4 December 2022

Parte da Copenaghen, Amsterdam, Zugo e Bordeaux l’avventura europea del brand Fairfield

[ 0 ]

Fairfield farà il proprio debutto il prossimo anno in Europa e Medio Oriente. Il secondo brand più grande del portfolio di 30 marchi del gruppo Marriott conta oggi 1.230 hotel in attività, a cui si aggiungeranno presto sei nuovi indirizzi nel Vecchio continente e in Arabia Saudita. Qui il design delle proprietà Fairfield è stato pensato in modo da riflettere le caratteristiche locali: quello europeo si ispira allo stile scandinavo, che offre un’estetica leggera e luminosa, mentre per le proprietà in Medio Oriente è prevista una disposizione personalizzata per la regione, che comprende sale di preghiera e segnali che indicano la direzione verso La Mecca.

Il concetto di ristorazione del marchio si chiama The Social Market e include una colazione salutare e compresa nel soggiorno, mentre in alcuni hotel, gli ospiti potranno gustare una selezione di piatti freddi e caldi à la carte per la sera. I viaggiatori possono anche servirsi di ciò di cui hanno bisogno presso il comodo market aperto 24/7, che offre snack e bevande.

Il marchio debutterà dunque in Europa nel terzo trimestre 2023 con il Fairfield by Marriott Copenhagen North Harbor da 234 camere, parte di uno sviluppo dual-branded che vedrà anche la presenza di un Residence Inn da 81 chiavi per i soggiorni lunghi. Nello stesso periodo aprirà i propri battenti anche il Fairfield by Marriott Amsterdam Schiphol Airport da 175 camere. A seguire, ci saranno anche i Fairfield by Marriott Zug da 123 chiavi (secondo trimestre 2024) e Bordeaux Train Station da 191 camere (quarto trimestre 2024). In Arabia Saudita le inaugurazioni riguarderanno invece i Fairfield by Marriott Makkah Al Naseem da 2.600 chiavi (primo trimestre 2025) e Makkah Ibrahim Al Khalil Road da 1.376 camere (quarto trimestre 2025)




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435226 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea estende il network da Olbia con tre nuove destinazioni. Dal 21 aprile 2023 decollerà il volo esclusivo verso Lille e dal 26 maggio sarà possibile raggiungere anche Barcellona; infine, dal 27 maggio partirà anche il collegamento per Firenze. Lille sarà servita da una frequenza a settimana, ogni venerdì, con un’offerta complessiva di più di 9.100 posti, pari a 58 voli. Per Barcellona è prevista una frequenza bisettimanale, ogni martedì e venerdì, per oltre 14.000 posti e 78 voli. Infine, Firenze conterà 5 voli alla settimana - ogni martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica -, per oltre 31.500 posti e 202 voli. Diventano così 20 le destinazioni collegate da Volotea all’aeroporto di Olbia, 13 in Italia (Bologna, Catania, Genova, Milano Bergamo, Milano Linate, Napoli, Palermo, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Venezia, Verona e Firenze) e 7 all’estero, in Francia (Bordeaux, Deauville, Lione, Nantes, Strasburgo, Lille) e Spagna (Barcellona).   [post_title] => Volotea: tris di nuove rotte da Olbia, con Firenze, Barcellona e Lille [post_date] => 2022-12-01T12:59:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669899564000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435231 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435232" align="alignleft" width="300"] René-Marc Chikli[/caption] Allarme dalla Ue. La Commissione europea ha proposto ai 27 Stati membri di limitare o addirittura eliminare del tutto il deposito cauzionale che viene versato come acconto di prenotazione di un viaggio tutto compreso, secondo quanto denuncia René-Marc Chikli, presidente di Ceto, il sindacato dei tour operator francesi. Questi depositi, che in molti paesi rappresentano circa il 30% del costo totale del viaggio, sono essenziali per finanziare l'attività b2bb di agenzie, grossisti e fornitori di trasporti. Il cliente, normalmente, paga alla data del viaggio quando quasi tutto è già stato contrattato. La proposta Ue nasce da paesi che fino ad ora non hanno una garanzia finanziaria per i depositi consegnati all'intermediario (in diversi paesi, come la Francia o la Gran Bretagna, l'assicurazione copre questo denaro). In Germania la garanzia copre appena 150 milioni, ma quelli scoperti dal fallimento di Thomas Cook hanno superato i 700 milioni, che sono caduti sulle spalle dello Stato. Modello di business in crisi Chikli ha spiegato al meeting Ceto, in corso in questi giorni, che l'Europa "mette in discussione la nozione di deposito, sebbene il suo principio non abbia sollevato alcun problema in Francia" negli anni in cui è stato applicato. Se questi depositi sono limitati o scompaiono, l'attuale modello di business del tour operator dovrebbe essere riconsiderato. "Rappresenta un grande rischio per il modello b2b", avvertono in Francia. Lo squilibrio sarebbe ancora maggiore per la distribuzione, con il rischio di fallimenti. Il flusso di cassa delle agenzie di viaggio si basa in quasi tutti i paesi sui depositi. I tour operator hanno annunciato che faranno pressione su Bruxelles per cambiare l'orientamento della modifica della direttiva. [post_title] => L'Ue vuole abolire il deposito di cauzione da versare alle agenzie di viaggio [post_date] => 2022-12-01T12:44:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669898661000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435219" align="alignright" width="300"] Da sinistra, Patrizia Ribaga, Manlio Olivero e Laura Faraoni[/caption] Gdsm Global Gsa si appresta a chiudere un 2022 positivo, all’insegna di nuove rappresentanze come confermato dal ceo e presidente Manlio Olivero e dalla managing director Patrizia Ribaga (nella foto insieme a Laura Faraoni, marketing director). In un evento prenatalizio, il gsa milanese ha incontrato agenti di viaggio, tour operator e business travel center per celebrare insieme al trade gli obiettivi raggiunti nel 2022 e per scoprire le novità del nuovo anno. Tra queste, l’ingresso dello storico Dmc dello Sri Lanka Ayubowan Tours, la compagnia di crociere fluviali Amawaterways e Kenya Airways. Un portale in cui trovare tariffe e servizi con tutti i brand del Gruppo a supporto dell’ampia gamma di prodotti, uno staff di professionisti con help desk b2b specializzato e una rete di consulenti in tutta Italia, rispondono alle richieste del trade garantendo qualità e professionalità. Sul fronte Hertz, in un'ottica sempre più sostenibile, fa il suo ingresso l’auto elettrica, con la possibilità di prenotare Tesla, Peugeot 208, Cinquecento elettrica. “Le novità di Hertz passano anche attraverso formazione e informazione – spiega Laura Faraoni - accessibile sul sito e fruibile anche attraverso webinar dedicati al trade”. L’offerta del rent a car continua con la Hertz Ride con la possibilità del noleggio di moto di alta gamma, Bmw, Harley Davidson. Inoltre con Vacanzeincamper.com, il broker di Global Gsa ha ideato un b2b per il noleggio di camper nel mondo. Amawaterways, compagnia di crociere fluviali a 5 stelle con una flotta di 25 navi, propone esperienze di alto livello sui fiumi d’Europa, Africa, Asia e per il 2024 anche in Colombia, di cui solo in Europa con 25 itinerari a tema. Kenya Airways, infine, collega l’hub di Nairobi con 42 destinazioni in tutto il mondo. Ha celebrato quest’anno 45 anni di attività e opera con una flotta di 32 aeromobili. Dall’Europa propone voli diretti per Nairobi da Amsterdam, Londra e Parigi e dall’Italia in codeshare con Air France, Klm e Ita Airways. [post_title] => Global Gsa archivia un 2022 positivo, tra conferme e novità per l'anno a venire [post_date] => 2022-12-01T11:43:21+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669895001000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435175 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Rinnovato l'accordo di sponsorizzazione per le prossime tre stagioni di Palladium Hotel Group con la polisportiva Real Madrid. Dopo il primo contratto firmato nel settembre 2019, la società alberghiera spagnola dimostra ancora una volta il proprio impegno nei confronti del club con una nuova alleanza che durerà fino alla stagione 2024-2025. "Per tutti noi è un'enorme fonte di orgoglio essere associati a un'entità come il Real Madrid, con cui condividiamo valori comuni come la mentalità vincente, l'eccellenza e il lavoro di squadra - sottolinea il ceo di Palladium Hotel Group, Jesús Sobrino -. È un privilegio avere ancora una volta il club Blanco come compagno di viaggio, sia come sponsor sia come catena alberghiera ufficiale, con un chiaro impegno verso ciò in cui siamo veramente esperti: la gestione alberghiera. Con questo rinnovo, ci lasciamo alle spalle un periodo particolarmente complicato per tutti noi in cui, nonostante le difficoltà, il Real Madrid Football Club ha vinto la sua quattordicesima Champions League e il suo trentacinquesimo campionato; il Real Madrid Basketball Club allo stesso tempo ha vinto il suo trentaseiesimo campionato, oltre ad altri titoli, mentre noi abbiamo continuato a lavorare sulla trasformazione del nostro modello di business e sulla differenziazione dei nostri prodotti e marchi con ottimi risultati. Siamo convinti che questa nuova partnership ci porterà grandi novità e un futuro promettente”. Nell'ambito di questa alleanza, il gruppo Palladium e i suoi hotel rafforzeranno la loro visibilità e presenza del brand attraverso azioni speciali e diversi supporti pubblicitari per il Real Madrid Basket. In particolare, all'interno del WiZink Center, il gruppo alberghiero sarà presente sul tabellone Led del palazzetto, sul tabellone video, sul braccio dei canestri e nella sala stampa. La collaborazione comprende anche servizi di ospitalità, la creazione di campagne online attraverso i canali digitali del club e del gruppo, nonché azioni specifiche (principalmente digitali) con la squadra di calcio del Real Madrid. [post_title] => Il gruppo Palladium e il Real Madrid ancora insieme per tre anni. Focus sul basket [post_date] => 2022-12-01T09:15:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669886151000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435195 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il personale di sicurezza dell'Eurostar di Londra ha annunciato quattro giorni di sciopero in vista del Natale, l'ultima azione sindacale che potrebbe apportare nuovi disagi per i passegger, proprio nel picco delle festività. Il sindacato ferroviario Rmt, ripreso dal Financial Times, ha dichiarato che i suoi membri sciopereranno il 16, 18, 22 e 23 dicembre. Eurostar gestisce i servizi tra Londra e Parigi, Bruxelles e Amsterdam. Rmt afferma che alcuni dei dipendenti in sciopero guadagnano appena 10,66 sterline l'ora - appena sopra il salario minimo del Regno Unito - e che è stato loro offerto un aumento di stipendio inferiore all'inflazione.   Il sindacato sostiene che l'81% dei partecipanti al voto sull'azione ha votato a favore. Gli scioperi degli Eurostar si aggiungeranno ai disagi sulla rete ferroviaria britannica, già previsti per le prossime settimane. [post_title] => Eurostar, personale verso uno sciopero di quattro giorni: 16, 18, 22 e 23 dicembre [post_date] => 2022-12-01T09:05:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669885519000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435128 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435146" align="alignleft" width="300"] Il Dream Downtown di New York[/caption] Nuovi sviluppi per il gruppo Hyatt, che ha appena firmato un accordo per l'acquisizione di Dream Hotel. L'operazione dovrebbe chiudersi nei prossimi mesi, mentre i costi della transazione saranno suddivisi in due tranche distinte: una base da 125 milioni di dollari relativa alle 12 proprietà attualmente già comprese nel portfolio della compagnia fondata da Sant Singh Chatwal e operate con i brand Dream, The Chatwal e Unscripted. Ulteriori 175 milioni, per un totale di 300 milioni, sarebbero poi previsti alla firma dei contratti di management a lungo termine per ulteriori 24 strutture in pipeline. Dopo la conclusione dell'operazione, Chatwal rimarrà proprietario di quattro degli hotel Dream già esistenti e di altri due in fase di apertura. Allo stesso tempo il ceo di Dream, Jay Stein, entrerà in Hyatt come responsabile del marchio appena acquisito. Medesima sorte per un buon numero di altri manager della compagnia di Chatwal, con i chief development officer e chief operating officer, David Kuperberg e Michael Lindenbaum, che in particolare diventeranno rispettivamente responsabile dello sviluppo e capo delle operazioni globali di Dream Hotels. L'accordo è solo l'ultimo di una sostanziosa serie di operazioni portate avanti dal gruppo Hyatt a partire dal 2018, quando la compagnia acquisì Two Roads Hospitality, con i suoi brand Joie De Vivre e Alila. L'anno scorso è stata invece la volta dell'Apple Leisure Group, passato in Hyatt grazie a una transazione da 2,7 miliardi di dollari. Sempre dell'anno scorso è inoltre la firma di una collaborazione esclusiva con il gruppo tedesco Lindner Hotels & Resorts, che ha portato all'aggiunta in portfolio di 30 strutture europee lo scorso ottobre. Tutti questi accordi, ha rivelato il presidente e ceo di Hyatt, Mark Hoplamazian, hanno un importante comune denominatore: la capacità di diversificare il portfolio del gruppo, senza dover ricorrere a investimenti real estate.  In particolare, racconta Hotels News Now, le operazioni precedenti sarebbero state rese possibili in larga parte dalla vendite di una serie di hotel precedentemente di proprietà Hyatt, mentre l'accordo Dream Hotel poggerebbe anche sulle risorse rese disponibili da un 2022 record in termini di profitti. Con quest'ultima acquisizione il gruppo di Hoplamazian dovrebbe aggiungere oltre 1.700 camere al proprio portfolio, incrementando tra l'altro l'offerta di più del 30% in una destinazione chiave come New York. Secondo le prime stime, le 12 proprietà già operative sarebbero destinate a generare 12 milioni di dollari annui in management fee per Hyatt, mentre le altre due dozzine di hotel in pipeline potrebbero garantire 27 milioni di ulteriori entrate. [post_title] => Prosegue la politica di acquisizioni del gruppo Hyatt: ora è la volta di Dream Hotel [post_date] => 2022-11-30T13:09:20+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669813760000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435135 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «La Bit è un evento fondamentale, che permette alla Lombardia di promuovere a livello internazionale il suo territorio e valorizzare le proprie eccellenze». Così Lara Magoni, assessore regionale al turismo, marketing territoriale e moda, intervenuta nel corso della conferenza stampa di presentazione della Borsa Internazionale del Turismo 2023, in programma a Milano dal 12 al 24 febbraio 2023. Alla conferenza hanno partecipato, tra gli altri: il ministro del turismo, Daniela Santanché, l'amministratore delegato di Fiera Milano, Luca Palermo; il direttore turismo e prossimità, DG Grow, della Commissione europea, Valentina Superti, la vicepresidente European travel commission, Magda Antonioli. «La Lombardia - ha aggiunto l'assessore Magoni - è una terra ad alta vocazione turistica e ha tutte le carte in regola per essere attrattiva a livello globale, grazie ai suoi aeroporti internazionali, ad una metropoli della moda e del design come Milano, al 40% del territorio fatto di montagne e alla zona lacustre più grande d'Europa. Senza dimenticare i 20 siti Unesco». «Il nostro obiettivo - ha concluso - è fare squadra: lavorare in sinergia tra istituzioni, enti ed associazioni per proporre esperienze innovative e ricercate, valorizzando anche le destinazioni meno blasonate. In Lombardia abbiamo ben chiaro che il turismo è trasversale; insieme a cultura, arte, enogastronomia e sport è strategico per promuovere i grandi eventi, a cominciare dalle Olimpiadi Invernali del 2026» [post_title] => Lara Magoni: «Con la Bit promuoviamo il nostro territorio» [post_date] => 2022-11-30T12:12:14+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669810334000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435091 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La riduzione delle emissioni di carbone, la minimizzazione dello spreco di acqua ed energia e il sostegno alle comunità locali sono solo alcuni degli elementi che hanno permesso al Khaolak Merlin Resort di ottenere il Travellife gold certificate for accommodation sustainability come Responsible Thailand Award Best Hotel 2020. Ed è proprio questa struttura thailandese uno dei nuovi prodotti green che KiboTours propone in collaborazione con alcuni operatori locali. Ci troviamo nel sud estremo del Paese, ai confini con la Malesia, territorio naturalisticamente privilegiato, dove oltre al classico paradiso balneare c’è un mondo fatto di giungla, fauna selvaggia, cascate e specchi d’acqua. I parchi naturali di Khao Lak/ Lam Ru, Khao Sok e Phang-nga regalano giornate a strettissimo contatto con la flora e la fauna locale. Le diverse sistemazioni proposte, che vanno dalla camera superior alla luxury villa con due stanze da letto, sono realizzate in armonia con l’ambiente circostante e Khaolak Merlin mette a punto ogni accorgimento per garantire il minimo impatto inquinante. Nel dettaglio vengono utilizzati uno speciale sistema di trattamento dell’acqua con filtri naturali, che consente di riutilizzarla per irrigare i giardini e un sistema di compostaggio dei rifiuti solidi che permette di ridurre il consumo di energia e l’inquinamento. Alla plastica vengono preferiti materiali biodegradabili, come le cannucce di carta, o riutilizzabili, come borse in stoffa. Si è inoltre consolidata nel tempo una collaborazione con diverse organizzazioni ambientaliste per la conservazione della fauna e degli alberi sulla proprietà. Questo natural resort offre, oltre a una spiaggia e ad ampi spazi verdi, quattro piscine e una spa per rilassarsi, insieme a una ampia selezione di attività ed esperienze in chiave green. Tra queste il trekking e il rafting nel parco naturale di Lam Ru, il bagno con gli elefanti ed escursioni notturne alla scoperta degli animali (come lemuri, pappagalli, gufi e lucertole) che vivono nella foresta pluviale. Il boutique resort Khaolak Merlin è adatto anche a una vacanza in famiglia e offre avventure ed escursioni pensate per i più piccoli.   [post_title] => La Thailandia in chiave green di KiboTours si chiama Khaolak Merlin [post_date] => 2022-11-30T11:05:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669806342000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435079 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Austria corre verso il picco della stagione invernale forte di “indicazioni positive da parte degli operatori che segnalano una domanda molto forte, già in parte confermata dal numero delle prenotazioni” spiega il direttore dell’Ente nazionale austriaco per il turismo in Italia, Herwig Kolzer (nella foto). “Malgrado le difficoltà a livello economico e l’impossibilità di prevedere quel che accadrà nei prossimi mesi, siamo ottimisti per il 2023: l’Austria è una destinazione vicina all’Italia, sicura, con un riconosciuto buon rapporto qualità-prezzo, valido anche ora a dispetto di un certo aumento dei costi”. La natura da una parte, le città con i mercatini natalizi dall’altra - il tutto nel solco di una vacanza slow - trainano la domanda invernale, dopo un’estate che ha dato risultati concretamente positivi e che ha visto l'Italia "al quarto posto come paese di provenienza per il turismo in Austria da maggio ad ottobre, con 536.000 arrivi (+89%), 1,5 milioni di pernottamenti. Si tratta di un +77% sul 2021, e di un -13% sui dati 2019. Ma ci aspettiamo una nuova crescita per l'inverno. A livello globale, contiamo di chiudere bene il 2022, riducendo in modo significativo il gap con il periodo pre pandemia".  L'inverno da vivere in Austria è declinato in 12 proposte, rigeneranti e a stretto contatto con la natura, che spaziano dal tradizionale sci di fondo ad un bagno nel ghiaccio, dalla gita sulla slitta trainata dai cavalli al relax delle terme. Sempre in primo piano anche la proposta culturale, con mostre ed eventi: l'anniversario dei 300 anni del Belvedere, la riapertura a fine 2023 del Wien Museum. Riflettori già puntati, infine, sul 2024 quando "Salzkammergut con la cittadina di Bad Ischl (e altri 22 comuni) sarà Capitale europea della cultura: sarà la prima volta in cui una regione alpina viene insignita di questo titolo. Una grande occasione per far scoprire ai viaggiatori questo angolo di Austria, con il motto 'La cultura è il nuovo sale'". Novità e prodotti che una volta di più saranno al centro della relazione con il trade "Aumenteremo ulteriormente l'attività b2b - conclude il direttore - con due workshop programmati per il prossimo marzo, a Milano e Venezia, cui seguirà l'appuntamento di Rimini con Ttg. Fondamentale l'appuntamento con l'Atb a Vienna (maggio 2023), un'opportunità per condurre adv e tour operator a scoprire l'offerta 'oltre Vienna' grazie ai pre e post tours". Da segnalare, infine, la novità del collegamento notturno in treno sulla tratta "Genova-Vienna, operato da Obb che partirà il prossimo 12 dicembre: una possibilità in più per raggiungere il Paese e per farlo in modalità green".   [post_title] => Austria, Kolzer: "Forte domanda per l'inverno, all'insegna di natura, cultura e benessere" [post_date] => 2022-11-30T10:33:08+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669804388000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "parte da copenaghen amsterdam zugo e bordeaux lavventura europea del brand fairfield" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":58,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1920,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435226","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea estende il network da Olbia con tre nuove destinazioni. Dal 21 aprile 2023 decollerà il volo esclusivo verso Lille e dal 26 maggio sarà possibile raggiungere anche Barcellona; infine, dal 27 maggio partirà anche il collegamento per Firenze. Lille sarà servita da una frequenza a settimana, ogni venerdì, con un’offerta complessiva di più di 9.100 posti, pari a 58 voli. Per Barcellona è prevista una frequenza bisettimanale, ogni martedì e venerdì, per oltre 14.000 posti e 78 voli. Infine, Firenze conterà 5 voli alla settimana - ogni martedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica -, per oltre 31.500 posti e 202 voli.\r\nDiventano così 20 le destinazioni collegate da Volotea all’aeroporto di Olbia, 13 in Italia (Bologna, Catania, Genova, Milano Bergamo, Milano Linate, Napoli, Palermo, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Venezia, Verona e Firenze) e 7 all’estero, in Francia (Bordeaux, Deauville, Lione, Nantes, Strasburgo, Lille) e Spagna (Barcellona).\r\n ","post_title":"Volotea: tris di nuove rotte da Olbia, con Firenze, Barcellona e Lille","post_date":"2022-12-01T12:59:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669899564000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435231","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435232\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] René-Marc Chikli[/caption]\r\n\r\nAllarme dalla Ue. La Commissione europea ha proposto ai 27 Stati membri di limitare o addirittura eliminare del tutto il deposito cauzionale che viene versato come acconto di prenotazione di un viaggio tutto compreso, secondo quanto denuncia René-Marc Chikli, presidente di Ceto, il sindacato dei tour operator francesi. Questi depositi, che in molti paesi rappresentano circa il 30% del costo totale del viaggio, sono essenziali per finanziare l'attività b2bb di agenzie, grossisti e fornitori di trasporti. Il cliente, normalmente, paga alla data del viaggio quando quasi tutto è già stato contrattato.\r\n\r\nLa proposta Ue nasce da paesi che fino ad ora non hanno una garanzia finanziaria per i depositi consegnati all'intermediario (in diversi paesi, come la Francia o la Gran Bretagna, l'assicurazione copre questo denaro). In Germania la garanzia copre appena 150 milioni, ma quelli scoperti dal fallimento di Thomas Cook hanno superato i 700 milioni, che sono caduti sulle spalle dello Stato.\r\nModello di business in crisi\r\nChikli ha spiegato al meeting Ceto, in corso in questi giorni, che l'Europa \"mette in discussione la nozione di deposito, sebbene il suo principio non abbia sollevato alcun problema in Francia\" negli anni in cui è stato applicato.\r\n\r\nSe questi depositi sono limitati o scompaiono, l'attuale modello di business del tour operator dovrebbe essere riconsiderato. \"Rappresenta un grande rischio per il modello b2b\", avvertono in Francia. Lo squilibrio sarebbe ancora maggiore per la distribuzione, con il rischio di fallimenti. Il flusso di cassa delle agenzie di viaggio si basa in quasi tutti i paesi sui depositi.\r\n\r\nI tour operator hanno annunciato che faranno pressione su Bruxelles per cambiare l'orientamento della modifica della direttiva.","post_title":"L'Ue vuole abolire il deposito di cauzione da versare alle agenzie di viaggio","post_date":"2022-12-01T12:44:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669898661000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435217","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435219\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Da sinistra, Patrizia Ribaga, Manlio Olivero e Laura Faraoni[/caption]\r\n\r\nGdsm Global Gsa si appresta a chiudere un 2022 positivo, all’insegna di nuove rappresentanze come confermato dal ceo e presidente Manlio Olivero e dalla managing director Patrizia Ribaga (nella foto insieme a Laura Faraoni, marketing director).\r\n\r\nIn un evento prenatalizio, il gsa milanese ha incontrato agenti di viaggio, tour operator e business travel center per celebrare insieme al trade gli obiettivi raggiunti nel 2022 e per scoprire le novità del nuovo anno. Tra queste, l’ingresso dello storico Dmc dello Sri Lanka Ayubowan Tours, la compagnia di crociere fluviali Amawaterways e Kenya Airways.\r\n\r\nUn portale in cui trovare tariffe e servizi con tutti i brand del Gruppo a supporto dell’ampia gamma di prodotti, uno staff di professionisti con help desk b2b specializzato e una rete di consulenti in tutta Italia, rispondono alle richieste del trade garantendo qualità e professionalità.\r\n\r\nSul fronte Hertz, in un'ottica sempre più sostenibile, fa il suo ingresso l’auto elettrica, con la possibilità di prenotare Tesla, Peugeot 208, Cinquecento elettrica. “Le novità di Hertz passano anche attraverso formazione e informazione – spiega Laura Faraoni - accessibile sul sito e fruibile anche attraverso webinar dedicati al trade”. L’offerta del rent a car continua con la Hertz Ride con la possibilità del noleggio di moto di alta gamma, Bmw, Harley Davidson. Inoltre con Vacanzeincamper.com, il broker di Global Gsa ha ideato un b2b per il noleggio di camper nel mondo.\r\n\r\nAmawaterways, compagnia di crociere fluviali a 5 stelle con una flotta di 25 navi, propone esperienze di alto livello sui fiumi d’Europa, Africa, Asia e per il 2024 anche in Colombia, di cui solo in Europa con 25 itinerari a tema.\r\n\r\nKenya Airways, infine, collega l’hub di Nairobi con 42 destinazioni in tutto il mondo. Ha celebrato quest’anno 45 anni di attività e opera con una flotta di 32 aeromobili. Dall’Europa propone voli diretti per Nairobi da Amsterdam, Londra e Parigi e dall’Italia in codeshare con Air France, Klm e Ita Airways.","post_title":"Global Gsa archivia un 2022 positivo, tra conferme e novità per l'anno a venire","post_date":"2022-12-01T11:43:21+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669895001000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435175","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Rinnovato l'accordo di sponsorizzazione per le prossime tre stagioni di Palladium Hotel Group con la polisportiva Real Madrid. Dopo il primo contratto firmato nel settembre 2019, la società alberghiera spagnola dimostra ancora una volta il proprio impegno nei confronti del club con una nuova alleanza che durerà fino alla stagione 2024-2025.\r\n\r\n\"Per tutti noi è un'enorme fonte di orgoglio essere associati a un'entità come il Real Madrid, con cui condividiamo valori comuni come la mentalità vincente, l'eccellenza e il lavoro di squadra - sottolinea il ceo di Palladium Hotel Group, Jesús Sobrino -. È un privilegio avere ancora una volta il club Blanco come compagno di viaggio, sia come sponsor sia come catena alberghiera ufficiale, con un chiaro impegno verso ciò in cui siamo veramente esperti: la gestione alberghiera. Con questo rinnovo, ci lasciamo alle spalle un periodo particolarmente complicato per tutti noi in cui, nonostante le difficoltà, il Real Madrid Football Club ha vinto la sua quattordicesima Champions League e il suo trentacinquesimo campionato; il Real Madrid Basketball Club allo stesso tempo ha vinto il suo trentaseiesimo campionato, oltre ad altri titoli, mentre noi abbiamo continuato a lavorare sulla trasformazione del nostro modello di business e sulla differenziazione dei nostri prodotti e marchi con ottimi risultati. Siamo convinti che questa nuova partnership ci porterà grandi novità e un futuro promettente”.\r\n\r\nNell'ambito di questa alleanza, il gruppo Palladium e i suoi hotel rafforzeranno la loro visibilità e presenza del brand attraverso azioni speciali e diversi supporti pubblicitari per il Real Madrid Basket. In particolare, all'interno del WiZink Center, il gruppo alberghiero sarà presente sul tabellone Led del palazzetto, sul tabellone video, sul braccio dei canestri e nella sala stampa. La collaborazione comprende anche servizi di ospitalità, la creazione di campagne online attraverso i canali digitali del club e del gruppo, nonché azioni specifiche (principalmente digitali) con la squadra di calcio del Real Madrid.","post_title":"Il gruppo Palladium e il Real Madrid ancora insieme per tre anni. Focus sul basket","post_date":"2022-12-01T09:15:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669886151000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435195","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il personale di sicurezza dell'Eurostar di Londra ha annunciato quattro giorni di sciopero in vista del Natale, l'ultima azione sindacale che potrebbe apportare nuovi disagi per i passegger, proprio nel picco delle festività.\r\n\r\nIl sindacato ferroviario Rmt, ripreso dal Financial Times, ha dichiarato che i suoi membri sciopereranno il 16, 18, 22 e 23 dicembre. Eurostar gestisce i servizi tra Londra e Parigi, Bruxelles e Amsterdam. Rmt afferma che alcuni dei dipendenti in sciopero guadagnano appena 10,66 sterline l'ora - appena sopra il salario minimo del Regno Unito - e che è stato loro offerto un aumento di stipendio inferiore all'inflazione.\r\n\r\n \r\n\r\nIl sindacato sostiene che l'81% dei partecipanti al voto sull'azione ha votato a favore. Gli scioperi degli Eurostar si aggiungeranno ai disagi sulla rete ferroviaria britannica, già previsti per le prossime settimane.","post_title":"Eurostar, personale verso uno sciopero di quattro giorni: 16, 18, 22 e 23 dicembre","post_date":"2022-12-01T09:05:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669885519000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435128","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435146\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Dream Downtown di New York[/caption]\r\n\r\nNuovi sviluppi per il gruppo Hyatt, che ha appena firmato un accordo per l'acquisizione di Dream Hotel. L'operazione dovrebbe chiudersi nei prossimi mesi, mentre i costi della transazione saranno suddivisi in due tranche distinte: una base da 125 milioni di dollari relativa alle 12 proprietà attualmente già comprese nel portfolio della compagnia fondata da Sant Singh Chatwal e operate con i brand Dream, The Chatwal e Unscripted. Ulteriori 175 milioni, per un totale di 300 milioni, sarebbero poi previsti alla firma dei contratti di management a lungo termine per ulteriori 24 strutture in pipeline. Dopo la conclusione dell'operazione, Chatwal rimarrà proprietario di quattro degli hotel Dream già esistenti e di altri due in fase di apertura.\r\nAllo stesso tempo il ceo di Dream, Jay Stein, entrerà in Hyatt come responsabile del marchio appena acquisito. Medesima sorte per un buon numero di altri manager della compagnia di Chatwal, con i chief development officer e chief operating officer, David Kuperberg e Michael Lindenbaum, che in particolare diventeranno rispettivamente responsabile dello sviluppo e capo delle operazioni globali di Dream Hotels.\r\n\r\nL'accordo è solo l'ultimo di una sostanziosa serie di operazioni portate avanti dal gruppo Hyatt a partire dal 2018, quando la compagnia acquisì Two Roads Hospitality, con i suoi brand Joie De Vivre e Alila. L'anno scorso è stata invece la volta dell'Apple Leisure Group, passato in Hyatt grazie a una transazione da 2,7 miliardi di dollari. Sempre dell'anno scorso è inoltre la firma di una collaborazione esclusiva con il gruppo tedesco Lindner Hotels & Resorts, che ha portato all'aggiunta in portfolio di 30 strutture europee lo scorso ottobre. Tutti questi accordi, ha rivelato il presidente e ceo di Hyatt, Mark Hoplamazian, hanno un importante comune denominatore: la capacità di diversificare il portfolio del gruppo, senza dover ricorrere a investimenti real estate. \r\n\r\nIn particolare, racconta Hotels News Now, le operazioni precedenti sarebbero state rese possibili in larga parte dalla vendite di una serie di hotel precedentemente di proprietà Hyatt, mentre l'accordo Dream Hotel poggerebbe anche sulle risorse rese disponibili da un 2022 record in termini di profitti. Con quest'ultima acquisizione il gruppo di Hoplamazian dovrebbe aggiungere oltre 1.700 camere al proprio portfolio, incrementando tra l'altro l'offerta di più del 30% in una destinazione chiave come New York. Secondo le prime stime, le 12 proprietà già operative sarebbero destinate a generare 12 milioni di dollari annui in management fee per Hyatt, mentre le altre due dozzine di hotel in pipeline potrebbero garantire 27 milioni di ulteriori entrate.","post_title":"Prosegue la politica di acquisizioni del gruppo Hyatt: ora è la volta di Dream Hotel","post_date":"2022-11-30T13:09:20+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669813760000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435135","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«La Bit è un evento fondamentale, che permette alla Lombardia di promuovere a livello internazionale il suo territorio e valorizzare le proprie eccellenze».\r\n\r\nCosì Lara Magoni, assessore regionale al turismo, marketing territoriale e moda, intervenuta nel corso della conferenza stampa di presentazione della Borsa Internazionale del Turismo 2023, in programma a Milano dal 12 al 24 febbraio 2023.\r\n\r\nAlla conferenza hanno partecipato, tra gli altri: il ministro del turismo, Daniela Santanché, l'amministratore delegato di Fiera Milano, Luca Palermo; il direttore turismo e prossimità, DG Grow, della Commissione europea, Valentina Superti, la vicepresidente European travel commission, Magda Antonioli.\r\n\r\n«La Lombardia - ha aggiunto l'assessore Magoni - è una terra ad alta vocazione turistica e ha tutte le carte in regola per essere attrattiva a livello globale, grazie ai suoi aeroporti internazionali, ad una metropoli della moda e del design come Milano, al 40% del territorio fatto di montagne e alla zona lacustre più grande d'Europa. Senza dimenticare i 20 siti Unesco».\r\n\r\n«Il nostro obiettivo - ha concluso - è fare squadra: lavorare in sinergia tra istituzioni, enti ed associazioni per proporre esperienze innovative e ricercate, valorizzando anche le destinazioni meno blasonate. In Lombardia abbiamo ben chiaro che il turismo è trasversale; insieme a cultura, arte, enogastronomia e sport è strategico per promuovere i grandi eventi, a cominciare dalle Olimpiadi Invernali del 2026»","post_title":"Lara Magoni: «Con la Bit promuoviamo il nostro territorio»","post_date":"2022-11-30T12:12:14+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669810334000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435091","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La riduzione delle emissioni di carbone, la minimizzazione dello spreco di acqua ed energia e il sostegno alle comunità locali sono solo alcuni degli elementi che hanno permesso al Khaolak Merlin Resort di ottenere il Travellife gold certificate for accommodation sustainability come Responsible Thailand Award Best Hotel 2020. Ed è proprio questa struttura thailandese uno dei nuovi prodotti green che KiboTours propone in collaborazione con alcuni operatori locali. Ci troviamo nel sud estremo del Paese, ai confini con la Malesia, territorio naturalisticamente privilegiato, dove oltre al classico paradiso balneare c’è un mondo fatto di giungla, fauna selvaggia, cascate e specchi d’acqua. I parchi naturali di Khao Lak/ Lam Ru, Khao Sok e Phang-nga regalano giornate a strettissimo contatto con la flora e la fauna locale. Le diverse sistemazioni proposte, che vanno dalla camera superior alla luxury villa con due stanze da letto, sono realizzate in armonia con l’ambiente circostante e Khaolak Merlin mette a punto ogni accorgimento per garantire il minimo impatto inquinante.\r\n\r\nNel dettaglio vengono utilizzati uno speciale sistema di trattamento dell’acqua con filtri naturali, che consente di riutilizzarla per irrigare i giardini e un sistema di compostaggio dei rifiuti solidi che permette di ridurre il consumo di energia e l’inquinamento. Alla plastica vengono preferiti materiali biodegradabili, come le cannucce di carta, o riutilizzabili, come borse in stoffa. Si è inoltre consolidata nel tempo una collaborazione con diverse organizzazioni ambientaliste per la conservazione della fauna e degli alberi sulla proprietà.\r\n\r\nQuesto natural resort offre, oltre a una spiaggia e ad ampi spazi verdi, quattro piscine e una spa per rilassarsi, insieme a una ampia selezione di attività ed esperienze in chiave green. Tra queste il trekking e il rafting nel parco naturale di Lam Ru, il bagno con gli elefanti ed escursioni notturne alla scoperta degli animali (come lemuri, pappagalli, gufi e lucertole) che vivono nella foresta pluviale. Il boutique resort Khaolak Merlin è adatto anche a una vacanza in famiglia e offre avventure ed escursioni pensate per i più piccoli.\r\n\r\n ","post_title":"La Thailandia in chiave green di KiboTours si chiama Khaolak Merlin","post_date":"2022-11-30T11:05:42+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669806342000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435079","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Austria corre verso il picco della stagione invernale forte di “indicazioni positive da parte degli operatori che segnalano una domanda molto forte, già in parte confermata dal numero delle prenotazioni” spiega il direttore dell’Ente nazionale austriaco per il turismo in Italia, Herwig Kolzer (nella foto). “Malgrado le difficoltà a livello economico e l’impossibilità di prevedere quel che accadrà nei prossimi mesi, siamo ottimisti per il 2023: l’Austria è una destinazione vicina all’Italia, sicura, con un riconosciuto buon rapporto qualità-prezzo, valido anche ora a dispetto di un certo aumento dei costi”.\r\n\r\nLa natura da una parte, le città con i mercatini natalizi dall’altra - il tutto nel solco di una vacanza slow - trainano la domanda invernale, dopo un’estate che ha dato risultati concretamente positivi e che ha visto l'Italia \"al quarto posto come paese di provenienza per il turismo in Austria da maggio ad ottobre, con 536.000 arrivi (+89%), 1,5 milioni di pernottamenti. Si tratta di un +77% sul 2021, e di un -13% sui dati 2019. Ma ci aspettiamo una nuova crescita per l'inverno. A livello globale, contiamo di chiudere bene il 2022, riducendo in modo significativo il gap con il periodo pre pandemia\". \r\n\r\nL'inverno da vivere in Austria è declinato in 12 proposte, rigeneranti e a stretto contatto con la natura, che spaziano dal tradizionale sci di fondo ad un bagno nel ghiaccio, dalla gita sulla slitta trainata dai cavalli al relax delle terme. Sempre in primo piano anche la proposta culturale, con mostre ed eventi: l'anniversario dei 300 anni del Belvedere, la riapertura a fine 2023 del Wien Museum. Riflettori già puntati, infine, sul 2024 quando \"Salzkammergut con la cittadina di Bad Ischl (e altri 22 comuni) sarà Capitale europea della cultura: sarà la prima volta in cui una regione alpina viene insignita di questo titolo. Una grande occasione per far scoprire ai viaggiatori questo angolo di Austria, con il motto 'La cultura è il nuovo sale'\".\r\n\r\nNovità e prodotti che una volta di più saranno al centro della relazione con il trade \"Aumenteremo ulteriormente l'attività b2b - conclude il direttore - con due workshop programmati per il prossimo marzo, a Milano e Venezia, cui seguirà l'appuntamento di Rimini con Ttg. Fondamentale l'appuntamento con l'Atb a Vienna (maggio 2023), un'opportunità per condurre adv e tour operator a scoprire l'offerta 'oltre Vienna' grazie ai pre e post tours\".\r\n\r\nDa segnalare, infine, la novità del collegamento notturno in treno sulla tratta \"Genova-Vienna, operato da Obb che partirà il prossimo 12 dicembre: una possibilità in più per raggiungere il Paese e per farlo in modalità green\".\r\n ","post_title":"Austria, Kolzer: \"Forte domanda per l'inverno, all'insegna di natura, cultura e benessere\"","post_date":"2022-11-30T10:33:08+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669804388000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti