5 August 2021

Covid: Boccia, 'destra fiancheggia negazionisti con no a green pass e vaccini'

Roma, 16 lug. (Adnkronos) - “Siamo alle solite. Accade prima di ogni ondata e la destra non cambia. Tutta la destra italiana che giustifica chi non si vaccina, con Salvini in testa, chiedeva fino a qualche giorno fa la fine dello stato d’emergenza". Così Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale.

"La stessa destra l’estate scorsa pretendeva libertà totale, nonostante non ci fossero i vaccini, e additava chi agiva con rigore e prudenza per salvare vite umane, come dittatori che limitavano la libertà d’azione. In queste ore è anche peggio. Nonostante i vaccini e il miracolo scientifico compiuto, anziché spingere per la vaccinazione di massa o per un Green pass obbligatorio fiancheggiano negazionisti e no vax, si battono per un liberi tutti ignorando quanto sta accadendo negli altri Paesi europei e negano l’oggettiva condizione di rischio".

"Anche oggi i casi positivi sono in aumento, come avviene ormai da giorni e nei principali Paesi europei l’esplosione dei contagi da variante Delta ha già raggiunto numeri preoccupanti; speriamo ora non si trasformino nelle prossime due settimane in aumento di occupazione dei posti in area medica e, successivamente, in terapia intensiva. Cambiare le regole in corsa potrebbe essere un azzardo senza una valutazione d’impatto dei nuovi contagi sulle reti sanitarie. È necessario fidarsi delle autorità sanitarie e della scienza. Le Regioni che spingono per cambiare i parametri immediatamente, senza attendere le prossime due tre settimane, fanno un errore molto grave”.

Fonte Adnkronos






Array ( )