3 October 2022

Best Western vola sulle ali della campagna tv

[ 0 ]

La crisi del mare Italia questa estate c’è stata oppure no? Mentre si attendono ancora i giurati riuniti in Camera di consiglio, con i dati ufficiali sul periodo agostano che stentano ad arrivare (e non è mai un bel segno, ndr), Best Western Italia snocciola per contro dati estremamente positivi in praticamente tutte le destinazioni e segmenti di mercato.

Lo ha rivelato il ceo Giovanna Manzi, a margine di un incontro sui trend dell’ospitalità del lusso tenutosi alla Triennale di Milano, in occasione dell’evento Il Tempo delle Donne: «Con le uniche eccezioni di Genova, in cui il giro d’affari è calato del 3%, nonché delle mete termali, dove però abbiamo perso quest’anno due strutture, tutte le altre destinazioni e segmenti di mercato sono andati davvero a gonfie vele». Si parla in effetti di un fatturato in crescita da gennaio ad agosto di ben il 22% rispetto allo stesso periodo del 2018. Una performance merito certo delle nuove acquisizioni: una ventina di strutture il saldo netto al momento per il 2019. «Ma non solo, visto che le new entry hanno quasi sempre bisogno di un seppur breve periodo di rodaggio prima di riuscire a operare a regime».

Un ottimo contributo alla crescita è piuttosto da attribuire all’ambiziosa campagna di promozioni tv, che la compagnia ha lanciato la scorsa primavera sui canali Rai in prima serata. Un’operazione che durante il periodo di massima visibilità del marchio ha garantito una crescita delle visualizzazioni sul sito di oltre il 40%, mentre le conversioni sono salite del 28%. «E quest’anno pensiamo di replicare, possibilmente rinforzando ulteriormente l’investimento», ha rivelato ancora Giovanna Manzi. A beneficiare dell’incremento di visibilità, e quindi a trainare le perfomance del gruppo, sarebbero stati soprattutto i tassi di occupazione, visto che le tariffe medie avrebbero registrato invece un andamento flat rispetto al 2018.

E ancora si devono completamente dispiegare gli effetti dell’acquisizione di febbraio scorso del brand Worldhotels, che in Italia vanta una decina di indirizzi e il cui processo di integrazione procede alacremente.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431540 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sul fronte della prossima stagione, Grimaldi Lines conferma la politica tariffaria flessibile e targettizzata, con l’obiettivo di porsi in ascolto del mercato, coglierne le esigenze ed assicurare in questo modo la competitività dell’offerta. Nei prossimi mesi riprenderà la programmazione dei viaggi a tema sulla rotta Civitavecchia-Barcellona e ritorno: i week-end lunghi, 4 giorni dal sabato al martedì con la formula hotel on board, sono una peculiarità del prodotto Grimaldi Lines, con tante proposte che spaziano dalla disco ai balli latini, dal benessere al gioco. Verrà inoltre implementata l’offerta di Grimaldi Lines Tour Operator, specializzato nella proposta nave + soggiorno: hotel, villaggi e residence sono selezionati con la massima attenzione al rapporto qualità/prezzo e nelle località più attraenti e facilmente raggiungibili dai porti di arrivo delle navi Grimaldi Lines. Torna infine pienamente operativo anche il progetto Grimaldi Educa, dedicato a tutti gli studenti delle scuole italiane. «La parola d’ordine per il nuovo anno sarà fidelizzazione – sottolinea Francesca Marino Passenger Department Manager di Grimaldi Lines - La Compagnia intende infatti costruire una relazione sempre più immediata e proficua con i clienti, siano essi passeggeri o operatori del settore: partirà dunque a breve una campagna in tal senso, indirizzata a tutti coloro che, quest’anno in particolare, hanno confermato la loro fiducia nel brand Grimaldi Lines». L’accesso alle informazioni è stato velocizzato, così come le procedure di prenotazione, con interventi di ottimizzazione del call center e del chatbot presente sul sito www.grimaldilines.com. Verranno, infine, consolidati i rapporti con i grandi attori dell’intermediazione, attraverso programmi di incentivazione sempre più customizzati, che li premieranno per aver raggiunto, e in alcuni casi superato, gli obiettivi della stagione estiva appena trascorsa. [post_title] => Grimaldi Lines, fidelizzare per costruire una relazione immediata con il cliente [post_date] => 2022-10-03T15:08:23+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664809703000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431536 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Estonia, un mix accattivante di natura, cultura, gastronomia, tecnologia e sostenibilità, si è presentata a Roma e Milano con queste carte vincenti agli operatori e alla stampa specializzata italiana. Con gli occhi puntati in modo particolare sulla capitale Tallinn, Capitale Verde d’Europa nel 2023 e su Tartu, la seconda città estone. Posizionata nel meridione del paese quest'ultima mira in alto per il 2024, puntando a un milione di visitatori quando sarà una delle tre città europee Capitali della Cultura.   Ottimi i collegamenti tra l’Estonia e l’Italia grazie ai collegamenti Ryanair e Wizz Air con oltre 20 voli settimanali da otto città italiane. E da altre città europee c’è un’ottima scelta di voli operati sia da vettori low cost che di linea. Per molti visitatori è Tallinn il primo punto d’arrivo nel paese baltico, una città Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco che vanta un tessuto urbano medievale attentamente conservato e strutture ricettive in grado di soddisfare ogni esigenza. Presenti alle serate italiane Kristina Talisainen, b2b marketing e Kadri Gröön, international media di Visit Estonia insieme ai partner Visit Tartu, Ibis Hotel Tallinn e Eckero Line, compagnia di traghetti che collegano Tallinn e Helsinki.  “Dall’inizio dell’anno fino alla fine di luglio 2022 l’Estonia ha accolto 791.983 visitatori internazionali, e di questi 11.338 erano italiani”, ha sottolineato Kristina Talisaninen. Un’incremento nel numero di visitatori dal Belpaese del 190% rispetto allo spesso periodo del 2021.  Molto apprezzato dagli italiani, ha aggiunto Kadri Gröön, la cucina estone: “Una cucina sostenibile con oltre 31 dei nostri ristoranti inseriti nella prestigiosa Guida Michelin”.   [post_title] => Estonia pronta a conquistare il favore dei turisti italiani [post_date] => 2022-10-03T13:39:05+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664804345000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431528 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È on air da ieri 2 ottobre sulle primarie emittenti radio nazionali la nuova campagna del gruppo dedicata al brand Best Western. Bwh torna in comunicazione con un flight autunnale in copertura totale di tre settimane, due per singola emittente, fino al 22 ottobre 2022. Undici i canali radio coinvolti nella pianificazione: Rds, Radio 105, Rmc, Virgin, R101, Radio Deejay, Radio Capital, Radio 24, Rtl 102.5, Radio Due Rai e Radio Italia. Oltre agli spot, sono previste anche citazioni durante trasmissioni tra cui Chiamate Roma Triuno Triuno, seguitissimo appuntamento quotidiano con il Trio Medusa su Radio Deejay e negli appuntamenti de La mattina di Radio Capital. Il piano prevede oltre 850 passaggi e circa 130 milioni di contatti lordi. La pianificazione coincide con la partecipazione agli eventi della Travel Week a Rimini: Hospitality Day, Ithic e Ttg. Il soggetto è nuovamente l’Italia, la sua connaturata essenza di opera d’arte da scoprire grazie ai 180 alberghi Best Western in 120 destinazioni in tutto il Paese [post_title] => “L’Italia è un’opera d’arte, scoprila con Best Western”. E' on air la nuova campagna radio Bwh [post_date] => 2022-10-03T12:19:45+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664799585000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431512 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Il brand ha aperto le vendite a inizio di giugno. Troppo presto per stilare un bilancio ad hoc. Ma un primo risultato importante Teorema Vacanza l'ha già ottenuto: mettere ordine nell'offerta tour operating del nostro gruppo". Così il ceo di Volonline, Luigi Deli, a commento della prima estate di attività successiva all'acquisizione del marchio Teorema, ufficializzata lo scorso aprile: "Il primo a godere di tale effetto è stato il nostro to online Volonclick, che ha sostanzialmente quadruplicato i risultati del 2019. Identificare partenze speciali-pacchetti con il marchio Teorema Vacanze ha infatti sostanzialmente permesso alle agenzie di posizionare meglio il core business del dynamic packaging e dell’offerta dei singoli servizi di Volonclick. Molto bene è andata anche la vendita di biglietteria e flight consolidation: un’attività, che stiamo gestendo con il freno tirato per questioni di controllo di gestione, ma che è cresciuta di ben il 30%. Il tailor made, infine, trainato da oceano Indiano e Africa, ma penalizzato dall’Oriente, ha invece registrato sostanzialmente gli stessi risultati del 2019". Sulle performance specifiche di Teorema Vacanza, prosegue Deli, "possiamo dirci comunque sostanzialmente soddisfatti, in quanto a inizio luglio avevamo già venduto tutto il prodotto in vuoto-pieno che avevamo budgettizzato per la business unit originale di Volonclick. Ad agosto abbiamo poi registrato un volume importante di vendite anticipate sulle partenze di Natale/Capodanno e da inizio settembre le prenotazioni Teorema Vacanze sono ripartite molto bene, tanto che a oggi l’unità vanta volumi superiori del 50% rispetto al 2019". Ma le sfide certo non mancano: "Sono veramente molte le incognite macro-economiche che stiamo vivendo (inflazione, finanza, cambio euro-dollaro, problematiche dell’aviazione civile…) - conclude Deli -. Siamo molto preoccupati e stiamo sostanzialmente navigando a vista. La realtà è che, a parte Teorema Vacanze, stiamo registrando ottimi risultati di vendita sotto data, ma al contempo un ritardo molto forte sulle partenze di Natale – Capodanno". [post_title] => Volonline: l'effetto Teorema traina Volonclick, ma preoccupa l'inflazione [post_date] => 2022-10-03T10:19:05+00:00 [category] => Array ( [0] => top-news ) [category_name] => Array ( [0] => Top News ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664792345000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431502 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Royal Jordanian ha inaugurato lo scorso 1° ottobre il collegamento tra Milano Malpensa e Amman. La rotta rappresenta in realtà il ritorno della compagnia aerea giordana sullo scalo milanese, da dove opererà tre voli settimanali (sabato, domenica e mercoledì) verso l’aeroporto Queen Alia International di Amman.   “Royal Jordanian continuerà a sviluppare il suo network e cercherà nuovi mercati attraenti per la sua espansione economica - ha affermato Karim Makhlouf, cco del vettore -. La nostra ambizione è quella di diventare la compagnia aerea preferita verso il Medio Oriente e verso i paesi del Levante. Inoltre, ambiamo ad attrarre più turisti in Giordania offrendo tariffe vantaggiose, ottima qualità del servizio e la scoperta dell’ospitalità giordana sul voli Milano – Amman!”.   "Con il ritorno di questo nostro storico partner si arricchisce di valore e qualità l’offerta da Milano per la Giordania e in generale per il Mediterraneo - ha dichiarato Andrea Tucci, vice president Aviation Business Development di Sea -. Attualmente il recupero del traffico sul nostro aeroporto è pari al 97% dei livelli pre-Covid, grazie al contributo di 75 compagnie aeree su di un network di 190 destinazioni, dati che confermano l’attrattività della nostra Regione e il potenziale della catchment area che spingono i vettori più dinamici a investire nelle nostre infrastrutture”.   Prosegue, intanto, l'iter di rinnovo della flotta Royal Jordanian, che prevede il passaggio dagli attuali 24 a più di 40 aeromobili nei prossimi tre-cinque anni: il vettore ha annunciato che acquisterà 20 Airbus A320neo per sostituire la sua flotta degli attuali 13 A320 e sta valutando l'introduzione di ulteriori Boeing 787. Il ceo Samer Majali ha reso noto che la compagnia aerea sta discutendo anche l'ampliamento della flotta di 787 a 11 aeromobili, valutando sia la versione 787-9 che quella 787-10.   [post_title] => Royal Jordanian operativa sulla Milano-Amman. Avanti il progetto di rinnovo flotta [post_date] => 2022-10-03T10:00:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664791218000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431498 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proseguono i piani di sviluppo della Emerald Collection, la compagnia di proprietà a 5 stelle lusso lanciata nel 2013 dalla famiglia Scarapicchia, che vanta oltre 40 anni di esperienza nella costruzione e gestione di strutture luxury all-inclusive nell'oceano Indiano, ai Caraibi e nell'Africa orientale. Dopo l'Emerald Maldives Resort & Spa, ha aperto infatti ufficialmente i propri battenti sabato 1° ottobre il Faarufushi Resort & Spa, portando così a due le strutture del gruppo nell'arcipelago. Immerso in una vegetazione lussureggiante e circondato da una laguna privata di 100 ettari con barriera corallina naturale, il nuovo indirizzo Emerald è posizionato su un’isola di 7 ettari, a soli 20 minuti di barca dalla prima proprietà della compagnia. Entrambi membri della collezione The Leading Hotels of the World, i due resort offrono quindi ai viaggiatori l’opportunità di un’esperienza di island hopping deluxe all-inclusive. L'Emerald Faarufushi mette a disposizione degli ospiti 80 lussuose ville indipendenti, cinque ristoranti di cucina internazionale e due bar, la Emerald Spa con otto sale trattamenti immerse fra gli alberi tropicali, un centro sportivo con palestra, campi da tennis e da padel, nonché un programma di attività divertenti ed educative per bambini e ragazzi al Dolphin Kids Club. Fiore all’occhiello dell’offerta è la formula deluxe all-inclusive della Emerald Collection, che comprende sempre nel costo del soggiorno innumerevoli attività sportive acquatiche e di terra, proposte gastronomiche à la carte e una selezione dei migliori vini, birre e spirit internazionali. “Siamo entusiasti di consolidare la nostra presenza alle Maldive con l’apertura dell'Emerald Faarufushi Resort & Spa – afferma Aldo Scarapicchia, partner & managing director della compagnia –. La nuova proprietà ci permetterà di integrare l’offerta per gli ospiti offrendo ulteriori 80 soluzioni di soggiorno indipendenti fra beach e water villa, di cui 70 dotate di piscina privata. Tutte le sistemazioni sono progettate per accogliere comodamente sia le coppie sia le famiglie con bambini, che restano uno dei segmenti principali per il nostro gruppo”. E le novità della compagnia non finiscono qui, perché per il prossimo 1° dicembre è già prevista l’apertura del nuovo Emerald Zanzibar Resort & Spa in Tanzania. [post_title] => Emerald raddoppia alle maldive con il Faarufushi Resort & Spa. [post_date] => 2022-10-03T09:50:50+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664790650000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431495 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è conclusa sabato primo ottobre, la tre giorni della prima Assemblea nazionale del comitato promotore dell'iniziativa 2023 Anno del turismo di ritorno, parte del programma Ritorno in Italia 2023-2028, tenutasi presso l'Hotel Terme Capasso di Contursi Terme. La tre giorni ha visto la partecipazione in presenza e in collegamento di sindaci e assessori, associazioni nazionali, reti d'imprese, consorzi, fondazioni e fondazioni ITS aderenti al comitato promotore.   Dopo la registrazione dei partecipanti, il presidente Michelangelo Lurgi ha tracciato una road map dei lavori realizzati nel corso dell'ultimo anno e di quelli da realizzare nel corso dei prossimi mesi per garantire il corretto svolgimento e il successo dell'iniziativa.   A seguire, Marcello Formica di Rete destinazione sud ha illustrato la prima versione del cronoprogramma degli eventi e manifestazioni che si terranno nel 2023 nell'ambito del progetto dedicato agli italiani nel mondo. Al momento i comuni e le associazioni locali hanno proposto più di 100 eventi che verranno calendarizzati, messi a sistema e promossi e commercializzati mediante i portali di destinazione già attivati e il marketplace southitaly.net   È stato presentato l’accordo come social media partner siglato dalla Rete destinazione sud con Travel Quotidiano e Italiaboslutely, per la promozione del 2023 Anno del turismo di ritorno dalla responsabile del Gruppo Travel la dottoressa Ligia Hofnar.    A chiusura della mattinata Gianfranco Sorrentino di Rete Destinazione Sud ha illustrato i portali di Destinazione realizzati dalla Rete, nonché il Marketplace di Destinazione SouthItaly.net.   Poi sono stati presentati i Comitati regionali e provinciali e del Comitato tecnico scientifico ad opera del presidente Lurgi che ha evidenziato che i comitati regionali e provinciali saranno costituiti da 6 componenti più il presidente.   Nella mattinata di sabato 1° ottobre il presidente Lurgi ha delineato il programma dei lavori delle prossime settimane, passando il testimone a Marcello Formica che ha illustrato gli aspetti organizzativi, gestionali e peculiari dell'Associazione internazionale che verrà a breve costituita. Tale associazione avrà il compito di seguire e coordinare i lavori del Programma Ritorno in Italia 2023-2028.   «Siamo molto soddisfatti dei risultati di questa prima Assemblea nazionale di coordinamento del progetto 2023 Anno del turismo di ritorno - dichiara il presidente Lurgi -. Sono molto grato a chi ha voluto seguirci in presenza e a distanza. Oggi nasce una squadra di alto profilo fatta di professionisti e rappresentanti delle istituzioni che collaboreranno per raggiungere un obiettivo comune, nel nome dell'italianità. Abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare incessantemente per realizzare un progetto partecipato e condiviso dal basso che possa generare valore e ricchezza sui nostri splendidi territori» - conclude Lurgi.   [post_title] => La road map per "2023 Anno del turismo di ritorno” [post_date] => 2022-10-03T09:36:12+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664789772000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431481 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Grandi aspettative per l'aeroporto di Foggia che, dallo scorso 30 settembre, è di nuovo aperto ai voli civili. Terminata un'attesa lunga 11 anni, "siamo di fronte a una giornata storica" ha dichiarato Antonio Maria Vasile, presidente di Aeroporti di Puglia, la società di gestione degli scali della regione, che non ha mai smesso di credere e investire nel progetto di rilancio del 'Gino Lisa'. Un vero e proprio "riscatto per la città di Foggia e per l'area circostante", un iter lunghissimo che però vede lo scalo "come primo in Europa a beneficiare per un periodo di dieci anni dei fondi messi a disposizione del progetto Sieg (Servizio di interesse economico generale), tanto da essere preso ad esempio come 'best practice'". Il futuro dello scalo punta dritto alla sostenibilità ambientale, "e vorremmo diventare il primo aeroporto auto-sostenibile in termini energetici", oltre che "all'apertura di una base internazionale della Protezione civile". La riapertura di Foggia ha coinciso anche con un bilancio da record per il mese di settembre degli scali di Bari e Brindisi. I passeggeri in transito sugli scali pugliesi sono stati 957.763 (630.200 su Bari e 327.563 su Brindisi), in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2019, anno record per Aeroporti di Puglia. La linea internazionale, con numeri che sfiorano i 395.000 passeggeri, fa registrare un +10,1%, mentre il dato riferito al traffico domestico si attesta su 550.240 passeggeri e un +22%. Su base annua i passeggeri su Bari e Brindisi sono stati circa 7,2 milioni, il 12,6% in più rispetto al dato del 2019. [post_title] => Aeroporti di Puglia: decolla il riscatto di Foggia, che ora è una 'best practice' [post_date] => 2022-10-03T09:35:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664789738000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431492 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates prosegue l'attività di reclutamento di personale di bordo in Italia con quattro nuovi open day. Nelle prime due settimane di ottobre gli incontri si svolgeranno a Venezia, Milano, Roma e Firenze. Si comincia oggi, 3 ottobre, a Venezia (Hilton Garden Inn Venice Mestre San Giuliano), per continuare il 5 ottobre a Milano, presso il Best Western Plus Hotel Galles - P.za Lima 2; il 13 ottobre sarà la volta di Roma, al Bettoja Hotel Mediterraneo - Via Cavour 15; infine, il 15 ottobre, tappa a Firenze, NH Firenze - Piazza V.Veneto 4/a. Nell'ultimo anno, Emirates ha ripreso i voli verso diverse destinazioni globali dopo la ripresa del mercato. Quest’estate la compagnia aerea ha trasportato 10 milioni di passeggeri su quasi 35.000 voli verso 130 destinazioni. Gli interessati devono inviare una candidatura online con un curriculum vitae aggiornato in inglese e una fotografia recente e dovranno essere pronti a trascorrere l'intera giornata sul posto. Il personale di bordo Emirates rappresenta 160 nazionalità, che riflettono il mix di clienti e di mete in oltre 130 città in sei continenti, utilizzando una moderna flotta di oltre 200 velivoli wide-body. [post_title] => Emirates: quattro nuove tappe in Italia per la selezione di personale di bordo [post_date] => 2022-10-03T09:35:06+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664789706000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "best western vola sulle ali della campagna tv" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":36,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3213,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431540","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sul fronte della prossima stagione, Grimaldi Lines conferma la politica tariffaria flessibile e targettizzata, con l’obiettivo di porsi in ascolto del mercato, coglierne le esigenze ed assicurare in questo modo la competitività dell’offerta. Nei prossimi mesi riprenderà la programmazione dei viaggi a tema sulla rotta Civitavecchia-Barcellona e ritorno: i week-end lunghi, 4 giorni dal sabato al martedì con la formula hotel on board, sono una peculiarità del prodotto Grimaldi Lines, con tante proposte che spaziano dalla disco ai balli latini, dal benessere al gioco.\r\n\r\nVerrà inoltre implementata l’offerta di Grimaldi Lines Tour Operator, specializzato nella proposta nave + soggiorno: hotel, villaggi e residence sono selezionati con la massima attenzione al rapporto qualità/prezzo e nelle località più attraenti e facilmente raggiungibili dai porti di arrivo delle navi Grimaldi Lines. Torna infine pienamente operativo anche il progetto Grimaldi Educa, dedicato a tutti gli studenti delle scuole italiane.\r\n\r\n«La parola d’ordine per il nuovo anno sarà fidelizzazione – sottolinea Francesca Marino Passenger Department Manager di Grimaldi Lines - La Compagnia intende infatti costruire una relazione sempre più immediata e proficua con i clienti, siano essi passeggeri o operatori del settore: partirà dunque a breve una campagna in tal senso, indirizzata a tutti coloro che, quest’anno in particolare, hanno confermato la loro fiducia nel brand Grimaldi Lines».\r\n\r\nL’accesso alle informazioni è stato velocizzato, così come le procedure di prenotazione, con interventi di ottimizzazione del call center e del chatbot presente sul sito www.grimaldilines.com. Verranno, infine, consolidati i rapporti con i grandi attori dell’intermediazione, attraverso programmi di incentivazione sempre più customizzati, che li premieranno per aver raggiunto, e in alcuni casi superato, gli obiettivi della stagione estiva appena trascorsa.","post_title":"Grimaldi Lines, fidelizzare per costruire una relazione immediata con il cliente","post_date":"2022-10-03T15:08:23+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664809703000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431536","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Estonia, un mix accattivante di natura, cultura, gastronomia, tecnologia e sostenibilità, si è presentata a Roma e Milano con queste carte vincenti agli operatori e alla stampa specializzata italiana. Con gli occhi puntati in modo particolare sulla capitale Tallinn, Capitale Verde d’Europa nel 2023 e su Tartu, la seconda città estone. Posizionata nel meridione del paese quest'ultima mira in alto per il 2024, puntando a un milione di visitatori quando sarà una delle tre città europee Capitali della Cultura.  \r\n\r\nOttimi i collegamenti tra l’Estonia e l’Italia grazie ai collegamenti Ryanair e Wizz Air con oltre 20 voli settimanali da otto città italiane. E da altre città europee c’è un’ottima scelta di voli operati sia da vettori low cost che di linea. Per molti visitatori è Tallinn il primo punto d’arrivo nel paese baltico, una città Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco che vanta un tessuto urbano medievale attentamente conservato e strutture ricettive in grado di soddisfare ogni esigenza.\r\n\r\nPresenti alle serate italiane Kristina Talisainen, b2b marketing e Kadri Gröön, international media di Visit Estonia insieme ai partner Visit Tartu, Ibis Hotel Tallinn e Eckero Line, compagnia di traghetti che collegano Tallinn e Helsinki.  “Dall’inizio dell’anno fino alla fine di luglio 2022 l’Estonia ha accolto 791.983 visitatori internazionali, e di questi 11.338 erano italiani”, ha sottolineato Kristina Talisaninen. Un’incremento nel numero di visitatori dal Belpaese del 190% rispetto allo spesso periodo del 2021.  Molto apprezzato dagli italiani, ha aggiunto Kadri Gröön, la cucina estone: “Una cucina sostenibile con oltre 31 dei nostri ristoranti inseriti nella prestigiosa Guida Michelin”.\r\n\r\n ","post_title":"Estonia pronta a conquistare il favore dei turisti italiani","post_date":"2022-10-03T13:39:05+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664804345000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431528","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"È on air da ieri 2 ottobre sulle primarie emittenti radio nazionali la nuova campagna del gruppo dedicata al brand Best Western. Bwh torna in comunicazione con un flight autunnale in copertura totale di tre settimane, due per singola emittente, fino al 22 ottobre 2022. Undici i canali radio coinvolti nella pianificazione: Rds, Radio 105, Rmc, Virgin, R101, Radio Deejay, Radio Capital, Radio 24, Rtl 102.5, Radio Due Rai e Radio Italia. Oltre agli spot, sono previste anche citazioni durante trasmissioni tra cui Chiamate Roma Triuno Triuno, seguitissimo appuntamento quotidiano con il Trio Medusa su Radio Deejay e negli appuntamenti de La mattina di Radio Capital.\r\n\r\nIl piano prevede oltre 850 passaggi e circa 130 milioni di contatti lordi. La pianificazione coincide con la partecipazione agli eventi della Travel Week a Rimini: Hospitality Day, Ithic e Ttg. Il soggetto è nuovamente l’Italia, la sua connaturata essenza di opera d’arte da scoprire grazie ai 180 alberghi Best Western in 120 destinazioni in tutto il Paese","post_title":"“L’Italia è un’opera d’arte, scoprila con Best Western”. E' on air la nuova campagna radio Bwh","post_date":"2022-10-03T12:19:45+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664799585000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431512","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Il brand ha aperto le vendite a inizio di giugno. Troppo presto per stilare un bilancio ad hoc. Ma un primo risultato importante Teorema Vacanza l'ha già ottenuto: mettere ordine nell'offerta tour operating del nostro gruppo\". Così il ceo di Volonline, Luigi Deli, a commento della prima estate di attività successiva all'acquisizione del marchio Teorema, ufficializzata lo scorso aprile: \"Il primo a godere di tale effetto è stato il nostro to online Volonclick, che ha sostanzialmente quadruplicato i risultati del 2019. Identificare partenze speciali-pacchetti con il marchio Teorema Vacanze ha infatti sostanzialmente permesso alle agenzie di posizionare meglio il core business del dynamic packaging e dell’offerta dei singoli servizi di Volonclick. Molto bene è andata anche la vendita di biglietteria e flight consolidation: un’attività, che stiamo gestendo con il freno tirato per questioni di controllo di gestione, ma che è cresciuta di ben il 30%. Il tailor made, infine, trainato da oceano Indiano e Africa, ma penalizzato dall’Oriente, ha invece registrato sostanzialmente gli stessi risultati del 2019\".\r\n\r\nSulle performance specifiche di Teorema Vacanza, prosegue Deli, \"possiamo dirci comunque sostanzialmente soddisfatti, in quanto a inizio luglio avevamo già venduto tutto il prodotto in vuoto-pieno che avevamo budgettizzato per la business unit originale di Volonclick. Ad agosto abbiamo poi registrato un volume importante di vendite anticipate sulle partenze di Natale/Capodanno e da inizio settembre le prenotazioni Teorema Vacanze sono ripartite molto bene, tanto che a oggi l’unità vanta volumi superiori del 50% rispetto al 2019\".\r\n\r\nMa le sfide certo non mancano: \"Sono veramente molte le incognite macro-economiche che stiamo vivendo (inflazione, finanza, cambio euro-dollaro, problematiche dell’aviazione civile…) - conclude Deli -. Siamo molto preoccupati e stiamo sostanzialmente navigando a vista. La realtà è che, a parte Teorema Vacanze, stiamo registrando ottimi risultati di vendita sotto data, ma al contempo un ritardo molto forte sulle partenze di Natale – Capodanno\".","post_title":"Volonline: l'effetto Teorema traina Volonclick, ma preoccupa l'inflazione","post_date":"2022-10-03T10:19:05+00:00","category":["top-news"],"category_name":["Top News"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664792345000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431502","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Royal Jordanian ha inaugurato lo scorso 1° ottobre il collegamento tra Milano Malpensa e Amman. La rotta rappresenta in realtà il ritorno della compagnia aerea giordana sullo scalo milanese, da dove opererà tre voli settimanali (sabato, domenica e mercoledì) verso l’aeroporto Queen Alia International di Amman.\r\n \r\n“Royal Jordanian continuerà a sviluppare il suo network e cercherà nuovi mercati attraenti per la sua espansione economica - ha affermato Karim Makhlouf, cco del vettore -. La nostra ambizione è quella di diventare la compagnia aerea preferita verso il Medio Oriente e verso i paesi del Levante. Inoltre, ambiamo ad attrarre più turisti in Giordania offrendo tariffe vantaggiose, ottima qualità del servizio e la scoperta dell’ospitalità giordana sul voli Milano – Amman!”.\r\n \r\n\"Con il ritorno di questo nostro storico partner si arricchisce di valore e qualità l’offerta da Milano per la Giordania e in generale per il Mediterraneo - ha dichiarato Andrea Tucci, vice president Aviation Business Development di Sea -. Attualmente il recupero del traffico sul nostro aeroporto è pari al 97% dei livelli pre-Covid, grazie al contributo di 75 compagnie aeree su di un network di 190 destinazioni, dati che confermano l’attrattività della nostra Regione e il potenziale della catchment area che spingono i vettori più dinamici a investire nelle nostre infrastrutture”.\r\n \r\nProsegue, intanto, l'iter di rinnovo della flotta Royal Jordanian, che prevede il passaggio dagli attuali 24 a più di 40 aeromobili nei prossimi tre-cinque anni: il vettore ha annunciato che acquisterà 20 Airbus A320neo per sostituire la sua flotta degli attuali 13 A320 e sta valutando l'introduzione di ulteriori Boeing 787.\r\nIl ceo Samer Majali ha reso noto che la compagnia aerea sta discutendo anche l'ampliamento della flotta di 787 a 11 aeromobili, valutando sia la versione 787-9 che quella 787-10.\r\n ","post_title":"Royal Jordanian operativa sulla Milano-Amman. Avanti il progetto di rinnovo flotta","post_date":"2022-10-03T10:00:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664791218000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431498","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proseguono i piani di sviluppo della Emerald Collection, la compagnia di proprietà a 5 stelle lusso lanciata nel 2013 dalla famiglia Scarapicchia, che vanta oltre 40 anni di esperienza nella costruzione e gestione di strutture luxury all-inclusive nell'oceano Indiano, ai Caraibi e nell'Africa orientale. Dopo l'Emerald Maldives Resort & Spa, ha aperto infatti ufficialmente i propri battenti sabato 1° ottobre il Faarufushi Resort & Spa, portando così a due le strutture del gruppo nell'arcipelago.\r\n\r\nImmerso in una vegetazione lussureggiante e circondato da una laguna privata di 100 ettari con barriera corallina naturale, il nuovo indirizzo Emerald è posizionato su un’isola di 7 ettari, a soli 20 minuti di barca dalla prima proprietà della compagnia. Entrambi membri della collezione The Leading Hotels of the World, i due resort offrono quindi ai viaggiatori l’opportunità di un’esperienza di island hopping deluxe all-inclusive. L'Emerald Faarufushi mette a disposizione degli ospiti 80 lussuose ville indipendenti, cinque ristoranti di cucina internazionale e due bar, la Emerald Spa con otto sale trattamenti immerse fra gli alberi tropicali, un centro sportivo con palestra, campi da tennis e da padel, nonché un programma di attività divertenti ed educative per bambini e ragazzi al Dolphin Kids Club. Fiore all’occhiello dell’offerta è la formula deluxe all-inclusive della Emerald Collection, che comprende sempre nel costo del soggiorno innumerevoli attività sportive acquatiche e di terra, proposte gastronomiche à la carte e una selezione dei migliori vini, birre e spirit internazionali.\r\n\r\n“Siamo entusiasti di consolidare la nostra presenza alle Maldive con l’apertura dell'Emerald Faarufushi Resort & Spa – afferma Aldo Scarapicchia, partner & managing director della compagnia –. La nuova proprietà ci permetterà di integrare l’offerta per gli ospiti offrendo ulteriori 80 soluzioni di soggiorno indipendenti fra beach e water villa, di cui 70 dotate di piscina privata. Tutte le sistemazioni sono progettate per accogliere comodamente sia le coppie sia le famiglie con bambini, che restano uno dei segmenti principali per il nostro gruppo”. E le novità della compagnia non finiscono qui, perché per il prossimo 1° dicembre è già prevista l’apertura del nuovo Emerald Zanzibar Resort & Spa in Tanzania.","post_title":"Emerald raddoppia alle maldive con il Faarufushi Resort & Spa.","post_date":"2022-10-03T09:50:50+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1664790650000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431495","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nSi è conclusa sabato primo ottobre, la tre giorni della prima Assemblea nazionale del comitato promotore dell'iniziativa 2023 Anno del turismo di ritorno, parte del programma Ritorno in Italia 2023-2028, tenutasi presso l'Hotel Terme Capasso di Contursi Terme. La tre giorni ha visto la partecipazione in presenza e in collegamento di sindaci e assessori, associazioni nazionali, reti d'imprese, consorzi, fondazioni e fondazioni ITS aderenti al comitato promotore.\r\n \r\nDopo la registrazione dei partecipanti, il presidente Michelangelo Lurgi ha tracciato una road map dei lavori realizzati nel corso dell'ultimo anno e di quelli da realizzare nel corso dei prossimi mesi per garantire il corretto svolgimento e il successo dell'iniziativa.\r\n \r\nA seguire, Marcello Formica di Rete destinazione sud ha illustrato la prima versione del cronoprogramma degli eventi e manifestazioni che si terranno nel 2023 nell'ambito del progetto dedicato agli italiani nel mondo. Al momento i comuni e le associazioni locali hanno proposto più di 100 eventi che verranno calendarizzati, messi a sistema e promossi e commercializzati mediante i portali di destinazione già attivati e il marketplace southitaly.net\r\n \r\nÈ stato presentato l’accordo come social media partner siglato dalla Rete destinazione sud con Travel Quotidiano e Italiaboslutely, per la promozione del 2023 Anno del turismo di ritorno dalla responsabile del Gruppo Travel la dottoressa Ligia Hofnar. \r\n \r\nA chiusura della mattinata Gianfranco Sorrentino di Rete Destinazione Sud ha illustrato i portali di Destinazione realizzati dalla Rete, nonché il Marketplace di Destinazione SouthItaly.net.\r\n \r\nPoi sono stati presentati i Comitati regionali e provinciali e del Comitato tecnico scientifico ad opera del presidente Lurgi che ha evidenziato che i comitati regionali e provinciali saranno costituiti da 6 componenti più il presidente.\r\n \r\nNella mattinata di sabato 1° ottobre il presidente Lurgi ha delineato il programma dei lavori delle prossime settimane, passando il testimone a Marcello Formica che ha illustrato gli aspetti organizzativi, gestionali e peculiari dell'Associazione internazionale che verrà a breve costituita. Tale associazione avrà il compito di seguire e coordinare i lavori del Programma Ritorno in Italia 2023-2028.\r\n \r\n«Siamo molto soddisfatti dei risultati di questa prima Assemblea nazionale di coordinamento del progetto 2023 Anno del turismo di ritorno - dichiara il presidente Lurgi -. Sono molto grato a chi ha voluto seguirci in presenza e a distanza. Oggi nasce una squadra di alto profilo fatta di professionisti e rappresentanti delle istituzioni che collaboreranno per raggiungere un obiettivo comune, nel nome dell'italianità. Abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare incessantemente per realizzare un progetto partecipato e condiviso dal basso che possa generare valore e ricchezza sui nostri splendidi territori» - conclude Lurgi.\r\n \r\n\r\n","post_title":"La road map per \"2023 Anno del turismo di ritorno”","post_date":"2022-10-03T09:36:12+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1664789772000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431481","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Grandi aspettative per l'aeroporto di Foggia che, dallo scorso 30 settembre, è di nuovo aperto ai voli civili. Terminata un'attesa lunga 11 anni, \"siamo di fronte a una giornata storica\" ha dichiarato Antonio Maria Vasile, presidente di Aeroporti di Puglia, la società di gestione degli scali della regione, che non ha mai smesso di credere e investire nel progetto di rilancio del 'Gino Lisa'.\r\n\r\nUn vero e proprio \"riscatto per la città di Foggia e per l'area circostante\", un iter lunghissimo che però vede lo scalo \"come primo in Europa a beneficiare per un periodo di dieci anni dei fondi messi a disposizione del progetto Sieg (Servizio di interesse economico generale), tanto da essere preso ad esempio come 'best practice'\". Il futuro dello scalo punta dritto alla sostenibilità ambientale, \"e vorremmo diventare il primo aeroporto auto-sostenibile in termini energetici\", oltre che \"all'apertura di una base internazionale della Protezione civile\".\r\n\r\nLa riapertura di Foggia ha coinciso anche con un bilancio da record per il mese di settembre degli scali di Bari e Brindisi. I passeggeri in transito sugli scali pugliesi sono stati 957.763 (630.200 su Bari e 327.563 su Brindisi), in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2019, anno record per Aeroporti di Puglia. La linea internazionale, con numeri che sfiorano i 395.000 passeggeri, fa registrare un +10,1%, mentre il dato riferito al traffico domestico si attesta su 550.240 passeggeri e un +22%. Su base annua i passeggeri su Bari e Brindisi sono stati circa 7,2 milioni, il 12,6% in più rispetto al dato del 2019.","post_title":"Aeroporti di Puglia: decolla il riscatto di Foggia, che ora è una 'best practice'","post_date":"2022-10-03T09:35:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664789738000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431492","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates prosegue l'attività di reclutamento di personale di bordo in Italia con quattro nuovi open day. Nelle prime due settimane di ottobre gli incontri si svolgeranno a Venezia, Milano, Roma e Firenze.\r\nSi comincia oggi, 3 ottobre, a Venezia (Hilton Garden Inn Venice Mestre San Giuliano), per continuare il 5 ottobre a Milano, presso il Best Western Plus Hotel Galles - P.za Lima 2; il 13 ottobre sarà la volta di Roma, al Bettoja Hotel Mediterraneo - Via Cavour 15; infine, il 15 ottobre, tappa a Firenze, NH Firenze - Piazza V.Veneto 4/a.\r\nNell'ultimo anno, Emirates ha ripreso i voli verso diverse destinazioni globali dopo la ripresa del mercato. Quest’estate la compagnia aerea ha trasportato 10 milioni di passeggeri su quasi 35.000 voli verso 130 destinazioni.\r\nGli interessati devono inviare una candidatura online con un curriculum vitae aggiornato in inglese e una fotografia recente e dovranno essere pronti a trascorrere l'intera giornata sul posto. Il personale di bordo Emirates rappresenta 160 nazionalità, che riflettono il mix di clienti e di mete in oltre 130 città in sei continenti, utilizzando una moderna flotta di oltre 200 velivoli wide-body.","post_title":"Emirates: quattro nuove tappe in Italia per la selezione di personale di bordo","post_date":"2022-10-03T09:35:06+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664789706000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti