13 May 2021

Direttore tecnico agenzia di viaggi Campania offresi

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: mariodaniele1@yahoo.it
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Direttore tecnico di agenzia di viaggi iscritto Albo Regione Campania offresi per copertura titolo o consulenza o collaborazione.
Paga contenuta. Disponibilità immediata.
Contattare: mariodaniele1@yahoo.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Visit Brescia invita turisti ed appassionati di musica ad accomodarsi in platea e prendere appunti su una stagione infinita che mescola manifestazioni, concerti, festival. Sabato 8 giugno 2019, dall’alba alla mezzanotte, oltre 50 luoghi della città di Brescia offriranno un palcoscenico d’eccezione all’ottava edizione della Festa dell’Opera, progetto della Fondazione del Teatro Grande di Brescia, per la prima volta programmato alle porte dell’estate.  Tra giugno e luglio, il Teatro Grande di Brescia apre nuovamente il proprio sipario alla città, proponendo un vero e proprio Grand Tour alla scoperta delle storie, delle curiosità, degli aneddoti e dei nascondigli di un luogo sacro per lo spettacolo. A proposito di teatri, vale la pena allontanarsi per qualche ora da Brescia alla volta di Montichiari per accomodarsi in uno dei 300 posti del delizioso Teatro Bonoris. Costruito nel 1773, ma inaugurato solo nell’ottobre del 1890 con una rappresentazione de “Il Trovatore”, la struttura è un gioiello dell’acustica. Ospita importanti spettacoli di opera, di operetta, di prosa e anche i famosi concerti speciali di Santa Lucia e di Natale. La conca marmorea sotto le stelle nella splendida cornice del Vittoriale degli Italiani, che Gabriele d’Annunzio aveva immaginato per ospitare i propri spettacoli, vide la luce solo dopo la morte del Vate e venne inaugurata con un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala diretta da Carlo Maria Giulini l’8 agosto del 1953. Brescia, Museo degli Strumenti musicali e della Liuteria bresciana: è solo grazie all’ostinata passione di Virginio Cattaneo per la musica e per ciò che la produce che questo piccolo museo privato ha lentamente preso corpo nel cuore di Brescia.   [post_title] => Visit Brescia, eventi musicali per scoprire il territorio [post_date] => 2019-05-31T09:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559293549000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353613 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353614" align="alignright" width="300"] [/caption] Aer Lingus e Unicef Irlanda festeggiano 22 anni di collaborazione e il traguardo di quasi 22 milioni di euro raccolti grazie alle donazioni dei passeggeri e del personale di Aer Lingus. Il denaro è stato raccolto a bordo attraverso l'iniziativa 'Change for Good', che ha collezionato su tutti i voli a lungo raggio di Aer Lingus le banconote e le monete di valuta straniera indesiderate per sostenere la missione globale di Unicef di aiutare bambini in oltre 190 paesi e territori tra i più poveri del mondo. Attraverso le raccolte di 'Change for Good', solo nel 2018 sono stati raccolti quasi 1 milione di euro. Durante l'anno, sono state attivate quattro raccolte fondi speciali per appelli di emergenza umanitaria per i rifugiati Rohingya, per l'India, e per le crisi nello Yemen e in Siria. Nell'ambito della collaborazione in essere, il personale di cabina di Aer Lingus è impegnato anche in attività di volontariato in alcuni importanti viaggi di Unicef. All'inizio di quest'anno alcuni membri del personale di cabina di Aer Lingus e ambasciatori Unicef per 'Change for Good' hanno visitato la Sierra Leone e in marzo 2018, quattro ambasciatori si sono recati in India per vedere i programmi Unicef in azione. «Siamo estremamente orgogliosi della nostra attività con Unicef e -  commenta Nuala Byrne, membro del personale di cabina di Aer Lingus e ambasciatrice Unicef - a nome del personale di cabina di Aer Lingus e degli Ambasciatori Goodwill di Unicef, vorrei ringraziare ogni singolo passeggero Aer Lingus che ha donato a bordo. Il denaro raccolto in tutto il mondo grazie a 'Change for Good' sta contribuendo a portare un effettivo cambiamento nella vita dei bambini più poveri del mondo, e per questo per tutto il 2019 incoraggeremo i viaggiatori che volano con noi a continuare ad essere generosi».     [post_title] => Aer Lingus e Unicef: raccolti 22 milioni di euro in 22 anni con "Change for Good" [post_date] => 2019-05-29T11:33:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559129618000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353141 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Precision Air riprende le operazioni e volerà Kahama e Tabora tre volte alla settimana, di domenica, mercoledì e venerdì, dal proprio hub di Dar es Salaam. «Precision Air riconosce l'importante ruolo di Kahama e Tabora nelle attività economiche nella regione nord-occidentale della Tanzania - commenta Mr. Hillary Mremi, Marketing and Corporate Affairs Manager della compagnia -  pertanto questa decisione strategica mira a sostenere la crescita economica, specialmente nel settore del Commercio, Agricoltura e settore minerario in questa regione. Lo spostamento di persone e merci nella regione sarà ora più semplice, e ci sarà inoltre un migliore collegamento con il dry port di Isaka, il quale serve anche i vicini Paesi che non hanno sbocco sul mare, Ruanda, Burundi e Repubblica Democratica del Congo. Vorremmo sfruttare questa opportunità per incoraggiare le piccole e grandi imprese a trarre vantaggio delle operazioni per realizzare la loro attività commerciale e fare affari». Fondata nel 1993, Precision Air è una compagnia aerea quotata in borsa che offre voli di linea verso oltre 10 destinazioni all'interno e al di fuori della Tanzania dal proprio hub principale di Dar es Salaam, tra cui Arusha, Kilimanjaro, Serengeti, Mtwara, Kahama, Bukoba, Mwanza, Zanzibar, Tabora, Serengeti, Nairobi, Entebbe e, più recentemente, verso la capitale della Tanzania, Dodoma. [post_title] => Precision Air, riprendono le operazioni su Kahama e Tabora [post_date] => 2019-05-24T16:30:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558715458000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352470 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nell’era che qualcuno ha definito della “disintermediazione”, caratterizzata dal ricorso sempre più frequente all’organizzazione diretta dei pacchetti da parte delle agenzie, ERGO Assicurazione Viaggi lancia una garanzia assicurativa inedita in Italia, pensata proprio per supportare gli organizzatori, aiutandoli a fronteggiare il carico crescente di rischi e responsabilità imposti dalla normativa.  [caption id="attachment_352473" align="alignleft" width="218"] Daniela Panetta[/caption] A presentare la novità è Daniela Panetta, direttore commerciale della Compagnia: “Si tratta di una garanzia contro il fallimento dei fornitori dei servizi che compongono il pacchetto turistico, come vettori, hotel, DMC e altri attori della filiera. La copertura prevede un indennizzo che arriva fino a 10.000 euro a passeggero: le agenzie possono inserirla nelle nostre polizze collettive, ottemperando così all’obbligo di riprotezione prescritto dalla direttiva pacchetti”. Sviluppata sulla base della normativa più recente, la garanzia fallimento fornitori è stata già adottata da importanti network. “Entro l’anno – prosegue Panetta – abbiamo in programma anche la revisione di alcune polizze Trade e il potenziamento di determinate aree commerciali. Stiamo lavorando inoltre alla nuova release della polizza RC Professionale, che sarà ancora più completa nelle coperture e perfettamente allineata ai requisiti imposti dalla direttiva pacchetti”. E a chi le chiede le motivazioni del cambio di denominazione da ERV a ERGO Assicurazione Viaggi la Manager risponde: “Questo rebranding è stato voluto da ERGO, nostro azionista di riferimento dal 2009, per potenziare l’immagine globale del marchio. A parte il nome, tutti gli altri riferimenti societari sono rimasti invariati, senza alcuna conseguenza per gli assicurati. Abbiamo cambiato brand, ma l’esperienza e l’affidabilità restano le stesse della Compagnia che ha inventato le polizze viaggi, scrivendone la storia dal 1907 a oggi”. b2b.ergoassicurazioneviaggi.it [gallery size="medium" ids="352532,352533,352534"] ERGO ha sedi in 30 Paesi e nel 2018 ha raccolto premi per 19 miliardi di euro: oltre al ramo Viaggi e Mobilità, opera nei settori Danni, Salute e Vita e fa parte di Munich Re, tra i principali riassicuratori sul mercato.   Per maggiori informazioni: Tel. 02 76416652 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 20; sabato dalle 9 alle 14 E-mail: info@ergoassicurazioneviaggi.it Piattaforma Trade: b2b.ergoassicurazioneviaggi.it    Impara a organizzare pacchetti per i tuoi clienti senza rischi. Leggi le novità per il Trade di ERGO Assicurazione Viaggi. Scopri la garanzia inedita contro il fallimento dei fornitori. [post_title] => Organizzazione diretta senza rischi: la soluzione di Ergo [post_date] => 2019-05-20T10:25:39+00:00 [category] => Array ( [0] => informazione-pr [1] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Informazione PR [1] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => assicurazione [1] => assicurazione-viaggi [2] => assicurazioni-viaggio [3] => ergo [4] => ergo-assicurazione-viaggi [5] => erv [6] => insurance [7] => travel-insurance ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Assicurazione [1] => assicurazione viaggi [2] => assicurazioni viaggio [3] => ERGO [4] => ergo assicurazione viaggi [5] => erv [6] => insurance [7] => travel insurance ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558347939000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351992 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Bilancio positivo per  la prima fase del piano industriale di ammodernamento dell’offerta turistica della Costa Smeralda. I ricavi di Smeralda Holding hanno raggiunto i 103 milioni di  euro nel 2018 (+6% sul 2017), l’adjusted Ebitda (ossia depurato degli elementi non ricorrenti) è stato pari a 32 milioni di euro, mentre le presenze sono cresciute del +3,3%. Secondo le previsioni, il 2019 chiuderà quindi in crescita, con un fatturato di 107 milioni di euro (+4%). Il piano quinquennale prevede investimenti complessivi pari a 120 milioni di euro entro il 2023. L’obiettivo, ha dichiarato il ceo di Smeralda Holding, Mario Ferraro, durante la presentazione dei risultati del gruppo è quello di «continuare a essere la destinazione di riferimento per il turismo d’élite e di attrarre nuovi segmenti di mercato e nuove generazioni di consumatori». La strategia perseguita raccoglierà quindi già i primi suoi frutti in questa stagione 2019, in termini di riqualificazione e ammodernamento di alberghi, locali e servizi, ampliamento dell’offerta di ristorazione e intrattenimento, diversificazione delle proposte e allungamento della stagione estiva. Ferraro ha colto quindi l’occasione per confermare l’interesse dell’azionista unico Qatar Holding per Smeralda Holding. Dopo le recenti notizie circolate in merito a un’eventuale valutazione di vendita degli asset in Costa Smeralda, ha infatti affermato: «Qatar Holding, in quanto azionista, vuole creare valore. E’ normale far fare valutazioni indipendenti per ridefinire il valore delle proprie partecipazioni». [post_title] => Ricavi record per Smeralda Holding. Ferraro smentisce le ipotesi di vendita [post_date] => 2019-05-15T09:15:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => costa-smeralda [1] => in-evidenza [2] => mario-ferraro [3] => qatar-holding [4] => smeralda-holding ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Costa Smeralda [1] => In evidenza [2] => Mario Ferraro [3] => Qatar Holding [4] => Smeralda Holding ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557911736000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351955 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Rusconi Viaggi fin dal 1983 organizza e promuove i pellegrinaggi verso Medjugorie quale sperimentato e privilegiato luogo di preghiera. Papa Francesco ha disposto di autorizzare i pellegrinaggi a Medjugorje, che dunque potranno d’ora in poi essere ufficialmente organizzati dalle diocesi e dalle parrocchie e non avverranno più soltanto in forma “privataˮ . Come sempre quindi Rusconi Viaggi continuerà con la programmazione di pellegrinaggi con voli speciali in esclusiva da Malpensa e Orio per Mostar. In affiancamento alla programmazione classica su Medjugorje, su Lourdes, Terra Santa, Giordania, Fatima e Polonia, proseguono inoltre i pellegrinaggi ai santuari di La Salette e Notre Dame du Laus, santuario di Collevalenza, San Giovanni Rotondo, Roma, Libano e Armenia. La Rusconi Viaggi è poi, ancora una volta, foriera di tante nuove proposte: sono numerose infatti le novità della programmazione 2019: San Giovanni Rotondo, Puglia e Matera - nuova formula di sei giorni (in pullman da Varese, Lecco o Milano con possibilità di salita lungo il tragitto ai caselli dell’autostrada Milano – Bologna), che comprende la visita di Matera, Capitale europea della cultura 2019, e di alcune delle località più belle della Puglia; con partenza da Malpensa sarà raggiungibile l’Albania, inserita per la prima volta nel catalogo Rusconi, luogo dal ricchissimo patrimonio storico e dalla lunga tradizione di pacifica convivenza e collaborazione tra le diverse comunità religiose. «Anche quest’anno abbiamo voluto inserire alcune novità per espandere l’offerta verso i nostri clienti, concentrandoci come è nella nostra natura sui tour a carattere religioso curati nei minimi dettagli, con accompagnatore parlante italiano e quote tutto incluso. Le partenze sono possibili durante tutto l’anno, unica eccezione il Messico, per il quale è previsto un unico pellegrinaggio nel periodo di Ognissanti e dei Giorni dei morti. Tra i tour culturali, invece, le novità riguardano l’Europa centrale, dove proponiamo tre nuove formule di viaggio: Praga d’autore, weekend a Budapest e Capitali Mitteleuropee -  spiega Sara Rusconi, responsabile reparto pellegrinaggi e gruppi -. Grande richiesta quest’anno per Israele e Terra Santa, anche in relazione all’introduzione di nuove rotte da parte delle compagnie aeree low cost. Per questo motivo abbiamo affiancato alla nostra programmazione verso queste mete anche nuove formule di durata più breve». [post_title] => Pellegrinaggi Rusconi 2019: novità e trend della stagione [post_date] => 2019-05-14T15:26:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557847594000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351655 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_351656" align="alignright" width="300"] Photo by Owen Billcliffe Photography[/caption] E' stato presentato l’attesissimo hotel Nhow London, il primo Nhow del Regno Unito. Maarten Markus, managing director Nord Europa di Nh Hotel Group e James Soane, director di Project Orange, hanno infatti aperto in anteprima esclusiva il cantiere di costruzione. Posizionato nella zona del progetto urbanistico “250 City Road”, l’immobile costeggia il vivacissimo quartiere di Shoreditch e costituisce un punto di passaggio verso le aree più vibranti della città. Dedicato a chi ricerca l’esperienza di un design unico e prestigioso, l'Nhow London punta ad affascinare gli ospiti e a essere il nuovo centro della comunità creativa di Londra. Come un'interpretazione contemporanea delle classiche icone della cultura londinese, il design dell’hotel si ispira al tema ‘London Reloaded’ e sorprende gli ospiti con elementi inattesi come la statua del missile Big Ben e l’originalissimo maggiordomo robot Henry. Il nuovo hotel, che dovrebbe aprire alla fine di quest’estate, disporrà di 190 camere, tra cui la più esclusiva dell’intero immobile: la Royal Garden suite situata al piano attico. Tutto è pervaso da uno spirito originale e contemporaneo, dove spiccano elementi suggestivi come i tavoli decorati con rime in cockney ed enormi luci dorate a forma di campana, che richiamano le celebri campane delle chiese cittadine. La famiglia Nhow si allarga: cinque hotel tra Londra, Berlino, Milano, Rotterdam e la recente apertura a Marsiglia. Nel primo trimestre del 2020 è prevista l’inaugurazione dell'Nhow Amsterdam Rai. L'Nhow Bruxelles seguirà nel 2020 e nel 2021 aprirà le porte un secondo hotel Nhow in Germania, che conterà 375 camere. Nei prossimi tre anni si prevede infine l’inaugurazione di altri hotel Nhow a Roma, Santiago del Cile e Lima.   [post_title] => Presentato in anteprima il nuovo il Nhow London [post_date] => 2019-05-13T10:10:20+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557742220000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351644 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il positivo bilancio della XXXIX edizione di FitCuba, conclusasi nel week end, ha visto anche un po' di Italia. In classifica per partecipazione dopo la Spagna, paese ospite d'onore, con 482 delegati, e la Russia a 166, ecco il nostro paese con 106. Il cammino verso i 5,1 milioni previsti dal MinTur vedrà anche la collaborazione del nostro paese, però lontano dai numeri (quasi il doppio) registrati negli anni passati. La parte del leone la fanno spagnoli e canadesi: i primi per investimenti i secondi per passeggeri, ma anche il Canada investe. Fra le novità dell’ultim’ora la catena canadese Blue Diamond ha firmato due importanti contrati di gestione alberghiera con il gruppo cubano Gran Caribe: Cayo Coco, con 350 camere e Varadero con 450. Cuba al momento dispone di 103 progetti in essere legati agli investimenti possibili nel turismo, per cui, compresi i 14 contratti di gestione e commercializzazione dei parchi marini ricreativi le attività turistiche presenti nell’isola contano 170 realtà a tutto ottobre 2018. A Cuba operano 19 catene alberghiere straniere, di 10 nazioni con 97 piani di gestione alberghiera il che equivale al 65% della capacità del paese. «Il 40° FitCuba si terrà al Melià Las Americas e al Melià Varadero che dispone del secondo più grande salone per congressi del paese - ha concluso Manuel Marrero Cruz, ministro del turismo cubano - per presentare tutte le novità che andremo a realizzare durante questo 2019». [post_title] => FitCuba, bilancio positivo. Italia sempre ben piazzata nella top ten [post_date] => 2019-05-13T09:50:01+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi [1] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi [1] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557741001000 ) ) )