18 December 2017

Ryanair, si dimette il responsabile operativo (e della gestione piloti)

[ 0 ]
Ryanair, Hickey

E’ Michael Hickey la prima testa a cadere in casa Ryanair, dopo il caos delle scorse settimane con migliaia di voli tagliati e centinaia di migliaia di viaggiatori rimasti a terra. Hickey, il responsabile operativo della compagnia aerea e quindi anche della gestione di piloti e del personale di terra, si è dimesso e lascerà la società entro tre settimane.

La low cost ha già cominciato la caccia al successore, chiamato al difficile compito di rimettere in equilibrio le operazioni facendo dimenticare alla clientela questo drammatico autunno del 2017. «Sarà difficile rimpiazzarlo» ha dichiarato l’ad Michael O’Leary, secondo quanto riporta la stampa irlandese, ricordando il contributo dato da Hickey nei quasi 30 anni trascorsi in Ryanair (era responsabile operativo dal 2014), compagnia che praticamente ha visto nascere. Hickey manterrà una consulenza temporanea per completare alcuni progetti ai quali stava lavorando, come il contratto pluriennale per la manutenzione degli aerei e i nuovi hangar in programma negli aeroporti di Siviglia e Madrid.

La complicata ricostruzione della forza lavoro, dopo le fuoriuscite dei dipendenti attratti dai contratti più favorevoli delle altre compagnie, sta intanto procedendo con l’assunzione di 32 nuovi piloti. Di pari passo, però, vanno avanti anche le procedure nei vari Paesi relative a eventuali sanzioni per la compagnia. In Italia è fissato per mercoledì 11 l’incontro tra Vito Riggio, presidente Enac, e la Commissionetrasporti della Camera, per aggiornare il Parlamento sui disagi derivanti dalla cancellazione dei voli Ryanair.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti