5 August 2021

Opera Roma: nuova stagione fra innovazione e tradizione, inaugura ‘Julius Caesar’ di Battistelli (3)

(Adnkronos) - A proposito del 'Julius Caesar', Giorgio Battistelli ha raccontato come “tre anni fa Fuortes me lo propose decidendone la costruzione artistica, è un committente attivo e creativo come quelli del passato. Questo progetto nasce con Graham Vick, ma io lo volevo fare in un teatro al chiuso mentre lui aveva concepito un grande spazio, non come lo avevo immaginato io. E’ un’opera che mi sembra di averla scritta 20 anni fa, non tre”.

“Questo è un luogo magico”, ha affermato la sindaca di Roma e presidente Fondazione Teatro Opera di Roma Virginia Raggi, riferendosi al Teatro Costanzi e ricordando il concerto di tre mesi fa, il primo dopo il blocco, “un momento prezioso per tutti - ha aggiunto - questa è la casa di tutti gli artisti. La pandemia ha bloccato il mondo intero ma non ha bloccato il Teatro dell’Opera. Siamo andati avanti, sperimentando e trovando idee nuove. Tutte le persone che lavorano qui hanno accettato la sfida e abbiamo trovato linguaggi nuovi. I nostri artisti si sono esibiti in luoghi inediti, come la Nuvola, i ballerini si sono andati ad allenare in una palestra di una scuola di periferia che poteva offrire spazi adatti al distanziamento, la Abbagnato ha organizzato allenamenti on-line per mantenere in forma i ballerini”.

“Torniamo oggi più consapevoli – ha detto ancora la Raggi - con la capacità della resilienza, di superare gli choc. La sperimentazione deve far parte di questo linguaggio, la verve pionieristica, la capacità di rinnovarsi e di mantenersi vivi faranno parte integrante della nuova stagione del Teatro dell’Opera. Il calendario 2021-2022 reinterpreta i grandi classici della lirica e del balletto con la creatività e la maestria dei nostri grandi artisti e con lo sguardo rivolto al futuro di un’Amministrazione che ha saputo raccogliere e vincere la sfida di questo periodo così delicato”.

Fonte Adnkronos






Array ( )