25 June 2021

Scrittori: è morto Luciano Luisi, poeta e pioniere della divulgazione culturale in tv

Roma, 29 mag. - (Adnkronos) - Lo scrittore e giornalista Luciano Luisi, apprezzato poeta con una vasta produzione di versi dove le circostanze biografiche dell'autore s'intrecciano con gli episodi salienti della storia, dalle macerie del secondo conflitto mondiale ai recenti, drammatici, esodi di interi popoli, messi in fuga dalla fame e dalle persecuzioni, è morto, ha appreso l'Adnkronos, all'ospedale San Camillo di Roma all'età di 97 anni.

Nato a Livorno il 13 marzo 1924 da madre toscana e padre pugliese, dopo aver trascorso l'infanzia in Lombardia e a Parma, fin dall'adolescenza Luisi ha vissuto a Roma. Iniziò la carriera come giornalista presso il quotidiano "Il Popolo", entrando poi in Rai nel 1953, dove inaugurò il mestiere di telecronista e commentatore culturale. Luisi è stato per decenni una voce autorevole e apprezzata nel campo della critica d'arte e del giornalismo culturale in Rai, dove è stato un pioniere della divulgazione. Ha collaborato con numerose testate giornalistiche e ha diretto "L'Informatore librario".

Nel 1949 Luisi pubblicò il suo primo libro di poesie, "Racconto e altri versi (Guanda), che ha segnato l'inizio di un percorso letterario ricco di soddisfazioni e riconoscimenti. Ha ricevuto il Premio Chianciano con la raccolta antologica "Un pugno di tempo" (Guanda, 1967) e il Premio Pandolfo con "La vita che non muta" (Edizioni del premio, 1980), cui fece seguito "Sapienza del cuore" (Rusconi, 1986). Tra le ultime opere in versi si segnalano "L'ombra e la luce" (Carabba, 2010) e "Altro fiume, altre sponde" (Nino Aragno, 2014), fino alla recente "Lungo la strada" (Manni, 2018), dove l'angoscia per la morte non scalfisce l'amore per la vita e la speranza che viene dalla fede. Nel 2016 Nino Aragno Editore ha pubblicato "Tutta l'opera in versi 1944-2015" di Luciano Luisi: per questo volume ha ricevuto nel 2017 il premio speciale "Viareggio-Rèpaci" (del riconoscimento letterario è stato peraltro molti anni presentatore della cerimonia finale).

Luisi è autore anche del romanzo "Le mani nel sacco", edito da Camunia nel 1992. Numerosi sono i racconti apparsi su rivista e confluiti nella raccolta "Donne e misteri" (Carabba, 2013). Luisi ha insegnato giornalismo televisivo all'Università 'Pro Deo' di Roma e storia dell'arte all'Accademia di Belle Arti di Foggia ed è stato segretario generale del Premio Fiuggi. Ha curato monografie su artisti, scrittori e poeti, tra gli altri Mario Luzi, Michele Prisco, Vasco Pratolini, Leonardo Sciascia, Emilio Greco, Renato Guttuso, Renzo Vespignani, Pietro Annigoni. Era anche un collezionista e studioso di conchiglie.

Fonte Adnkronos






Array ( )