31 July 2021

M5S: 'a ministri abbiamo chiesto astensione', domenica resa conti su giustizia/Adnkronos

Roma, 9 lug. (Adnkronos) - A poche ore dalla finalissima di Wembley Italia-Inghilterra, domenica alle 16:45, sulla piattaforma Zoom, andrà in onda un altro 'match': quello tra i gruppi parlamentari M5S e i ministri pentastellati sul tema della riforma della giustizia, varata nell'ultimo Consiglio dei ministri tra i fortissimi mal di pancia 5 Stelle. L'incontro è stato convocato dai direttivi grillini di Montecitorio e Palazzo Madama dopo il pressing degli eletti, sul piede di guerra dopo quello che viene bollato (nelle chat interne ma anche sui social) come l'ennesimo "tradimento". I più accesi sostenitori della riforma Bonafede si leccano le ferite e iniziano seriamente a mettere in discussione il senso della permanenza M5S nel governo Draghi. Tra questi la vicepresidente della Camera Maria Edera Spadoni, che su Facebook si interroga: "I direttivi Camera e Senato hanno dato indicazione di astenersi su un provvedimento che, da quello che leggo, rappresenta il ritorno ad un'anomalia italiana e rischia di trasformarsi in una falcidia processuale?". "Sì, l'indicazione era quella", conferma all'Adnkronos una fonte del direttivo di Palazzo Madama, che preferisce trincerarsi dietro l'anonimato.

"C'è stato un incontro nel quale i direttivi dei due rami del Parlamento hanno scelto di indicare la strada dell'astensione. I ministri sono stati informati di questo, poi ci sono state interferenze...", prosegue la fonte alludendo al presunto intervento di Beppe Grillo che, secondo quanto ricostruito dal fattoquotidiano.it, avrebbe ispirato il dietrofront dei ministri M5S in Cdm, su pressing di Draghi in persona. Di questo e molto altro si parlerà domenica pomeriggio alla presenza dei ministri Fabiana Dadone, Luigi Di Maio, Federico D'Incà, Stefano Patuanelli e della sottosegretaria alla Giustizia Anna Macina.

Fonte Adnkronos






Array ( )