23 February 2024

La Spezia, alla Prima Conferenza Programmatica del Turismo del 1° aprile attesa Daniela Santanchè

[ 0 ]

L’obiettivo è arrivare alla stesura di un Piano d’Indirizzo Strategico a sostegno dello sviluppo della Destinazione Spezia e avviare un processo di partecipazione,  per elaborare idee e proposte per un Piano che vuole fornire una cornice unitaria in cui tutti i Comuni del territorio, istituzioni, associazioni, operatori condividano strategie di lungo termine e obiettivi e linee di intervento di medio termine.

Per questo il 1° aprile al terminal crociere della Spezia il Comune della Spezia ha  organizzato un evento al quale parteciperà anche il  Ministro del Turismo Daniela Santanchè e alcuni tra i maggiori esperti sul tema del turismo ed accoglienza che vuole essere un momento di approfondimento oltre che di sintesi rispetto alle azioni intraprese dall’Amministrazione  sul tema del Turismo ma anche l’avvio, per la prima volta, di un processo di partecipazione e collaborazione, coordinato dal Comune della Spezia,  tra enti, associazioni del territorio e stakeholder al fine di condividere strategie e creare una rete sempre più fitta che dia impulso alle azioni e agli obbiettivi dell’amministrazione comunale.

Parteciperanno alla giornata di incontri, oltre al Ministro del Turismo e all’assessore al turismo del Comune della Spezia Maria Grazia Frijia, Pierluigi Peracchini Sindaco della Spezia, Presidente della Provincia della Spezia, Daniele Ciulli Direttore Generale Spezia e Carrara Cruise Terminal, Mario Sommariva Presidente Autorità di sistema portuale della Liguria Orientale, Leonardo Massa Managing Director Italy MSC, Giovanni Toti Presidente Regione Liguria.

Tra i relatori Alice Melpignano CEO di Neosvoc, Alberto Corti Confturismo, Tommaso Peduzzi Global Head of Sales Regiondo, Robert Kropfitsch Territori Sostenibili, Ruben Santopietro ceo di Visit Italia e Anthony La Salandra Dir. Risposte Turismo e Adriatic sea Forum.

 

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462148 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha aperto le vendite dei biglietti per la nuova rotta da Milano Linate a Malta Luqa, che decollerà dal prossimo 1° giugno. Il collegamento sarà operativo fino a settembre con quattro frequenze settimanali, secondo il seguente schedule: partenza da Linate il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza alle 11:10 ed arrivo a Malta alle 13:05, mentre il sabato la partenza sarà alle 15:00 e l’arrivo alle 16:55; rientro da Malta Luqa il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza programmata alle 13:55 e arrivo a Milano alle 15:55, mentre il sabato la partenza sarà alle 17:45 e l’arrivo alle 19:45. Il nuovo collegamento rafforza l’offerta della compagnia aerea sulla destinazione Malta e va ad aggiungersi al volo già operato da Ita da Roma Fiumicino con due frequenze settimanali che saliranno a tre da aprile per poi diventare giornaliere, da giugno. Durante l'estate Ita volerà attraverso un network di 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Nord America, Africa e Medio Oriente saranno i mercati in cui il vettore inaugurerà nella stagione estiva voli diretti dal proprio hub di Roma Fiumicino. Nel dettaglio, ad aprile verrà lanciato il nuovo volo diretto su Chicago e a maggio i collegamenti diretti su Toronto e Riyad. A giugno, sarà la volta dei voli verso Accra e Kuwait City, a luglio del collegamento su Dakar e ad agosto di quello su Gedda. Inoltre, nel picco estivo la Compagnia volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali. [post_title] => Ita Airways raddoppia su Malta: in vendita i voli da Milano Linate, attivi dal 1° giugno [post_date] => 2024-02-23T09:24:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708680297000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462143 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'acquisizione di Air Europa da parte del gruppo Iag finisce ancora nel mirino dell'Antitrust dell'Unione europea per i problemi di concorrenza che si verrebbero a creare su alcune rotte a danno dei passeggeri. Come riferito da Reuters, lo scorso mese la Commissione Ue ha avviato un'indagine approfondita sull'operazione (l'acquisizione da parte di Iag dell'80% delle quote Air Europa che ancora non possiede, per 400 milioni di euro, ndr) sostenendo che potrebbe ridurre la concorrenza sulle rotte domestiche verso le isole Baleari e Canarie e nonché su quelle a corto raggio tra Madrid e le principali città europee, oltre che verso Israele, Marocco, Gran Bretagna e Svizzera. L'autorità europea ha anche affermato che le rotte a lungo raggio tra Madrid e il Nord e il Sud America potrebbero subire una riduzione della concorrenza. La risposta di Bruxelles è attesa entro il 7 giugno, ma già entro marzo sarebbero in arrivo le obiezioni alla fusione, a meno che non vengano fatte concessioni credibili. Luis Gallego, ceo del gruppo Iag, lo scorso mese aveva sottolineato in una nota che si stava lavorando per rispondere alle richieste della commissione. "Rimaniamo impegnati a chiudere questa transazione il più rapidamente possibile, nel 2024, per iniziare a realizzare i benefici dell'accordo per i consumatori e per l'economia spagnola in generale, e per aumentare la competitività di Madrid rispetto agli altri hub europei". [post_title] => Iag: l'Antitrust europeo chiede rimedi urgenti per avallare l'acquisto di Air Europa [post_date] => 2024-02-23T08:50:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708678250000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461982 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461983" align="alignleft" width="300"] Il direttore commerciale, Ada Miraglia[/caption] L'apertura del Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu come hotel 4 stelle superior. Sono le principali novità 2024 del gruppo CdsHotels, che si presenta al doppio appuntamento con le fiere del Sud, il Btm di Bari dal 27 al 29 febbraio, e la Bmt di Napoli, dal 14 al 16 marzo, forte di un 2023 chiuso con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita del 16% rispetto al 2022. Con gli investimenti previsti dal piano strategico, CdsHotels nel 2024 conterà quindi in portfolio cinque villaggi tra Puglia e Sicilia (Porto Giardino, Riva Marina Resort, relais Masseria le Cesine, Costa del Salento Village e CdsHotels Terrasini in Sicilia, tutti 4 stelle), nonché sette Hotel Collection (il 5 stelle Marenea Suite Hotel, i 4 stelle superior Pietrablu, Basiliani, Grand Hotel Riviera, Marelive e Baia Taormina, il 4 stelle Corte di Nettuno). Al Btm di Bari, la partecipazione di CdsHotels prevede anche l’organizzazione di un panel dal titolo Green deal, digitalizzazione e hospitality. Prospettive al 2030, che si terrà il 28 febbraio (ore 10:45), in Arena, e che vede come relatori Gabriele Totisco, responsabile ricerca e sviluppo della compagnia, e Daniele Totisco, responsabile budget e controllo. [post_title] => CdsHotels alle fiere del Sud con la novità Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu [post_date] => 2024-02-21T10:54:38+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512878000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461943 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prima regione d’Italia per presenze (73 milioni, pari a un fatturato di 18 milioni di euro) il Veneto supera i risultati pre–pandemia e punta sempre di più sul grande patrimonio naturale, paesaggistico, culturale, artistico e architettonico che tramanda da secoli: ricchezze inestimabili che, associate a una governance turistica efficace, delineano le sfide del turismo del futuro, sempre più attento e consapevole. I nove siti Unesco del Veneto saranno infatti l’anello di congiunzione di un’esperienza completa, dalle Dolomiti Bellunesi a Verona, da Padova a Vicenza e le sue ville palladiane, solo per citarne alcuni. Lo ha affermato l’assessore al Turismo della regione, Federico Caner, introducendo i temi chiave di un’offerta turistica incentrata su attrattività e sostenibilità: “La prima edizione della Borsa internazionale dei siti Patrimonio mondiale, tenutasi la scorsa primavera a Castelbrando, ci ha dato spunti per elaborare idee inedite e rinnovare un’offerta allineata con le nuove tendenze di viaggio, nell’ottica di una sostenibilità a 360 gradi”. I gioielli Unesco, la loro salvaguardia e i grandi appuntamenti del 2024 saranno al centro della seconda edizione della Borsa e oggetto di educational tour per i to italiani e stranieri, nonché per la stampa specializzata, alla scoperta del territorio veneto e di prodotti turistici integrati, accessibili e fruibili. In grande risalto, oltre ai siti Unesco, le aree che ospiteranno le Olimpiadi Invernali del 2026, permettendo così agli operatori e ai giornalisti di vivere in anteprima l’atmosfera di attesa del grande evento sportivo. [post_title] => Veneto: un’offerta turistica incentrata su attrattività e sostenibilità [post_date] => 2024-02-21T09:38:54+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708508334000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461924 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Potrebbe essere Gianluigi Aponte a mettere le mani sul Bauer di Venezia. Nonostante la proprietà abbia recentemente smentito l'intenzione di vendere la struttura, alcune indiscrezioni raccolte da La Repubblica vedrebbero il patron del gruppo Msc in prima fila per l'acquisizione dello storico albergo sulla Laguna: l'hotel acquisito nel 2020 da Signa, il gruppo austriaco di proprietà del miliardario René Benko, protagonista di quello che è già stato definito il più grande default della storia europea recente. La mossa di Aponte sarebbe finalizzata ad accrescere ulteriormente la presenza della propria compagnia all'interno dell'industria turistica italiana. D'altronde i capitali non mancano a Msc che, con i prezzi dei noli saliti di circa il 70% dallo scoppio della crisi di Suez, continua a macinare profitti. Entro marzo, si attende in particolare il via libera di Bruxelles all'acquisizione definitiva di Italo, con il gruppo italo-svizzero che sarebbe già al lavoro per potenziare il numero di treni in circolazione di una trentina di unità. E poi c'è la vicenda Ita, che pare non ancora chiusa. Con Aponte che rimane alla finestra in attesa di capire le decisioni dell'Antitrust Ue sulle condizioni che imporrà a Lufthansa per l'acquisto della compagnia italiana. [post_title] => Aponte, Msc, mette gli occhi sul Bauer di Venezia? [post_date] => 2024-02-20T12:00:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708430407000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461927 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet è la compagnia aerea ufficiale dell'Eurovision Song Contest: la compagnia farà volare migliaia di visitatori in partenza da tutta Europa verso l’aeroporto di Copenaghen. Da qui i viaggiatori avranno accesso rapido e diretto alla città ospitante Malmö, in Svezia, dove si svolgeranno le semifinali e le finali dal vivo il 7, il 9 e l’11 maggio. Il vettore ha previsto un aumento di capacità posti di oltre il 10% in più di posti da e per Copenaghen rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. «I viaggi offrono la rara opportunità di staccarsi dalla quotidianità e di vivere completamente nel momento, esattamente come accade durante l'iconico Eurovision Song Contest - afferma Gabriella Neudecker, direttore marketing di easyJet -: persone, paesi e comunità si uniscono, tutto è possibile e tutti sono i benvenuti. Noi di easyJet condividiamo questi importanti valori e siamo orgogliosi di fare la nostra parte nel mettere in contatto le persone in tutta Europa: anche per questo siamo convinti che questa partnership sia la combinazione perfetta». «Siamo entusiasti di accogliere easyJet come compagnia aerea partner ufficiale dell'Eurovision Song Contest: condividiamo la passione di mettere in connessione persone e culture e non vediamo l'ora di decollare insieme, unendo la gioia della musica alla libertà del viaggio» ha aggiunto Martin Österdahl, executive supervisor di Eurovision. [post_title] => L'Eurovision Song Contest vola sulle ali di easyJet, partner ufficiale dell'evento [post_date] => 2024-02-20T11:55:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708430113000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ita Airways ha aperto le vendite per il nuovo volo diretto Roma-Dakar, che decollerà il prossimo 3 luglio, con quattro frequenze settimanali operate mercoledì, venerdì, sabato e domenica con un Airbus A321neo. Fino a ottobre, la partenza da Fiumicino è prevista alle 15:30 con arrivo in Senegal alle 19:30 (ora locale); dal 27 ottobre, invece, la partenza da Roma sarà alle 15:00 e l’arrivo a Dakar sarà alle 20:10 (ora locale). La ripartenza dall’aeroporto di Dakar – Blaise Diagne sarà programmata alle 23:40 (ora locale), con arrivo a Roma per le 07:20 della mattina successiva alla partenza; dal 27 ottobre l’orario di partenza sarà spostato alle 23:50 (locali), con arrivo a Roma alle 06:25. L’A321neo è l’aeromobile più grande della famiglia A320neo di Airbus e offre autonomia e prestazioni di assoluto livello. E' anche il primo aeromobile narrow body configurato con tre cabine: Business Class (12 posti), Premium Economy (12 posti) ed Economy (141 posti di cui 12 dedicati alla Comfort Economy).  L’apertura della nuova rotta consentirà a Ita non solo di ottenere un ingresso strategico per il traffico point-to-point, ma anche di raggiungere altre destinazioni all’interno di entrambi i Paesi, combinando così viaggi di turismo e d’affari. L'operativo della stagione estiva del vettore conta 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali; inoltre, nel picco estivo il vettore volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali nel Mediterraneo, incluse la Grecia, la Spagna, la Croazia e le isole italiane, raggiungibili con voli diretti da Roma Fiumicino e Milano Linate (Rodi, Ibiza, Palma di Maiorca, Minorca, Heraklion, Corfù, Lampedusa, Pantelleria, Spalato e Cefalonia - queste ultime due solo da Roma Fiumicino). [post_title] => Ita Airways ha aperto le vendite della Roma-Dakar che decollerà il 3 luglio [post_date] => 2024-02-20T09:46:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708422396000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461849 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cathay Pacific aumenta i voli tra Milano e Hong Kong che dal prossimo aprile saliranno a quattro alla settimana, con partenza il lunedì, il giovedì, il venerdì e il sabato alle ore 12:35 dall’aeroporto di Malpensa. Dall'hub di Hong Kong i passeggeri potranno anche raggiungere molte altre destinazioni nell’Asia Pacifico che fanno parte del network Cathay, come ad esempio Giappone, Vietnam, Thailandia, Indonesia, Cina Continentale e Australia. «Il nuovo schedule con quattro voli settimanali vuole soddisfare la crescente richiesta dall’Italia, che vede Hong Kong come una delle principali mete dei viaggi business e leisure. Il nostro obiettivo è quello di incentivare sempre di più il collegamento diretto Milano-Hong Kong, un importante asse strategico per entrambe le città -  afferma Daniele Bordogna, regional head of trade sales - Europe di Cathay Pacific -. A bordo dei nostri aerei, i passeggeri potranno provare un’esperienza di volo senza eguali, grazie a comfort e servizi premium in tutte le classi di volo, Business Class, Premium Economy ed Economy». [post_title] => Cathay Pacific: salgono a quattro alla settimana i voli tra Milano e Hong Kong [post_date] => 2024-02-20T09:34:00+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708421640000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461835 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non si ferma lo sviluppo della classe Oasis del gruppo Royal Caribbean, che ha appena messo in ordine una nuova nave, la settima della serie. Nonostante non si tratti più della linea più moderna, visto il recente lancio della Icon con l'unità omonima, la Oasis continua evidentemente a essere molto apprezzata dai crocieristi, a quasi 15 anni dal suo debutto a dicembre 2009. La nave verrà costruita presso gli stabilimenti francesi degli Chantiers de l'Atlantique, mentre l'entrata in vigore dell'accordo appena siglato è come di consueto soggetto al reperimento dei finanziamenti necessari, che Rcl si aspetta di ottenere entro la fine di quest'anno. L'unità dovrebbe essere consegnata nel 2028. Nel frattempo, Rcl è in attesa dall'arrivo della seconda nave della classe Icon, la Star of the Seas, per l'estate del 2025. Il prossimo luglio è invece in calendario la consegna della Utopia of the Seas, sesta unità Oasis. In totale il gruppo ha oggi in pipeline otto navi, oltre che per il brand omonimo anche per Celebrity e Silver Cruises, nonché per la joint venture al 50% che opera le unità Tui Cruises e Hapag-Lloyd. [post_title] => Royal Caribbean: in arrivo la settima nave della classe Oasis [post_date] => 2024-02-19T13:30:36+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708349436000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "la spezia alla conferenza programmatica del turismo del 1 aprile attesa daniela santanche" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":78,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1020,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462148","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha aperto le vendite dei biglietti per la nuova rotta da Milano Linate a Malta Luqa, che decollerà dal prossimo 1° giugno.\r\nIl collegamento sarà operativo fino a settembre con quattro frequenze settimanali, secondo il seguente schedule: partenza da Linate il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza alle 11:10 ed arrivo a Malta alle 13:05, mentre il sabato la partenza sarà alle 15:00 e l’arrivo alle 16:55; rientro da Malta Luqa il lunedì, il mercoledì e la domenica con partenza programmata alle 13:55 e arrivo a Milano alle 15:55, mentre il sabato la partenza sarà alle 17:45 e l’arrivo alle 19:45.\r\nIl nuovo collegamento rafforza l’offerta della compagnia aerea sulla destinazione Malta e va ad aggiungersi al volo già operato da Ita da Roma Fiumicino con due frequenze settimanali che saliranno a tre da aprile per poi diventare giornaliere, da giugno.\r\nDurante l'estate Ita volerà attraverso un network di 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Nord America, Africa e Medio Oriente saranno i mercati in cui il vettore inaugurerà nella stagione estiva voli diretti dal proprio hub di Roma Fiumicino. Nel dettaglio, ad aprile verrà lanciato il nuovo volo diretto su Chicago e a maggio i collegamenti diretti su Toronto e Riyad. A giugno, sarà la volta dei voli verso Accra e Kuwait City, a luglio del collegamento su Dakar e ad agosto di quello su Gedda. Inoltre, nel picco estivo la Compagnia volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali.","post_title":"Ita Airways raddoppia su Malta: in vendita i voli da Milano Linate, attivi dal 1° giugno","post_date":"2024-02-23T09:24:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708680297000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462143","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'acquisizione di Air Europa da parte del gruppo Iag finisce ancora nel mirino dell'Antitrust dell'Unione europea per i problemi di concorrenza che si verrebbero a creare su alcune rotte a danno dei passeggeri.\r\n\r\nCome riferito da Reuters, lo scorso mese la Commissione Ue ha avviato un'indagine approfondita sull'operazione (l'acquisizione da parte di Iag dell'80% delle quote Air Europa che ancora non possiede, per 400 milioni di euro, ndr) sostenendo che potrebbe ridurre la concorrenza sulle rotte domestiche verso le isole Baleari e Canarie e nonché su quelle a corto raggio tra Madrid e le principali città europee, oltre che verso Israele, Marocco, Gran Bretagna e Svizzera.\r\n\r\nL'autorità europea ha anche affermato che le rotte a lungo raggio tra Madrid e il Nord e il Sud America potrebbero subire una riduzione della concorrenza.\r\n\r\nLa risposta di Bruxelles è attesa entro il 7 giugno, ma già entro marzo sarebbero in arrivo le obiezioni alla fusione, a meno che non vengano fatte concessioni credibili.\r\n\r\nLuis Gallego, ceo del gruppo Iag, lo scorso mese aveva sottolineato in una nota che si stava lavorando per rispondere alle richieste della commissione. \"Rimaniamo impegnati a chiudere questa transazione il più rapidamente possibile, nel 2024, per iniziare a realizzare i benefici dell'accordo per i consumatori e per l'economia spagnola in generale, e per aumentare la competitività di Madrid rispetto agli altri hub europei\".","post_title":"Iag: l'Antitrust europeo chiede rimedi urgenti per avallare l'acquisto di Air Europa","post_date":"2024-02-23T08:50:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708678250000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461982","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461983\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il direttore commerciale, Ada Miraglia[/caption]\r\n\r\nL'apertura del Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu come hotel 4 stelle superior. Sono le principali novità 2024 del gruppo CdsHotels, che si presenta al doppio appuntamento con le fiere del Sud, il Btm di Bari dal 27 al 29 febbraio, e la Bmt di Napoli, dal 14 al 16 marzo, forte di un 2023 chiuso con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita del 16% rispetto al 2022.\r\n\r\nCon gli investimenti previsti dal piano strategico, CdsHotels nel 2024 conterà quindi in portfolio cinque villaggi tra Puglia e Sicilia (Porto Giardino, Riva Marina Resort, relais Masseria le Cesine, Costa del Salento Village e CdsHotels Terrasini in Sicilia, tutti 4 stelle), nonché sette Hotel Collection (il 5 stelle Marenea Suite Hotel, i 4 stelle superior Pietrablu, Basiliani, Grand Hotel Riviera, Marelive e Baia Taormina, il 4 stelle Corte di Nettuno).\r\n\r\nAl Btm di Bari, la partecipazione di CdsHotels prevede anche l’organizzazione di un panel dal titolo Green deal, digitalizzazione e hospitality. Prospettive al 2030, che si terrà il 28 febbraio (ore 10:45), in Arena, e che vede come relatori Gabriele Totisco, responsabile ricerca e sviluppo della compagnia, e Daniele Totisco, responsabile budget e controllo.","post_title":"CdsHotels alle fiere del Sud con la novità Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu","post_date":"2024-02-21T10:54:38+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708512878000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461943","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prima regione d’Italia per presenze (73 milioni, pari a un fatturato di 18 milioni di euro) il Veneto supera i risultati pre–pandemia e punta sempre di più sul grande patrimonio naturale, paesaggistico, culturale, artistico e architettonico che tramanda da secoli: ricchezze inestimabili che, associate a una governance turistica efficace, delineano le sfide del turismo del futuro, sempre più attento e consapevole.\r\n\r\nI nove siti Unesco del Veneto saranno infatti l’anello di congiunzione di un’esperienza completa, dalle Dolomiti Bellunesi a Verona, da Padova a Vicenza e le sue ville palladiane, solo per citarne alcuni. Lo ha affermato l’assessore al Turismo della regione, Federico Caner, introducendo i temi chiave di un’offerta turistica incentrata su attrattività e sostenibilità: “La prima edizione della Borsa internazionale dei siti Patrimonio mondiale, tenutasi la scorsa primavera a Castelbrando, ci ha dato spunti per elaborare idee inedite e rinnovare un’offerta allineata con le nuove tendenze di viaggio, nell’ottica di una sostenibilità a 360 gradi”.\r\n\r\nI gioielli Unesco, la loro salvaguardia e i grandi appuntamenti del 2024 saranno al centro della seconda edizione della Borsa e oggetto di educational tour per i to italiani e stranieri, nonché per la stampa specializzata, alla scoperta del territorio veneto e di prodotti turistici integrati, accessibili e fruibili. In grande risalto, oltre ai siti Unesco, le aree che ospiteranno le Olimpiadi Invernali del 2026, permettendo così agli operatori e ai giornalisti di vivere in anteprima l’atmosfera di attesa del grande evento sportivo.","post_title":"Veneto: un’offerta turistica incentrata su attrattività e sostenibilità","post_date":"2024-02-21T09:38:54+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708508334000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461924","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Potrebbe essere Gianluigi Aponte a mettere le mani sul Bauer di Venezia. Nonostante la proprietà abbia recentemente smentito l'intenzione di vendere la struttura, alcune indiscrezioni raccolte da La Repubblica vedrebbero il patron del gruppo Msc in prima fila per l'acquisizione dello storico albergo sulla Laguna: l'hotel acquisito nel 2020 da Signa, il gruppo austriaco di proprietà del miliardario René Benko, protagonista di quello che è già stato definito il più grande default della storia europea recente.\r\n\r\nLa mossa di Aponte sarebbe finalizzata ad accrescere ulteriormente la presenza della propria compagnia all'interno dell'industria turistica italiana. D'altronde i capitali non mancano a Msc che, con i prezzi dei noli saliti di circa il 70% dallo scoppio della crisi di Suez, continua a macinare profitti. Entro marzo, si attende in particolare il via libera di Bruxelles all'acquisizione definitiva di Italo, con il gruppo italo-svizzero che sarebbe già al lavoro per potenziare il numero di treni in circolazione di una trentina di unità. E poi c'è la vicenda Ita, che pare non ancora chiusa. Con Aponte che rimane alla finestra in attesa di capire le decisioni dell'Antitrust Ue sulle condizioni che imporrà a Lufthansa per l'acquisto della compagnia italiana.","post_title":"Aponte, Msc, mette gli occhi sul Bauer di Venezia?","post_date":"2024-02-20T12:00:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708430407000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461927","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet è la compagnia aerea ufficiale dell'Eurovision Song Contest: la compagnia farà volare migliaia di visitatori in partenza da tutta Europa verso l’aeroporto di Copenaghen. Da qui i viaggiatori avranno accesso rapido e diretto alla città ospitante Malmö, in Svezia, dove si svolgeranno le semifinali e le finali dal vivo il 7, il 9 e l’11 maggio.\r\nIl vettore ha previsto un aumento di capacità posti di oltre il 10% in più di posti da e per Copenaghen rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.\r\n«I viaggi offrono la rara opportunità di staccarsi dalla quotidianità e di vivere completamente nel momento, esattamente come accade durante l'iconico Eurovision Song Contest - afferma Gabriella Neudecker, direttore marketing di easyJet -: persone, paesi e comunità si uniscono, tutto è possibile e tutti sono i benvenuti. Noi di easyJet condividiamo questi importanti valori e siamo orgogliosi di fare la nostra parte nel mettere in contatto le persone in tutta Europa: anche per questo siamo convinti che questa partnership sia la combinazione perfetta».\r\n«Siamo entusiasti di accogliere easyJet come compagnia aerea partner ufficiale dell'Eurovision Song Contest: condividiamo la passione di mettere in connessione persone e culture e non vediamo l'ora di decollare insieme, unendo la gioia della musica alla libertà del viaggio» ha aggiunto Martin Österdahl, executive supervisor di Eurovision.","post_title":"L'Eurovision Song Contest vola sulle ali di easyJet, partner ufficiale dell'evento","post_date":"2024-02-20T11:55:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708430113000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461872","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ita Airways ha aperto le vendite per il nuovo volo diretto Roma-Dakar, che decollerà il prossimo 3 luglio, con quattro frequenze settimanali operate mercoledì, venerdì, sabato e domenica con un Airbus A321neo.\r\nFino a ottobre, la partenza da Fiumicino è prevista alle 15:30 con arrivo in Senegal alle 19:30 (ora locale); dal 27 ottobre, invece, la partenza da Roma sarà alle 15:00 e l’arrivo a Dakar sarà alle 20:10 (ora locale).\r\nLa ripartenza dall’aeroporto di Dakar – Blaise Diagne sarà programmata alle 23:40 (ora locale), con arrivo a Roma per le 07:20 della mattina successiva alla partenza; dal 27 ottobre l’orario di partenza sarà spostato alle 23:50 (locali), con arrivo a Roma alle 06:25.\r\nL’A321neo è l’aeromobile più grande della famiglia A320neo di Airbus e offre autonomia e prestazioni di assoluto livello. E' anche il primo aeromobile narrow body configurato con tre cabine: Business Class (12 posti), Premium Economy (12 posti) ed Economy (141 posti di cui 12 dedicati alla Comfort Economy). \r\nL’apertura della nuova rotta consentirà a Ita non solo di ottenere un ingresso strategico per il traffico point-to-point, ma anche di raggiungere altre destinazioni all’interno di entrambi i Paesi, combinando così viaggi di turismo e d’affari.\r\nL'operativo della stagione estiva del vettore conta 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali; inoltre, nel picco estivo il vettore volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali nel Mediterraneo, incluse la Grecia, la Spagna, la Croazia e le isole italiane, raggiungibili con voli diretti da Roma Fiumicino e Milano Linate (Rodi, Ibiza, Palma di Maiorca, Minorca, Heraklion, Corfù, Lampedusa, Pantelleria, Spalato e Cefalonia - queste ultime due solo da Roma Fiumicino).","post_title":"Ita Airways ha aperto le vendite della Roma-Dakar che decollerà il 3 luglio","post_date":"2024-02-20T09:46:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708422396000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461849","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cathay Pacific aumenta i voli tra Milano e Hong Kong che dal prossimo aprile saliranno a quattro alla settimana, con partenza il lunedì, il giovedì, il venerdì e il sabato alle ore 12:35 dall’aeroporto di Malpensa.\r\nDall'hub di Hong Kong i passeggeri potranno anche raggiungere molte altre destinazioni nell’Asia Pacifico che fanno parte del network Cathay, come ad esempio Giappone, Vietnam, Thailandia, Indonesia, Cina Continentale e Australia.\r\n«Il nuovo schedule con quattro voli settimanali vuole soddisfare la crescente richiesta dall’Italia, che vede Hong Kong come una delle principali mete dei viaggi business e leisure. Il nostro obiettivo è quello di incentivare sempre di più il collegamento diretto Milano-Hong Kong, un importante asse strategico per entrambe le città -  afferma Daniele Bordogna, regional head of trade sales - Europe di Cathay Pacific -. A bordo dei nostri aerei, i passeggeri potranno provare un’esperienza di volo senza eguali, grazie a comfort e servizi premium in tutte le classi di volo, Business Class, Premium Economy ed Economy».","post_title":"Cathay Pacific: salgono a quattro alla settimana i voli tra Milano e Hong Kong","post_date":"2024-02-20T09:34:00+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708421640000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461835","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non si ferma lo sviluppo della classe Oasis del gruppo Royal Caribbean, che ha appena messo in ordine una nuova nave, la settima della serie. Nonostante non si tratti più della linea più moderna, visto il recente lancio della Icon con l'unità omonima, la Oasis continua evidentemente a essere molto apprezzata dai crocieristi, a quasi 15 anni dal suo debutto a dicembre 2009. La nave verrà costruita presso gli stabilimenti francesi degli Chantiers de l'Atlantique, mentre l'entrata in vigore dell'accordo appena siglato è come di consueto soggetto al reperimento dei finanziamenti necessari, che Rcl si aspetta di ottenere entro la fine di quest'anno.\r\n\r\nL'unità dovrebbe essere consegnata nel 2028. Nel frattempo, Rcl è in attesa dall'arrivo della seconda nave della classe Icon, la Star of the Seas, per l'estate del 2025. Il prossimo luglio è invece in calendario la consegna della Utopia of the Seas, sesta unità Oasis. In totale il gruppo ha oggi in pipeline otto navi, oltre che per il brand omonimo anche per Celebrity e Silver Cruises, nonché per la joint venture al 50% che opera le unità Tui Cruises e Hapag-Lloyd.","post_title":"Royal Caribbean: in arrivo la settima nave della classe Oasis","post_date":"2024-02-19T13:30:36+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708349436000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti