21 June 2021

2 giugno: Mattarella, 'Repubblica è storia italiani e loro libertà'

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - "Cos’è la Repubblica? Sono i suoi principi fondativi. Le sue istituzioni. Le sue leggi, la sua organizzazione. Certo, è tutto questo. Ma a me sta a cuore, oggi, porre l’accento su ciò che viene prima. Quel che precede il valore e il significato, pur fondamentale, degli ordinamenti. Parlo della vita delle donne e degli uomini di questo nostro Paese. Dei loro valori e dei loro sentimenti. Del loro impegno quotidiano. Della loro laboriosità. Del contributo, grande o piccolo, che ciascuno di loro ha dato a questi settantacinque anni di storia comune. La Repubblica è, prima di tutto, la storia degli italiani e della loro libertà". Lo ha affermato il Presidente dela Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al Quirinale della Festa della Repubblica, nel 75/mo anniversario.

"E’ la storia -ha aggiunto il Capo dello Stato-- del lavoro, motore della trasformazione del nostro Paese. E’ la storia della Ricostruzione, delle fatiche, dei sacrifici, spesso delle sofferenze, di tanti che si trasferirono da Sud a Nord, dalle campagne alle città, animando uno straordinario periodo di sviluppo. E’ la storia del formarsi e del crescere di una comunità".

"Un bel brano di De Gregori dice 'la storia siamo noi', 'nessuno si senta escluso'. Proviamo a leggere così -ha esortato Mattarella- questi settantacinque anni di vita repubblicana: da una prospettiva diversa che ci consente di cogliere i profili di soggetti che spesso sono rimasti nell'ombra, sullo sfondo. E che invece hanno riempito la scena, colmato vuoti, dato senso e tradotto in atti concreti parole come dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà. Parole che altrimenti sarebbero rimaste astratte aspirazioni".

Fonte Adnkronos






Array ( )