21 June 2021

Milano: Comune e Airbnb siglano accordo per promuovere canone concordato (2)

(Adnkronos) - Il progetto presentato dalla piattaforma prevede la creazione di una pagina dedicata dove gli host troveranno due template di contratti affitto a canone concordato (1-18 mesi e studentesco 6-36 mesi). La pagina verrà promossa attraverso una campagna su diversi canali: seminari in collaborazione con l’associazione dei proprietari OspitaMi, email informative agli host Airbnb e una campagna sui social network. Saranno inoltre disponibili sulla pagina tutte le informazioni relative alle agevolazioni del Comune per la promozione del canone concordato attraverso l’agenzia sociale per la locazione Milano Abitare, costola di Fondazione Welfare e convenzionata con l'Amministrazione, oltre alle forme di garanzia per la regolare esecuzione dei contratti di locazione a favore di proprietari e inquilini.

Il Comune di Milano lavora da tempo per la diffusione dell'affitto a canone concordato, soprattutto attraverso Milano Abitare che negli ultimi anni ha favorito la sottoscrizione di oltre 1.600 contratti. Obiettivi sono la promozione del risparmio per le famiglie, con la garanzia agli inquilini di canoni al di sotto dei valori di mercato di circa il 30% e ai proprietari di profitti adeguati insieme a incentivi e agevolazioni fiscali e tributarie (tra questi, oltre alla riduzione dell'Imu e della cedolare secca al 10%, un contributo una tantum variabile tra i 1.200 e i 2mila euro, un altro per la risistemazione dell’appartamento fino a 4mila euro, un fondo di garanzia in caso di morosità dell’inquilino fino a un importo pari a 18 mesi di locazione). Importanti anche il potenziamento della connessione tra le diverse soluzioni abitative in locazione, l’aumento della capacità attrattiva della città soprattutto rispetto a chi, come i giovani soprattutto, ha una modesta capacità reddituale, l’interazione stretta con i soggetti che operano nel campo dell’housing sociale, anche per definire modelli operativi integrati nei piani urbanistici con quote di alloggi dedicati alla locazione accessibile in edilizia convenzionata.

Di recente, è stato anche firmato l’accordo integrativo per il concordato tra la Cooperativa Abitare, Assoedilizia Associazione milanese, il sindacato inquilini Sunia e il Comune come soggetto garante, con cui Abitare metterà a disposizione dell’affitto a canone concordato una parte del suo patrimonio abitativo.

Fonte Adnkronos






Array ( )