6 February 2023

Business traveller sempre più a caccia di tecnologia in hotel

[ 0 ]

business travelCresce la popolarità delle app brandizzate tra i business traveller Usa, tanto che ben il 61% di loro avrebbe già scaricato almeno un’applicazione griffata dalle grandi compagnie alberghiere internazionali. Lo scopo? Utilizzarle per controllare lo stato delle prenotazioni (il 43%), gestire i punti fedeltà (43%) o prenotare direttamente la camera (39%). Lo rivela una recente indagine condotta dalla Global business travel association (Gbta) in collaborazione con Best Western, che sottolinea anche come un quarto del campione interpellato avrebbe utilizzato pure i sistemi di check-in online in occasione delle proprie trasferte. «Gli alberghi hanno oggi l’opportunità di espandere ulteriormente le funzionalità delle proprie applicazioni. C’è molto interesse a riguardo da parte dei business traveller – è il commento della responsabile della ricerca, Monica Sanchez di Gbta -. Attenzione però: oltre a investire sempre più in tecnologie innovative, gli hotel devono anche continuare a sforzarsi di migliorare i servizi esistenti. In particolar luogo la qualità della connessione wifi, che rimane un fattore di importanza vitale per qualsivoglia viaggiatore». Non solo: sempre secondo lo stesso studio, tra le amenities tecnologiche più ricercate dai business traveller di oggi ci sarebbero anche la disponibilità di un buon numero di prese di corrente normali e Usb in camera (35%), i servizi in streaming (34%) e i caricatori per smartphone e computer (32%).




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438668 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nasce a Milano la prima Brussels House d’Europa. La cerimonia di inaugurazione, nel quartiere di Porta Nuova della città e alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, dà il via a una nuova concezione per la promozione del made in Bruxelles. L'ente del turismo di Bruxelles e Brussels Hub, (rappresentanza economica e commerciale della Regione di Brussels Capitale), rappresenteranno il turismo e il commercio di Bruxelles in un’unica sede. Il nuovo spazio dal concept originale e innovativo, manifesto dell’eco-design e dell’economia circolare brusselese, rappresenta un progetto pilota che sarà poi replicato in altre città europee. “Sarà una casa per gli italiani, dove accoglieremo t.o. e agenzie di viaggio in uno spazio polifunzionale per la formazione ed esposizioni permanenti con eventi, meeting, workshop e academy day ogni due mesi dove acquisire gli strumenti per conoscere e promuovere un turismo city break. Ci sarà uno spazio anche per la moda e le sfilate. Sarà la casa delle aziende brussellesi che investono in Italia” - spiega Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles. Un luogo di incontro del sistema produttivo turistico e commerciale, per le istituzioni e la cultura brussellese dove poter sviluppare nuove sinergie e opportunità e moltiplicare le occasioni di collaborazione tra Bruxelles e l’Italia. E poiché Bruxelles non è solo Parlamento, è anche quartieri vivaci e dinamici, la capitale delle capitali viene anche definita la città “perfettamente imperfetta” dal segretario di stato Pascal Smet. “Bruxelles è design, tecnologia, mobilità sostenibile- sottolinea Smet -. Stiamo trasformando la città delle macchine nella città per le persone; una città internazionale con una popolazione non nativa di Bruxelles del 70% in cui convivono tante culture diverse. Il nostro impegno sarà mostrare agli italiani ciò che Bruxelles ha da offrire in tutti i settori, dalla cultura, al cibo, al turismo”. Da oggi, è previsto il primo workshop che ospita i primi partner aziendali che collaboreranno con Brussels House e tour operator che programmano la destinazione, primi contatti diretti per le agenzie di viaggio italiane. [gallery ids="438676,438672,438675,438671,438674,438673"] [post_title] => Apre i battenti a Milano la prima Brussels House d’Europa. Nuove opportunità per il trade [post_date] => 2023-02-03T13:36:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675431392000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438596 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è svolta presso lo stabilimento di Ancona la cerimonia di varo della Seven Seas Grandeur, terza nave da crociera che Fincantieri realizzerà per Regent Seven Seas Cruises, brand di lusso del gruppo Norwegian Cruise Line Holdings. La consegna è prevista per novembre 2023. Come le prime due unità della sua classe, l'unità avrà 55.500 tonnellate di stazza lorda e potrà ospitare a bordo 746 passeggeri, con un rapporto personale-ospiti tra i più alti del settore. Sarà inoltre costruita adottando le più avanzate tecnologie in tema di protezione ambientale. L’allestimento sarà particolarmente ricercato, con una grande attenzione all’esperienza a bordo dei passeggeri. Oltre a Regent, a cui Fincantieri ha consegnato la Seven Seas Explorer (2016) e la Seven Seas Splendor (2020), fanno parte del gruppo anche i marchi Norwegian Cruise Line (Ncl), che riceverà da Fincantieri altre cinque unità della classe Prima, e Oceania Cruises, per cui l'azienda italiana ha in portafoglio due navi di nuova generazione che daranno avvio alla classe Allura. [post_title] => Varata negli stabilimenti Fincantieri di Ancona la Seven Seas Grandeur [post_date] => 2023-02-03T10:00:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675418405000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438589 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Investimenti per 56,5 milioni di euro nel periodo 2023-2026: questo il fulcro del contratto di programma siglato tra la Gesac, società di gestione dell'aeroporto di Napoli Capodichino ed Enac. Gli interventi programmati sono in linea con quanto ad ora previsto nel Piano Nazionale degli Aeroporti fondato sulla riconciliazione ambientale, la digitalizzazione, l’innovazione tecnologica e l’intermodalità. Nel periodo di riferimento sono previsti una serie di iniziative volte all'ottimizzazione della capacità aeroportuale attraverso progetti di innovazione tecnologica quali la realizzazione di un 'infrastruttura tecnologica di base (Cute - Common User Terminal Equipment) che consentirà la gestione del flusso passeggeri contactless e digital, sino allo sviluppo di uno smarth path biometrico. Sono inoltre previsti rilevanti investimenti green come la realizzazione di un impianto fotovoltaico per l'autoproduzione di energia, utilizzo di mezzi elettrici per assistenza ai passeggeri a mobilità ridotta (PRM), riduzione del rumore aeroportuale, e altri progetti di tutela ambientale tra cui quelli a favore della biodiversità, con “mille alberi per Napoli”, quello che prevede nuove macchine eco-compattatrici, e il "progetto Hydra" con l’utilizzo di carburanti alternativi - Saf. [post_title] => Aeroporto Napoli, 56,5 mln di euro da qui al 2026: focus su tecnologia e sostenibilità [post_date] => 2023-02-03T09:20:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675416024000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438553 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si terrà a Londra, il prossimo 27 febbraio, la nona edizione di Travel Hashtag. Completamente dedicata alla promozione turistica dell’Italia. Tra i partner anche Enit, Ita Airways, regione Basilicata, Forte Village, Palazzo Fiuggi, Palazzo di Varignana, Tenuta di Artimino e Life Hotels & Resorts. “Insieme a Enit stiamo lavorando a un’edizione volutamente sbilanciata sulla parte di business networking – spiega Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag – Il 2023 sarà un anno di ulteriore crescita per la domanda turistica e con il nostro format vogliamo dare l’opportunità a piccoli e grandi player italiani di promuoversi in un contesto riservato e di alto profilo, ideale per lo sviluppo delle relazioni b2b. I viaggiatori dal Regno Unito sono ai primi posti della classifica dei turisti stranieri che scelgono l’Italia: Travel Hashtag sarà l’occasione per alimentare ulteriormente l’interesse del mercato Uk verso le nostre destinazioni”. #matchless è l’hashtag scelto per questa prima tappa internazionale del 2023 che andrà in scena presso il Melia White House e che coinvolgerà i più autorevoli buyer del mercato Uk già esperti della destinazione Italia. Tra i partner che animeranno l’iniziativa londinese. Tra gli ospiti, sono attesi anche Antonio Nicoletti (direttore generale Apt Basilicata) e Aldo Melpignano (managing director San Domenico Hotels). [post_title] => Travel Hashtag: la nona edizione vola a Londra il 27 febbraio [post_date] => 2023-02-02T13:18:56+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675343936000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio. E' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia. Fatturati alti In base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019. Nel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei. E' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria. [post_title] => Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni [post_date] => 2023-02-02T12:31:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675341107000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche Clia e Sea Europe chiedono alla Commissione europea che il comparto industriale che sviluppa tecnologie marittime diventi parte integrante del “Green Deal Industrial Plan”. Con il “Fit for 55” l’Ue ha fissato un ambizioso piano di riduzione delle emissioni generate dal trasporto marittimo. Grazie a tale approccio, inoltre, l’Europa può mantenere la leadership mondiale nella cantieristica navale. Le navi da crociera rappresentano circa l’80% del portafoglio ordini complessivo di tutti i cantieri europei e, con oltre 78 nuove navi da crociera in costruzione nei prossimi cinque anni, ciò equivale a investimenti diretti pari a 45 miliardi di euro. «L'industria navale è al centro dei processi di sviluppo di tecnologie pulite e, come tale, deve essere inclusa nella strategia della Commissione - dice Marie-Caroline Laurent, direttrice Clia Europa -. Oltre il 93% delle navi da crociera viene costruito in Europa e le compagnie stanno effettuando investimenti significativi affinché le navi siano dotate di tutte le più moderne tecnologie». I punti del Green Deal «L’industria che sviluppa le tecnologie marittime si impegna nel raggiungere gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato con il Green Deal e per la Blue Economy. Includere questo settore nel piano produrrebbe benefici non solo per la competitività del comparto, ma per tutto ciò che riguarda i mari europei» dice Christophe Tytgat segretario generale Sea Europe. Il Green Deal Industrial Plan si articola su quattro pilastri: contesto normativo, finanziamenti, abilità e mercato. Poiché i nuovi sistemi di propulsione navale e i carburanti alternativi rappresentano una delle maggiori opportunità per la decarbonizzazione del trasporto marittimo, Clia e Sea Europe chiedono che il comparto venga incluso nel Temporary Crisis and Transition Framework (TCTF) e nel sistema “EU Fundings”. [post_title] => Clia e Sea Europe: l'obbiettivo comune è emissioni zero [post_date] => 2023-02-02T12:11:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675339873000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438512 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile. Un'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione. Sostenibilità Sotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione. Per quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione. “Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.   [post_title] => Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio [post_date] => 2023-02-02T11:19:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675336748000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438508 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350850" align="alignleft" width="300"] Luca Riminucci[/caption] E' online la nuova piattaforma di Albatravel, con un'interfaccia più bella e leggibile, ma anche con schede hotel dalle informazioni complete e con la geolocalizzazione delle strutture, per una ricerca ancora più precisa. Non solo: i risultati delle ricerche ora sono migliori e, grazie a tecnologie sviluppate dall’azienda stessa, senza ripetizioni inutili di strutture o tipologia di camere, ma soprattutto veloci come mai prima e senza inutili attese. Il nuovo sistema di filtri dei risultati di ricerca personalizzati consente in particolare alle agenzie di proporre ai clienti proprio quello che stanno cercando e, una volta selezionata una soluzione, evita sgradite sorprese perché la disponibilità è sempre reale. Sul piano dell’offerta, invece, il nuovo sistema si interfaccia con molti più fornitori, anche locali, e catene alberghiere selezionate, per avere una maggiore scelta e prezzi più competitivi. “Il mondo intorno a noi evolve vorticosamente; la tecnologia corre trasformando giorno dopo giorno le modalità in cui i viaggi vengono proposti - spiega il direttore vendite di Albatravel - Whl, Luca Riminucci  -. La piattaforma vuole essere un reale strumento a beneficio delle agenzie clienti, che oggi dispongono di un prodotto unico grazie all’intelligenza artificiale, che permetterà loro di incrementare l’offerta e i volumi di vendita.” Per ora è possibile accedere al portale per prenotare hotel, voli, treni, trasferimenti e activities ma a breve saranno disponibili anche i tour e itinerari nel mondo, l’autonoleggio, i pacchetti volo/hotel e le assicurazioni. Assieme alla piattaforma, Albatravel ha anche presentato il nuovo marchio, per accompagnare il cambiamento con un modo di presentarsi, più moderno e adeguato ai tempi e alla rivoluzione digitale che la vede protagonista. “Invitiamo tutte le agenzie a unirsi a quella che noi definiamo la rivoluzione Albatravel - conclude Riminucci - e a provare subito i vantaggi di un operatore sicuro e affidabile, che opera da più di 30 anni nel settore e che ha deciso di affidarsi alle più avanzate tecnologie al servizio delle agenzie”.       [post_title] => Albatravel cambia logo e lancia la nuova piattaforma b2b [post_date] => 2023-02-02T10:32:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333933000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438488 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A gennaio, le prenotazioni dei viaggiatori italiani tramite Skyscanner sono aumentate del +52% rispetto al gennaio 2019. I viaggi prenotati comprendono un mix di destinazioni a corto, medio e lungo raggio, e, dato curioso, in Italia la funzione di ricerca "Ovunque" di Skyscanner (che ordina le destinazioni in base al prezzo, evidenziando le destinazioni più economiche per date di viaggio specifiche) risulta essere tra le più popolari sulla piattaforma, mostrando come i viaggiatori stiano agendo guidati dai prezzi e rimanendo flessibili sulle destinazioni Nell’ultima ricerca sui desiderata dei consumatori si evidenzia come i viaggi restano una priorità per l’82% degli italiani, che nel 2023 sta pianificando lo stesso numero di viaggi, se non di più, rispetto all’anno scorso «Questa grande ondata di interesse - commenta  Laura Lindsay, esperta di trend di viaggio di Skyscanner - testimonia che i viaggiatori sono desiderosi di fare progetti di continuare a recuperare il tempo perduto. Il dato è testimoniato anche dal sondaggio condotto da Skyscanner a novembre 2022, nel quale oltre 1000 consumatori italiani hanno dichiarato che le proprie esperienze sarebbero state una priorità assoluta per il 2023. Dalla stessa indagine, è emerso che 1 italiano su 2 (49%) ha in programma di viaggiare di più rispetto al 2022. Esistono grandi offerte per tutti coloro che sanno come muoversi, e, in questo senso, mantenere una certa flessibilità sugli orari e sulle destinazioni farà ottenere ai viaggiatori prezzi migliori sulle loro vacanze. I trucchi di viaggio di Skyscanner, tra cui la visualizzazione del calendario, la ricerca 'Ovunque', gli aeroporti vicini, la combinazione di compagnie aeree e l'impostazione di avvisi di prezzo, sono tutti modi semplici per confrontare le varie offerte». [post_title] => Skyscanner: prezzi bassi dei voli. In crescita le prenotazioni di gennaio del 52% [post_date] => 2023-02-02T10:18:50+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333130000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "business traveller sempre piu a caccia di tecnologia in hotel" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":64,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1361,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438668","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Nasce a Milano la prima Brussels House d’Europa. La cerimonia di inaugurazione, nel quartiere di Porta Nuova della città e alla presenza del sindaco Giuseppe Sala, dà il via a una nuova concezione per la promozione del made in Bruxelles.\r\n\r\nL'ente del turismo di Bruxelles e Brussels Hub, (rappresentanza economica e commerciale della Regione di Brussels Capitale), rappresenteranno il turismo e il commercio di Bruxelles in un’unica sede. Il nuovo spazio dal concept originale e innovativo, manifesto dell’eco-design e dell’economia circolare brusselese, rappresenta un progetto pilota che sarà poi replicato in altre città europee.\r\n\r\n“Sarà una casa per gli italiani, dove accoglieremo t.o. e agenzie di viaggio in uno spazio polifunzionale per la formazione ed esposizioni permanenti con eventi, meeting, workshop e academy day ogni due mesi dove acquisire gli strumenti per conoscere e promuovere un turismo city break. Ci sarà uno spazio anche per la moda e le sfilate. Sarà la casa delle aziende brussellesi che investono in Italia” - spiega Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles.\r\n\r\nUn luogo di incontro del sistema produttivo turistico e commerciale, per le istituzioni e la cultura brussellese dove poter sviluppare nuove sinergie e opportunità e moltiplicare le occasioni di collaborazione tra Bruxelles e l’Italia. E poiché Bruxelles non è solo Parlamento, è anche quartieri vivaci e dinamici, la capitale delle capitali viene anche definita la città “perfettamente imperfetta” dal segretario di stato Pascal Smet. “Bruxelles è design, tecnologia, mobilità sostenibile- sottolinea Smet -. Stiamo trasformando la città delle macchine nella città per le persone; una città internazionale con una popolazione non nativa di Bruxelles del 70% in cui convivono tante culture diverse. Il nostro impegno sarà mostrare agli italiani ciò che Bruxelles ha da offrire in tutti i settori, dalla cultura, al cibo, al turismo”.\r\n\r\nDa oggi, è previsto il primo workshop che ospita i primi partner aziendali che collaboreranno con Brussels House e tour operator che programmano la destinazione, primi contatti diretti per le agenzie di viaggio italiane.\r\n\r\n[gallery ids=\"438676,438672,438675,438671,438674,438673\"]","post_title":"Apre i battenti a Milano la prima Brussels House d’Europa. Nuove opportunità per il trade","post_date":"2023-02-03T13:36:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675431392000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438596","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è svolta presso lo stabilimento di Ancona la cerimonia di varo della Seven Seas Grandeur, terza nave da crociera che Fincantieri realizzerà per Regent Seven Seas Cruises, brand di lusso del gruppo Norwegian Cruise Line Holdings. La consegna è prevista per novembre 2023.\r\n\r\nCome le prime due unità della sua classe, l'unità avrà 55.500 tonnellate di stazza lorda e potrà ospitare a bordo 746 passeggeri, con un rapporto personale-ospiti tra i più alti del settore. Sarà inoltre costruita adottando le più avanzate tecnologie in tema di protezione ambientale. L’allestimento sarà particolarmente ricercato, con una grande attenzione all’esperienza a bordo dei passeggeri.\r\n\r\nOltre a Regent, a cui Fincantieri ha consegnato la Seven Seas Explorer (2016) e la Seven Seas Splendor (2020), fanno parte del gruppo anche i marchi Norwegian Cruise Line (Ncl), che riceverà da Fincantieri altre cinque unità della classe Prima, e Oceania Cruises, per cui l'azienda italiana ha in portafoglio due navi di nuova generazione che daranno avvio alla classe Allura.","post_title":"Varata negli stabilimenti Fincantieri di Ancona la Seven Seas Grandeur","post_date":"2023-02-03T10:00:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675418405000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438589","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Investimenti per 56,5 milioni di euro nel periodo 2023-2026: questo il fulcro del contratto di programma siglato tra la Gesac, società di gestione dell'aeroporto di Napoli Capodichino ed Enac.\r\n\r\nGli interventi programmati sono in linea con quanto ad ora previsto nel Piano Nazionale degli Aeroporti fondato sulla riconciliazione ambientale, la digitalizzazione, l’innovazione tecnologica e l’intermodalità. Nel periodo di riferimento sono previsti una serie di iniziative volte all'ottimizzazione della capacità aeroportuale attraverso progetti di innovazione tecnologica quali la realizzazione di un 'infrastruttura tecnologica di base (Cute - Common User Terminal Equipment) che consentirà la gestione del flusso passeggeri contactless e digital, sino allo sviluppo di uno smarth path biometrico. Sono inoltre previsti rilevanti investimenti green come la realizzazione di un impianto fotovoltaico per l'autoproduzione di energia, utilizzo di mezzi elettrici per assistenza ai passeggeri a mobilità ridotta (PRM), riduzione del rumore aeroportuale, e altri progetti di tutela ambientale tra cui quelli a favore della biodiversità, con “mille alberi per Napoli”, quello che prevede nuove macchine eco-compattatrici, e il \"progetto Hydra\" con l’utilizzo di carburanti alternativi - Saf.","post_title":"Aeroporto Napoli, 56,5 mln di euro da qui al 2026: focus su tecnologia e sostenibilità","post_date":"2023-02-03T09:20:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675416024000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438553","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si terrà a Londra, il prossimo 27 febbraio, la nona edizione di Travel Hashtag. Completamente dedicata alla promozione turistica dell’Italia. Tra i partner anche Enit, Ita Airways, regione Basilicata, Forte Village, Palazzo Fiuggi, Palazzo di Varignana, Tenuta di Artimino e Life Hotels & Resorts.\r\n\r\n“Insieme a Enit stiamo lavorando a un’edizione volutamente sbilanciata sulla parte di business networking – spiega Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag – Il 2023 sarà un anno di ulteriore crescita per la domanda turistica e con il nostro format vogliamo dare l’opportunità a piccoli e grandi player italiani di promuoversi in un contesto riservato e di alto profilo, ideale per lo sviluppo delle relazioni b2b. I viaggiatori dal Regno Unito sono ai primi posti della classifica dei turisti stranieri che scelgono l’Italia: Travel Hashtag sarà l’occasione per alimentare ulteriormente l’interesse del mercato Uk verso le nostre destinazioni”.\r\n\r\n#matchless è l’hashtag scelto per questa prima tappa internazionale del 2023 che andrà in scena presso il Melia White House e che coinvolgerà i più autorevoli buyer del mercato Uk già esperti della destinazione Italia. Tra i partner che animeranno l’iniziativa londinese. Tra gli ospiti, sono attesi anche Antonio Nicoletti (direttore generale Apt Basilicata) e Aldo Melpignano (managing director San Domenico Hotels).","post_title":"Travel Hashtag: la nona edizione vola a Londra il 27 febbraio","post_date":"2023-02-02T13:18:56+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675343936000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio.\r\n\r\nE' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia.\r\nFatturati alti\r\nIn base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019.\r\n\r\nNel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei.\r\n\r\nE' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria.","post_title":"Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni","post_date":"2023-02-02T12:31:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675341107000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche Clia e Sea Europe chiedono alla Commissione europea che il comparto industriale che sviluppa tecnologie marittime diventi parte integrante del “Green Deal Industrial Plan”.\r\n\r\nCon il “Fit for 55” l’Ue ha fissato un ambizioso piano di riduzione delle emissioni generate dal trasporto marittimo. Grazie a tale approccio, inoltre, l’Europa può mantenere la leadership mondiale nella cantieristica navale. Le navi da crociera rappresentano circa l’80% del portafoglio ordini complessivo di tutti i cantieri europei e, con oltre 78 nuove navi da crociera in costruzione nei prossimi cinque anni, ciò equivale a investimenti diretti pari a 45 miliardi di euro.\r\n\r\n«L'industria navale è al centro dei processi di sviluppo di tecnologie pulite e, come tale, deve essere inclusa nella strategia della Commissione - dice Marie-Caroline Laurent, direttrice Clia Europa -. Oltre il 93% delle navi da crociera viene costruito in Europa e le compagnie stanno effettuando investimenti significativi affinché le navi siano dotate di tutte le più moderne tecnologie».\r\nI punti del Green Deal\r\n«L’industria che sviluppa le tecnologie marittime si impegna nel raggiungere gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato con il Green Deal e per la Blue Economy. Includere questo settore nel piano produrrebbe benefici non solo per la competitività del comparto, ma per tutto ciò che riguarda i mari europei» dice Christophe Tytgat segretario generale Sea Europe.\r\n\r\nIl Green Deal Industrial Plan si articola su quattro pilastri: contesto normativo, finanziamenti, abilità e mercato. Poiché i nuovi sistemi di propulsione navale e i carburanti alternativi rappresentano una delle maggiori opportunità per la decarbonizzazione del trasporto marittimo, Clia e Sea Europe chiedono che il comparto venga incluso nel Temporary Crisis and Transition Framework (TCTF) e nel sistema “EU Fundings”.","post_title":"Clia e Sea Europe: l'obbiettivo comune è emissioni zero","post_date":"2023-02-02T12:11:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675339873000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438512","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile.\r\nUn'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione.\r\nSostenibilità\r\nSotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione.\r\n\r\nPer quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione.\r\n“Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.\r\n ","post_title":"Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio","post_date":"2023-02-02T11:19:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1675336748000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438508","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_350850\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luca Riminucci[/caption]\r\n\r\nE' online la nuova piattaforma di Albatravel, con un'interfaccia più bella e leggibile, ma anche con schede hotel dalle informazioni complete e con la geolocalizzazione delle strutture, per una ricerca ancora più precisa. Non solo: i risultati delle ricerche ora sono migliori e, grazie a tecnologie sviluppate dall’azienda stessa, senza ripetizioni inutili di strutture o tipologia di camere, ma soprattutto veloci come mai prima e senza inutili attese. Il nuovo sistema di filtri dei risultati di ricerca personalizzati consente in particolare alle agenzie di proporre ai clienti proprio quello che stanno cercando e, una volta selezionata una soluzione, evita sgradite sorprese perché la disponibilità è sempre reale.\r\nSul piano dell’offerta, invece, il nuovo sistema si interfaccia con molti più fornitori, anche locali, e catene alberghiere selezionate, per avere una maggiore scelta e prezzi più competitivi.\r\n\r\n“Il mondo intorno a noi evolve vorticosamente; la tecnologia corre trasformando giorno dopo giorno le modalità in cui i viaggi vengono proposti - spiega il direttore vendite di Albatravel - Whl, Luca Riminucci  -. La piattaforma vuole essere un reale strumento a beneficio delle agenzie clienti, che oggi dispongono di un prodotto unico grazie all’intelligenza artificiale, che permetterà loro di incrementare l’offerta e i volumi di vendita.”\r\n\r\nPer ora è possibile accedere al portale per prenotare hotel, voli, treni, trasferimenti e activities ma a breve saranno disponibili anche i tour e itinerari nel mondo, l’autonoleggio, i pacchetti volo/hotel e le assicurazioni. Assieme alla piattaforma, Albatravel ha anche presentato il nuovo marchio, per accompagnare il cambiamento con un modo di presentarsi, più moderno e adeguato ai tempi e alla rivoluzione digitale che la vede protagonista. “Invitiamo tutte le agenzie a unirsi a quella che noi definiamo la rivoluzione Albatravel - conclude Riminucci - e a provare subito i vantaggi di un operatore sicuro e affidabile, che opera da più di 30 anni nel settore e che ha deciso di affidarsi alle più avanzate tecnologie al servizio delle agenzie”.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Albatravel cambia logo e lancia la nuova piattaforma b2b","post_date":"2023-02-02T10:32:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675333933000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438488","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A gennaio, le prenotazioni dei viaggiatori italiani tramite Skyscanner sono aumentate del +52% rispetto al gennaio 2019.\r\n\r\nI viaggi prenotati comprendono un mix di destinazioni a corto, medio e lungo raggio, e, dato curioso, in Italia la funzione di ricerca \"Ovunque\" di Skyscanner (che ordina le destinazioni in base al prezzo, evidenziando le destinazioni più economiche per date di viaggio specifiche) risulta essere tra le più popolari sulla piattaforma, mostrando come i viaggiatori stiano agendo guidati dai prezzi e rimanendo flessibili sulle destinazioni\r\n\r\nNell’ultima ricerca sui desiderata dei consumatori si evidenzia come i viaggi restano una priorità per l’82% degli italiani, che nel 2023 sta pianificando lo stesso numero di viaggi, se non di più, rispetto all’anno scorso\r\n\r\n«Questa grande ondata di interesse - commenta  Laura Lindsay, esperta di trend di viaggio di Skyscanner - testimonia che i viaggiatori sono desiderosi di fare progetti di continuare a recuperare il tempo perduto. Il dato è testimoniato anche dal sondaggio condotto da Skyscanner a novembre 2022, nel quale oltre 1000 consumatori italiani hanno dichiarato che le proprie esperienze sarebbero state una priorità assoluta per il 2023. Dalla stessa indagine, è emerso che 1 italiano su 2 (49%) ha in programma di viaggiare di più rispetto al 2022. Esistono grandi offerte per tutti coloro che sanno come muoversi, e, in questo senso, mantenere una certa flessibilità sugli orari e sulle destinazioni farà ottenere ai viaggiatori prezzi migliori sulle loro vacanze. I trucchi di viaggio di Skyscanner, tra cui la visualizzazione del calendario, la ricerca 'Ovunque', gli aeroporti vicini, la combinazione di compagnie aeree e l'impostazione di avvisi di prezzo, sono tutti modi semplici per confrontare le varie offerte».","post_title":"Skyscanner: prezzi bassi dei voli. In crescita le prenotazioni di gennaio del 52%","post_date":"2023-02-02T10:18:50+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675333130000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti