19 June 2021

Calcio: Caos in casa Spagna dopo la positività di Busquets, scoppia il caso vaccini

Roma, 7 giu.(Adnkronos) - La Roja è nel caos: Busquets positivo al Covid, preparazione stravolta, timori per un possibile focolaio e l'amichevole di domani contro la Lituania giocata dall'Under 21. A rendere il quadro ancora più critico il caso sui vaccini fatti a tutti gli atleti partecipanti ai Giochi, ma non a quelli che disputeranno l'Europeo.

Sergio Busquets è tornato a casa sua, a Barcellona. Il capitano della Spagna è stato trovato positivo al Covid dopo il test fatto ieri, giorno di riposo. La positività del centrocampista del Barcellona ha fatto scattare l'allarme; Busquets in settimana ha rilasciato due interviste, una mercoledì e una sabato, venerdì ha anche giocato un'ora contro il Portogallo, che di conseguenza spera di non avere contagiati. La Spagna stessa ha preso provvedimenti immediati anche in vista dell'amichevole di domani sera contro la Lituania, che infatti vedrà scendere in campo l'Under 21. Gli altri giocatori della Nazionale allenata da Luis Enrique sono tutti negativi al momento, ma l'incubazione ha tempi diversi e al momento non è possibile escludere nuovi casi di positività. Al centro sportivo di Las Rozas, Luis Enrique deve rimettere tutto in discussione ad una settimana dal debutto contro la Svezia. L'ex tecnico del Barcellona ha convocato 24 giocatori e non 26, e può sostituire Busquets fino a domenica. Nessuna decisione è stata presa fin'ora ma la paura per cluster all’interno del ritiro è alta. Oggi nuovi test per tutti, con la speranza che continuino ad essere negativi. La preparazione è stata comunque compromessa.

La domanda a cui tutti cercano di dare una risposta è, perché i giocatori della Spagna non erano vaccinati? Sul tema c'è polemica in terra iberica: la Federcalcio locale aveva chiesto di far vaccinare i propri giocatori, ma il Ministero della Sanità ha detto di no, negando un trattamento preferenziale ai calciatori, trattamento però concesso agli atleti che vanno all’Olimpiade, calciatori compresi. Evento surreale anche considerando quanto recentemente accaduto al golfista basco Jon Rahm, vaccinato il 1° giugno e positivo ieri al Covid perché evidentemente non aveva ancora sviluppato tutti gli anticorpi necessari.

Fonte Adnkronos






Array ( )