6 February 2023

Emilia Romagna: grande balzo in avanti del settore terme

[ 0 ]

Massimo Caputi, presidente di Federterme

La stagione termale 2022 in Emilia Romagna è ripartita a pieno regime, segnalando un evidente recupero e un numero di clienti ospitati superiore rispetto al 2021, oltre che a un fatturato complessivo confortante. Un trend positivo dunque, condizionato però dal caro energia che pesa sugli sforzi del comparto.

Ne ha dato notizia in occasione del recente incontro dedicato alla stampa nazionale, Lino Gilioli, presidente Coter, che  ha dialogato con Massimo Caputi, presidente di Federterme, sul tema del rilancio delle terme italiane e con il dottor Marco Conti, specialista in fisioterapia e idrologia medica.

Il presidente del Coter Lino Gilioli ha commentato così le incoraggianti statistiche: «Il  2022 segna con decisione il rilancio delle Terme e l’Emilia Romagna guida questo percorso che vede la significativa crescita delle cure termali, delle attività riabilitative,  e del benessere che finalmente torna anch’esso ad essere protagonista dello sviluppo del nostro settore. Possiamo dire che abbiamo “navigato in un mare in tempesta” – prosegue Gilioli – “condizionato pesantemente dalle bollette energetiche che ancora tormentano i bilanci aziendali». Dal punto di vista delle tendenze emerge un trend positivo anche nell’ultima parte della stagione facendo segnare punte di affluenza decisamente buone.

Il presidente del Coter Lino Gilioli

«Le nostre 23 strutture hanno registrato un buon incremento dal punto di vista degli arrivi, con il 45% in più rispetto al 2021 e un aumento del 48% delle prestazioni. Non solo, gli arrivi Asl segnano un + 33% , quelli privati +43% e quelli benessere raddoppiano. La riabilitazione sia motoria che respiratoria cresce del 31% e supera il livello del 2019», ha aggiunto Gilioli.

A favorire questa crescita anche la ripresa dei flussi extraregione che ha contribuito ad attivare il movimento turistico delle località termali, anch’esso in significativo incremento sul 2021.
Dai dati emerge inoltre che la ripresa delle cure termali è guidata dal genere femminile che aumenta del 50% sullo scorso anno e dal riavvio della clientela pediatrica che segna + 43%. Il benessere riparte e accelera lasciando intravedere forti potenzialità e un imminente riaggancio con i dati pre-pandemia. La riabilitazione che rappresenta per le Terme dell’Emilia Romagna un asset importante recupera già oggi i buoni risultati del 2019. Vanno bene le “cure d’acqua” (bagni, fanghi, piscine termali) mentre è più timida la ripresa delle cure dell’apparato respiratorio che pur rappresentano un’ottima terapia naturale, molto importante per rafforzare il sistema immunitario e accrescere le difese naturali dell’organismo.

Le terme italiane hanno, negli ultimi anni, accolto le nuove esigenze dei clienti, accompagnandoli verso una nuova esperienza di benessere. Il presidente di Federterme, Massimo Caputi ha dichiarato che “L’epidemia da COVID non ha arrestato gli arrivi, anzi ha sancito la vigilia di un nuovo sviluppo del comparto termale improntato sulla ricerca del benessere e della salute. Possiamo definirlo turismo sanitario e di salute quello che ha caratterizzato l’afflusso verso le nostre strutture. Si tratta di un segmento dalle grandi potenzialità, che può essere fortemente sviluppato e diventare un vero e proprio brand italiano. Il territorio che circonda le località termali contribuisce a completare l’offerta di salute grazie alla ricchezza dei prodotti enogastronomici, ai giacimenti culturali e dell’arte, così diffusa da punteggiare tutta la nostra terra».

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438770 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono 700 le figure professionali professionali che saranno inserite in organico nei villaggi Club del Sole per la stagione estiva. A seguito dell'ampiamento delle aree hospitality ed f&b, l'operatore open-air amplia la propria attività di recruiting, aggiungendo due appuntamenti per le selezioni dal vivo: giovedì 9 febbraio, dalle 9 alle 18 presso il Meliá Milano, in occasione del Tfp Summit (iscrizione a questo link). E poi il 24 febbraio, sempre dalle 9 alle 18 ma a palazzo Rasponi, a Ravenna, nel contesto del Job Day: l'iniziativa è promossa da comune di Ravenna, regione Emilia-Romagna e Agenzia regionale per il lavoro, con il supporto della Camera di commercio locale, ed è rivolta a tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, attualmente disoccupati o inoccupati in cerca di lavoro. Candidarsi è facile: sarà sufficiente inviare il curriculum vitae tramite e-mail all’indirizzo hr@clubdelsole.com o, in alternativa, collegandosi al sito www.clubdelsole.com e accedendo alla sezione “Lavora con Noi”. La campagna di selezione è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero ma anche a tutti i profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; Club del Sole si propone, in proposito, come azienda post diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia, che, grazie anche alla presenza dell’executive chef stellato, Fabio Groppi, appena entrato nella direzione food&beverage, potranno avere un’occasione preziosa di crescita. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale, in base ai ruoli e alle mansioni con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione. [post_title] => Club del Sole cerca 700 figure per la prossima stagione estiva [post_date] => 2023-02-06T12:58:26+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675688306000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438731 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Novità nel team di Travel World Escape, che dà il benvenuto a Riccardo Santagostino nel ruolo di direttore sales, con la responsabilità diretta su Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna, nonché a Bruno Normanno in qualità di consulente commerciale. “Portare nelle agenzie di viaggio i nostri itinerari, significa proiettarle verso il futuro, rispondendo alle nuove esigenze di un mercato sempre più attento alle tematiche ambientali e sociali”, commenta lo stesso Santagostino. Con l’ingresso di queste figure di spessore e competenti, già conosciute in ambito agenziale, il to comincia a dare forma alla sua rete commerciale dedicata alla comunicazione e alla conoscenza del prodotto dei Viaggi rigenerativi. “Questo è un passo importante per l’azienda: si tratta di una vera e propria sinergia per trasmettere quelli che sono i profondi valori del brand verso la sostenibilità - sottolinea il ceo, Cristina Laganà -. Quest’ultima, intesa come inclusione socio-ambientale ed economica, dev’essere una priorità per tutti gli stakeholders coinvolti, con l’obiettivo comune di consolidare il futuro del turismo e delle generazioni future. Siamo sempre più determinati a investire sulle figure commerciali, per raggiungere capillarmente il territorio e accelerare il processo di sensibilizzazione della platea, per far comprendere a tutti le opportunità offerte dal Turismo rigenerativo”. Sono già inoltre in corso le selezioni a livello territoriale delle agenzie di viaggio Ambassador che, in partnership con Travel World Escape, saranno protagoniste di un percorso condiviso perseguendo la mission di un reale e misurabile cambiamento nel turismo e nel modo di viaggiare. [post_title] => Riccardo Santagostino nuovo direttore vendite di Travel World Escape [post_date] => 2023-02-06T10:34:27+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675679667000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438584 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair e l'aeroporto di Bologna disegnano insieme il futuro, grazie ad un accordo a lungo termine volto a mantenere competitivi i diritti aeroportuali, con un impatto positivo sugli investimenti nella regione. L'intesa è stata siglata in occasione della presentazione dell'operativo estivo della low cost che prevede 11 aeromobili basati - per un investimento di 1,1 miliardi di dollari -, 67 rotte di cui una nuova per Tolosa, oltre 770 voli settimanali; il potenziamento delle frequenze su oltre 20 rotte tra cui Atene, Barcellona, Cagliari, Palma di Maiorca, Praga e Vienna, oltre 4.000 posti di lavoro (di cui 330 diretti). "Quest’anno Ryanair trasporterà oltre 5 milioni di ospiti da/per Bologna, sostenendo la crescita a lungo termine e fornendo una spinta necessaria all'economia turistica locale, ma anche l’intera regione Emilia-Romagna, in cui continueremo a crescere questa estate - ha sottolineato il ceo della compagnia, Eddie Wilson -. Questo impegno a lungo termine su Bologna dimostra la fiducia dell'aeroporto nei confronti di Ryanair, che continuerà a investire nella regione per garantire ulteriore benessere ed occupazione. Per celebrare il nuovo operativo abbiamo lanciato un’offerta limitata con tariffe a partire da 29,99 euro per viaggiare tra aprile e ottobre 2023". "Ryanair fornisce la maggior parte della nostra base di traffico sostenendo la connettività del bacino di utenza di Bologna e l'economia della regione - ha aggiunto l'ad e direttore generale dell'Aeroporto di Bologna, Nazareno Ventola -. Continueremo a lavorare insieme per sviluppare un portafoglio di rotte nazionali e internazionali a beneficio dei nostri clienti attuali e futuri".         [post_title] => Ryanair investe su Bologna: accordo a lungo termine e nuova rotta per Tolosa [post_date] => 2023-02-03T08:54:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675414493000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438448 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => MyItalytotheWorld ha aperto a Venezia-Mestre il suo terzo ufficio, che si affianca agli hub già operativi di Firenze e Roma. “L’apertura di questa nuova filiale operativa, così come lo è stata quella di Roma, rientra nel nostro progetto di lavoro e nel nostro piano di investimenti che si pone in un’ottica di espansione del marchio e delle attività”, sostiene Alvaro Cipriani, ceo di MyItalytotheWorld by Tuscanyall.com “La crescita nella domanda da parte del canale agenziale ci ha incoraggiato ad aprire un nuovo ufficio, così da presidiare ulteriormente il territorio” aggiunge Marella Bagnoli, general manager del to, che ha recentemente ampliato la propria forza commerciale con l'ingresso di nuovi sales -. Dalla fondazione del nostro tour operator online, la domanda crescente che stiamo ricevendo lato agenti di viaggio ha reso quasi “necessaria” l’inaugurazione di un nuovo punto operativo, che ci consentirà di presidiare anche la zona del Triveneto oltre a Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Liguria". La manager invita poi le agenzie di viaggio a registrarsi sul nostro portale nell’area a loro riservata, in modo da testare, di persona, la velocità, la professionalità e i prodotti che ci contraddistinguono. Inoltre, saremo lieti di presentarci di persona in occasione del Tove - Travel Open Village Evolution - che si terrà all’Hotel Meliá Milano, il 12 e il 13 febbraio”. [post_title] => MyItalytotheWorld: aperto a Venezia-Mestre il terzo ufficio, che si affianca a Firenze e Roma [post_date] => 2023-02-01T13:01:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675256515000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438398 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_335181" align="alignleft" width="300"] L'assessore al turismo della regione Emilia Romagna, Andrea Corsini[/caption] Sono 1,6 milioni di euro i ristori Covid non utilizzati che potranno essere destinati al sostegno delle imprese turistiche dell'Appennino emiliano-romagnolo colpite dalla mancanza di neve registrata in avvio della stagione sciistica.  E' quanto annuncia l'Emilia-Romagna dopo l'incontro tra il ministro del turismo, Daniela Santanché e le regioni cui ha partecipato anche l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini. Alla prima tranche, viene evidenziato, potranno seguire a beneficio degli operatori emiliano-romagnoli, ulteriori 2,4 milioni sempre legati a fondi per l'emergenza Covid non spesi, ma di competenza del ministero dell'Economia e delle finanze mentre sono state confermate le risorse del Fondo unico nazionale per il turismo che per l'Emilia-Romagna valgono 7 milioni di euro. "Siamo soddisfatti per l'esito dell'incontro - dichiarano in una nota il presidente Stefano Bonaccini e l'assessore Corsini - e ringraziamo la ministra Santanché della disponibilità ad accogliere le proposte dell'Emilia-Romagna e delle Regioni per affrontare da subito, con misure concrete di sostegno, l'emergenza che ha colpito l'Appennino. E più in generale, ad avviare un confronto sulle prospettive dell'intero comparto turistico nazionale, a partire dalla applicazione della direttiva Bolkestein". [post_title] => Sostegno di 1,6 milioni per l'Appennino emiliano-romagnolo senza neve [post_date] => 2023-02-01T10:03:22+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675245802000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438357 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_437509" align="alignleft" width="300"] L'assessore regionale al turismo, Sergio Emidio Bini,[/caption] «Un confronto molto proficuo con l'obiettivo di accrescere il coordinamento tra le regioni e il governo sulle politiche del turismo, in particolare sul versante della promozione»: questo il giudizio dell'assessore del Friuli Venezia Giulia alle attività produttive e al turismo Sergio Emidio Bini sulla riunione tenutasi oggi in modalità mista (presenza e videoconferenza) con il ministro del Turismo Daniela Santanché e i rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome. "C'è la chiara sensazione di un cambio di passo - ha rilevato Bini - nel coinvolgimento dei territori, con l'obiettivo di avanzare in tempo breve sull'interoperabilità e di allestire un portale capace di evitare la dispersione dell'offerta Italia, valorizzando uno dei brand più reputati al mondo. «Altro aspetto fondamentale - ha sottolineato l'assessore - è l'interpretazione del turismo come asset industriale con cui è coerente la presentazione da parte del ministro di un piano strategico pluriennale che sarà ora al vaglio delle Regioni. Terzo punto rilevantissimo: la volontà di attivare un confronto periodico e sistematico con il pieno coinvolgimento dei territori». Bini ha ricordato, infine, che «il Friuli Venezia Giulia è stato apripista di questo percorso lungimirante avendo già stretto un'alleanza nella promozione turistica con il Veneto e l'Emilia Romagna». [post_title] => Bini (FVG): «Confronto migliore fra governo e regioni sul turismo» [post_date] => 2023-02-01T09:00:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675242000000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438116 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Slovenia rilancia la promozione sul mercato italiano per il 2023, per una diffusione della propria offerta turistica ancora più capillare, attraverso una serie di appuntamenti in tutta Italia, volti a consolidare i rapporti con gli operatori e a crearne di nuovi. Proprio il nostro paese nel 2022 si è posizionato al secondo posto per numero di arrivi in Slovenia, con un totale di 434.000 visitatori, pari all'11% del totale degli arrivi internazionali per circa 920.000 pernottamenti complessivi. La Germania si conferma primo mercato, con il 19% degli arrivi esteri, seguita da Austria e Paesi Bassi. Focus quindi su hospitality, ma anche su benessere e outdoor, fiori all’occhiello di una destinazione che ha saputo fare della sostenibilità il proprio marchio di fabbrica senza però rinunciare al luxury e all’innovazione. Nei mesi di febbraio e marzo l’Ente per il Turismo organizzerà 3 workshop: a Venezia (2 febbraio), Bologna (23 febbraio) e Roma (14 marzo) rivolti ad agenzie di viaggio e operatori. Evento principe di questo inizio anno sarà sicuramente, poi, la Bit di Milano, dove l'ente parteciperà con cinque co-espositori: Terme Čatež,  Jeruzalem Slovenia, Rimske terme, Alpinia Hotels - Lago di Bohinj e  Atlantida Boutique hotel. A marzo, invece, sarà la volta della Bmt di Napoli (16-18 marzo). Mentre l’evento più atteso dell’anno per gli operatori dell’incoming sloveno è lo Slovenian Incoming Workshop - SIW (8-12 maggio), in cui come ogni anno l’intera industria turistica del paese si presenterà a tutto il mondo del turismo internazionale. “L’Italia è un mercato chiave per il turismo in Slovenia – precisa il direttore dell'Ente Sloveno per il Turismo in Italia, Aljoša Ota - per noi è indispensabile collaborare con gli operatori italiani, perché siano sempre ricettivi e al corrente di quanto il nostro Paese è in grado di offrire. Non c’è modo migliore di fare rete se non attraverso un rapporto one-to-one, in presenza: in questo gli eventi trade costituiscono un’ottima occasione.” [post_title] => La Slovenia marca stretta l'Italia: dalla Bit ai workshop di formazione al trade [post_date] => 2023-01-27T15:04:04+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674831844000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438091 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prosegue il percorso del rafforzamento della rete sales di Glamour Tour Operator che, dopo l'approdo del nuovo direttore commerciale Emiliano Grondona nei primissimi giorni dell'anno, aggiunge oggi tre ulteriori new entry nel team: Alessio Perazzoli coprirà Emilia-Romagna, Marche e Umbria, Leonardo Camatti si occuperà di Toscana, Milano e provincia, nonché Svizzera, mentre Gaetano Caminita sarà responsabile delle vendite per le aree della Sicilia e Calabria. Alessio, Leonardo e Gaetano affiancheranno dunque la forza vendite di Glamour To guidata da Simone Prinari. Luca Buonpensiere“Abbiamo inserito nel team tre nuove interessanti risorse perché, grazie alla loro energia, esperienza e professionalità, siamo sicuri di raggiungere altri importanti obiettivi - sottolinea il titolare del to, Luca Buonpensiere -. La presenza così capillare sul territorio di una rete vendite ci consente una maggiore crescita e il posizionamento e consolidamento del nostro prodotto in maniera più ampia. Con un’evoluzione costante del mercato dei viaggi, diventa di cruciale importanza saper creare una solida rete di distribuzione per proteggere, sviluppare e rafforzare il nostro brand". Con uno staff arrivato ormai a 53 unità, l’ampliamento dell’offerta su Sud America e Africa e il rafforzamento del segmento crociere, Glamour raggiunge gran parte degli obiettivi che si era prefissato. Una delle novità di quest’anno sarà invece il nuovo tour con accompagnatore dall’Italia. [post_title] => Alessio Perazzoli, Leonardo Camatti e Gaetano Caminita new entry sales per Glamour [post_date] => 2023-01-27T12:05:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674821157000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438061 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Chioggia ospiterà il primo vertiporto dedicato agli airtaxi del Veneto: l'iniziativa, in collaborazione con il comune della città, farà da apripista ad altre che il Sistema aeroportuale del Nord Est ha elaborato, in linea con il Piano Strategico Nazionale “Advanced Air Mobility - AAM (2021-2030)” di Enac La roadmap per la realizzazione del piano di mobilità aerea avanzata del Gruppo Save si snoda su un arco temporale di tre anni e, per lo sviluppo dell'intero progetto, il gruppo partecipa alla società UrbanV, costituita ad ottobre 2021 con gli scali di Roma, Bologna e della Costa Azzurra. L’aeroporto di Venezia, terzo hub intercontinentale italiano, ospiterà due vertiporti: il primo nell’area landside per connettere il Nord Est dell’Italia, il secondo nell’area airside. In grado di collegare l’aeroporto con le principali aree logistiche e di attrazione turistica del territorio lagunare, si prevede possano movimentare intorno ai 340.000 passeggeri all’anno. Ma non sarà solo il territorio lagunare a beneficiare delle nuove tecnologie. Il piano di mobilità aerea avanzata infatti prevederà un sistema di oltre una decina di vertiporti che, partendo da Venezia, collegheranno tutto il Nord Est arrivando a lambire i territori di Cortina, Brescia e Bologna. Un’innovazione che si integrerà, seguendo un modello di intermodalità, con l’attuale rete di trasporti, così da ridurre i tempi di spostamento tra Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna. L'intero progetto, "è in linea con la nostra strategia di sostenibilità che è volta a favorire non solo la riduzione delle emissioni di CO2, ma anche lo sviluppo di un sistema intermodale di collegamento tra i nostri aeroporti e con i centri urbani - ha dichiarato Monica Scarpa, ad del gruppo Save -. Attraverso la partecipazione nella joint venture UrbanV, diamo concretezza alla volontà di accelerare lo sviluppo dei vertiporti, e avviamo un percorso condiviso per lo studio e la progettazione di infrastrutture di mobilità aerea urbana, in grado di decongestionare il traffico dell’area in cui incide il Marco Polo ad elevato traffico automobilistico”.   [post_title] => Airtaxi: sarà realizzato a Chioggia il primo vertiporto del Veneto [post_date] => 2023-01-27T10:05:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674813907000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "emilia romagna terme" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":45,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":581,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438770","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono 700 le figure professionali professionali che saranno inserite in organico nei villaggi Club del Sole per la stagione estiva. A seguito dell'ampiamento delle aree hospitality ed f&b, l'operatore open-air amplia la propria attività di recruiting, aggiungendo due appuntamenti per le selezioni dal vivo: giovedì 9 febbraio, dalle 9 alle 18 presso il Meliá Milano, in occasione del Tfp Summit (iscrizione a questo link).\r\n\r\nE poi il 24 febbraio, sempre dalle 9 alle 18 ma a palazzo Rasponi, a Ravenna, nel contesto del Job Day: l'iniziativa è promossa da comune di Ravenna, regione Emilia-Romagna e Agenzia regionale per il lavoro, con il supporto della Camera di commercio locale, ed è rivolta a tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, attualmente disoccupati o inoccupati in cerca di lavoro. Candidarsi è facile: sarà sufficiente inviare il curriculum vitae tramite e-mail all’indirizzo hr@clubdelsole.com o, in alternativa, collegandosi al sito www.clubdelsole.com e accedendo alla sezione “Lavora con Noi”.\r\n\r\nLa campagna di selezione è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero ma anche a tutti i profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; Club del Sole si propone, in proposito, come azienda post diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia, che, grazie anche alla presenza dell’executive chef stellato, Fabio Groppi, appena entrato nella direzione food&beverage, potranno avere un’occasione preziosa di crescita. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale, in base ai ruoli e alle mansioni con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione.","post_title":"Club del Sole cerca 700 figure per la prossima stagione estiva","post_date":"2023-02-06T12:58:26+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1675688306000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438731","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Novità nel team di Travel World Escape, che dà il benvenuto a Riccardo Santagostino nel ruolo di direttore sales, con la responsabilità diretta su Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna, nonché a Bruno Normanno in qualità di consulente commerciale. “Portare nelle agenzie di viaggio i nostri itinerari, significa proiettarle verso il futuro, rispondendo alle nuove esigenze di un mercato sempre più attento alle tematiche ambientali e sociali”, commenta lo stesso Santagostino.\r\n\r\nCon l’ingresso di queste figure di spessore e competenti, già conosciute in ambito agenziale, il to comincia a dare forma alla sua rete commerciale dedicata alla comunicazione e alla conoscenza del prodotto dei Viaggi rigenerativi. “Questo è un passo importante per l’azienda: si tratta di una vera e propria sinergia per trasmettere quelli che sono i profondi valori del brand verso la sostenibilità - sottolinea il ceo, Cristina Laganà -. Quest’ultima, intesa come inclusione socio-ambientale ed economica, dev’essere una priorità per tutti gli stakeholders coinvolti, con l’obiettivo comune di consolidare il futuro del turismo e delle generazioni future. Siamo sempre più determinati a investire sulle figure commerciali, per raggiungere capillarmente il territorio e accelerare il processo di sensibilizzazione della platea, per far comprendere a tutti le opportunità offerte dal Turismo rigenerativo”.\r\n\r\nSono già inoltre in corso le selezioni a livello territoriale delle agenzie di viaggio Ambassador che, in partnership con Travel World Escape, saranno protagoniste di un percorso condiviso perseguendo la mission di un reale e misurabile cambiamento nel turismo e nel modo di viaggiare.","post_title":"Riccardo Santagostino nuovo direttore vendite di Travel World Escape","post_date":"2023-02-06T10:34:27+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675679667000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438584","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair e l'aeroporto di Bologna disegnano insieme il futuro, grazie ad un accordo a lungo termine volto a mantenere competitivi i diritti aeroportuali, con un impatto positivo sugli investimenti nella regione. L'intesa è stata siglata in occasione della presentazione dell'operativo estivo della low cost che prevede 11 aeromobili basati - per un investimento di 1,1 miliardi di dollari -, 67 rotte di cui una nuova per Tolosa, oltre 770 voli settimanali; il potenziamento delle frequenze su oltre 20 rotte tra cui Atene, Barcellona, Cagliari, Palma di Maiorca, Praga e Vienna, oltre 4.000 posti di lavoro (di cui 330 diretti).\r\n\"Quest’anno Ryanair trasporterà oltre 5 milioni di ospiti da/per Bologna, sostenendo la crescita a lungo termine e fornendo una spinta necessaria all'economia turistica locale, ma anche l’intera regione Emilia-Romagna, in cui continueremo a crescere questa estate - ha sottolineato il ceo della compagnia, Eddie Wilson -. Questo impegno a lungo termine su Bologna dimostra la fiducia dell'aeroporto nei confronti di Ryanair, che continuerà a investire nella regione per garantire ulteriore benessere ed occupazione. Per celebrare il nuovo operativo abbiamo lanciato un’offerta limitata con tariffe a partire da 29,99 euro per viaggiare tra aprile e ottobre 2023\".\r\n\"Ryanair fornisce la maggior parte della nostra base di traffico sostenendo la connettività del bacino di utenza di Bologna e l'economia della regione - ha aggiunto l'ad e direttore generale dell'Aeroporto di Bologna, Nazareno Ventola -. Continueremo a lavorare insieme per sviluppare un portafoglio di rotte nazionali e internazionali a beneficio dei nostri clienti attuali e futuri\".\r\n \r\n \r\n \r\n ","post_title":"Ryanair investe su Bologna: accordo a lungo termine e nuova rotta per Tolosa","post_date":"2023-02-03T08:54:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675414493000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438448","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"MyItalytotheWorld ha aperto a Venezia-Mestre il suo terzo ufficio, che si affianca agli hub già operativi di Firenze e Roma. “L’apertura di questa nuova filiale operativa, così come lo è stata quella di Roma, rientra nel nostro progetto di lavoro e nel nostro piano di investimenti che si pone in un’ottica di espansione del marchio e delle attività”, sostiene Alvaro Cipriani, ceo di MyItalytotheWorld by Tuscanyall.com\r\n\r\n“La crescita nella domanda da parte del canale agenziale ci ha incoraggiato ad aprire un nuovo ufficio, così da presidiare ulteriormente il territorio” aggiunge Marella Bagnoli, general manager del to, che ha recentemente ampliato la propria forza commerciale con l'ingresso di nuovi sales -. Dalla fondazione del nostro tour operator online, la domanda crescente che stiamo ricevendo lato agenti di viaggio ha reso quasi “necessaria” l’inaugurazione di un nuovo punto operativo, che ci consentirà di presidiare anche la zona del Triveneto oltre a Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Liguria\".\r\n\r\nLa manager invita poi le agenzie di viaggio a registrarsi sul nostro portale nell’area a loro riservata, in modo da testare, di persona, la velocità, la professionalità e i prodotti che ci contraddistinguono. Inoltre, saremo lieti di presentarci di persona in occasione del Tove - Travel Open Village Evolution - che si terrà all’Hotel Meliá Milano, il 12 e il 13 febbraio”.","post_title":"MyItalytotheWorld: aperto a Venezia-Mestre il terzo ufficio, che si affianca a Firenze e Roma","post_date":"2023-02-01T13:01:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675256515000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438398","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_335181\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'assessore al turismo della regione Emilia Romagna, Andrea Corsini[/caption]\r\n\r\nSono 1,6 milioni di euro i ristori Covid non utilizzati che potranno essere destinati al sostegno delle imprese turistiche dell'Appennino emiliano-romagnolo colpite dalla mancanza di neve registrata in avvio della stagione sciistica.\r\n E' quanto annuncia l'Emilia-Romagna dopo l'incontro tra il ministro del turismo, Daniela Santanché e le regioni cui ha partecipato anche l'assessore regionale al turismo Andrea Corsini.\r\nAlla prima tranche, viene evidenziato, potranno seguire a beneficio degli operatori emiliano-romagnoli, ulteriori 2,4 milioni sempre legati a fondi per l'emergenza Covid non spesi, ma di competenza del ministero dell'Economia e delle finanze mentre sono state confermate le risorse del Fondo unico nazionale per il turismo che per l'Emilia-Romagna valgono 7 milioni di euro.\r\n\r\n\"Siamo soddisfatti per l'esito dell'incontro - dichiarano in una nota il presidente Stefano Bonaccini e l'assessore Corsini - e ringraziamo la ministra Santanché della disponibilità ad accogliere le proposte dell'Emilia-Romagna e delle Regioni per affrontare da subito, con misure concrete di sostegno, l'emergenza che ha colpito l'Appennino. E più in generale, ad avviare un confronto sulle prospettive dell'intero comparto turistico nazionale, a partire dalla applicazione della direttiva Bolkestein\".","post_title":"Sostegno di 1,6 milioni per l'Appennino emiliano-romagnolo senza neve","post_date":"2023-02-01T10:03:22+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675245802000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438357","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_437509\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'assessore regionale al turismo, Sergio Emidio Bini,[/caption]\r\n\r\n«Un confronto molto proficuo con l'obiettivo di accrescere il coordinamento tra le regioni e il governo sulle politiche del turismo, in particolare sul versante della promozione»: questo il giudizio dell'assessore del Friuli Venezia Giulia alle attività produttive e al turismo Sergio Emidio Bini sulla riunione tenutasi oggi in modalità mista (presenza e videoconferenza) con il ministro del Turismo Daniela Santanché e i rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome.\r\n\r\n\"C'è la chiara sensazione di un cambio di passo - ha rilevato Bini - nel coinvolgimento dei territori, con l'obiettivo di avanzare in tempo breve sull'interoperabilità e di allestire un portale capace di evitare la dispersione dell'offerta Italia, valorizzando uno dei brand più reputati al mondo.\r\n\r\n«Altro aspetto fondamentale - ha sottolineato l'assessore - è l'interpretazione del turismo come asset industriale con cui è coerente la presentazione da parte del ministro di un piano strategico pluriennale che sarà ora al vaglio delle Regioni. Terzo punto rilevantissimo: la volontà di attivare un confronto periodico e sistematico con il pieno coinvolgimento dei territori».\r\n\r\nBini ha ricordato, infine, che «il Friuli Venezia Giulia è stato apripista di questo percorso lungimirante avendo già stretto un'alleanza nella promozione turistica con il Veneto e l'Emilia Romagna».","post_title":"Bini (FVG): «Confronto migliore fra governo e regioni sul turismo»","post_date":"2023-02-01T09:00:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675242000000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438116","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Slovenia rilancia la promozione sul mercato italiano per il 2023, per una diffusione della propria offerta turistica ancora più capillare, attraverso una serie di appuntamenti in tutta Italia, volti a consolidare i rapporti con gli operatori e a crearne di nuovi. Proprio il nostro paese nel 2022 si è posizionato al secondo posto per numero di arrivi in Slovenia, con un totale di 434.000 visitatori, pari all'11% del totale degli arrivi internazionali per circa 920.000 pernottamenti complessivi. La Germania si conferma primo mercato, con il 19% degli arrivi esteri, seguita da Austria e Paesi Bassi.\r\n\r\nFocus quindi su hospitality, ma anche su benessere e outdoor, fiori all’occhiello di una destinazione che ha saputo fare della sostenibilità il proprio marchio di fabbrica senza però rinunciare al luxury e all’innovazione. Nei mesi di febbraio e marzo l’Ente per il Turismo organizzerà 3 workshop: a Venezia (2 febbraio), Bologna (23 febbraio) e Roma (14 marzo) rivolti ad agenzie di viaggio e operatori. Evento principe di questo inizio anno sarà sicuramente, poi, la Bit di Milano, dove l'ente parteciperà con cinque co-espositori: Terme Čatež,  Jeruzalem Slovenia, Rimske terme, Alpinia Hotels - Lago di Bohinj e  Atlantida Boutique hotel.\r\n\r\nA marzo, invece, sarà la volta della Bmt di Napoli (16-18 marzo). Mentre l’evento più atteso dell’anno per gli operatori dell’incoming sloveno è lo Slovenian Incoming Workshop - SIW (8-12 maggio), in cui come ogni anno l’intera industria turistica del paese si presenterà a tutto il mondo del turismo internazionale.\r\n\r\n“L’Italia è un mercato chiave per il turismo in Slovenia – precisa il direttore dell'Ente Sloveno per il Turismo in Italia, Aljoša Ota - per noi è indispensabile collaborare con gli operatori italiani, perché siano sempre ricettivi e al corrente di quanto il nostro Paese è in grado di offrire. Non c’è modo migliore di fare rete se non attraverso un rapporto one-to-one, in presenza: in questo gli eventi trade costituiscono un’ottima occasione.”","post_title":"La Slovenia marca stretta l'Italia: dalla Bit ai workshop di formazione al trade","post_date":"2023-01-27T15:04:04+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1674831844000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438091","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prosegue il percorso del rafforzamento della rete sales di Glamour Tour Operator che, dopo l'approdo del nuovo direttore commerciale Emiliano Grondona nei primissimi giorni dell'anno, aggiunge oggi tre ulteriori new entry nel team: Alessio Perazzoli coprirà Emilia-Romagna, Marche e Umbria, Leonardo Camatti si occuperà di Toscana, Milano e provincia, nonché Svizzera, mentre Gaetano Caminita sarà responsabile delle vendite per le aree della Sicilia e Calabria. Alessio, Leonardo e Gaetano affiancheranno dunque la forza vendite di Glamour To guidata da Simone Prinari.\r\n\r\nLuca Buonpensiere“Abbiamo inserito nel team tre nuove interessanti risorse perché, grazie alla loro energia, esperienza e professionalità, siamo sicuri di raggiungere altri importanti obiettivi - sottolinea il titolare del to, Luca Buonpensiere -. La presenza così capillare sul territorio di una rete vendite ci consente una maggiore crescita e il posizionamento e consolidamento del nostro prodotto in maniera più ampia. Con un’evoluzione costante del mercato dei viaggi, diventa di cruciale importanza saper creare una solida rete di distribuzione per proteggere, sviluppare e rafforzare il nostro brand\".\r\n\r\nCon uno staff arrivato ormai a 53 unità, l’ampliamento dell’offerta su Sud America e Africa e il rafforzamento del segmento crociere, Glamour raggiunge gran parte degli obiettivi che si era prefissato. Una delle novità di quest’anno sarà invece il nuovo tour con accompagnatore dall’Italia.","post_title":"Alessio Perazzoli, Leonardo Camatti e Gaetano Caminita new entry sales per Glamour","post_date":"2023-01-27T12:05:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1674821157000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438061","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Chioggia ospiterà il primo vertiporto dedicato agli airtaxi del Veneto: l'iniziativa, in collaborazione con il comune della città, farà da apripista ad altre che il Sistema aeroportuale del Nord Est ha elaborato, in linea con il Piano Strategico Nazionale “Advanced Air Mobility - AAM (2021-2030)” di Enac\r\n\r\nLa roadmap per la realizzazione del piano di mobilità aerea avanzata del Gruppo Save si snoda su un arco temporale di tre anni e, per lo sviluppo dell'intero progetto, il gruppo partecipa alla società UrbanV, costituita ad ottobre 2021 con gli scali di Roma, Bologna e della Costa Azzurra. L’aeroporto di Venezia, terzo hub intercontinentale italiano, ospiterà due vertiporti: il primo nell’area landside per connettere il Nord Est dell’Italia, il secondo nell’area airside. In grado di collegare l’aeroporto con le principali aree logistiche e di attrazione turistica del territorio lagunare, si prevede possano movimentare intorno ai 340.000 passeggeri all’anno.\r\nMa non sarà solo il territorio lagunare a beneficiare delle nuove tecnologie. Il piano di mobilità aerea avanzata infatti prevederà un sistema di oltre una decina di vertiporti che, partendo da Venezia, collegheranno tutto il Nord Est arrivando a lambire i territori di Cortina, Brescia e Bologna. Un’innovazione che si integrerà, seguendo un modello di intermodalità, con l’attuale rete di trasporti, così da ridurre i tempi di spostamento tra Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna.\r\nL'intero progetto, \"è in linea con la nostra strategia di sostenibilità che è volta a favorire non solo la riduzione delle emissioni di CO2, ma anche lo sviluppo di un sistema intermodale di collegamento tra i nostri aeroporti e con i centri urbani - ha dichiarato Monica Scarpa, ad del gruppo Save -. Attraverso la partecipazione nella joint venture UrbanV, diamo concretezza alla volontà di accelerare lo sviluppo dei vertiporti, e avviamo un percorso condiviso per lo studio e la progettazione di infrastrutture di mobilità aerea urbana, in grado di decongestionare il traffico dell’area in cui incide il Marco Polo ad elevato traffico automobilistico”.\r\n ","post_title":"Airtaxi: sarà realizzato a Chioggia il primo vertiporto del Veneto","post_date":"2023-01-27T10:05:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1674813907000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti