27 May 2022

La Spezia “mille e una notte”, intesa tra Comune e Camera di Commercio per destagionalizzare il turismo

[ 0 ]

Una notte gratis per chi deciderà di soggiornare nelle strutture ricettive della città. È questo il progetto che il Comune della Spezia ha sviluppando, in collaborazione con la CCIAA e in accordo con le associazioni di categoria e lo Spezia Calcio, nell’ottica di destagionalizzare il turismo nel territorio spezzino e al contempo, aiutare economicamente gli operatori delle strutture ricettive. L’iniziativa prevede uno stanziamento di 50.000 mila euro per la realizzazione di iniziative promozionali che si pongono l’obiettivo di rilanciare il settore turismo, quale volano dell’economia e dello sviluppo del nostro territorio. In questo modo si darà la possibilità, a chi decide di visitare la nostra città, di rimanere più giorni, incentivando anche la fruizione degli esercizi commerciali ed evitando il turismo così detto “mordi e fuggi”.

«Un’iniziativa senza precedenti nel nostro territorio, presa di concerto fra l’Assessorato al Turismo e le associazioni di categoria – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – sono risorse mirate per un progetto che vuole combattere il turismo mordi e fuggi ma incoraggiare a rimanere ancora una notte alla Spezia, per avere più tempo quindi per apprezzarne il tessuto commerciale, turistico e tutto ciò che la città ha da offrire. Inoltre è un progetto che va nella direzione giusta della destagionalizzazione, fondamentale soprattutto nel momento storico che stiamo vivendo».

I visitatori accederanno alla promozione entrando nella landing page dedicata con l’elenco di tutte le strutture ricettive alberghiere aderenti. L’utente verrà reindirizzato al sito internet di ciascuna struttura ricettiva e potrà effettuare la prenotazione della camera telefonicamente o via mail.

«E’ la prima volta – sottolinea il segretario generale della Camera di Commercio, Marco Casarino – che si mette a punto un accordo così organico sul fronte della promozione: una buona pratica da proseguire e sviluppare. Stiamo vivendo – aggiunge – una fase di incertezza: questa iniziativa va ad iniettare elementi di sostanza. L’offerta ricettiva turistica spezzina – conclude – è oggi un’industria matura dove, in questo momento, la sicurezza è al primo posto: venire a Spezia vuol dire trascorrere un soggiorno in sicurezza. Dal 20 dicembre le strutture ricettive potranno iscriversi al portale».  

 

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti