21 June 2021

**Quirinale: Celotto, 'con premier al Colle ingorgo istituzionale senza precedenti'** (3)

(Adnkronos) - Finora nella storia repubblicana è accaduto che vicepresidenti del Consiglio o ministri anziani siano stati chiamati a presiedere il Consiglio dei ministri, ma non si ricordano casi di assenza o impedimento di un premier tali da richiedere sostituzioni prolungate nel tempo. Né, come detto, mai presidenti del Consiglio in carica sono stati eletti alla Presidenza della Repubblica. "E non è previsto in nessuna norma -ribadisce Celotto- cosa accada qualora l'assenza o l'impedimento dipendano da dimissioni per l'elezione a Capo dello Stato".

Difficile pensare ad una crisi di governo lampo gestita dal Presidente della Repubblica uscente e alla nascita immediata di un altro esecutivo che comunque si dimetterebbe non appena insediato il nuovo inquilino del Colle. Anche se sarebbe inedito il caso di dimissioni di un premier uscente formalmente accettate senza la nomina contestuale del successore.

Inoltre attualmente non c'è un vicepremier, come ad esempio avvenne nel Conte uno, dove il premier aveva Matteo Salvini e Luigi Di Maio come numeri due. In questo caso 'il vice di fatto' è il ministro più anziano, vale a dire il titolare della Funzione pubblica Renato Brunetta, 71 anni proprio oggi.

Fonte Adnkronos






Array ( )