio (dove si terrà la cerimonia di apertura), Aprica, Bormio, Pontedilegno-Tonale, Vermiglio e Pellizzano.\r\n\r\nI giochi sono stati fortemente voluti dal Ministero del Turismo e da Regione Lombardia, che hanno da subito riconosciuto il forte potenziale di questa manifestazione promossa dall’Imga (International Master Games Association), di cui Sergey Bubka, campione olimpionico presente oggi durante l’evento di presentazione, è presidente.\r\n“I Winter World Master Games saranno un’importante opportunità per noi perché saranno previsti minimo 3.500 atleti con le loro famiglie - ha dichiarato Antonio Rossi, Sottosegretario con Delega allo Sport, Olimpiadi e Grandi eventi in occasione della presentazione a Palazzo Lombardia -. Voglio ringraziare il presidente Fontana perché crede negli eventi sportivi e nei valori dello sport, ma anche tutti i sindaci che ospiteranno le gare per essersi messi insieme e aver dato vita alla Fondazione, di aver lavorato insieme per la buona riuscita di questo progetto. Sulla scia dei Winter World Master Games, la Regione Lombardia ha presentato la candidatura per la versione estiva di questi giochi che si terranno nei comuni di Lecco, Como e Varese”.\r\n“Questa è una grande occasione per la montagna, che ha bisogno di eventi come questo per svilupparsi e per sottolineare l’importanza gli sport invernali - ha sottolineato nel suo intervento Massimo Garavaglia, ministro del turismo -. Abbiamo bisogno di sviluppare questo binomio potentissimo di sport e turismo, che incide anche sull’economia italiana. I Winter World Master Games accompagnano alle Olimpiadi Milano-Cortina 2026, ma anche alle Olimpiadi giovanili del 2028… perché non ci fermiamo mai!”","post_title":"Winter World Master Games Lombardia 2024: previsti oltre 3.700 atleti da tutto il mondo","post_date":"2022-09-15T15:17:24+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1663255044000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430510","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air rilancia sull'Italia con tre nuove rotte da Napoli ad Abu Dhabi e da Milano Malpensa per Yerevan e per Marsa Alam.\r\n\r\nTutti e tre i collegamenti saranno operati con due frequenze alla settimana, nel dettaglio: la Napoli-Abu Dhabi il lunedì e sabato (dal prossimo 5 dicembre), la Milano Yerevan il mercoledì e la domenica (dall'11 gennaio 2023); la Malpensa-Marsa Alam il martedì e il sabato (dal 10 gennaio 2023)\r\n\r\nProprio a Marsa Alam la low cost inaugura la sua quinta base in Egitto, che rafforzerà ulteriormente la presenza di Wizz Air sul territorio, dando impulso al turismo di una località molto apprezzata dai passeggeri internazionali.\r\n\r\n ","post_title":"Wizz Air: tre nuove rotte dall'Italia, tra cui la Milano-Marsa Alam","post_date":"2022-09-15T11:21:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663240900000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430389","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Al via oggi la missione Fiavet Friendship Egypt di Fiavet-Confcommercio e dell'Ente del turismo egiziano, in collaborazione con Air Cairo, che ha visto la partenza di agenzie di viaggio, operatori e giornalisti di settore da Milano, Roma e Napoli per Sharm el-Sheikh. “Siamo qui per consolidare un’amicizia storica tra i nostri Paesi, ma anche tra la nostra federazione e l’Egitto - ha detto Ivana Jelinic, presidente Fiavet-Confcommercio, salutando la platea degli agenti di viaggio presenti e dando il via alla mattinata di lavori -. Dieci anni fa, proprio in Egitto, nella bellissima Luxor, abbiamo fatto uno dei congressi storici più belli, un evento magnifico in uno dei posti simbolo di questo paese”.\r\n\r\nLa presidente ha quindi ricordato il forte appeal che la destinazione ha esercitato storicamente sul mercato italiano: “In passato i nostri turisti hanno fatto numeri incredibili e speriamo che presto si potrà tornare con numeri ancora più grandi - si augura la Jelinic -. Per tale motivo vogliamo approfittare di questa occasione per lanciare un messaggio ai nostri colleghi e al mercato: l’Egitto è un paese sicuro e accogliente, e rappresenta una meta meravigliosa tutto l’anno. La storia di Fiavet con l’Egitto non finisce qui; ci vedrà lavorare insieme ancora, al fianco degli agenti di viaggio, con le istituzioni e le autorità che hanno sempre grande attenzione nei confronti dei turisti”.\r\n\r\nLa missione degli agenti di viaggio e della stampa specializzata a Sharm ha beneficiato pure dell'attiva collaborazione di Air Cairo, la compagnia con cui sono stati operati i voli e che ha visto il suo ceo, Hussein Sherif, salire sul palco per un saluto agli agenti. Sherif ha inoltre ricordato che la compagnia collegherà Sharm all’Italia con sette voli durante l’inverno, da Roma, Milano e Napoli, che saliranno a dieci durante l’estate.\r\nSharm e Egitto\r\n«Sappiamo che Sharm è la prima destinazione per il mercato italiano - ha aggiunto sempre Sherif -, ma vogliamo ricordare anche le connessioni da Sharm su Luxor e Il Cairo. L’Egitto ha molte mete bellissime, come Marsa Matruh, su cui siamo stati i primi a operare per l’Italia nel 2008, ma anche le oasi e le indimenticabili crociere sul Nilo. Spero che tra i nostri Paesi ci siano sempre più scambi».\r\n\r\nTra le destinazioni di punta del territorio del Sinai, il monastero di Santa Caterina, la cui visita è prevista per tutti gli agenti che partecipano alla missione ed è stata presentata dal governatore del Sud del Sinai, Khaled Fouda Saddiq Mohammed. Si tratta di un sito risalente al sesto secolo dedicato a santa Caterina d'Alessandria e rappresenta il più antico monastero cristiano ancora esistente.\r\n\r\nLa conferenza è stata anche l’occasione per mostrare agli operatori presenti le creatività dell’ultima campagna di comunicazione dell’Egitto, presentata da Amr El Kady, ceo dell'Egyptian Tourism Authority. La campagna sarà lanciata intorno a novembre 2022 ed è stata realizzata da un’importante agenzia pubblicitaria americana, specializzata anche sul mercato italiano. “Il tema centrale sarà Egypt Alive - spiega Amr El Kady - e racconterà di come l’Egitto non dorma mai: le sue destinazioni sono sempre ricche di eventi, attività, esperienze da vivere tra natura, cultura, arte, musica, natura, divertimento”.","post_title":"Jelinic, missione Egitto: «Siamo qui per consolidare un'amicizia storica»","post_date":"2022-09-13T12:59:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1663073977000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430364","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_425237\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luigi Ferraris[/caption]\r\n\r\nIl partenariato pubblico-privato Europe’s Rail, a cui il Gruppo FS, guidato dall’ad Luigi Ferraris, partecipa come membro fondatore, finanzierà sei progetti per un valore di 568,4 milioni di euro nell’ambito del primo bando di gara per attività di ricerca e innovazione ferroviaria di durata pluriennale. Ad aggiudicarseli è stato il Gruppo FS con le sue società Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, Mercitalia Intermodal, Mercitalia Rail, Mercitalia Shunting & Terminal, Ferrovie del Sud Est, Italferr e FSTechnology. Il cofinanziamento di Europe’s Rail ammonterà a 232,8 milioni di euro. È quanto si legge sul portale FS News.\r\n\r\nLe soluzioni operative, tecnologiche e innovative oggetto del bando riguardano la gestione della rete ferroviaria europea, l'automazione e la digitalizzazione delle operazioni ferroviarie, i sistemi sostenibili e resilienti, il trasporto ferroviario di merci e le linee regionali e capillari. Per garantire una più ampia rappresentanza della catena del settore ferroviario europeo, questo primo bando di gara 2022 di Europe’s Rail è stato aperto a tutte le società ammissibili in conformità con le regole di partecipazione di Horizon Europe. Saranno più di 200 e provenienti da 14 Stati a sviluppare, quindi, soluzioni per una nuova ferrovia europea.\r\n\r\n«Ci fidiamo dell'industria europea ferroviaria. Sono orgoglioso di vedere che il primo bando lanciato in ambito Europe’s Rail abbia attratto progetti di ottima qualità che guideranno verso la modernizzazione del sistema ferroviario, per la realizzazione di un vero e proprio spazio ferroviario europeo unico», ha dichiarato Henrik Hololei, direttore generale mobilità e trasporto della Commissione europea.","post_title":"Fs: Europe's Rail finanzia 568,4 milioni di euro i piani di sviluppo e ricerca","post_date":"2022-09-13T10:12:42+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1663063962000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti