2 October 2022

Riapre oggi i propri battenti il Falkensteiner Family Resort Lido

[ 0 ]

Riapre oggi ufficialmente i propri battenti il Falkensteiner Family Resort Lido, pietra miliare del brand omonimo perché, oltre a essere il luogo in cui gli imprenditori Erich e Andreas Falkensteiener sono nati, è stata anche la prima struttura gestita dalla famiglia. A fronte di un cospicuo investimento di 20 milioni euro, l’hotel è stato quindi completamente ristrutturato, ampliato, rimodernato e riposizionato nella categoria Premium Collection.

Ciò che contraddistingue maggiormente il nuovo Falkensteiner Family Resort Lido è sicuramente il variegato ventaglio di proposte per i più piccoli. Il tetto interattivo Rooftop Sky Adventure Park, per esempio, permette ai bambini di praticare ogni tipo di sport: dal pattinaggio su ghiaccio allo sci. Completano l’offerta anche un campo da calcio e un’area Valo Jump: un trampolino su cui i ragazzi rimbalzano e interagiscono con un touch wall.

D’estate poi i più piccoli avranno l’imbarazzo della scelta quando si tratterà di decidere se costruire castelli di sabbia sulla spiaggia oppure lanciarsi dallo scivolo d’acqua coperto più lungo di tutto l’Alto Adige (ben 120 metri, aperto comunque tutto l’anno). E quando nell’Acquapura Spa & Water World partiranno le onde, il divertimento contagerà anche i più grandi. Il resort mette inoltre a disposizione sette giorni su sette un’assistenza dedicata ai bambini di tutte le età che, suddivisi per fasce di età negli spazi Falky-Land e Teenie-Land.

Grandi novità anche nelle 126 camere, che sono andate incontro a un importante restyling. Da segnalare quelle dotate di Falkynest: un vero e proprio nido di falco che pende dal soffitto attaccato a solide funi, perfetto per giocare e per dormire. Il resort mette quindi a disposizione dei propri ospiti i preziosi consigli dell’experience concierge, che consiglia gite ed esperienze su misura per ogni famiglia.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431459 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Giro d'affari in crescita per Destination Italia che nei primi sei mesi dell'anno registra ricavi per 7,1 milioni di euro, pari a un incremento di ben il 692% rispetto allo stesso semestre del 2021 (0,9 milioni), fortemente penalizzato dall'emergenza pandemica. Il risultato è particolarmente significativo perché, pur non tenendo ancora in conto i rilevanti flussi dei turisti propri dell’alta stagione, è paragonabile a quello realizzato in tutto l’esercizio 2021. Ciononostante i margini operativi lordi della compagnia continuano a rimanere in territorio negativo, seppure in lieve miglioramento rispetto al 2021 (ebitda a -0,8 milioni contro i -0,86 mln dell'anno scorso). Il risultato ante imposte segna quindi un saldo negativo per 1,4 milioni di euro (-1,2 milioni al 30 giugno 2021), mentre il risultato netto è pari a -1,4 mln (vs. -1,3 mln). Il gruppo registra infine una posizione finanziaria netta cash positive pari a 0,86 milioni euro, in miglioramento (+155%) rispetto ai 0,34 milioni del 31 dicembre 2021. Secondo il nuovo presidente di Destination Italia, Giulio Valiante "le prospettive per fine anno sono più che confortanti, benché ancora lontane dai valori pre-Covid dato lo stato di emergenza perdurato fino al 31 marzo 2022. La società ha certamente beneficiato delle positive condizioni di mercato derivanti dalle progressive aperture, nel secondo semestre dell’anno, rese possibili dall’attenuarsi del Covid-19. Tuttavia un grosso merito del successo è da attribuire anche alle strategie aziendali messe in campo dal management per fronteggiare l’epidemia prima, e per bilanciare gli effetti del conflitto russo-ucraino dopo; strategie che hanno puntato sull’innovazione tecnologica, sulle partnership strategiche e sull’apertura di nuovi mercati, oltre al potenziamento di quelli già presidiati, con clienti che oggi provengono da oltre 100 Paesi”. A conferma della tendenza positiva di mercato, alla data odierna il portafoglio ordini del gruppo, al lordo Iva, ha superato i 25 milioni di euro complessivi, con un incremento del 331% rispetto ai 5,8 milioni dell’analogo periodo 2021 e con un aumento di 5 milioni rispetto al portafoglio al 31 luglio 2022. Dal punto di vista geografico, l’Europa è la prima regione con il 27% delle prenotazioni, seguita dal Nord America con il 24%. Tra i singoli Paesi di origine spiccano Stati Uniti, Brasile, Spagna, Canada, Australia, Regno Unito e penisola Araba. Anche le prenotazioni Italia su Italia hanno contribuito a bilanciare il portafoglio ordini. Con riferimento alle linee di business, prosegue infine la crescita di Sono Travel Club: il brand che si rivolge al segmento del turismo di lusso, che oggi contribuisce per oltre il 34% del valore delle prenotazioni, con il rimanente 66% generato dalle linee di business Xml (la piattaforma di prenotazione automatica machine-to-machine) e Destination Italia (la linea di business tradizionale del gruppo). [post_title] => Crescono i ricavi ma conti ancora in rosso per Destination Italia [post_date] => 2022-09-30T13:58:09+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664546289000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431381 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates è pronta ad accompagnare i tifosi Rossoneri in tutto il mondo per l’AC Milan Trophy Tour. Il Club, infatti, ha annunciato che porterà la Coppa Campioni d’Italia 2021/22 in un tour globale per celebrare la passione verso i colori rossoneri. Il tour, che per l'occasione è stato chiamato AC Milan Trophy Tour in partnership con Emirates, ha lo scopo di organizzare una serie di eventi creati per la fanbase internazionale del Milan, rafforzando il legame tra la squadra e i suoi sostenitori. Al via in ottobre, il tour farà tappa anche negli Stati Uniti e, per l’occasione, i rossoneri raggiungeranno la “Grande Mela” grazie al servizio non-stop di Emirates Milano-New York. La tappa del tour – prevista per sabato 8 ottobre presso l'esclusivo 40/40 Club di JAY-Z a Manhattan, 6 West 25th St - darà ai tifosi rossoneri (secondo Nielsen, il Milan è il club di Serie A più seguito negli Stati Uniti), la possibilità di guardare insieme ai propri idoli la partita AC Milan vs Juventus, uno dei match di Serie A in grado di riunire la grande famiglia AC Milan in tutto il mondo. Mentre saranno in volo verso New York, i rossoneri potranno godersi le caratteristiche e i servizi esclusivi a bordo di Emirates, tra cui ampi posti a sedere, nuovi menù creati per offrire la migliore esperienza di alta cucina in volo, con scelte vegane, "cena su richiesta" servizio in prima classe, e oltre 5.000 canali di puro intrattenimento su ice, tra cui la copertura sportiva "live". [post_title] => Emirates: decolla in ottobre l'AC Milan Trophy Tour, tra le tappe anche New York [post_date] => 2022-09-30T09:30:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664530237000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431379 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Siamo stanchi di queste ripetute interruzioni e cancellazioni dei voli causate da sindacati minori dei controllori di volo francesi": Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, invita i governi di Regno Unito, Irlanda, Italia e Spagna ad agire per proteggere i propri cittadini e i sorvoli da/per i loro Paesi evitando in tal modo che migliaia di voli vengano cancellati a causa degli scioperi dei controllori di volo francesi. Il ceo accusa le politiche del Governo francese "che prevedono l’utilizzo del servizio minimo per proteggere i voli francesi per i cittadini francesi interrompendo migliaia di voli che sorvolano la Francia per migliaia di cittadini dell'Ue che non viaggiano da/per la Francia". E ancora: "La Commissione Europea guidata da Ursula von der Leyen continua a restare inerte mentre il mercato unico europeo per i viaggi aerei viene colpito da questi sindacati minori dei controllori di volo francesi; se la Commissione europea non agisce per proteggere i propri cittadini, allora devono intervenire i Governi nazionali". [post_title] => Ryanair chiede intervento dei governi in vista dello sciopero dei controllori di volo francesi [post_date] => 2022-09-30T09:05:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664528707000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431354 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' già online e sfogliabile sul sito il nuovo catalogo Veratour Villaggi – Anteprima 2023, con la versione cartacea che sarà distribuita a partire da metà ottobre nelle agenzie VeraStore sul territorio italiano. Tra le novità più importanti il ritorno da marzo delle crociere sul Nilo e, nell’emirato di Fujairah (Eau), il nuovo Veraresort Royal M. In più vengono consolidate le destinazioni Capo Verde e Maldive, dove due villaggi (rispettivamente il Veraclub Oasis Salinas Sea e il Veraclub Ganghei Island Resort & Spa) diventano esclusiva del to capitolino per il mercato italiano. Il volume si presenta con una nuova veste grafica: una presentazione moderna ed elegante dei villaggi e soprattutto una nuova copertina, firmata dal noto graphic-designer Nazario Graziano (che in passato ha ideato campagne pubblicitarie per Lavazza e Proraso). Il progetto si è avvalso della consulenza creativa dell’agenzia di comunicazione Hdrà adv&digital. “Il 2022 è stato caratterizzato da un buon risultato per il settore turistico – afferma Massimo Broccoli, direttore commerciale Veratour – anche se le abitudini sono cambiate: in tanti ora prenotano la propria vacanza molto più vicino alla data di partenza. Nonostante il forte aumento dei costi che abbiamo dovuto subire, sia sul fronte carburante sia sul fronte dell’indebolimento dell’euro verso il dollaro che incide sui servizi a terra, abbiamo cercato di ridurre al massimo la portata dei rincari realizzando un sistema di pricing che ci permetta di essere comunque attrattivi”. Resta inalterato infine il sistema di advance booking, che permette ai clienti di spuntare un prezzo migliore prenotando 60 o 90 giorni prima della partenza. Complessivamente Veratour offre oltre 50 villaggi vacanze e resort in 19 Paesi, tutti sul mare. [post_title] => Il ritorno delle crociere sul Nilo tra le novità del nuovo catalogo Veratour Villaggi - Anteprima 2023 [post_date] => 2022-09-29T13:47:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664459220000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431330 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_385945" align="alignleft" width="300"] Francesco Calia[/caption] Rimane forte l'interesse da parte degli investitori verso il comparto del real estate alberghiero italiano, grazie anche al progressivo recupero delle performance delle strutture rispetto ai risultati pre-pandemia. Nel primo semestre di quest’anno, i volumi di investimento nel settore dell'ospitalità italiana si sono infatti attestati sui 730 milioni di euro, superando i livelli dello stesso periodo del 2021, anno che poi ha chiuso con un totale transato pari a 2,1 miliardi di euro, miglior risultato di sempre dopo il record del 2019, quando è stata oltrepassata la soglia dei 3 miliardi. Negli ultimi 12 mesi, inoltre, l’incidenza degli investimenti del settore hotel sul totale dei volumi d’investimento del commercial real estate italiano (la categoria degli immobili a reddito con l'esclusione del residenziale, ndr) è stata del 16%, contro quella del 5% registrata a livello europeo. A conferma di come questo settore sia uno dei più sviluppati in Europa. Roma e Milano continuano quindi a dominare la scena. Lusso ed extra-lusso gli obiettivi nella Capitale; upper-upscale il focus nella città lombarda E’ la fotografia del mercato degli hotel in Italia presentata da Cbre, in occasione dell’evento Wanderlust 2022 – The Cbre Hotels Event svoltosi recentemente a Milano. Nel dettaglio, nell’ambito delle operazioni di tipo value-add, gli investitori mostrano particolare interesse verso il mercato romano, puntando al riposizionamento di strutture esistenti e alla conversione di immobili a uso ufficio nel centro storico della città, soprattutto nel segmento lusso ed extra-lusso. A Milano invece i flussi si sono diretti verso il segmento upper-upscale con operazioni di rebranding di hotel esistenti o acquisto di alberghi a reddito da parte di investitori core. Dal 2019 fino alla fine del primo semestre 2022, l’incidenza delle operazioni value-add nel mercato romano ha raggiunto quota 62%, mentre nel mercato milanese si è attestata al 47%. Tariffe medie in crescita a doppia cifra percentuale  A livello di performance, nei primi sette mesi del 2022 a Roma e Milano l’adr (average daily rate) è cresciuto a Roma e Milano rispettivamente del 21% e del 14%, conseguendo i migliori risultati tra le capitali europee, con Roma seconda solo a Parigi in termini di ritmo di crescita. I tassi di occupazione degli alberghi si collocano però ancora sotto i livelli del 2019, rispettivamente del -14% a Roma e dek -22% a Milano, ma in linea con quelli del mercato europeo. Il revpar (ricavo medio per camera disponibile), di conseguenza, a Roma è già al di sopra dei livelli raggiunti nel 2019 (+4%) mentre rimane ancora di poco in area negativa a Milano (-11%). Oltre alle grandi città bene anche il segmento resort “In sintesi possiamo dire che, dalla ripresa Covid e per i prossimi anni, il segmento dei resort e le città di Roma e Milano hanno trainato e traineranno il mercato degli investimenti alberghieri in Italia, assorbendo a oggi complessivamente circa il 70% dei capitali investiti in hotel nel Paese - commenta l'head of hotels di Cbre, Francesco Calia -. Le performance del mercato delle due città sono robuste, in rapidissima crescita e con valori/profitti superiori alle aspettative. E questo dovrebbe progressivamente tranquillizzare gli investitori sui loro ritorni, compensando in parte l’aumento del costo del capitale a prestito.” [post_title] => Cbre: Roma e Milano trainano le performance del real estate alberghiero italiano [post_date] => 2022-09-29T11:31:28+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664451088000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431124 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sempre alta l’attenzione di Corsica Sardinia Ferries sul green per ridurre l'impatto sull'ambiente. Non solo, ma la compagnia è anche molto attiva sul fronte di opzioni e servizi, allo scopo di facilitare la scelta di tariffe. Molte le tariffe ad hoc, le promozioni in tutte le stagioni. Di recente la compagnia fondata da Pascal Lota ha lanciato una nuova app per migliorare l’esperienza digitale dei viaggiatori, i quali  avranno il loro viaggio a portata di mano, grazie alle notifiche che saranno inviate in tempo reale e alla possibilità di ricevere la carta d’imbarco digitale, da mostrare il giorno della partenza. Non sarà, quindi, più necessario stampare il biglietto. Tra gli obiettivi della compagnia, continuare a investire nella direzione della transizione ecologica e della riduzione dell’impronta ambientale di tutte le attività, attraverso azioni, tecnologie e progetti, ma anche promuovere il turismo sostenibile ed essere sempre più green oriented. «Le Navi Gialle non sono solo un mezzo confortevole per raggiungere le destinazioni delle vacanze – sottolinea Cristina Pizzutti, responsabile comunicazione e marketing -ma veri e propri laboratori galleggianti, che partecipano allo sforzo collettivo, per la difesa del mare e dell’ecosistema». Corsica Sardinia Ferries è uno dei principali interlocutori degli enti di ricerca, che supporta da oltre 15 anni nei progetti di monitoraggio, studio e analisi. [post_title] => Corsica Ferries, obiettivo continuare ad investire verso la transizione ecologica [post_date] => 2022-09-28T11:10:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664363459000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431241 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Già annunciato lo scorso anno a settembre, ha aperto in questi giorni l'Hampton by Hilton Rome North Fiano Romano. Situato in posizione strategica a pochi minuti dall’ingresso dell’autostrada A1, si trova a 30 minuti dalla Città eterna. Con le sue 103 camere, la struttura è a vocazione sia leisure, sia corporate, grazie un centro business aperto 24 ore su 24, con sale meeting caratterizzate da spazi flessibili con soluzioni tecnologiche avanzate. Completano l’offerta un centro fitness e l’Hampton Lobby Restaurant & Bar, aperto anche ai clienti esterni sette giorni su sette. Lo chef offre un menu con piatti della tradizione locale, rivisitati in chiave contemporanea con un approccio internazionale. Inoltre, l’ampio parcheggio interno gratuito di circa 64 posti è dotato di sei colonnine Electric Vehicle di ricarica ultra-veloci. [post_title] => Ha aperto i propri battenti a Fiano Romano il nuovo Hampton by Hilton [post_date] => 2022-09-28T11:01:25+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664362885000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431195 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b. Con un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: "Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità". [post_title] => Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife [post_date] => 2022-09-27T12:31:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664281867000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431120 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per R Collection una stagione caratterizzata dal tutto esaurito, dal ritorno degli americani, in generale da una clientela che ha puntato su servizi personalizzati e su una vacanza tailor made. «Se è vero che gli americani sono stati numerosi è vero anche che i turisti italiani sono diminuiti  rispetto alla scorsa stagione – spiega Ludovica Rocchi, brand director R Collection – perché nel 2021 i confini erano ancora molto ristretti. Tra 2020 e 2021 gli italiani hanno avuto l’opportunità di scoprire il proprio paese e di apprezzare aree che magari non conoscevano». La R Collection include otto strutture: 4 sul Lago di Como – il Grand Hotel Victoria di Menaggio, il Royal Victoria, la Villa Cipressi di Varenna e l’Hotel Regina Olga a Cernobbio – tre a Milano – Mentana, City Life Poliziano, e Hotel King – e una in Liguria – il Grand Hotel Bristol Resort & Spa di Rapallo, nel Golfo del Tigullio. «La nostra è un’offerta di qualità che punta sul Made in Italy a 360 gradi – conclude Rocchi – dai prodotti dell’enogastronomia fino ai materiali che scegliamo per rinnovare le strutture. Portiamo avanti rapporti con aziende italiane per valorizzare l’artigianalità ed anche la sostenibilità”. Per quanto concerne i rapporti con il trade, l’obiettivo di R Collection è far conoscere le strutture per fare in modo che le agenzie di viaggi possano conoscere il prodotto da vicino e consigliarlo ai clienti. [post_title] => Per R Collection stagione con il tutto esaurito, obiettivo rafforzare rapporti con il trade [post_date] => 2022-09-27T10:24:30+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664274270000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "riapre oggi i propri battenti il falkensteiner family resort lido" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":75,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2077,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431459","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Giro d'affari in crescita per Destination Italia che nei primi sei mesi dell'anno registra ricavi per 7,1 milioni di euro, pari a un incremento di ben il 692% rispetto allo stesso semestre del 2021 (0,9 milioni), fortemente penalizzato dall'emergenza pandemica. Il risultato è particolarmente significativo perché, pur non tenendo ancora in conto i rilevanti flussi dei turisti propri dell’alta stagione, è paragonabile a quello realizzato in tutto l’esercizio 2021. Ciononostante i margini operativi lordi della compagnia continuano a rimanere in territorio negativo, seppure in lieve miglioramento rispetto al 2021 (ebitda a -0,8 milioni contro i -0,86 mln dell'anno scorso). Il risultato ante imposte segna quindi un saldo negativo per 1,4 milioni di euro (-1,2 milioni al 30 giugno 2021), mentre il risultato netto è pari a -1,4 mln (vs. -1,3 mln). Il gruppo registra infine una posizione finanziaria netta cash positive pari a 0,86 milioni euro, in miglioramento (+155%) rispetto ai 0,34 milioni del 31 dicembre 2021.\r\n\r\nSecondo il nuovo presidente di Destination Italia, Giulio Valiante \"le prospettive per fine anno sono più che confortanti, benché ancora lontane dai valori pre-Covid dato lo stato di emergenza perdurato fino al 31 marzo 2022. La società ha certamente beneficiato delle positive condizioni di mercato derivanti dalle progressive aperture, nel secondo semestre dell’anno, rese possibili dall’attenuarsi del Covid-19. Tuttavia un grosso merito del successo è da attribuire anche alle strategie aziendali messe in campo dal management per fronteggiare l’epidemia prima, e per bilanciare gli effetti del conflitto russo-ucraino dopo; strategie che hanno puntato sull’innovazione tecnologica, sulle partnership strategiche e sull’apertura di nuovi mercati, oltre al potenziamento di quelli già presidiati, con clienti che oggi provengono da oltre 100 Paesi”.\r\n\r\nA conferma della tendenza positiva di mercato, alla data odierna il portafoglio ordini del gruppo, al lordo Iva, ha superato i 25 milioni di euro complessivi, con un incremento del 331% rispetto ai 5,8 milioni dell’analogo periodo 2021 e con un aumento di 5 milioni rispetto al portafoglio al 31 luglio 2022. Dal punto di vista geografico, l’Europa è la prima regione con il 27% delle prenotazioni, seguita dal Nord America con il 24%. Tra i singoli Paesi di origine spiccano Stati Uniti, Brasile, Spagna, Canada, Australia, Regno Unito e penisola Araba. Anche le prenotazioni Italia su Italia hanno contribuito a bilanciare il portafoglio ordini. Con riferimento alle linee di business, prosegue infine la crescita di Sono Travel Club: il brand che si rivolge al segmento del turismo di lusso, che oggi contribuisce per oltre il 34% del valore delle prenotazioni, con il rimanente 66% generato dalle linee di business Xml (la piattaforma di prenotazione automatica machine-to-machine) e Destination Italia (la linea di business tradizionale del gruppo).","post_title":"Crescono i ricavi ma conti ancora in rosso per Destination Italia","post_date":"2022-09-30T13:58:09+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1664546289000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431381","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates è pronta ad accompagnare i tifosi Rossoneri in tutto il mondo per l’AC Milan Trophy Tour. Il Club, infatti, ha annunciato che porterà la Coppa Campioni d’Italia 2021/22 in un tour globale per celebrare la passione verso i colori rossoneri. Il tour, che per l'occasione è stato chiamato AC Milan Trophy Tour in partnership con Emirates, ha lo scopo di organizzare una serie di eventi creati per la fanbase internazionale del Milan, rafforzando il legame tra la squadra e i suoi sostenitori.\r\nAl via in ottobre, il tour farà tappa anche negli Stati Uniti e, per l’occasione, i rossoneri raggiungeranno la “Grande Mela” grazie al servizio non-stop di Emirates Milano-New York. La tappa del tour – prevista per sabato 8 ottobre presso l'esclusivo 40/40 Club di JAY-Z a Manhattan, 6 West 25th St - darà ai tifosi rossoneri (secondo Nielsen, il Milan è il club di Serie A più seguito negli Stati Uniti), la possibilità di guardare insieme ai propri idoli la partita AC Milan vs Juventus, uno dei match di Serie A in grado di riunire la grande famiglia AC Milan in tutto il mondo.\r\nMentre saranno in volo verso New York, i rossoneri potranno godersi le caratteristiche e i servizi esclusivi a bordo di Emirates, tra cui ampi posti a sedere, nuovi menù creati per offrire la migliore esperienza di alta cucina in volo, con scelte vegane, \"cena su richiesta\" servizio in prima classe, e oltre 5.000 canali di puro intrattenimento su ice, tra cui la copertura sportiva \"live\".","post_title":"Emirates: decolla in ottobre l'AC Milan Trophy Tour, tra le tappe anche New York","post_date":"2022-09-30T09:30:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664530237000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431379","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Siamo stanchi di queste ripetute interruzioni e cancellazioni dei voli causate da sindacati minori dei controllori di volo francesi\": Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, invita i governi di Regno Unito, Irlanda, Italia e Spagna ad agire per proteggere i propri cittadini e i sorvoli da/per i loro Paesi evitando in tal modo che migliaia di voli vengano cancellati a causa degli scioperi dei controllori di volo francesi.\r\n\r\nIl ceo accusa le politiche del Governo francese \"che prevedono l’utilizzo del servizio minimo per proteggere i voli francesi per i cittadini francesi interrompendo migliaia di voli che sorvolano la Francia per migliaia di cittadini dell'Ue che non viaggiano da/per la Francia\".\r\nE ancora: \"La Commissione Europea guidata da Ursula von der Leyen continua a restare inerte mentre il mercato unico europeo per i viaggi aerei viene colpito da questi sindacati minori dei controllori di volo francesi; se la Commissione europea non agisce per proteggere i propri cittadini, allora devono intervenire i Governi nazionali\".","post_title":"Ryanair chiede intervento dei governi in vista dello sciopero dei controllori di volo francesi","post_date":"2022-09-30T09:05:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664528707000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431354","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' già online e sfogliabile sul sito il nuovo catalogo Veratour Villaggi – Anteprima 2023, con la versione cartacea che sarà distribuita a partire da metà ottobre nelle agenzie VeraStore sul territorio italiano. Tra le novità più importanti il ritorno da marzo delle crociere sul Nilo e, nell’emirato di Fujairah (Eau), il nuovo Veraresort Royal M. In più vengono consolidate le destinazioni Capo Verde e Maldive, dove due villaggi (rispettivamente il Veraclub Oasis Salinas Sea e il Veraclub Ganghei Island Resort & Spa) diventano esclusiva del to capitolino per il mercato italiano.\r\n\r\nIl volume si presenta con una nuova veste grafica: una presentazione moderna ed elegante dei villaggi e soprattutto una nuova copertina, firmata dal noto graphic-designer Nazario Graziano (che in passato ha ideato campagne pubblicitarie per Lavazza e Proraso). Il progetto si è avvalso della consulenza creativa dell’agenzia di comunicazione Hdrà adv&digital.\r\n\r\n“Il 2022 è stato caratterizzato da un buon risultato per il settore turistico – afferma Massimo Broccoli, direttore commerciale Veratour – anche se le abitudini sono cambiate: in tanti ora prenotano la propria vacanza molto più vicino alla data di partenza. Nonostante il forte aumento dei costi che abbiamo dovuto subire, sia sul fronte carburante sia sul fronte dell’indebolimento dell’euro verso il dollaro che incide sui servizi a terra, abbiamo cercato di ridurre al massimo la portata dei rincari realizzando un sistema di pricing che ci permetta di essere comunque attrattivi”.\r\n\r\nResta inalterato infine il sistema di advance booking, che permette ai clienti di spuntare un prezzo migliore prenotando 60 o 90 giorni prima della partenza. Complessivamente Veratour offre oltre 50 villaggi vacanze e resort in 19 Paesi, tutti sul mare.","post_title":"Il ritorno delle crociere sul Nilo tra le novità del nuovo catalogo Veratour Villaggi - Anteprima 2023","post_date":"2022-09-29T13:47:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664459220000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431330","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_385945\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Francesco Calia[/caption]\r\n\r\nRimane forte l'interesse da parte degli investitori verso il comparto del real estate alberghiero italiano, grazie anche al progressivo recupero delle performance delle strutture rispetto ai risultati pre-pandemia. Nel primo semestre di quest’anno, i volumi di investimento nel settore dell'ospitalità italiana si sono infatti attestati sui 730 milioni di euro, superando i livelli dello stesso periodo del 2021, anno che poi ha chiuso con un totale transato pari a 2,1 miliardi di euro, miglior risultato di sempre dopo il record del 2019, quando è stata oltrepassata la soglia dei 3 miliardi. Negli ultimi 12 mesi, inoltre, l’incidenza degli investimenti del settore hotel sul totale dei volumi d’investimento del commercial real estate italiano (la categoria degli immobili a reddito con l'esclusione del residenziale, ndr) è stata del 16%, contro quella del 5% registrata a livello europeo. A conferma di come questo settore sia uno dei più sviluppati in Europa. Roma e Milano continuano quindi a dominare la scena.\r\n\r\nLusso ed extra-lusso gli obiettivi nella Capitale; upper-upscale il focus nella città lombarda\r\n\r\nE’ la fotografia del mercato degli hotel in Italia presentata da Cbre, in occasione dell’evento Wanderlust 2022 – The Cbre Hotels Event svoltosi recentemente a Milano. Nel dettaglio, nell’ambito delle operazioni di tipo value-add, gli investitori mostrano particolare interesse verso il mercato romano, puntando al riposizionamento di strutture esistenti e alla conversione di immobili a uso ufficio nel centro storico della città, soprattutto nel segmento lusso ed extra-lusso. A Milano invece i flussi si sono diretti verso il segmento upper-upscale con operazioni di rebranding di hotel esistenti o acquisto di alberghi a reddito da parte di investitori core. Dal 2019 fino alla fine del primo semestre 2022, l’incidenza delle operazioni value-add nel mercato romano ha raggiunto quota 62%, mentre nel mercato milanese si è attestata al 47%.\r\n\r\nTariffe medie in crescita a doppia cifra percentuale \r\n\r\nA livello di performance, nei primi sette mesi del 2022 a Roma e Milano l’adr (average daily rate) è cresciuto a Roma e Milano rispettivamente del 21% e del 14%, conseguendo i migliori risultati tra le capitali europee, con Roma seconda solo a Parigi in termini di ritmo di crescita. I tassi di occupazione degli alberghi si collocano però ancora sotto i livelli del 2019, rispettivamente del -14% a Roma e dek -22% a Milano, ma in linea con quelli del mercato europeo. Il revpar (ricavo medio per camera disponibile), di conseguenza, a Roma è già al di sopra dei livelli raggiunti nel 2019 (+4%) mentre rimane ancora di poco in area negativa a Milano (-11%).\r\n\r\nOltre alle grandi città bene anche il segmento resort\r\n\r\n“In sintesi possiamo dire che, dalla ripresa Covid e per i prossimi anni, il segmento dei resort e le città di Roma e Milano hanno trainato e traineranno il mercato degli investimenti alberghieri in Italia, assorbendo a oggi complessivamente circa il 70% dei capitali investiti in hotel nel Paese - commenta l'head of hotels di Cbre, Francesco Calia -. Le performance del mercato delle due città sono robuste, in rapidissima crescita e con valori/profitti superiori alle aspettative. E questo dovrebbe progressivamente tranquillizzare gli investitori sui loro ritorni, compensando in parte l’aumento del costo del capitale a prestito.”","post_title":"Cbre: Roma e Milano trainano le performance del real estate alberghiero italiano","post_date":"2022-09-29T11:31:28+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664451088000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431124","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sempre alta l’attenzione di Corsica Sardinia Ferries sul green per ridurre l'impatto sull'ambiente. Non solo, ma la compagnia è anche molto attiva sul fronte di opzioni e servizi, allo scopo di facilitare la scelta di tariffe. Molte le tariffe ad hoc, le promozioni in tutte le stagioni.\r\n\r\nDi recente la compagnia fondata da Pascal Lota ha lanciato una nuova app per migliorare l’esperienza digitale dei viaggiatori, i quali  avranno il loro viaggio a portata di mano, grazie alle notifiche che saranno inviate in tempo reale e alla possibilità di ricevere la carta d’imbarco digitale, da mostrare il giorno della partenza. Non sarà, quindi, più necessario stampare il biglietto.\r\n\r\nTra gli obiettivi della compagnia, continuare a investire nella direzione della transizione ecologica e della riduzione dell’impronta ambientale di tutte le attività, attraverso azioni, tecnologie e progetti, ma anche promuovere il turismo sostenibile ed essere sempre più green oriented.\r\n\r\n«Le Navi Gialle non sono solo un mezzo confortevole per raggiungere le destinazioni delle vacanze – sottolinea Cristina Pizzutti, responsabile comunicazione e marketing -ma veri e propri laboratori galleggianti, che partecipano allo sforzo collettivo, per la difesa del mare e dell’ecosistema».\r\n\r\nCorsica Sardinia Ferries è uno dei principali interlocutori degli enti di ricerca, che supporta da oltre 15 anni nei progetti di monitoraggio, studio e analisi.","post_title":"Corsica Ferries, obiettivo continuare ad investire verso la transizione ecologica","post_date":"2022-09-28T11:10:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664363459000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431241","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Già annunciato lo scorso anno a settembre, ha aperto in questi giorni l'Hampton by Hilton Rome North Fiano Romano. Situato in posizione strategica a pochi minuti dall’ingresso dell’autostrada A1, si trova a 30 minuti dalla Città eterna. Con le sue 103 camere, la struttura è a vocazione sia leisure, sia corporate, grazie un centro business aperto 24 ore su 24, con sale meeting caratterizzate da spazi flessibili con soluzioni tecnologiche avanzate.\r\n\r\nCompletano l’offerta un centro fitness e l’Hampton Lobby Restaurant & Bar, aperto anche ai clienti esterni sette giorni su sette. Lo chef offre un menu con piatti della tradizione locale, rivisitati in chiave contemporanea con un approccio internazionale. Inoltre, l’ampio parcheggio interno gratuito di circa 64 posti è dotato di sei colonnine Electric Vehicle di ricarica ultra-veloci.","post_title":"Ha aperto i propri battenti a Fiano Romano il nuovo Hampton by Hilton","post_date":"2022-09-28T11:01:25+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664362885000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431195","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b.\r\n\r\nCon un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: \"Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità\".","post_title":"Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife","post_date":"2022-09-27T12:31:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664281867000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431120","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per R Collection una stagione caratterizzata dal tutto esaurito, dal ritorno degli americani, in generale da una clientela che ha puntato su servizi personalizzati e su una vacanza tailor made.\r\n\r\n«Se è vero che gli americani sono stati numerosi è vero anche che i turisti italiani sono diminuiti  rispetto alla scorsa stagione – spiega Ludovica Rocchi, brand director R Collection – perché nel 2021 i confini erano ancora molto ristretti. Tra 2020 e 2021 gli italiani hanno avuto l’opportunità di scoprire il proprio paese e di apprezzare aree che magari non conoscevano».\r\n\r\nLa R Collection include otto strutture: 4 sul Lago di Como – il Grand Hotel Victoria di Menaggio, il Royal Victoria, la Villa Cipressi di Varenna e l’Hotel Regina Olga a Cernobbio – tre a Milano – Mentana, City Life Poliziano, e Hotel King – e una in Liguria – il Grand Hotel Bristol Resort & Spa di Rapallo, nel Golfo del Tigullio.\r\n\r\n«La nostra è un’offerta di qualità che punta sul Made in Italy a 360 gradi – conclude Rocchi – dai prodotti dell’enogastronomia fino ai materiali che scegliamo per rinnovare le strutture. Portiamo avanti rapporti con aziende italiane per valorizzare l’artigianalità ed anche la sostenibilità”.\r\n\r\nPer quanto concerne i rapporti con il trade, l’obiettivo di R Collection è far conoscere le strutture per fare in modo che le agenzie di viaggi possano conoscere il prodotto da vicino e consigliarlo ai clienti.","post_title":"Per R Collection stagione con il tutto esaurito, obiettivo rafforzare rapporti con il trade","post_date":"2022-09-27T10:24:30+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664274270000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti