25 June 2022

Isabel Garaña Corces, Spagna: gli arrivi dall’Italia tornano ai livelli pre-Covid

[ 0 ]

Tornano sui livelli pre-Covid gli arrivi dall’Italia verso la Spagna. “Già verso la fine dell’anno scorso, il trend ha cominciato a essere molto positivo”, ha raccontato la direttrice dell’Ente spagnolo del turismo a Milano, Isabel Garaña Corces, a margine della presentazione della nuova normativa sostenibile delle Baleari. Nonostante l’inversione di tendenza, il 2021 si è chiuso comunque lontano dai numeri del 2019, a circa il 33% delle quote raggiunte tre anni fa, quando gli arrivi tricolori nella destinazione iberica furono 4,5 milioni, per ricavi complessivi di 3,5 miliardi di euro: cifre che posizionavano la nostra Penisola al quarto posto tra i principali mercati incoming della Spagna.

L’ultimo mese di aprile, in concomitanza con la Pasqua, si è rivelato davvero brillante, con ben 9oo mila arrivi dall’Italia – ha proseguito Isabel Garaña Corces -. E per l’estate le stime sono altrettanto ottimistiche. Contiamo quindi di chiudere l’anno almeno sugli stessi livelli del 2019″.

Essendo il nostro Paese un mercato maturo per la Spagna, l’ente sta concentrando le proprie attività di promozione soprattutto sulle mete meno conosciute: “Possiamo contare su connessioni eccellenti, con ben 19 aeroporti italiani collegati a 22 scali spagnoli – ha concluso Isabel Garaña Corces -. Questo ci permette di focalizzarci anche sulle destinazioni secondarie. Al momento stiamo soprattutto puntando sul Nord del Paese, che è ben servito specialmente dall’Italia settentrionale. E’ così che mete come San Sebastian, Santander, Bilbao e l’intera Galizia cominciano a essere molto popolari tra gli italiani”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti