16 June 2019

Sciopero dei controllori di volo in Italia: il monito di Ectaa ed A4E

[ 0 ]

AtcE’ previsto per oggi, venerdì 11 gennaio, lo sciopero nazionale dei controllori di volo che si fermeranno dalle 13 alle 17. Le principali compagnie che operano sull’Italia hanno già annunciato le modifiche ai voli previste per la giornata. L’Enac ha pubblicato l’elenco dei voli garantiti a questo link

Ectaa, associazione europea di agenzie di viaggio e tour operator, insieme ad Airlines for Europe, prendono posizione segnalando come esista «un netto aumento della frequenza e della durata degli scioperi Atc in Europa, con 30 giorni di sciopero nel 2018 rispetto ai 24 giorni del 2017 – ha sottolineato Thomas Reynaert, managing director, Airlines for Europe (A4E) -. Questa è una tendenza che non può continuare – esortiamo i politici dei singoli Paesi e dell’Ue ad affrontare immediatamente la situazione. In gioco c’è la reputazione dell’intera aviazione europea».

 

«Riconosciamo il diritto di sciopero, ma questo non può andare a scapito dei viaggiatori in Europa – ha aggiunto  affermato Pawel Niewiadomski, presidente di Ectaa -. Ci uniamo ad A4E nell’appellarci ai governi nazionali ed europeo per affrontare le questioni con urgenza al fine di evitare continue interruzioni dei viaggi per i viaggiatori d’affari e i turisti».

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353745 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Federico Lucarelli legale di Fiavet nazionale e in rappresentanza dell'associazione degli adv ha partecipato all'audizione  dalla Commissione X della Camera dei deputati, in relazione al Disegno di legge C. 1698 “Delega al governo in materia di turismo”, promosso dal ministro del turismo Gian Marco Centinaio, per intervenire con Decreti delegati su aspetti nodali della normativa di settore, che rappresentando una risorsa chiave del Paese necessita della giusta attenzione e di un efficace rilancio. Fiavet ha evidenziato ai deputati l’importanza di due tematiche che rientrano nell’oggetto della delega. Da una parte la necessità, non più rinviabile, di adottare una riforma organica e completa delle professioni turistiche, tra cui la figura del direttore tecnico di agenzia di viaggi, essendo rimasta inattuata la previsione dell’art. 20 del Codice del Turismo del 2011, che ha lasciato un quadro normativo regionale datato e frammentario, oltre a causare una stasi degli esami di abilitazione dei nuovi direttori tecnici. Si rende quindi fondamentale l'emanazione della normativa che fissi i requisiti professionali uniformi a livello nazionale, previa intesa con la Conferenza permanente Stato–Regioni e provincie autonome Dall'altra l'improrogabile esigenza di mettere in atto concrete misure di contrasto a forme di abusivismo nel comparto dei viaggi organizzati, attraverso l’accoglimento dell’emendamento che chiede di potenziare e implementare il portale Infotrav, data base pubblico già esistente e che raccoglie tutte le agenzie di viaggio regolarmente abilitate ad esercitare sul territorio nazionale. Attraverso l’implementazione dello stesso, anche con i dati delle associazioni no-profit, che le regioni hanno abilitato a organizzare viaggi per i propri Associati, si verrebbe a creare un unico riferimento per tutti i soggetti legalmente operanti, ai quali si potrebbe assegnare un Codice identificativo nazionale (Cin), così come prevede lo stesso disegno di legge per il comparto ricettivo. Ciò consentirebbe alle Istituzioni e alle forze di polizia che vigilano e reprimono gli abusi nel settore di verificare, tramite i dati obbligatoriamente pubblicati dai soggetti operanti sui siti e-commerce, o dall’esame dei voucher e della documentazione consegnata alla clientela, l’esistenza del Cin. Uno strumento di grande deterrenza e di facile e immediato utilizzo per verifiche e controlli nei confronti di soggetti abusivi, che sottraggono ogni anno 800 milioni di fatturato al mercato agenziale. [post_title] => Fiavet in audizione al Parlamento. Obiettivi: riformare i direttori tecnici e l'abusivismo [post_date] => 2019-05-30T12:23:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218988000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353652 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Riteniamo l'azione avviata dall'Ectaa una presa di posizione che ci trova assolutamente allineati - ha dichiarato Ivana Jelinic, presidente Fiavet nazionale - dopo le diverse segnalazioni che la nostra associazione aveva condiviso a tutela degli agenti di viaggi sia con l'Antitrust che in sede giudiziaria». Questa la prima reazione di Fiavet nazionale dopo l'annuncio di venerdì scorso che confermava la presentazione da parte dell’Ectaa di una denuncia contro Iata all'autorità europea garante della concorrenza per violazione degli articoli 101 e 102 del trattato UE. Un segnale forte che segue anni di negoziati falliti per modernizzare il programma di distribuzione e renderlo più equilibrato. Costituzione di cartello tra imprese e abuso di posizione dominante. Sono queste le due ipotesi di reato che Ectaa individua nell’attività di Iata e che hanno indotto Ectaa a presentare ricorso presso l'Autorità europea per la concorrenza. «Un passo compiuto con responsabilità - ha dettoAlfredo Pezzani, componente Confturismo-Confcommercio del gruppo di lavoro trasporto aereo di Ectaa - , valutando tutte le possibili conseguenze, coscienti del fatto che si tratta di un atto dovuto nei confronti delle oltre 70.000 agenzie di viaggio che, tramite le rispettive organizzazioni nazionali, si riconoscono in Ectaa».   [post_title] => Fiavet: appoggiamo l'azione di Ectaa contro Iata davanti all'Antitrust [post_date] => 2019-05-29T13:39:44+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => antitrust [1] => ectaa [2] => fiavet-nazionale [3] => iata [4] => jelinic [5] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => antitrust [1] => Ectaa [2] => Fiavet nazionale [3] => iata [4] => Jelinic [5] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559137184000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353555 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Regione del Lago di Costanza è una destinazione che offre molto a chi viaggia con i bambini. Oltre al contatto immediato con la natura e i grandi spazi, a disposizione dei più piccoli ci sono numerose attività. La Bodensee Card Plus permette di acquistare, in una volta sola, il biglietto per 160 fra attrazioni e highlight del Lago di Costanza, distribuite fra la Germania, l’Austria, la Svizzera e il Principato del Liechtenstein. Nella card, che è valida a partire da tre giornate scelte nell’arco di sei mesi, sono incluse molte delle attrazioni più amate dai bambini, come ad esempio lo Zeppelin Museum a Friedrichshafen, l’Affenberg Salem o la cabinovia del monte Pfänder a Bregenz. La card di tre giorni ha un costo di 69 euro per gli adulti e di 41 euro per i ragazzi dai 6 ai 16 anni. I bambini fino a sei anni in compagnia di un adulto munito di card entrano gratuitamente.   [post_title] => Lago di Costanza, una regione a misura di bambini [post_date] => 2019-05-29T09:30:01+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559122201000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353345 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A Cuba, si sa, lo stato sovrintende le attività, anche commerciali, sebbene lasci sempre più spazio all’iniziativa privata. Per quel che riguarda la vendita al dettaglio delle merci, Caracol è un'entità di riferimento con presenza nei principali centri turistici cubani con prodotti di alta qualità, che ha permesso ad essa di divenire un punto di riferimento a livello nazionale. I suoi clienti principali sono i turisti e i prodotti del gruppo sono forniti ai negozi all’interno degli hotel e non solo. Un elemento distintivo all'interno di Caracol S.A, sono le sue 13 “Casas del Habano”, distribuite in sei province del paese: ogni negozio commercializza una gamma di prodotti delle migliori marche di tabacco riconosciute in tutto il mondo: Cohiba, Romeo e Julieta e Montecristo e così via. I clienti vengono attesi con un servizio molto professionale, che include una particolare attenzione e la garanzia di gustare il miglior tabacco del mondo, asseverato dal marchio di qualità statale. La Casa del Habano Partagas, situato nel cuore de la Habana vieja, ad esempio, ospita ogni anno i suoi clienti abituali e nuovi, che si uniscono per celebrare l'anniversario dell'istituzione attraverso l'incontro "Amici di Partagas": per diversi giorni, infatti, i fumatori e gli amanti di questa cultura vivono l'esperienza di godersi giornate nei campi di tabacco, lotterie, aste, il cui provento è donato al Sistema Sanitario Pubblico di Cuba. Altri prodotti che Caracol commercializza vanno dal rum ai souvenir, nei suoi quasi settecento negozi in tutto il paese. Artigianato, calzature e selleria, profumeria e cosmetici, Photoclub, gioiellerie, abbigliamento, nonché spazi dedicati interamente ai più piccoli fanno parte delle offerte della compagnia che commercializza anche marchi internazionali come Nike, Mango, Adidas, Giorgio Armani, Givenchy, Dior, Dolce & Gabbana, New Balance, Converse. [post_title] => I negozi Caracol: lo shopping garantito dallo Stato a Cuba [post_date] => 2019-05-28T09:36:01+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559036161000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353343 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Costituzione di cartello tra imprese e abuso di posizione dominante. Sono queste le due ipotesi di reato che Ectaa individua nell’attività di Iata, l’Associazione internazionale dei vettori aerei, alla quale aderiscono circa 290 compagnie aeree sviluppando oltre l’80% del traffico totale. Si configurerebbe quindi, se il Garante farà sue le posizioni del documento presentato questa mattina, l’infrazione degli articoli 101 e 102 del Trattato di funzionamento europeo. «Un passo compiuto con responsabilità, valutando tutte le possibili conseguenze, coscienti del fatto che si tratta di un atto dovuto nei confronti delle oltre 70.000 agenzie di viaggio che, tramite le rispettive organizzazioni nazionali, si riconoscono in Ectaa». Così Alfredo Pezzani di Fto, componente Confturismo-Confcommercio del gruppo di lavoro trasporto aereo di Ectaa, riassume il lavoro preparatorio svolto, che ha portato l’organizzazione a depositare, questa mattina, un esposto al Garante europeo della concorrenza. La parola passa ora all’Antitrust . «Ci auguriamo che le conclusioni arrivino presto e, soprattutto, che l’avvio del procedimento induca Iata ad aprire finalmente con il nostro mondo una interlocuzione degna di questo nome - spiega Pezzani -. La sequenza ininterrotta di decisioni prese unilateralmente in tema di procedure e regole, distribuzione delle responsabilità, gestione delle contestazioni ed altro ancora, alle quali Iata ci ha abituato in questi ultimi anni, è diventata incompatibile con lo stesso ruolo dell’agente di viaggio che, prima ancora di essere distributore dei servizi delle compagnie aeree, è colui al quale il cliente si affida per ricevere una consulenza qualificata e ritagliata sulle sue specifiche esigenze».   [post_title] => Ectaa presenta un esposto contro Iata al Garante europeo della concorrenza [post_date] => 2019-05-27T10:54:36+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => ectaa [1] => fto [2] => iata [3] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Ectaa [1] => fto [2] => iata [3] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558954476000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353092 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Viggo, l’unico operatore di terra all’aeroporto di Eindhoven, ha implementato Airport Management System di Sita, il fornitore globale di tecnologia per il trasporto aereo, per la gestione dello scalo, che è uno degli aeroporti regionali a maggior crescita in Europa e nel 2018 ha accolto circa 6,3 milioni di passeggeri su quasi 40mila voli. Il sistema di Sita consente un coordinamento efficiente delle operazioni, assicurando un monitoraggio continuo e tempestività di intervento sulla consegna e lo spostamento dei velivoli e sulle operazioni di rampa eseguite “lato volo” dalle compagnie aeree. Grazie a Airport Resource Manager il sistema consente inoltre di tracciare le attività di uno staff di oltre 500 persone. A beneficiare di questo aumento di efficienza saranno i passeggeri in transito nello scalo – che registra voli in partenza e in arrivo a distanza di pochi minuti – che potranno godersi un viaggio piacevole e senza intoppi. «Per operare alla massima efficienza è fondamentale - spiega Sergio Colella, Presidente Europa di Sita - che ogni aeroporto e ogni operatore di terra abbiano una visione globale in tempo reale di quello che sta accadendo in aeroporto. Il nostro Airport Management System fornisce questa visione: è per noi motivo di grande soddisfazione vedere come la nostra tecnologia supporti le attività di uno degli aeroporti più efficienti d’Europa». Dal 2020 la tecnologia di Sita sarà implementata anche all’Aeroporto di Lelystad, il nuovo aeroporto regionale dei Paesi Bassi, dove offrirà una soluzione di gestione scalabile in grado di supportare il modello adottato da Viggo per la gestione del personale di terra multitasking. Sitae Viggo lavorano insieme da molti anni; Viggo è stato il primo consulente con licenza di Airport Management System per altri clienti diSita. Grazie a questa proficua collaborazione, oggi la soluzione di Sita si combina con le conoscenze operative e l’esperienza di Viggo con il risultato di un’implementazione di successo, che fornisce ai clienti un controllo reale e un quadro generale delle operazioni giornaliere. [post_title] => Eindhoven, implementato l'airport management system di Sita [post_date] => 2019-05-24T09:04:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558688692000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352600 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Margò annuncia l’arrivo in agenzia del nuovo catalogo Guida ai Ristoranti 2019-2020: per chi alla scoperta dei luoghi vuole aggiungere anche il piacere di assaporare i gusti locali. Un monografico dedicato a uno dei tre super poteri del brand, Eat Around: la formula che attraverso l’acquisto di voucher (dagli 8 ai 16 euro, in base alla destinazione, dall’antipasto al dolce e con tanto di bevande incluse) permette di pranzare o cenare in locali tipici. Grazie alla formula Eat Around si potrà assaporare il piacere di pranzare e cenare ogni giorno in un ristorante diverso, sempre servito e coccolato, e scoprire i posti più tipici e caratteristici, selezionati dai controller Margò, che ogni anno scelgono i migliori ristoranti per garantire sempre la massima qualità. Con più di 500 ristoranti in tutto il mondo, la formula Eat Around copre la maggior parte delle destinazioni del marchio, tra cui Isole Greche, Dubai, Madagascar, Messico, Cuba, Canarie, Baleari, Malta, Croazia, Cipro, Portogallo e Italia (Marche e Romagna). Inoltre Margò propone altri due super poteri che si possono aggiungere alla propria vacanza: Night Out con ingressi gratuiti nelle discoteche di punta della destinazione e sconti per spettacoli e intrattenimenti serali, per non perdersi mai il meglio della nightlife locale; e Destination Card: extra sconti e promozioni per negozi, bar, discoteche, musei, parchi tematici, escursioni, noleggi auto e moto, festival ed eventi speciali.         [post_title] => Margò: con la nuova "guida ai ristoranti" alla scoperta dei gusti locali [post_date] => 2019-05-21T09:17:35+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558430255000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352605 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Royal Air Maroc sta finalizzando le operazioni di trasferimento dei suoi voli verso il nuovo Terminal 1 dell'aeroporto internazionale Mohammed V di Casablanca, che sarà interamente dedicato alla compagnia di bandiera e ad alcuni vettori partner. Tra le novità, un nuovo processo di check-in self-service darà il benvenuto ai passeggeri che potranno svolgere in piena autonomia tutte le operazioni di registrazione: scelta dei posti, stampa delle carte d’imbarco, pesatura, controllo e stampa delle ricevute del bagaglio. Una nuova area transiti sarà dotata di tre chioschi self-service e undici banchi check-in per ridurre i tempi di attesa ed assistere al meglio i clienti Ram. E’ stato introdotto un nuovo sistema automatico di smistamento bagagli con una capacità di 7200 PC all'ora, servizio che posiziona l'hub di Casablanca ai più alti standard internazionali in termini di gestione dei bagagli. Una nuova vip lounge accoglierà i clienti business e maggiori servizi e nuove comodità verranno offerti ai viaggiatori nell’attesa del loro volo. Un’attenzione particolare anche per i più piccoli che portanno divertirsi in una sala dedicata completamente al gioco. I clienti business avranno così la possibilità di accedere ad entrambe le sale vip del Terminal 1 e 2. I minori non accompagnati verranno ospitati in uno spazio innovativo dove potranno trovare diversi servizi a loro dedicati, una nuova area di ristorazione e molte attività adatte alle loro età. Una nuova biglietteria facilmente accessibile sarà al servizio dei nostri clienti. Infatti è stata progettata inoltre un'area e-services con desktop self-service per migliorare l'esperienza del cliente e ridurre i tempi di attesa delle agenzie.   [post_title] => Ram trasloca al nuovo T1 di Casablanca: più servizi per i passeggeri [post_date] => 2019-05-21T08:45:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558428348000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352603 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alitalia ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi ai propri passeggeri causati dallo sciopero di 24 ore del settore del trasporto aereo proclamato da alcune sigle sindacali per oggi, martedì 21 maggio. La compagnia è stata infatti costretta a cancellare circa la metà dei voli, sia nazionali che internazionali, previsti per oggi, oltre ad alcuni collegamenti nella serata di ieri 20 maggio e nella prima mattina di mercoledì 22 maggio. Sul sito di Alitalia è disponibile la lista dei collegamenti cancellati. Opereranno invece regolarmente i voli del 21 maggio nelle fasce garantite dalle 7:00 alle 10:00 e dalle 18:00 alle 21:00. Il piano straordinario prevede l’impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, con l’obiettivo di riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni sui primi voli disponibili in giornata: si prevede che il 60% dei passeggeri riesca a viaggiare nella stessa giornata del 21 maggio. La Compagnia invita tutti i passeggeri che hanno acquistato un biglietto per volare fino al 22 maggio, a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito Alitalia.com, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio dove è stato acquistato il biglietto. Sul sito Alitalia.com sono inoltre pubblicate informazioni sulle modalità di riprotezione che prevedono il rimborso del biglietto o la possibilità di cambiare il proprio volo senza alcuna penale fino al 28 maggio. Per ulteriori informazioni e assistenza è possibile contattare il call center della compagnia. [post_title] => Alitalia: piano straordinario per contenere i disagi dello sciopero [post_date] => 2019-05-21T08:00:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558425638000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti