28 June 2022

Campionato Mondiale di Pesto Genovese, il 4 giugno la finale tra food, tecnologia ed eventi

[ 0 ]

Il prossimo sabato 4 giugno, dopo 4 anni di assenza causa pandemia, la finalissima del Campionato di Pesto al Mortaio ritorna a Genova in presenza, ma senza dimenticare lo streaming – di racconto e di coinvolgimento per chi è lontano come nell’edizione digitale del 2021.

Due sono le altre importanti novità di questa edizione: la presenza del RoboTwin dell’IIT che tenterà di imitare l’uomo nella produzione del pesto al mortaio e l’appuntamento con la Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) sulle prospettive della nostra salsa verde – modello di sostenibilità e di moderna cultura alimentare – indubbiamente diventata la più gettonata nella comunicazione dei prodotti agro-alimentari Made in Italy. 

I 100 finalisti della IX edizione, post-pandemia, del Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio sono uomini al 69% e donne al 31% e hanno una età media di 52 anni. La più giovane è una studentessa genovese di 23 anni che per pochi giorni soffia la posizione ad un’altra studentessa, questa volta messicana, in Italia per frequentare la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA di Parma. La concorrente più anziana è una genovese di 88 anni seguita a distanza da un’altra genovese di 76.

 

Oltre che dalla Liguria i concorrenti provengono da 11 regioni: in primis la Lombardia e a seguire Piemonte e Valle d’Aosta, Lazio, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Campania, Sardegna, Sicilia e Umbria.  I rappresentanti stranieri sono 14. In questa edizione per nascita o residenza provengono da Cambogia Camerun Francia Germania Giappone Guinea Inghilterra Lussemburgo Messico Moldavia Olanda Spagna e Stati Uniti.

Condurranno la manifestazione, oltre al Presidente Roberto Panizza e le altre persone dell’Associazione Culturale Palatifini, il conduttore televisivo Beppe Convertini (per la gara dei 100), l’attrice Danila Barone (Campionato dei Bambini) e la giornalista Eva Perasso per la diretta streaming.

Molti sono anche in questa edizione gli eventi e le attività collaterali. Due in particolare rappresentano una testimonianza e una esperienza di grande valore.  Il primo è rappresentato dal convegno che SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana) ha deciso di tenere a Genova in occasione del Campionato (Camera di Commercio venerdì 3 pomeriggio) “Genova porta della cucina mediterranea verso l’Europa”.

Il secondo è l’evento “Io robot faccio il pesto al mortaio” organizzato con l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, che ha come protagonista RoboTwin alle prese, per la prima volta nella storia dell’umanità, con la preparazione del vero pesto alla genovese (sabato 4 mattina).

Il Campionato del Mondo nel 2007 è stato, ed è tuttora, una invenzione e un metodo innovativo di promozione che docenti e consulenti di sviluppo territoriale non solo italiani hanno chiamato “strategia del grilletto”, una piccola parte che però fa partire il colpo. Negli ultimi 30 giorni il Pesto Genovese e al basilico ha fatto parlare di sé 5.000 volte 1.000 delle quali con un esplicito collegamento a Genova e alla Liguria. La Camera di Commercio di Genova e la Regione Liguria ne sono i principali e convinti sostenitori e investitori.

Tantissime le attività collaterali: Il Campionato dei Bambini non competitivo cui partecipano in 30 seguiti da 9 giudici di poco più adulti; Il Piccolo Coro Lollipop con 15 coristi guidati dalla cantautrice Antonella Serà, direttrice della scuola di musica genovese “A.L.C.A.demia” che interpreteranno l’Inno del Campionato Mondiale scritto dai Buio Pesto; Il Pesto Party, che si terrà dalle ore 20 alle 22 circa, in cui i ristoranti di “Genova Liguria Gourmet” proporranno i loro piatti in degustazione; I Corner informativi di consorzi e associazioni liguri nel settore del food collocati nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale; La Settimana del Pesto dei Ristoratori Liguri, che aderiscono alla promozione della cucina tradizionale e propongono i loro piatti al Pesto in collaborazione con Ascom, Confesercenti e Genova Liguria Gourmet; “Un’ora nel Centro Storico, tra curiosità e botteghe”, itinerario turistico gratuito nei caruggi del Centro Storico Genovese, a cura di Confartigianato Liguria. Partenza prevista venerdì 17.15 da Palazzo Ducale.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti