15 June 2021

**Covid: Codacons, depositato ricorso a Tar contro chiusura locali senza spazi all'aperto** (2)

(Adnkronos) - Altro punto "controverso e privo di istruttoria riguarda il caso in cui si presentino avverse condizioni meteorologiche, come pioggia, vento, ecc. che potrebbero impedire di continuare il servizio all’esterno, come di fatto accaduto nei giorni scorsi. In tal caso, le 'cause di forza maggiore' dovrebbero poter consentire di proseguire il servizio all’interno dei locali, anche per evitare di dare un disservizio ai consumatori/utenti. Ma tale circostanza non e’ stata prevista dal governo con la conseguenza – assurda – che alcuni ristoranti sarebbero stati multati per aver fatto entrare nel locale i clienti”, spiega il movimento dei consumatori.

Il Codacons ha dunque chiesto al Tar "di annullare in parte i provvedimenti impugnati previa sospensione cautelare e adozione di misure cautelari, e in via subordinata di voler sollevare questione di legittimità costituzionale, previa delibazione della rilevanza e non manifesta infondatezza, nei confronti dell’art. 4 decreto-legge 22 aprile 2021 n. 52 per violazione degli artt. 2, 3, 24, 41, 113 Cost".

"Violazioni della Costituzione" che il Codacons ha sollevato anche nel secondo ricorso relativo al settore dei matrimoni, nel quale si rileva "una palese disparità di trattamento, in evidente violazione degli articoli 3 e 41 della Costituzione, laddove si predilige di aprire al pubblico le fiere e i parchi divertimento o anche la ristorazione negli esercizi pubblici e di contro si proroga il divieto degli eventi privati che, come ricordato dalle Regioni nelle proprie linee guida, possono essere ben svolti, in totale sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento del contagio al pari di quanto possa avvenire per i ristoranti e le altre attività consentite".

Fonte Adnkronos






Array ( )