5 August 2021

**Omofobia: Affinita (Moige), 'sì a ddl Zan, ma sia esteso a tutte le altre discriminazioni'**

Roma, 7 lug. (Adnkronos) - "Sì al ddl Zan. Ma partendo dalle discriminazioni legate all’orientamento sessuale, sia esteso a tutte le altre purtroppo ancora esistenti nel nostro Paese e che al momento non godono della medesima tutela". Lo afferma all'Adnkronos il direttore generale del Moige Antonio Affinita, intervenendo sul dibattito in atto intorno al ddl Zan che aggiunge: “Occorre con urgenza un provvedimento completo ed esaustivo mirante a dare una risposta equa per tutte le vittime di ogni discriminazione. Non possono esistere discriminazioni di serie A e discriminazioni di serie B. Quindi sì al ddl Zan, a patto che non ci si dimentichi nessuna categoria".

"Il principio che ispira la posizione del Moige è molto chiaro: non possono esistere discriminazioni di serie A e discriminazioni di serie B. Per questo, si rivela urgente tutelare le persone da episodi di discriminazione legate non solo al proprio orientamento sessuale, ma anche a quelle che nel ddl non sono riportate. Esistono infatti tante altre forme di discriminazione non meno diffuse: discriminazioni dimenticate, mediaticamente poco rilevate, ma ugualmente gravi e quotidianamente subite da genitori e minori di tutta Italia. Solo per citarne alcune, quelle legate allo stato di salute, alla maternità, all'età, al peso, all’aspetto fisico, alle condizioni economiche, al sentimento religioso, alle proprie culture e convinzioni personali. Tutte questioni che non possono essere dimenticate dal ddl Zan e lasciate sullo sfondo".

Per il Moige, "tutte queste discriminazioni devono essere combattute e prevenute con uguale fermezza e rigore. Ben vengano quindi, partendo dal mondo della scuola, giornate e progettualità contro tutte le discriminazioni, che sono tante e tutte ugualmente gravi: è fondamentale, infatti, che i nostri ragazzi non si abituino a considerare alcuni atti discriminatori come meno gravi, o addirittura più accettabili, di altri".

Fonte Adnkronos






Array ( )