20 June 2021

Crema: sindaco denuncia in Consiglio, 'avviso di garanzia per dita bimbo schiacciate da porta'

Milano, 8 giu. (Adnkronos) - Due dita di un bambino schiacciate da una porta dell'asilo e al sindaco arriva un avviso di garanzia. Ad annunciarlo ieri in consiglio comunale è stato il primo cittadino di Crema, Stefania Bonaldi che lo ha reso noto su Facebook.

Questo il testo integrale del suo intervento. "Gentili Consigliere e Consiglieri nel rispetto dell’istituzione che rappresentiamo mi pare doveroso comunicarvi che nella giornata di giovedì 3 giugno mi è stato notificato un avviso di garanzia. Il procedimento scaturisce da un sinistro occorso nello scorso mese di ottobre, presso l'Asilo nido di Via Dante, quando un bimbo ha subito un trauma da schiacciamento del 3° e 4° dito della mano sinistra. Il bambino ha messo due dita nel cardine della porta tagliafuoco, che si era chiusa automaticamente, le ferite conseguenti hanno richiesto un periodo di cura di circa 3 mesi, fortunatamente, ed è quello che conta di più, senza che vi sia stato un lascito di lesioni permanenti, tanto che il bimbo è tornato a frequentare il medesimo nido comunale di Via Dante''.

''Non è questa la sede per addentrarci nelle dinamiche dei fatti, oggetto evidentemente di indagine, posso solo riferirvi che le nostre ricostruzioni di allora, operate congiuntamente alle Responsabili della Cooperativa Aurora Domus, che nell'ambito della più ampia partnership della Coprogettazione Sociale gestisce la struttura, non ascrivessero a responsabilità di tipo manutentivo o strutturale gli accadimenti''.

Il sindaco ha quindi sottolineato che 'cCiò non di meno, alla sottoscritta, in cooperazione colposa con altri individui che non mi pare qui corretto specificare, viene contestata la violazione della DGR di Regione Lombardia 2929 del 9 marzo 2020, relativa agli Asili nido. La DGR testualmente recita: "Elementi costruttivi, gli arredi e le attrezzature compresi i giochi, devono avere le caratteristiche antinfortunistiche, in particolare devono essere adottati idonei accorgimenti atti ad evitare situazioni di pericolo (es. spigoli acuti, gradini, radiatori sporgenti, infissi con bordi taglienti), in relazione all'età dei bambini e garantire condizioni di sicurezza e di agevole pulizia da parte del personale".

Fonte Adnkronos






Array ( )