3 August 2021

Montante 'difende' i magistrati: "Mai fatto nulla di illecito'

Caltanissetta, 14 lug. (Adnkronos) - (dall'inviata Elvira Terranova) - Aspetta la fine della quinta udienza dedicata al suo interrogatorio, Antonello Montante, per prendere le 'difese' dei magistrati che, negli anni, hanno avuto rapporti con l'ex presidente degli industriali siciliano considerato un'icona dell'antimafia. Montante, imputato in appello per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, dopo una condanna a 14 anni di carcere in primo grado, oggi ha risposto per più di cinque ore alle domande dei legali delle parti civili. Non a quelle del legale dell'Ordine dei giornalisti, l'avvocato Salvino Pantuso, che non ne ha fatte, nonostante nelle carte dell'inchiesta oltre 90 pagine siano state dedicate ai rapporti tra Montante e alcuni giornalisti. Ma l'ex presidente degli industriali, abito sartoriale, occhialini senza montatura e l'immancabile gel sui capelli, lasciando l'aula bunker del carcere Malaspina, accompagnato dai suoi legali, Giuseppe Panepinto e Carlo Taormina, tiene a ribadire che "i magistrati non hanno fatto assolutamente nulla di illecito con il sottoscritto", "così come le forze dell'ordine che, in qualche maniera, si sono avvalsi del mio contributo".

Alla domanda dei giornalisti su come siano andate queste cinque udienze di interrogatorio, chiesto dalla difesa, Montante replica: "Sono soddisfatto, ho ricostruito tutti questi fatti che hanno visto protagonisti me e i miei colleghi negli ultimi 15 anni sull'azione legalitaria nel Paese, non solo nel territorio nisseno". E aggiunge: "Spero di essere riuscito anche a svelenire, a togliere tutto quel veleno che ha fatto da protagonista in questo procedimento sia nella fase dell'indagine, che in quella del rinvio a giudizio e nello stesso processo di primo grado".

Fonte Adnkronos






Array ( )