26 July 2021

Sardegna: legale ragazza, 'lesioni per stupro evidenti, censurabile richiesta archiviazione pm'

Tempio Pausania, 7 lug. (Adnkronos) - '"A mio avviso, la conclusione del pm, che ha chiesto l'archiviazione per i quattro indagati, è davvero censurabile”. L'avvocato Giovanna Porcu del Foro di Tempio Pausania è il legale di 'Giulia', il nome è di fantasia, la ragazza di 22 anni che ha denunciato di essere stata stuprata insieme ad un’amica, nel luglio del 2019, da quattro ragazzi su una spiaggia della Costa Smeralda. Una storia che, secondo la stessa vittima e sua madre, sembra una "fotocopia della vicenda che coinvolge Ciro Grillo e i suoi amici". Ma nella vicenda del figlio del garante del M5S la stessa Procura ha chiesto il rinvio a giudizio, a differenza del caso trattato dall'avvocato Porcu per il quale la Procura ha chiesto l'archiviazione. La legale ha presentato opposizione alla richiesta di archiviazione presentata nel giugno del 2020 dal Procuratore di Tempio Gregorio Capasso e dalla pm Ilaria Corbelli.

Una richiesta di archiviazione arrivata meno di un anno dopo i fatti denunciati dalla ragazza, una animatrice per bambini in un villaggio turistico. "A differenza della richiesta di rinvio a giudizio, arrivata dopo quasi due anni dai fatti, per il figlio di Grillo e i suoi tre amici - dice l'avvocato Porcu in una intervista all'Adnkronos – La vittima e i suoi familiari si lamentano e si chiedono perché “la richiesta di archiviazione nel nostro caso è arrivata con più celerità. Perché?...". Porcu ricorda ancora il ritardo per la fissazione dell'udienza davanti al gip per l'opposizione presentata dalla difesa di 'Giulia' e della sua amica, entrambe le presunte vittime dello stupro di gruppo denunciato neppure 24 ore dopo l'accaduto. L'udienza era stata fissata per giugno, ma per un difetto di notifica, è stato tutto rinviato a metà settembre. "Mi ha stupito che all'udienza fissata a giugno le notifiche per gli indagati non erano andate a buon fine - spiega l'avvocato - per cui ci dobbiamo rivedere a settembre, confidando che questa volta le notifiche vadano a buon fine...".

Fonte Adnkronos






Array ( )