24 June 2021

**Arte: la 'guerra' dei Basquiat rivali infiamma le aste di Christie's e Sotheby's**

New York, 9 mag. - (Adnkronos) - La "guerra dei Basquiat rivali", come è stata ribattezzata dalla stampa americana, è destinata ad infiammare le aste primaverile più attese, quelle di Sotheby's e di Christie's a New York che si terranno questa settimana. Sono infatti due opere di Jean-Michel Basquiat (1960-1988), pioniere del graffitismo americano, a cercare i nuovi record mondiali per il mercato dell'arte contemporanea.

Christie's martedì 11 maggio offrirà il monumentale dipinto "In This Case" del 1983, l'ultimo della serie dei "teschi", con una stima 50 milioni di dollari. Da 14 anni l'opera appartiene al collezionista italiano Giancarlo Giammetti, cofondatore del celebre marchio di moda Valentino, che l'aveva acquistata nel 2007 dalla galleria newyorchese Gagosian. In precedenza era stato venduto da Sotheby's nel novembre 2002 per 999.500 dollari: in quasi due decenni, l'attuale stima rappresenta un incredibile aumento del valore di 50 volte.

Mercoledì 12 maggio Sotheby's risponderà con "Versus Medici" (1982), stimato 35-55 milioni di dollari. Il dipinto fu eseguito da Basquiat subito dopo il suo primo viaggio in Italia del 1981. Conservata per 31 anni nella stessa collezione privata, l'opera ha fatto parte anche della collezione di Stephane Janssen, uno dei primi mecenati del writer che la comprò dal gallerista Larry Gagosian. "Versus Medici" è considerato un atto di coraggio, una sfida di Basquiat all'establishment artistico occidentale, un'opera in cui il giovane artista provocatoriamente arrivò a incoronarsi come successore della grande eredità del Rinascimento rappresentato dalla dinastia dei Medici. Eseguito su tre tele unite, "Versus Medici" sembra fare eco al formato delle pale d'altare rinascimentali e al tempo stesso sembra prendersi gioco del potere religioso e politico.

Fonte Adnkronos






Array ( )