5 August 2021

**Cuba: Malgioglio, 'sono molto spaventato, aiutiamo il popolo che non ha cibo'**

Roma, 15 lug. (Adnkronos) - Cristiano Malgioglio lancia un appello a favore di Cuba attraversata in questi giorni da numerose proteste popolari determinate dalla forte crisi economica. Proteste che hanno causato 5mila arresti. "Aiutiamo i cubani, un popolo molto generoso. Bisogna intervenire per sostenere questa gente, portando il cibo magari con le navi. Spero in una Cuba felice, quella che vogliono i cubani", scandisce Malgioglio parlando con l'AdnKronos.

L'artista, che è molto legato all'isola, dove ha molti amici, e dove ha intrecciato "un'amicizia affettuosa con la figlia di Raul Castro, Mariela che mi ha invitato ad un Gay Pride", confessa di essere "molto spaventato da quello che sta succedendo. Lì ho tantissimi amici che mi mandano dei messaggi nei quali mi scrivono che la gente si alza alle quattro del mattino, fa la fila per ore e ore e quando arriva al supermercato non trova nulla. Bisogna fare qualcosa per tutti i popoli che vivono in questa situazione in America Latina come per esempio il Venezuela".

"Quello che sta succedendo a Cuba - continua - non me lo sarei mai aspettato. Non so se tutto questo sarebbe successo se ci fosse stato Fidel Castro", sottolinea Malgioglio precisando: "Non mi intendo di politica, la mia politica è la musica. Bisogna aiutare questo popolo perché a quanto pare non c'è neanche l'energia elettrica e, con questo caldo atroce, non possono utilizzare il condizionatore".

Fonte Adnkronos






Array ( )