26 July 2017

French Blue, sfida francese sul lungo raggio low cost

[ 0 ]

Si chiama French Blue la prima sfida francese in campo low cost sul lungo raggio. La compagnia, che appartiene al Gruppo Dubreuil, già proprietario di Air Caraibes, aprirà i primi voli il prossimo settembre sulla rotta verso la Repubblica Dominicana (Punta Cana). Il primo A330 del vettore sta prendendo forma all’interno della linea di assemblaggio finale di Airbus di Tolosa. French Blue garantirà anche una serie di voli per conto di Air Caraibes verso Santo Domingo e Port-au-Prince, Haiti: questi collegamenti saranno operati con Airbus A330 da 378 posti, di cui 350 in classe economica e 28 in classe premium. Tre i livelli di tariffa proposti: una di “base” per i passeggeri che non hanno bagaglio da stiva (un bagaglio di 12 chili è consentito a bordo, i pasti saranno opzionali), una tariffa “Smart Basiq Plus” che comprende un bagaglio 23 chili in stiva, pasti e scelta del posto a bordo e infine una tariffa premium che include due bagagli e diverse altre facilities. Nei piani di French Blue ci sono anche rotte verso l’oceano Indiano: a partire dal maggio del 2017 il vettore collegherà Parigi a La Réunion (potenzialmente anche a Mauritius, se verranno rilasciati i diritti di traffico), una rotta questa che vede già la presenza di quattro compagnie (Air France, Air Austral, Corsair e XL Airways) e per la quale French Blue anticipa tariffe inferiori di almeno il 10% rispetto a quelle praticate dai competitor. Sulle rotte verso l’oceano Indiano il vettore utilizzerà due Airbus A350: «L’A330 sarà posizionato sulle tratta da 9 ore di volo, l’A350 su quelle da 13», ha dichiarato Muriel Assouline, direttore generale di French Blue. L’A350 avrà 415 posti e sarà sempre configurato con due classi di servizio. Attualmente il gruppo Dubreuil opera già con una flotta costituita esclusivamente da aeromobili Airbus che include cinque A330.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti