22 June 2021

Equitazione: proposta Piazza Siena, 'battezziamo platani Valletta in memoria grandi personaggi'

Roma, 29 mag. (Adnkronos) - La memoria di alcune anime artistiche straordinarie, consegnata all'eternità di Villa Borghese: è la proposta che da Piazza di Siena, nei giorni del concorso ippico, arriva fino alle istituzioni cittadine e accarezza il legame tra il cuore verde della città e alcuni romani celebri, di nascita o di “adozione”. L'idea che gli organizzatori di Piazza di Siena, Coni-Fise-Sport e Salute con gli 'Amici di Villa Borghese', lanciano alle istituzioni della Capitale è quella di 'battezzare' i tre magnifici platani della 'Valletta' - nota come 'Valle dei cani', dolcemente adagiata accanto alla “Valle dei Platani” - a perenne omaggio e ricordo di uomini e donne di arte, musica, cultura.

Negli ultimi mesi, in coincidenza con uno dei periodi più difficili e drammatici della storia dell'umanità, sono scomparsi artisti straordinari che hanno incrociato i destini di Roma nelle forme più diverse. Ennio Morricone, un genio della musica trasteverino che mai volle separarsi dalla sua città; Gigi Proietti, romano e straordinario interprete della romanità tra le quinte di un teatro; Franca Valeri, milanese di nascita ma romana d'adozione per carriera artistica ed espressione del talento.

E, ancora, Ezio Bosso, altro luminare della musica che amava talmente la Capitale da diventarne cittadino onorario nel giugno del 2019, proprio pochi giorni dopo il Concorso di Piazza di Siena; e Sergio Zavoli maestro di giornalismo e televisione che a Roma scelse di vivere e lavorare per una vita. In ultimo, ma solo perché il dolore per la sua scomparsa è recentissimo, la “Signora della danza”, Carla Fracci, direttrice del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma per dieci anni e ballerina sublime proprio a Piazza di Siena nell'estate del 1996, in un memorabile “Romeo e Giulietta”.

Fonte Adnkronos






Array ( )