23 April 2021

Consulente turistico offresi per agenzie di viaggio a Venezia, Mestre, Treviso, Padova

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: liberamiranda@hotmail.it
Provincia: • , , ,
Comune: • , , ,

Settore: • 
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Dovete partecipare ad un educational?Dovete assentarvi per uno, due o tre giorni?Dovete chiudere per ferie?Non è più un problema: potete tenere aperta la vostra agenzia. Ho più di trent’anni di esperienza tra tour operator, agenzie di viaggio. Sono direttore tecnico.E-mail: liberamiranda@hotmail.it.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Visit Brescia invita turisti ed appassionati di musica ad accomodarsi in platea e prendere appunti su una stagione infinita che mescola manifestazioni, concerti, festival. Sabato 8 giugno 2019, dall’alba alla mezzanotte, oltre 50 luoghi della città di Brescia offriranno un palcoscenico d’eccezione all’ottava edizione della Festa dell’Opera, progetto della Fondazione del Teatro Grande di Brescia, per la prima volta programmato alle porte dell’estate.  Tra giugno e luglio, il Teatro Grande di Brescia apre nuovamente il proprio sipario alla città, proponendo un vero e proprio Grand Tour alla scoperta delle storie, delle curiosità, degli aneddoti e dei nascondigli di un luogo sacro per lo spettacolo. A proposito di teatri, vale la pena allontanarsi per qualche ora da Brescia alla volta di Montichiari per accomodarsi in uno dei 300 posti del delizioso Teatro Bonoris. Costruito nel 1773, ma inaugurato solo nell’ottobre del 1890 con una rappresentazione de “Il Trovatore”, la struttura è un gioiello dell’acustica. Ospita importanti spettacoli di opera, di operetta, di prosa e anche i famosi concerti speciali di Santa Lucia e di Natale. La conca marmorea sotto le stelle nella splendida cornice del Vittoriale degli Italiani, che Gabriele d’Annunzio aveva immaginato per ospitare i propri spettacoli, vide la luce solo dopo la morte del Vate e venne inaugurata con un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala diretta da Carlo Maria Giulini l’8 agosto del 1953. Brescia, Museo degli Strumenti musicali e della Liuteria bresciana: è solo grazie all’ostinata passione di Virginio Cattaneo per la musica e per ciò che la produce che questo piccolo museo privato ha lentamente preso corpo nel cuore di Brescia.   [post_title] => Visit Brescia, eventi musicali per scoprire il territorio [post_date] => 2019-05-31T09:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559293549000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353141 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Precision Air riprende le operazioni e volerà Kahama e Tabora tre volte alla settimana, di domenica, mercoledì e venerdì, dal proprio hub di Dar es Salaam. «Precision Air riconosce l'importante ruolo di Kahama e Tabora nelle attività economiche nella regione nord-occidentale della Tanzania - commenta Mr. Hillary Mremi, Marketing and Corporate Affairs Manager della compagnia -  pertanto questa decisione strategica mira a sostenere la crescita economica, specialmente nel settore del Commercio, Agricoltura e settore minerario in questa regione. Lo spostamento di persone e merci nella regione sarà ora più semplice, e ci sarà inoltre un migliore collegamento con il dry port di Isaka, il quale serve anche i vicini Paesi che non hanno sbocco sul mare, Ruanda, Burundi e Repubblica Democratica del Congo. Vorremmo sfruttare questa opportunità per incoraggiare le piccole e grandi imprese a trarre vantaggio delle operazioni per realizzare la loro attività commerciale e fare affari». Fondata nel 1993, Precision Air è una compagnia aerea quotata in borsa che offre voli di linea verso oltre 10 destinazioni all'interno e al di fuori della Tanzania dal proprio hub principale di Dar es Salaam, tra cui Arusha, Kilimanjaro, Serengeti, Mtwara, Kahama, Bukoba, Mwanza, Zanzibar, Tabora, Serengeti, Nairobi, Entebbe e, più recentemente, verso la capitale della Tanzania, Dodoma. [post_title] => Precision Air, riprendono le operazioni su Kahama e Tabora [post_date] => 2019-05-24T16:30:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558715458000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351960 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con la collaborazione di grandi maestri artigiani, i dettagli artistici dell’Hotel Mediterraneo tornano a sorprendere. Nel cuore della città capitolina, Bettoja Hotels non arresta l'attività di restyling della struttura e annuncia la conclusione della seconda fase, che svela il sapiente lavoro dei migliori maestri del restauro e 70 nuove camere e suite Premium, già pronte ad accogliere gli ospiti. Il restyling della Collezione, iniziato proprio dal Bettoja Hotel Mediterraneo, ha coinvolto i migliori artigiani italiani che hanno portato nuova vita agli storici dettagli dell’interior design di questo grandioso colosso di Art Déco a Roma. Non solo, quest’anno la Soprintendenza per i Beni culturali ha ufficializzato il vincolo storico che proteggerà per sempre le meraviglie artistiche di questo storico hotel. Giorni e ore di lavoro si sono susseguiti per quasi un anno, nelle camere i punti luce, tra cui le originali applique Venini, e i mobili, originali anni '40, sono stati completamente restaurati. I velluti turchesi, che richiamano il colore del Mar Mediterraneo, da cui il nome dell’hotel, impreziosiscono le testate dei letti e le sedute, anch’esse pazientemente realizzate a mano. Sono ora 70, in totale, le nuove camere Déco Premium, suddivise in Classic, Superior, Deluxe e Junior Suite. Il “Ritorno di Ulisse a Itaca”, mosaico di Franco D’Urso, accoglie gli ospiti nella lobby, mentre nella sala delle Mappe, il prezioso intarsio su bozzetto di Achille Capizzano “Allegoria della scrittura attraverso la storia”, è stato svelato dopo un minuzioso lavoro di restauro. Anche gli intarsi della sala delle Polene, in cui gli ospiti possono gustare la prima colazione, sono nuovamente ammirabili e ritornano a essere parte integrante dell’esperienza Bettoja, dove l’arte e l’ospitalità si uniscono. Nella sala San Giorgio è stato completato il restauro e il riposizionamento del monumentale mosaico del 1939, con San Giorgio che uccide il drago. L’Hotel Mediterraneo è stato il punto di partenza del rinnovamento. Qui anche il polo congressuale della collezione è già completamente rinnovato e operativo; dotato delle più moderne tecnologie, si aggiunge all’offerta totale dei tre hotel della collezione, in uno dei poli meeting più strategici a Roma. [post_title] => Bettoja Hotels: nuovi dettagli artistici al Mediterraneo [post_date] => 2019-05-14T15:38:28+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557848308000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351955 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Rusconi Viaggi fin dal 1983 organizza e promuove i pellegrinaggi verso Medjugorie quale sperimentato e privilegiato luogo di preghiera. Papa Francesco ha disposto di autorizzare i pellegrinaggi a Medjugorje, che dunque potranno d’ora in poi essere ufficialmente organizzati dalle diocesi e dalle parrocchie e non avverranno più soltanto in forma “privataˮ . Come sempre quindi Rusconi Viaggi continuerà con la programmazione di pellegrinaggi con voli speciali in esclusiva da Malpensa e Orio per Mostar. In affiancamento alla programmazione classica su Medjugorje, su Lourdes, Terra Santa, Giordania, Fatima e Polonia, proseguono inoltre i pellegrinaggi ai santuari di La Salette e Notre Dame du Laus, santuario di Collevalenza, San Giovanni Rotondo, Roma, Libano e Armenia. La Rusconi Viaggi è poi, ancora una volta, foriera di tante nuove proposte: sono numerose infatti le novità della programmazione 2019: San Giovanni Rotondo, Puglia e Matera - nuova formula di sei giorni (in pullman da Varese, Lecco o Milano con possibilità di salita lungo il tragitto ai caselli dell’autostrada Milano – Bologna), che comprende la visita di Matera, Capitale europea della cultura 2019, e di alcune delle località più belle della Puglia; con partenza da Malpensa sarà raggiungibile l’Albania, inserita per la prima volta nel catalogo Rusconi, luogo dal ricchissimo patrimonio storico e dalla lunga tradizione di pacifica convivenza e collaborazione tra le diverse comunità religiose. «Anche quest’anno abbiamo voluto inserire alcune novità per espandere l’offerta verso i nostri clienti, concentrandoci come è nella nostra natura sui tour a carattere religioso curati nei minimi dettagli, con accompagnatore parlante italiano e quote tutto incluso. Le partenze sono possibili durante tutto l’anno, unica eccezione il Messico, per il quale è previsto un unico pellegrinaggio nel periodo di Ognissanti e dei Giorni dei morti. Tra i tour culturali, invece, le novità riguardano l’Europa centrale, dove proponiamo tre nuove formule di viaggio: Praga d’autore, weekend a Budapest e Capitali Mitteleuropee -  spiega Sara Rusconi, responsabile reparto pellegrinaggi e gruppi -. Grande richiesta quest’anno per Israele e Terra Santa, anche in relazione all’introduzione di nuove rotte da parte delle compagnie aeree low cost. Per questo motivo abbiamo affiancato alla nostra programmazione verso queste mete anche nuove formule di durata più breve». [post_title] => Pellegrinaggi Rusconi 2019: novità e trend della stagione [post_date] => 2019-05-14T15:26:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557847594000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350420 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Lago di Costanza offre la possibilità di fare un tuffo nella storia alla scoperta di Strade tematiche, escursioni guidate, musei esperienziali e tour su mezzi d’epoca.  In aprile a San Gallo è stata inaugurata l’esposizione permanente Meraviglia della tradizione. Il progetto dell’abbazia di San Gallo e l’Europa nell’alto medioevo, dedicata all’unica pianta architettonica ancora conservata risalente a prima dell’anno 1.000 e alla vita monastica dell’epoca. Per completare il tour, oltre alla Biblioteca Patrimonio Unesco, dalla fine di gennaio 2019 all’abbazia di San Gallo si può visitare l’esposizione permanente “Gallo e il suo convento”, e la mostra temporanea estiva dedicata all’abate Otmar e al mondo dell’VIII secolo (fino al 17.11.2019). Con il tema del 2019 Barocco da Brivido le località della Strada del Barocco, in Alta Svevia, offrono percorsi alla scoperta del lato buio dell’età della ragione. Ravensburg è stata uno dei centri della caccia alle streghe in Europa, che in 300 anni si calcola abbia portato alla tortura sistematica e alla morte sul rogo di circa 50.000 persone, in gran parte donne. Al museo esperienziale Humpis Quartier di Ravensburg una delle nove aree tematiche è dedicata alla caccia alle streghe, mentre le visite guidate in città conducono ai luoghi dei processi e delle esecuzioni.La Strada del Barocco è una delle prime strade tematiche e culturali della Germania, e si compone di quattro percorsi su 760 chilometri e 50 stazioni, disseminate in gran parte nella regione dell’Alta Svevia. Navigare sul battello a vapore che appartenne al del re del Württemberg, dove questi pranzava con il conte von Zeppelin, fra legni laccati, rifiniture dorate e tocchi Jugendstil, per un’atmosfera alla Titanic, anno 1913. L’Hohentwiel, definita “la più bella nave a vapore d’Europa” compie sul Lago di Costanza tour e crociere esclusive a tema “Wine & Dine”, “Jazz brunch” e “English Afternoon Tea” partendo da Hard, in Austria. Dalla stazione di Milano Centrale Trenitalia e Ferrovie Federali Svizzere offrono otto collegamenti giornalieri diretti per Zurigo, della durata di 3 ore e 26 minuti, operati con comodi Eurocity di ultima generazione ETR 610, prenotabili su www.trenitalia.com in modalità ticketless. Da Zurigo si raggiungono poi in meno di un’ora diverse mete nella regione del Lago di Costanza.   [post_title] => Lago di Costanza, viaggi nel tempo alla scoperta del territorio [post_date] => 2019-05-07T08:30:26+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557217826000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349834 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’11 e 12 maggio 2019 torna nella Capitale l'Open House Roma: il grande evento internazionale pubblico e totalmente gratuito che apre le porte di edifici storici, architetture contemporanee, luoghi di eccellenza della città. L’hotel Mediterraneo voluto nel 1930 da Maurizio Bettoja e progettato nel 1936 da Mario Loreti, è un esempio di architettura razionalista ed è uno dei migliori esempi di Art Decò a Roma. Nel marzo 2019, inoltre, la Sopraintendenza per i Beni culturali ha ufficializzato il vincolo storico che proteggerà per sempre le meraviglie artistiche del Mediterraneo. Con 50 metri di altezza, dieci piani e 243 camere è l’edificio più alto del centro e la sua decorazione si ispira a un lusso severo e monumentale, tipico degli anni Quaranta e dello stile dei “telefoni bianchi”. Nella hall spiccano busti marmorei d’imperatori romani e mosaici di Capizzano, che raffigurano la storia di Ulisse.  L’arredamento è dominato dal legno e dal marmo, il tema del mare è ricorrente in tutto l’albergo come nella sala colazioni decorata con tritoni e sirene in quercia. Dalla terrazza al decimo piano si gode di una spettacolare vista che spazia da San Pietro ai Castelli Romani. Il Bettoja Hotel Mediterraneo è visitabile sabato 11 e domenica 12 maggio nei seguenti nei seguenti orari: 10, 11, 12, 15, 16, 17, 18, 19. Il tema che caratterizza le scelte curatoriali dell'edizione 2019 di Open House Roma è Utilitas: l’aspetto che lega il progetto dello spazio al proprio uso, ai bisogni dei suoi fruitori in continuo mutamento, alle trasformazioni del contesto. Insieme alla Firmitas (solidità) e alla Venustas (bellezza), l'Utilitas è per la cultura classica vitruviana, uno dei requisiti fondanti l’architettura.     [post_title] => Il Bettoja hotel Mediterraneo apre le proprie porte per l'Open House Roma [post_date] => 2019-04-30T10:50:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => bettoja-hotel-mediterraneo [1] => maurizio-bettoja [2] => open-house-roma [3] => roma-2 ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Bettoja hotel Mediterraneo [1] => Maurizio Bettoja [2] => Open House Roma [3] => roma ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556621453000 ) ) )