22 September 2021

Baia Holiday: tutte le strutture aperte entro maggio. Cresce il rapporto con il trade

[ 0 ]

Si è partiti con il camping village Poljana, in Croazia, operativo dal 1° di aprile, per proseguire domani, 30 aprile, con la ripresa delle attività della prima struttura italiana: il veneto camping village Cavallino. Nel mese di maggio, poi, l’operatore open air Baia Holiday procederà con la riapertura di tutte le altre strutture di proprietà, distribuite tra il lago di Garda, il Friuli-Venezia Giulia, il Lazio e la Sardegna.

Tante anche le novità in cantiere, dopo che l’anno scorso ha visto una significativa crescita del numero di ospiti italiani e le ricerche effettuate dal comparto hanno evidenziato l’intercettazione di nuovi target da parte del segmento open air, che in questo tipo di vacanza hanno trovato la risposta ideale alle esigenze del turismo post pandemia. Pensando anche a tutto ciò, Baia Holiday ha quindi puntato sulle opportunità legate allo star bene in chiave olistica.

Proprio a Cavallino Treporti, poco dopo l’apertura delle struttura, sarà perciò operativa la nuova Spa & Wellness Panta Rei di oltre 1.800 metri quadrati. Sempre a Cavallino, sarà disponibile una nuova sala polifunzionale, corredata di dotazioni hi-tech, pensate per il mice, ma anche per le necessità di chi opera in smart working.

In via di inaugurazione anche l’importante novità in Lazio: il parco aquatico Centrale sviluppato su una vastissima superficie che andrà ad arricchire l’offerta del camping village Roma Capitol di Ostia Antica, a un passo dalla capitale e dal litorale. Dotato di piscina olimpionica e zona wellness, sarà uno dei più grandi della regione e costituirà un nuovo importante asset per questo complesso immerso nel verde di un’area ad alto valore naturalistico, limitrofa alla riserva di Castel Fusano.

“Finalmente la stagione estiva può avere inizio. La contrazione dei numeri dello scorso anno non ha penalizzato i nostri investimenti e come ogni anno siamo pronti a inaugurare l’avvio dell’estate, offrendo importanti novità al mercato – spiega il responsabile marketing e commerciale di Baia Holiday, Luca Neboli -. Abbiamo voluto creare nuove esperienze, contraddistinte da un servizio premium e ideali per le esigenze emerse dopo la pandemia”.

In tale contesto prosegue inoltre il percorso di consolidamento del rapporto con il trade, che vede un cospicuo numero di adesioni per i webinar e un aumento della domanda, in controtendenza rispetto al periodo di stallo delle scorse settimane. La scelta mirata dei partner, il percorso di formazione, la conoscenza del prodotto open air in tutte le sue sfaccettature, con una maggior consapevolezza della qualità offerta e delle caratteristiche ideali per soddisfare le esigenze post pandemia, permette a Baia Holiday di prevedere, quale obiettivo minimo, un raddoppio del fatturato rispetto allo scorso anno.

“L’avvio della stagione sta dando buoni segnali sia per l’inizio delle attività in Italia, sia per il nostro prodotto di proprietà in Croazia, affacciato su un punto mare straordinario dell’isola di Lussino e aperto dal 1° di aprile – conclude Neboli -. Soddisfazione giunge anche dal rapporto con il trade, con cui stiamo sviluppando forti sinergie al fine di creare partnership di valore che andranno a posizionare e a far conoscere meglio un prodotto che merita una maggiore attenzione nell’ambito del mercato italiano. L’interesse e gli investimenti dedicati al settore open air da parte del trade sono in crescita e ci fa molto piacere vedere i nostri cataloghi nelle vetrine delle adv italiane, così come interloquire con gli operatori con l’obiettivo condiviso di conquistare nuove fette di mercato in ottica win-win”.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti